L’Audi Slot.it ”reloaded” con il ”Flat-R”

Come già scritto, gli stampi di questo modello sono tutti nuovi: per la carrozzeria i passaruota sono più ampi e la larghezza è aumentata, correzione necessaria per compensare i limiti dello stampo precedente, la forma generale dà una sensazione più grintosa dell’insieme, ma tutto questo è già stato dettagliatamente descritto da Giacomo.

Nonostante alcune semplificazioni, la riproduzione modellistica è sempre mantenuta ad alto livello, in piena filosofia Slot.it .

 Il telaio, anche lui tutto nuovo, non solo per la possibilità di montare il banchino AW, è più sottile e flessibile.

Una nota particolare, che è un pò una mia “fissazione”, va al foro della sede del pick-up,  estremamente preciso: ciò permette sempre un movimento libero dello stesso, ma evita fastidiosi giochi laterali e vibrazioni che possono causare una discontinua aderenza dei contatti striscianti sulle bandelle portacorrente, pur creando qualche difficoltà nella rimozione del pick-up dal telaio, per cui si dovrà avere cura e pazienza onde evitare danni.

 Ma, appunto, tutto il lavoro di “reloading” è effettivamente motivato dalla possibilità di poter montare un “cassa-lunga” con trasmissione AW, impossibile sui modelli che riproducono carrozzerie basse nella zona del retrotreno, come l’Audi R8.

Per questo motivo, Slot.it ha realizzato un motore più basso di quasi 2,5 mm., che dichiara comunque una coppia massima inferiore ai vari motoroni cassa-lunga più in uso nel GT.

L’abbassamento del baricentro che questo motore “Flat” consente non è da poco: non dimentichiamo che i cassa lunga in uso nel GT hanno una bella coppia, una abbondante trazione magnetica sulle bandelle, ma contribuiscono ad alzare il baricentro complessivo del modello, a scapito della stabilità.

 

Adottando il kit apposito con banchino off-set, il passaruota dal lato della corona, che, per la riproduzione modellistica, inevitabilmente si abbassa verso l’interno, comporta il limite della larghezza della gomma, oltre a richiedere una corona dedicata e che sfiora l’interno del passaruota, già appositamente svasato.

 Per la prova, oltre alla verifica della prestazione del nuovo motore “Flat”, voglio fare un paragone tra il nuovo motore disposto AW, un Boxer in linea e la potenziale concorrente Mc Laren AW, già stra-collaudata e capace di prestazioni-limite di riferimento sulla nostra pista.

Volendo usare la stessa gomma posteriore per tutte le prove, una P4 da 20,3 mm. per evitare spanciate sulle bandelle della nostra pista, adotto banchini off-set in tutti i modelli e configurazioni, anche se preciso che, con il Flat, usando un banchino normale, si possono usare gomme più basse (18,5 / 19 mm.) con il vantaggio di avere meno interferenza con il pignone e la possibilità di usare una gomma più larga.

Effettivamente, questa configurazione si dimostra valida per riuscire a stare nella carreggiata di 65 mm. pur con una gomma larga 12,5 mm.

 Non uso alcuna sospensione, rivelatasi ininfluente sulla nostra pista, ma lascio il banchino leggermente libero: tranquillizzo tutti, visti i passati con la Nissan, che sia il basculaggio del banchino che quello della carrozzeria mi risultano ottimi senza particolari interventi, segno che gli stampi sono stati fatti con una corretta tolleranza.

 La carrozzeria dell’Audi di scatola pesa 21 grammi, sostituisco il pilota di serie con uno dedicato in lexan ed arrivo a 18,3 grammi.

Via i cerchi anteriori da 17 per quelli piccoli da 16 , montando gomme ribassate, e arrivo ad un’altezza di 17 mm.

 Per l’Audi con il Flat uso un rapporto 12/26, che a detta di Maurizio Ferrari potrebbe essere troppo lungo, ed una piombatura “standard”, ovvero poco sotto l’assale anteriore ed ai lati del motore.

Il motore è praticamente nuovo e non ha fatto particolari rodaggi, se non una breve “pulizia volante”.

 Ultimamente la pista, con le temperature in aumento, non consente più prestazioni da record dato che è diventata più scivolosa (l’olio "molla"), ma il modello scende comunque sotto i 10” con una certa regolarità.

Siamo a 9” 94 con facilità, sul dritto e nello scatto non è strabiliante, ma nel misto e nelle curve è molto facile e pulito.

Non c’è il minimo accenno ad impuntamenti o impennate, per cui…….. ME LA GIOCO!!!!

Levo prima il peso anteriore, e scendo a 9” 88 , e poi quelli sui fianchi:

9” 61 !!!!!!!

