Chaparral 2E – Racer

Solo pochi anni fa, mai si sarebbe pensato che un modello slot prodotto in serie potesse raggiungere un tale livello di perfezione modellistica, se non compromettendo il buon funzionamento su una pista elettrica. Poi è arrivata la Racer e ha cominciato a stupirci con macchine da perderci la testa.

Ogni nuovo modello che esce ha sempre qualche cosa in più, l’appassionato collezionista trova particolari che neanche i modelli statici hanno e, grazie al telaio di plastica e alla meccanica Slot.it, le Racer in pista funzionano di gran lunga meglio di tante case multinazionali blasonate.

L’ultima nata è la Chaparral 2E n.65 di P. Hill – CanAm 1966 Canadian Grand Prix Mosport (cod. RCR43)

La carrozzeria è in resina leggera mentre il telaio è in plastica, come sono in plastica parecchi particolari come l’alettone, che in pista non reggerebbero agli urti.

Grande uso di fotoincisioni per riprodurre i particolari più fini: radiatori, ganci cofano ecc.

Il motore è un’opera d’arte, pensate che i tromboncini sono in alluminio montati sulla testata singolarmente.

Silenziosa, precisa, assetto perfetto, in pista stupisce ancora di più, guidarla è un piacere e un’emozione che poche altre auto sanno dare.

Riguardo

Moto, Auto, Kart e Slot Car

11 commenti su “Chaparral 2E – Racer

  1. Giacomo,
    come al solito sei troppo pudico e non ci fai vedere cosa si nasconde sotto, ma, da quello che mi hanno detto, se l’alettone “altino” pesa poco (e non si rompe….) promette prestazioni in linea per il Classic: MA VE LO IMMAGINATE MARCO “SLOTZILLA” BELLADONNA ??????????

    ;-)))

    Emilio

    • Io l’ho provata ieri a Soragna, dopo che Giacomo ha fatto le foto, assumendomi la responsabilità di eventuali rotture. Ovvio che non ho potuto rischiare più di tanto, ma la macchina completamente di scatola, salvo il magnete, è stupefacente. Nella gara del Milano Trophy giravo onestamente in 20.0. Con la Chappy 2E Racer solo con carrozzeria e banchino svitati, con le sue altissime gomme neppure tornite (ripeto: tutto di scatola!), ho staccato 21.5 e avrei potuto osare di più nel veloce… ma dopo il primo capottamento ho tirato i remi in barca, lasciando un bel margine nel pulsante. Così com’è è bellissima e veloce; per correre, appena sarà fatta in resina leggera, con un assetto più ribassato… slurp.

  2. Fantastica!!!

    Ma davvero pensate che possa competere con le Classic prodotte da Slot.it e Nsr ?

    Ciao. Jack

  3. NON E’ POSSIBILE!!!
    Mi dispiace Maurizio e Salvatore per i vostri gioielli,ma con questo CAPOLAVORO ASSOLUTO sono disposto comunque ad arrivare ultimo degli ultimi.
    Una sola domanda: comprando una dozzina di alettoni di ricambio c’è lo sconto?
    Ahahahahahhah!!!
    Ragazzi della Racer,che devo dirvi?? Vi ho già detto tutto di persona più e più volte. GRAZIE!!
    P.S. notare le decals COX, uno dei più grandi e storici costruttori della storia dello slot.All’epoca la sponsorizzazione di questo marchio,portò diversi soldi nelle casse della Chaparral e fu utile anche per pagare lo “stipendio” a Phil Hill che non era proprio un pilota da 4 soldi.
    Marco

    • Guarda, se vuoi la mia opinione non arriverai ultimo, perlomeno non per colpa della macchina… acccetto scommesse purché di limitata entità 🙂

      Ciao
      Maurizio

  4. Certo…
    Se fosse come dice Maurizio, che non è proprio uno slottista qualsiasi e non ha un interesse primario a spingere questo modello, l’anno prossimo potremmo assistere a campionati classic che definire eccitanti mi sembra riduttivo.
    Ford NSR
    Alfa Slot It
    Ferrari Slot It
    Chaparral Racer
    tutte insieme in griglia saranno un vero e proprio spettacolo!!!
    Per finire tre domandine semplici semplici:
    Ma il motore è chiaramente messo sidewinder, vero?
    Quando la carrozzeria ultraleggera?
    E per finire… quanto costerà in versione ultraleggera?

    Attendo trepidante…
    Alibaba

    • Beh….. se la carrozzeria sarà più leggera = meno materiale = meno costo………..
      NO ?!?!?!?!?!?!?!?!?!?

      X Slotzilla: facciamo un sotto-campionato “Classic-Chaparral” ?????
      ;-)))

      Emilio

      • Non fare il ligure!!!
        AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

        A Napoli si dice:
        A’ mana megglie stà dint’è guantare!
        (Una mano meno tirata fa da manichino a chi fabbrica i guanti)
        AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

        Vabbè, comunque, quanto costerà??????
        Perchè campani o liguri che si sia, è una curiosità importante!

        Alibaba

      • Emilio ,parli con un JimHall-dipendente.
        E me lo chiedi pure?????
        Ahahahahahah!!!

  5. Seguo con vero piacere i simpatici commenti…entusiasmo…e tanta inesauribile protensione al divenire, avide aspettative e sogni…anch’io sono uno dei vostri. (lo penso e spero, e mi sento già presuntuosamente onorato, intanto da quasi 40 anni, quando posso, Vi frequento)
    Ma…cari amici la magnifica Chaparral, supremo esercizio di tecnica anche nella realtà
    …Non è la sola Racer ad avere il telaio Slot.it (sinonimo di potenziale competitività e sfida al tuning-up !!)….
    Avanzini nel 2005 vinse con una Ferrari Racer, e allora si usava pure il motore Fly!
    Mi prenderete…per il… in giro se Vi confido di passare, di tanto, in tanto, in compiaciuta rassegna la lista modelli omologati del “regolamento Classic Ansi”?: li ho tutti in quasi tutte le livree…e non mi dite che anche gran parte di Voi non li avete, …accumulati man mano che gli anni passavano, magari senza ammetterlo nemmeno a Voi stessi…(una macchinina… una volta ogni tanto…che c’è di male?)
    Ed il fatto che la sopracitata lista di omologazione, viva e sopravviva a noi stessi, che al contrario, abbiamo pedissequamente avvallato l’equazione novità=competività e l’aforisma: o competitività o morte!!, il fatto che ciononostante sopravviva, dicevo, mi fa stimare immensamente “la commissione” mi rassicura circa il sopravvivere della “cultura” e mi fa sperare.
    Un pò di coraggio, un pò più di riflessione, un pò più di ricerca, e di tanto in tanto, lasciamo che uno di noi raccolga la sfida ( e speriamo non la sf…) atavica emergendo dal gruppo dei competitivi monomarca…E magari, un giorno anche un bel variopinto “garone” a tutta lista di omologazione!!
    Un affettuoso augurio a tutti, quasi un anagramma, e che lo slot VIVA

I commenti per questo articolo sono chiusi.