Le Mans Series a Gorizia

Forse qualcuno non rimarrà impressionato dalle cifre, 21 partecipanti non sono poi in assoluto una cifra da capogiro, ma se teniamo conto che le gare si svolgono il mercoledì sera, anzi notte perché è normale finire ben dopo la mezzanotte, e che in regione gli slottisti, pur numerosi, non sono centinaia, allora il tutto assume una dimensione un po’ diversa.

IMMAGINE NON RECUPERABILE

I modelli sono basati, come detto, sul telaio HRS, questo consente di vedere in pista un discreto numero di carrozzerie diverse, di vari produttori, tutte comunque di modelli che hanno partecipato alla 24 ore di Le Mans o alle Le Mans Series degli ultimi 10 anni.

IMMAGINE NON RECUPERABILE

Sono permessi i banchini off-set e le sospensioni, poi, a seconda della categoria scelta, si possono usare i banchini in-line oppure side-winder. I motori sono limitati a una lista definita e vengono verificati d’ufficio a fine gara (ma è consigliato farli verificare anche prima, a scanso di sorprese). Le gomme, infine, sono le Slot.it siliconiche, fornite in parco chiuso: non saranno le gomme migliori del mondo, ma sono ancora il miglior compromesso per questa particolare formula di gara.

IMMAGINE NON RECUPERABILE

Altro punto interessante è la formazione delle squadre: due piloti sorteggiati la sera stessa della gara, unico limite è che le coppie devono essere diverse ad ogni gara, pena la squalifica, ma questa regola può venir disattesa nelle ultime gare di campionato ad insindacabile giudizio dell’organizzatore (nonché padrone di casa) Antonio, autentico “conducator” dell’attività del GoSlot.
Dal fatto che le squadre siano “a sorpresa” e che quasi tutti possiedano una macchina propria, se non più di una, ne consegue che alcune squadre possano anche “noleggiare” ad altri una macchina competitiva a chi magari non ne dispone proprio o ha dei problemi con il proprio mezzo, questo contribuisce a mischiare ancor di più le carte in tavola ma anche a livellare verso l’alto il livello tecnico.

IMMAGINE NON RECUPERABILE

Il risultato di tutto questo bailamme sono gare combattute fino all’ultimo secondo e classifiche molto corte che normalmente si risolvono all’ultima gara. “Classifiche” al plurale perché oltre alla classifica generale ci sono quelle per categoria: ogni pilota, infatti, può decidere di puntare a una certa categoria e qui potrebbero nascere dei conflitti d’interesse tra piloti sorteggiati nella stessa squadra ma che puntano a categorie diverse, finora però non ci sono mai stati problemi, a dimostrazione che conta più il divertimento e la partecipazione che non la classifica.

IMMAGINE NON RECUPERABILE

Ma, insomma, chi ha vinto? Be’, anche questa l’ha vinta il “solito” Dapretto in coppia con Gizzi, con l’Audi di quest’ultimo, con un distacco di 2 giri e spiccioli sul secondo equipaggio e gli altri a distanze ancor più risicate.

IMMAGINE NON RECUPERABILE

Si legge ogni tanto di formule nuove, alternative per attirare nuovi appassionati e non allontanare quelli vecchi: questa è qualcosa più di una proposta, è una realtà ormai consolidata, che richiede però un po’ di fiducia reciproca e di buon senso, oltre al gusto per la competizione.

2 commenti su “Le Mans Series a Gorizia

  1. Ehi Lucio,te l’ho detto e te lo confermo:Là nel Friuli, siete…AVANTI!!
    Ciao
    Marco

I commenti per questo articolo sono chiusi.