Girare con un GT senza pesi sulla nostra pista vi assicuro che è cosa rara!!!

Aggiungo un piccolo peso sul banchino davanti al motore perché il modello è diventato leggermente esuberante, i tempi non cambiano, ma almeno è più facile da portare in curva.

 Provo a vedere se accorciando i rapporti miglioro lo scatto, anche se la frenata va già bene:

provo prima 11/25 : è corto.

Poi 11/24: va meglio , ma i tempi sono saliti di circa un decimo rispetto al 9” 61; scatta meglio, ma sul dritto si pianta e nel misto è più nervosa ( ri-piombo?????? ).

 E’ il momento del paragone con la Mc Laren, modello con un Boxer rapportato 12/26 e le P4 precedentemente usate e che questo inverno ha segnato tempi di riferimento.

La prima sensazione è che c’è senza dubbio più potenza, ma è veramente difficile da tenere in pista nelle condizioni attuali, dove un piccolo errore in staccata causa “botti” rilevanti…..

Comunque, con un po’ di concentrazione e guida pulita riesco a girare in 9” 76 , ma la regolarità dell’Audi con il Flat era altra cosa.

 

Per curiosità, provo l’Audi con Boxer in linea off-set e 10/24, sempre con le P4,

Il motore ha molta trazione magnetica, ma, essendo in linea, si deve evitare di uscire dalla traiettoria “pulita”.

Comunque, il tempo è ottimo, 9” 78 , segno che l’Audi nel complesso è buona.

 

In conclusione, l’Audi mi è sembrata di base sostanzialmente superiore alla Mc Laren, il “Flat-R” è meno potente rispetto al Boxer, ma ha buona trazione magnetica (peccato non avere la strumentazione, ma Maurizio Ferrari mi dice essere più o meno quanto il Boxer) ed un peso più basso, oltre che inferiore, consentendo una maggior velocità nel misto ed in entrata ed uscita dalle curve.

Va anche detto che l’unica cosa in comune erano le gomme posteriori, mentre i motori delle tre configurazioni erano diversi, per cui i riscontri cronometrici sono indicativi, ma quello che conta sono state le impressioni di guida.

Preciso anche che la pista, più scivolosa rispetto ad altri tempi, predilige telai più morbidi, quale quello dell’Audi, e piombamenti limitati, non essendoci segni di impuntamenti.

 Emilio    

Riguardo

BICI, AUTO, MOTO E.... SLOT

21 commenti su “L’Audi Slot.it ”reloaded” con il ”Flat-R”

    • Hai ragione.
      La gomma della foto non è quella della prova, ma quella dei primi giri, quando stavo ancora verificando alcune cose.
      Questa centrifugava troppo e, visto che ho dovuto usare il banchino off-set per i confronti del test, toccava il passaruota dal lato della corona.
      A parte, appunto, la modalità della prova, lo sviluppo lo farò con il banchino normale, così da usare gomme basse.
      C’è da fare anche qualche verifica sul tipo di corona da usare perchè credo che si riesca, con i dovuti aggiustamenti, utilizzare le corone AW normali al fine di poter tranquillamente utilizzare gomme posteriori larghe e simmetricamente centrate rispetto al telaio.

      Emilio

      • Ciao Emilio, per esperienza passata ti posso dire che il banchino normale non ti permetterà mai di avere lo stesso effetto magnetico di quello offset perchè se con quest’ultimo si utilizzano gomme di diametro 19,7/8 con quello normale per avere le stesse condizioni dovresti avere gomme con 2mm in meno di diametro, quindi 17,7/8 secondo me inutilizzabili.

        Per quanto riguarda la corona normale difficilmente riuscirai a fare qualcosa di diverso dalla versione std Audi perchè la corona per l’audi inizialmente era una corona normale spostata all’esterno di 1,4mm perchè deve obbligatoriamente stare all’interno del passaruota.
        Protandola in fuori succede però che la distanza tra l’assale e l’albero motore si riduce a causa della configurazione AW e bisogna per forza ridurre il diametro della corona se utilizzi un banchino offset ed anche del pignone (passando da 6,5 a 6mm di diamtero) col banchino normale.

        Io non sono affatto convinto che per andare forte in GT occorre per forza una gomma larga, ci vuole una gomma che tenga il giusto, la miglior gomma da utilizzare in GT su polistil è la Ninco 20,5×11,5 fatta a palloncino e rifilata a filo cerchio nella spalla interna per utilizzarla su Audi.

        Queste sono le mie esperienze, se pensi che ci sia una strada nuova percorribile fammelo sapere che magari ci lavoriamo insieme.

