Mondiale ISRA – Soragna

Corretti in pista, educati ai box, estremamente organizzati per quanto riguarda i turni di proda, le code per salire in pedana e il turno di commissario. Appena finiscono il turno di guida si fiondano a fare il commissario, se entro 10-15 secondi non sono in posizione si beccano un cartellino giallo dal direttore di corsa.

Aver passato tre giorni in mezzo a tanti stranieri è stato molto emozionante, ci si rende conto di essere proprio ad un mondiale.

L’Ayrton Senna di Soragna è stato messo a dura prova, gestire circa 80 stranieri che parlano solo inglese non è stata una passeggiata. Per fortuna con la loro simpatia le “slottine” hanno dato una gran mano, iscrizioni, informazioni… distrazioni, sono state veramente grandi.

Sara – Deylin – Eleonora – Elisa

Super preso il nostro Paco (potete ben capire) responsabile settore grande serie dell’ANSI, che si è trovato in un mondo di metallo.

La bella e simpaticissima Deylin (è fuori come un balcone) sempre pronta alla battuta e a soddisfare le numerose richieste dei piloti per farsi immortalare al suo fianco.
E’ stato interessante sotto tutti i punti di vista conoscere anche i grandi dello slot mondiale, a partire dai direttori di gara Andy Wasserman e Ernie Mossetti.

Il primo di New York e il secondo dal Canada

Luiz Bernardino (GUGU) Red Fox dal Brasile, recorman del numero di giri senza uscire sulla mitica Blue King (1000 e oltre, non ricordo bene).

Charlie Gooding (inglese) presidente dell’ISRA

Il Campione del Mondo F1 2005 Paolo Trigilio… si trova a suo agio solo sul podio… ogniuno ha le sue manie

Niente male anche la biondina al seguito dei Russi

Pietro Castricone a colloquio col gigante Andy Wasserman

Molto impegnati anche come organizzatori Paolo Niccolai e Guido Santarelli

Paco, Rizzi e Montiglio

Io e Niccolai abbiamo molto chiacchierato in questi tre giorni, grande uomo a cui tutti noi dovremmo prendere consiglio.

Tutone Senior e Junior

Ringrazio Eleonora che ha scattato numerose delle foto che avete visto.

L’apertura ufficiale dei Mondiali con il banchetto a base di Parmigiano Regiano e Prosciutto di Parma.

Se avete una serata libera e volete vedere (al di la che le macchine che vengono usate vi piacciano o meno) qualche cosa di diverso dal nostro modo di correre, per tutta la settimana i piloti del mondiale sono a Soragna.

Riguardo

Moto, Auto, Kart e Slot Car

18 commenti su “Mondiale ISRA – Soragna

  1. I MONDIALI in Italia… Fantastico ! Ragazzi che missili, bellissima esperienza da ripetere, gente simpatica ed organizzazione super ci siamo proprio divertiti anche come beginners… !!! Complimenti a tutti e speriamo nei risultati nostri piloti.

    ciao a tutti
    paul

    • Buona mattina Italia,
      È possibile inviare i risultati della corsa della squadra affinchè tutto veda.

      Acclamazioni Kev

      • Ah… cosa può combinare un traduttore automatico…

        Posso unirmi ai complimenti generali?
        Sono con Voi solo con il cuore… purtroppo!!

        Faccio anche il tifoso:
        Forza ragazzi!!!
        Tenete alto lo Slot italiano!!!

        Alibabà

  2. Complimenti come sempre per la chiarezza e la completezza dei tuoi articoli e delle tue foto!!!
    Ciao e in bocca al lupo ai nostri!!!!!
    Andrea Lucisano “Il Cavallino Sanremo”

  3. Quando c’è da bere e mangiare Azzafumy è sempre in prima fila!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. Grazie a tutti, partecipanti e organizzatori!
    Un Mondiale davvero con la M Maiuscola in tutto e per tutto!

    Grazie di cuore!

    Non potete immaginare come mi sento in questi giorni :-((( Sempre peggio :-((( Passerà :-(((
    Stanotte poi… (capirete solo a risultati pubblicati…)

    L’ultimo mio mondiale risale a cinque lunghissimi anni fa, sulla stessa pista.
    Solo a vedere le foto mi salgono i battiti.
    Mannaggia a me mannaggia!!!!

    In bocca al lupo a tutti gli Italiani

  5. Complimenti ai portacolori ITALIANI nella gara 1/24 Team Production per gli ottimi piazzamenti.
    I risultati sono sul sito del mondiale.

    Ciao da Alessandro

    • La coppia Castricone e Santarelli si stavano giocando la prima posizione quando il motore ha cominciato a fare i capricci.
      La loro macchina sembrava la Ferrari domenica, in rettifilo usciva una scia di fumo molto spettacolare.
      Si sono dovuti fermare 4-5 volte nelle ultime 2 manches.
      Peccato, dai tempi li vedevo favoriti.
      Ottima la terza posizione di Trigilio-Niccolai.

      Le notizie che arrivano dalla pista per la F1, d’hanno numerosi Italiani in finale, tocchiamoci i maroni e speriamo.

    • Forza Trigilio Campeone del mundo!

      CONGRATULATIONS to my great friend Paolo Trigilio for winning the world championship of Formula One today!!

      From Rob Lees

    • Emilio coniglio !!! solo i grandi hanno il coraggio di mettersi in gioco.. hahahahahahahahahah

      ciao paul

  6. Aspettiamo il resoconto della gara da qualche volenteroso, anche per meglio interpretare i risultati pubblicati:
    ad esempio i giri totali sono computati sommando i giri percorsi in 1 ora di gara + i giri percorsi nel minuto di qualifica.
    Solo nella gara produzione a squadre la griglia di partenza viene composta non in base al tempo sul giro ma in base ai giri percorsi in 1 minuto.

    Conosco solo ciò che è capitato alla coppia Castricone-Santarelli: dopo aver ottenuto la pole position (in 1 minuto hanno rifilato mezzo giro ai secondi in qualifica) erano saldamente in testa con addirittura 16 giri di vantaggio a 2 corsie dalla fine, quando il motore (di merda) fornito uguale per tutti ha smesso di andare, proprio come quello di Shumacher domenica… mannaggia….

    Peccato perchè questa è l’unica categoria nella quale si potrebbe davvero vedere “il manico”, dato che motore e ruote vengono forniti uguali per tutti (tipo ANSI Classic).
    Purtroppo molto spesso il risultato è condizionato dallo scarso rendimento dei motori, che non durano nemmeno 1 ora… è da anni che predico di non usare indotti con 50 gradi di anticipo, del tutto inutili e deleteri per gare simili… ma invano…
    Peccato davvero!

    • Salva a proposito dei motori noi ne avevamo uno che anche a detta di piero non frenava ed eravamo costretti a mollare a metà rettilineo… Peccato perchè il motore delle prove andava benissimo. comunque devo dire è stata una bellissima esperienza (almeno adesso possiamo vagamente preparare le auto)

      ciao paul

I commenti per questo articolo sono chiusi.