In pista con la Mosler MT 900 NSR

Presentata al recente salone di Norimberga, il modello si presenta molto grintoso, per dirla tutta, mi sarei aspettato di vedere, visto lo scopo corsaiolo per cui questo modello è stato progettato, una carrozzeria stile ProSlot, Fly racing o Spirit Racing, invece mi sono trovato tra le mani una macchina molto bella e ben fatta, non ancora completa nei particolari ma sicuramente un modello anche da collezionare.

Lo stampo della carrozzeria è curato in modo particolare, prese d’aria e feritoie per l’uscita del calore non sono simulate ma reali, anche le più sottili. Le parti vetrate e i vetri dei fari combaciano perfettamente con la carrozzeria che poggia interamente sul pianale, al momento mancano ancora l’alettone posteriore e gli interni.
La sua commercializzazione, prevista per Natale, è stata posticipata perché l’interno, inizialmente previsto in Lexan è stato sostituito con un più appropriato interno in plastica, che consente una maggiore dovizia di particolari, giovando a tutto l’insieme del modello.
Rispetto alla macchina vera, la Mosler NSR è leggermente più bassa e più larga, secondo i canoni slottistici, questo le garantiscono competitività e grinta fuori dal comune.

Il telaio ha il supporto motore separato fissato con 3 viti, una anteriore e due laterali. Il motore è montato trasversalmente, è un side winder leggermente angolato.
Anteriormente il pianale fuoriesce dalla carrozzeria fungendo da spoiler, mentre posteriormente curva verso l’alto creando la battuta della carrozzeria. Guardandola da dietro con i fari tondi, richiama molto la Corvette da cui, fra le altre cose, deriva questa macchina.

In pista la Mosler è bassissima, grazie al PK praticamente incassato, lo spoiler anteriore sfiora la pista. La prima impressione che ho avuto provandola è stata quella di una macchina molto stabile sull’anteriore, è “piantata per terra”, anche volendo strafare concede parecchi errori di guida.
In generale il comportamento è ottimo, ti dà subito una bella sensazione di sicurezza, bastano pochi giri per prendere confidenza.

Non ci resta che aspettare il modello definitivo per verificarne realmente la competitività e confrontarla con altri modelli della stessa categoria. Per il momento la strada intrapresa dalla NSR ci sembra azzeccata.

Riguardo

Moto, Auto, Kart e Slot Car

35 commenti su “In pista con la Mosler MT 900 NSR

    • Commercializzata???? hai voglia di scherzare, Noviello entusiasta della macchina organizzativa del campionato mondiale ISRA e di quello italiano non la vende, la regala a tutti!

      • più che sotto l’albero sarebbe meglio dentro un uovo di pasqua, o no boss?
        è talmente bella che stavo meditando una conversione alla “Grande Serie”, dico bene giacomo? 😉

        piero

        • non faresti male visto che come prestazioni in pista ormai siamo a livello di un produzione 1/32 con in più tutti i vantaggi della Grande Serie!

          • beh si, come prestazioni ci stiamo quasi…nel tempo che ci metti tu a fare un rettilineo, forse con un produzione 1/32 faccio un giro completo eheheheh….ma la finisci!!!!!!
            al massimo la mia conversione era dettata da “tutti i vantaggi della Grande Serie”! Un giorno, quando i miei occhi saranno in grado di vederli (i vantaggi), la mia conversione sarà definitiva….

            anyway complimenti per la mosler ke è troppo incazzata e troppo tamarra!!! (tamarra in senso positivo ovviamente!)

            a domenica

          • Alibabà, domenica ci vediamo a Sulmona, c’è la seconda prova del C.I. sulla Prekoka, vieni a trovarci.

    • Penso che quanto detto da Salvatore a proposito della poca differenza prestazionale tra la Mosler e un modello “Produzione” non sia, del tutto, una semplice battuta. Con la recente grossa evoluzione a livello di gomme e con i motori più performanti che ci sono in commercio, si possono allestire piccole bombe che ti fanno proprio divertire. Salvatore ha vissuto con noi dello Slot Club “Carli 19” la bella avventura di una gara “grande produzione” senza limiti (specialmente) a livello di motorizzazioni, ebbene, secondo me, è stata questa esperienza che gli ha suggerito la sua affermazione di cui sopra.
      Ciao, Sergio

      P.s.- A Labaro abbiamo visto girare la Mosler con uno Shark 30K e con un King 38K. La realtà è che questa macchina sopporta benissimo tali motorizzazioni senza la minima sbavatura.