        Un saluto
        Claudio

        • Ciao Claudio,

          bisogna considerare che la nostra pista ha bisogno di qualche sistemazione delle bandelle, soprattutto le 5° che abbiamo messo dopo gli ultimi lavori sono decisamente rialzate rispetto al resto.
          Nella prova considera che anche con le P4 da 20,3 (le Ninco come dici ultimamente scivolano sul fondo, probabilmente il nostro olio molla con il caldo) qualche spanciata c’era, per cui con gomma buona da 18,5 o giù di lì e banchino normale credo si andrebbe meglio .
          Per la corona, l’unica interferenza significativa c’era tra il grano della brugola della corona, ho provato a mettere “a tavolino” una normale con spessori per portarla più in fuori e non mi sembra tocchi l’interno del passaruota.
          Stasera provo, comunque, con il banchino normale e con la corona normale , per cui si riuscirebbe lo stesso a mettere una gomma larga.
          E’ vero che tante volte i bordi della gomma si possono rifilare almeno da una parte e l’importante è avere una giusta ed efficace larghezza del battistrada effettivo.

          Emilio

        • Premetto che non ho ancora avuto l’occasione di provare l’Audi in pista, la sto verniciando.

          Ho montato il banchino offset con il motore Flat sul telaio e ho notato che la carrozzeria tocca la parte superiore del motore lato attacco fili, e non bascula.

          Ho provato anche a mettere diversi tipi di cerchi e gomme (senza provarla in pista), e mi sembra che poi facciano la fine di qulle della foto (si tagliano).

          Voi che avete già provato l’Audi quali vanno meglio ?

          Ciao ciao.

          • Purtroppo i cinesi costano poco ma fanno un pò quello che gli pare.

            La prima serie delle R8 Reloaded ha infatti gli appoggi tra carrozzeria e telaio troppo corti e ciò fa si che il telaio si incassi nella carrozzeria per circa 0,5 mm mangiandosi buona parte del gioco che era stato lasciato tra parte superiore fiancata e motore.

            Abbiamo modificato una carrozzeria con gli appoggi fatti a mano della giusta lunghezza ed abbiamo inviato al produttore sia le foto che le misure affinchè provvedesse alla modifica.

            Nel periodo degli italiani ci è arrivata una carrozzeria modificata come da nostre richieste, l’abbiamo provata la settimana scorsa ed andava tutto bene, anzi per lasciare ancora maggior spazio tra motore e carrozzeria verranno realizzati dei bassorilievi triangolari che non sono altro che la proiezione del profilo del motore nella parte alta della carrozzeria.

            Nei prossimi giorni sarà in vendita il Flat-6R che è quello utilizzato nei test da Emilio, ha un potere magnetico simile al Boxer ed una coppia che a detta di Maurizio è 2/3 rispetto a quella del Boxer e 22k giri.

            Al momento è il massimo che si è riusciti a fare per attenere l’omologazione e fornire l’Audi di un motore abbastanza prestante per chi vuole testarla o utilizzarla fino alla fine dell’anno nelle gare GT ANSI o al Club.

            Maurizio ha qualche idea in merito all’aumento di coppia, ma occorrono una serie di test e successive campionature che se daranno i risultati sperati costituiranno la produzione da omologare entro Gennaio 2009 in tempo utile per essere utilizzata ai C.I. dell’anno prossimo.

            Per quanto riguarda le gomme fate attenzione che la macchina è stata fatta per l’offset, quindi in questa configurazione la ruota è centrata col passaruota posteriore, se si utilizza il banchino std la ruota si abbassa automaticamente di 1mm e se il diametro è grande le due punte inferiori del passaruota quando la carrozzeria bascula rigano la gomma (così come 10 anni fa).

            Da quello che ho visto la macchina per lavorare bene deve avere la carrozzeria abbastanza svitata sia all’anteriore che al posteriore per permettere al telaio di torcere e di far lavorare a dovere le feritoie poste dietro alle ruote posteriori.

            Stiamo comunque studiando una sospensione a molla che permetta alla R8 di girare anche con la carrozzeria abbastanza tirata al posteriore.

            Al momento è tutto, prendete confidenza col mezzo e godetevi l’inserimento in curva…

            Un saluto
            Claudio

          • Indipendentemente dal fatto che il telaio entra nella carrozzeria più di quanto dovrebbe, le ruote P5 20×11 montate su cerchi 15*8 entrano correttamente e non si rigano. Più o meno è la dimensione massima della gomma.

            Le prove fatte indicano che la macchina funziona molto bene con un assetto del tipo: banco offset, cerchi Slot.it 15*8 mozzo corto (ad esempio quelli in magnesio o quelli in alluminio che verranno commercializzati da questa settimana-l’importante è che abbiano il mozzo corto, di 1.5mm) e gomme 20*11 di dimensioni tipo P5 Slot.it.