      • io sono convintissimo del fatto ke salvatore non intendesse fare una battuta (e dentro di me so anche cosa lo spinge a dire queste cose), e non metto in dubbio che ci si possa divertire e anche tanto con le piccole bombe che dici tu, però non è proprio il caso di paragonare le prestazioni tra le 2 categorie. se vogliamo parlare del divertimento nella guida o nel gareggiare con macchine che si vedono….ok, però è impossibile, anke per problemi oggettivi, ipotizzare un qualsiasi tipo di confronto, nemmeno tra la massima espressione della Grande Serie (la GT o le Bombe di Labaro) e l’ultima carretta dello Slot Racing (il produzione 1/32 che tu pensa a livello di camp.italiano è stato mandato in pensione)

        in ogni caso la moslerNSR mi sembra proprio un bel macchinino e sono contento che non soffra nemmeno un King 38K…..salvatore è un “grande”, quando ci si mette, ma ha un solo drammatico e imbarazzante problema: PARLA! ehehhe

        ciao
        pie

        • Amici!amici! Vi pregooo! non ci buttiamo in inutili diatribe,il Salvo sa meglio di chiunque altro che non si paragona una Panda con una Ferrari Enzo e Monica Bellucci con Anna Mazzamauro(la collega di Fantozzi)!ahahahahahah!!!!!!!!
          Ciao
          Marco

          • “PARLO” :-)))

            in questo caso la Mosler NSR è bella come Monica Bellucci e va come la Ferrari Enzo costando meno di una Panda ahahahahahhahhaah

            nb x Piero
            scherzi a parte sarei curioso di provare, oltre alla Mosler che già so come va…. anche un produzione 1/32, quello che appunto non si usa più ormai; ovviamente sulla stessa pista in plastica ninco, perchè sono sicuro che il produzione lì soffrirebbe, essendo la pista sconnessa rispetto ad una in legno (dove non ci sarebbe confronto alcuno)
            nb2 sempre x piero
            a domenicaaaaaaaaaaaaaaaaa

          • Si potrebbe fare una sfida come fece Villeneuve con la sua Ferrari F1 contro un caccia.

            Pista Ninco, stesso motore e stesse gomme per vedere quale macchina ha il telaio migliore. Si potrebbe partire da motorizzazioni tipo ANSI (lente), per aumentare di mano in mano arrivando a motori da 30/40 mila giri. Sarebbe bello vedere i risultati.

            Lorenzo

          • Provereste la moto di Valentino Rossi su una pista di Cross?
            ahahahahah!
            Facciamo così:Pista in legno e auto come dice Lorenzo poi vinca il migliore, ahahahahah!!!!
            Comunque ha ragione Salvatore la Mosler è proprio come la Bellucci.Bella assai!
            Ciao
            Marco

          • Non ora, ma un giorno (molto presto) ci troveremo da qualche parte e faremo insieme tutte le prove, proprio una vera sfida!
            Spero di coinvolgere Giacomo per le foto ed altro, sarebbe davvero molto bello, una sfida incrociata, plastica-legno, chissà cosa ne uscirà fuori …. :-))

          • Marco, (azzo Piero, uno che si chiama Marco!!!!!!) si potrebbe provare su tutte e due i tipi di pista…..se il telaio produzione soffre le piste sconnesse io lo leggo come un limite.

            Vai che “la sfida” prende corpo!!!!!!

          • vabè sto perdendo la speranza di farvi ragionare…un modello Slot Racing su una pista Grande Serie è limitato come una Ferrari nata per viaggiare a 350 all’ora a 5cm da terra alla Dakar.
            …e cmq il problema principale, più che le sconnessioni che non credo diano troppi problemi, è l’alimentazione.

            se proprio si deve fare questa sfida che almeno la macchinina cammini, ma per camminare si deve rifare l’impianto elettrico della pista, quindi…..la sfida non si può fare

            quando avremo la pista del mondiale montata da voi, vedremo cosa si può fare per inventarci una mezza sfida……così siete contenti!

            ciao marco!
            pie

          • Perchè Lorenzo sei sorpreso da uno che si chiama Marco?
            Comunque ,se ricordi ,la settimana scorsa abbiamo fatto a Soragna una batteria assieme in GT io te ed Azzafumy, e mentre voi due facevate autoscontro fino alla tua distruzione,io mi divertivo pazzamente a guidare il giocattolino Dallara.Il che vuol dire che amo le piste elettriche in genere.
            Però non vuol dire che tutto ciò che ha una fessura in mezzo è Slot.Altrimenti qui davanti sono appena passate due pezzi di “Slot” da far paura!More e slanciate ahahahahaha!!!!!!!
            Ciao
            Marco

          • aaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhh (in tono lamentoso)
            vedo che qui si vaneggia alla grande! ma a quanto pare, visto ke abbiamo tutti tempo da perdere, lanciamoci in questa improbabile conversazione.
            non mi meraviglio tanto di MARCO fallini, che non ha esperienze di Slot Racing, ma di salvatore “PARLANTE” sì!

            vediamo un po’: secondo voi è più veloce una ferrari F1 oppure una panda fiat 4×4? non so
            perkè, ma mi verrebbe da dire la ferrari.
            ora se andiamo a fare il rally dei mille laghi, salvatore su ferrari F1 248 nr5, MARCO su
            ferrari F1 248 nr6 (ahi voi ma nn sono più nr1 e nr2) e io su una panda fiat 4×4 sponsorizzata pino castricone, credo ke vi beccate come minimo un’oretta per ogni prova speciale, se vi dice bene, e questo non perchè sappia portare la macchina meglio di voi…anzi tutt’altro.
            quindi io vinco il rally dei mille laghi e voi avete la macchina più veloce….bah scherzi della natura!

            ora la pista ninco è fatta per la Grande Serie e non per lo Slot Racing. il pickup che usiamo noi non entra nello slot che risulta poco profondo, la “bandella è sopra il piano della pista e i nostri telai, notoriamente in materiale metallico conduttore, andrebbero isolati e dovremmo usare gomme spropositatamente alte, i raggi di curvatura sono troppo piccoli e poi per far camminare i nostri motori (alcuni X12 arrivano anche a 150 mila giri)
            noi abbiamo una alimentazione (sulla precoka) di 1000 Ah (e non mi sono scappati degli zeri
            aggiuntivi) e 4 carica batterie da 35A l’uno.

            IMMAGINANDO pure di poter risolvere questi problemi senza snaturare troppo le prestazioni di
            un produzione 1/32 (impossibile), vi sembra un confronto proponibile?
            magari vincerebbe la mosler nsr, ma la macchina più veloce resterebbe il produzione 1/32 (che, pace all’anima sua, cmq non si vede in pista da un bel po’)

            NOTA: scontata la vittoria Panda Vs Ferrari al 1000 laghi, cmq molto meno la vittoria Mosler NSR Vs Prod32 su ninco.

            x salvatore
            domenica, se riesci a venire a sulmona, porta la mosler che intanto la proviamo sulla precoka (su una pista di legno può girare anche una Grande Serie. non è detto che sia adattissima, ma almeno parte…e non possiamo fare il contrario e cioè Slot Racing su ninco. una panda può girare a Monza, ma una ferrari F1 non parte al RAC perkè resta nel fango)

            x lorenzo meglio conosciuto come MARCO
            con 30/40 mila giri di motore, il telaio di un prod32 nemmeno lo smuovi! prima di vedere i risultati, sarebbe il caso che tu riuscissi a vedere la macchina quando ti passa vicino! ehehehehehhe

            ciao cari, “purtroppo” compagni di squadra

            piero

          • Che c’è? Si lanciano sfide?
            Piero ha già detto tutto, urge soluzione.
            Salvatore mi raccomando, domenica porta una Mosler col 38000 e le gomme di spugna intanto.

          • Ehilà cos’è sta confusione?
            Marco è Marco,Lorenzo è Lorenzo e così via.
            A parte i vaneggiamenti,perfavore non confondiamo le cose, e lasciamo da parte la fantascienza. Mozart non è come i Metallica, però fanno musica tutti e due.Impossibile il confronto.Guardate che comicio a puntualizzare, come dico al Vrslot: siamo due associazioni unite, Lo slot club(metallo)Il giocattoli club(plastica)ahahahahahahaha!!!!!!!
            Marco(quello originale) Slottista plasticaro dal 1962 e metallaro dal 1966,chissà se fra un pò mi pagano la pensione?ahahahaha!!!!!

          • ….secondo me una macchina Grande Serie ha tanto da guadagnare su una pista in legno per Slot Racing. Superfice perfetta e gommata (e quindi le macchine non si accartocciano ogni volta che acceleri) e in più corrente a iosa!
            insomma questa sfida parte male! ehehehhe
            noi vi mettiamo in condizione di andare più forte rispetto alla norma e noi invece manco riusciremo a partire su una pista in plastica per la Grande Serie…..vabè vedremo!!!!

            ciao cari!