            Le prove fatte da Emilio, al di là del Flat-6 R, in vendita da questa settimana, sono state effettuate con una macchina del tutto standard, senza i cambiamenti alla carrozzeria che permetteranno un migliore basculamento del motore. I tempi dimostrano che comunque la macchina non ne soffre troppo…
            Per le modifiche alla carrozzerie, se ne riparlerà comunque dopo l’estate.

            Saluti
            Maurizio

          • Ciao, sto preparando anche io la mia Audi reloaded e noto che una volta montato il tutto, per non fare toccare gomma e pignone ottengo una larghezza “fuorilegge”. Forse qualcuno ha un suggerimento da darmi…

  1. In comnclusione si è capito che la macchina così com’è non va bene, bisogna aspettare i cerchi nuovi (aspettiamo).

    Ma per la carrozzeria che tocca il motore e non bascula cosa faccio ? La butto (battuta) e aspetto quella nuova.

    Meglio ancora se mi fate vedere qualche foto della modifica la faccio anch’io.

    Photobucket [s131.photobucket.com]
    Questa è la configurazione con corona Flat, cerchi originale e gomme P5 20×11

    Photobucket [s131.photobucket.com]
    Questa è sempre con corona Flat ma con cerchi in magnesio e gomma P5 20×11; se avvicino il cercio la gomma tocca il pignone e la gomma esce ugualmente.

    • I cerchi nuovi sono esattamente uguali a quelli in magnesio, solo che sono in alluminio.
      Nella foto usi il cerchio 17*10 ?
      Io la macchina, l’ultima volta che ho provato, tre giorni fa, l’ho assemblata come dicevo sopra, 15.8*8+gommaP5 20×11, e non ho avuto problemi di gomma.
      Per il resto, è vero che la carrozzeria dovrebbe essere 0.5mm più in alto, da progetto, ma la macchina provata da Emilio è completamente standard, e proprio da buttare via non è…

      • No il cerchio è 17×8 sipa 18 mg.

        Per la carrozza ho scritto (battuta).
        Certo che non la butto la modifico.

        • Scusami, mi sono sbagliato. La domanda doveva essere: Usi il cerchio 17*8? Perché il mio suggerimento è di usare la 20*11 con cerchio 15.8*8 (quello piccolo). Comunque tutto chiaro.

          Sì, avevo letto che era uno scherzo, era chiaro, non sono stato chiaro io semmai…

          ciao
          Maurizio

  2. Photobucket [smg.photobucket.com]

    Questa è la configurazione che ho provato ieri sera (chiedo scusa se la foto non è bellissima…..).
    Pur usando una corona AW normale , la parte dentata toccava leggermente l’interno della carrozzeria, ma dopo pochi giri il rumore è sparito.
    Ho usato solo pochi distanziali (3 da 0,1 mm.) e ho potuto tirare in dentro il pignone , lasciando spazio alla gomma Ninco da 18,5 mm. larga e rispettando la carreggiata da 65 mm.

    Posso assicurare che mi ha dato delle soddisfazioni.

    Emilio

    • Ho montato stasera il flat con l’apposito banchino off set ma non ingrana per niente bene……..tra il pignone e la corona c’è troppo gioco! corona flat e pignone 6,5

      • Prova con le corone AW normali , non quelle apposta per l’Audi, usando spessori per evitare anche che la parte dentata della corona tocchi con l’interno della carrozzeria.

        Per come dici, credo dovrai estrarre di più il pignone, a scapito della larghezza della gomma.

        Emilio

        • Mi sembra tecnicamente una soluzione sbagliata uscire così tanto il pignone!
          1° perchè da quello che ho visto ne devi uscire mezzo e poi mettere lo spessore tra corona e boccola,se mantieni la corona sempre allo stesso posto puoi uscire quanto vuoi il pignone ma rimane sempre gioco!
          2° Mi sembra difficile che,uscendolo(il pignone) così tanto rimanga perfettamente allineato all’assale.
          Secondo me andavano fatte leggermente più grandi le corone o i pignoni!

          • Infatti, se usi il banchino normale e le corone AW normali, che sono più grandi di diametro, secondo me non hai problemi.

            Emilio

          • Io invece non vorrei avere problemi con il banchino flat e le corone flat! che senso ha farli e poi avere prblemi??????????

          • Bah…. non per altro, ma se metti su il tutto come dalla ultima foto che ho inviato problemi non dovresti averne, anzi!

            Al limite….. risparmi una corona “per Flat”……
            ;-))

            Emilio

I commenti per questo articolo sono chiusi.