            marco

          • La pista in legno per Slot racing dice tutto da sola, è racing, è come il Mugello o Monza, un bilardo, serve per fare le corse racing o no?
            La pista in plastica per la Grande Serie va bene per la plastica, difficilmente per le Racing, anzi per niente.
            Sarebbe come portare le F1 in autostrada, non mi sembra teatro giusto. In fondo lo slot si è basato e basa le sue radici e la sua tradizione sul racing che è pressochè invariato e di sicuro non cambierà tanto facilmente. Poi i vantaggi li hai già detti tutti, bella, liscia, tanta corrente, gomme da non pasticciare, motore a iosa. Il problema è che se porti una makkina grande serie..in una pista per il Racing, andrà talmente meglio rispettoad una pista in plastica da far venire brutte idee.
            Dopo avergli fatto mangiare il filetto, prova a poi fargli mangiare la fettina…

          • Io comunque ho un produzione 1/32 nuovo nuovo e Domenica sono a Sulmona: Avanti con il cronometro!!!!!!!

  1. Come ha anticipato Giacomo le ulteriori “varianti in corso d’opera” (interno, vetrina) hanno fatto slittare ancora il debutto sul mercato.

    Inoltre per proteggere tutti, distributori, negozi, clienti, abbiamo saggiamente deciso che spediremo in tutto il mondo LO STESSO GIORNO (la metà delle quantità richieste altrimenti usciremmo davvero a natale 2006 :-))… sarà tipo bomba atomica!!!

    Data realistica 26 aprile 2006 quindi per ora mettetevi l’anima in pace 🙂

  2. Vi segnalo (non lo sapevo nemmeno io…) che sul sito http://www.slotcars.it c’è una galleria immagini dedicata alle novità di Norimberga, nella quale ci sono i 4 argomenti più importanti:
    dal 13 febbraio (ieri) NSR Mosler
    dal 5 febbraio Ninco Digitale
    dal 13 febbraio Scalextric sport
    dal 4 febbraio Slot.it

    Vi dico solo che la galleria relativa alla Mosler NSR non solo è stata la più visitata, ma ha surclassato le altre!!!
    3 volte le visite rispetto alla galleria Slot.it
    4 volte le visite rispetto alla galleria Ninco
    10 volte le visite rispetto alla galleria Scalextric
    !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    tutto questo in 1 solo giorno!!!!!!

    • Mo adesso non ce la meniamo troppo!!!!
      Manco fossero fatte a mano una per una con la scritta “Passed”…. o si!?!

      Ma i trucioli dei cerchi ce li spaccerai per fotoincisioni?

      Bella Salva, fai come con il maiale, non si butta via niente.
      Poi ci accordiamo per l’idea che ti ho dato

      • Falegnameeeeeeeeeeeee

        fatte a mano no ma montate interamente presso la NSR si!
        ovviamente saranno ultracontrollate una ad una, non so se metteremo anche la scritta da te tanto amata “Passed” :-))))))))))))))
        però hai capito bene che puntiamo sulla qualità del prodotto.

        i trucioli dei cerchi non si vedranno perchè ci saranno gli inserti in plastica bbs ahahahahahahhahaahahahhhaha

        in effetti i trucioli potrebbero simulare il ferodo che rimane nei cerchi sulle macchine vere!!!!!!!!

        ok, quanto vuoi di “diritti” per l’idea????
        mi fai chiamare da mimmo martinez???????
        ihihihihihiihihi

        • ULTRACONTROLLATE UNA AD UNA !!!!!!
          Che spettacolo……….
          Io lo faccio con le donne, te con le macchinine!!!!!!!

          Speriamo che vada piu forte della Dallara altrimenti sono ca..i tuoi ………..

          Ti tocca correrci in tutte le maniereeeeeeeee!!!!!!!

          P.S. vieni il 26 a Prato che ti gonfiamo???!!!???!!!!

    • Non è vero, la galleria piu’ visitata è stata quella dedicata allo “slot stand” di Rocco Siffredi, finalmente lo slot Hot dog Hard anche per le donne.

  3. Quando l’ho vista a Roma ho avuto una lieta sorpresa : Salvatore aveva recepito il mio suggerimento di mesi addietro e praticato un foro da 5 mm nel telaio, appena dietro all’assale anteriore

    Questo permette di montare immediatamente il LED del decoder Scalextric Digital, ma anche…. di metterci la guida speciale per la mia pista Xlot ! 🙂

    Beppe

    • odio i decoder……. le partite della roma le vado a vedere al bar con mio figlio….
      comunque è vero, quel buco che si vede non è una presa d’aria per il telaio o un effetto “venturi”…

      • Beppelavanga pensava che il buco servisse a dell’altro……………appena l’ha visto ha detto:”Proprio della mia misura!!!!!”

        • Come hai fatto a sentire quello che ho detto? stavi origliando? stai attenta che ce lo dico a Paco.

I commenti per questo articolo sono chiusi.