6 giugno 2004 – Bordeaux “4 Meeting Internazionale Vintage”

Ma andiamo con ordine e vediamo cos’è successo in questa 4. Edizione del Meeting di Bordeaux. Si sono presentati i rappresentanti di Inghilterra, Scozia, Germania, Spagna, USA, Francia e Italia per un totale di 48 piloti. Il tema di quest’anno era Vetture Sport e GT antecedenti il 1968.
Le prove iniziano già il venerdì pomeriggio sulle 2 piste del club: una Carrera 6 corsie per le 1/32 e una 8 corsie in legno (tipo Blue King) con curve leggermente sopraelevate per le 1/24.
La preparazione delle nostre macchine comincia molti mesi prima cercando di sfruttare l’esperienza delle edizioni precedenti. Quindi abbiamo già un’idea di massima di quali gomme, motori, carrozzerie e telai impiegare, ma solo dopo che si è scesi in pista per le prime prove ci si rende conto della bontà dei propri modelli. In alcuni casi è necessario cambiare motore, provare un rapporto più lungo, giocare la carta di gomme diverse dalle solite. Tutto questo lo si scopre solo sul posto in quanto le 2 piste hanno un fondo molto particolare (scarso grip) e un’alimentazione diversa dai nostri standard.
Il sabato pomeriggio ha inizio il Concorso di Presentazione, ovvero le votazioni per l’estetica e la tecnica costruttiva da parte di tutti i partecipanti. Abbiamo notato che la tendenza generale è sempre più quella di fare macchine bellissime ricavate da modelli statici o resine che a mio avviso poco hanno a che fare con lo spirito dello slot anni ’60. In questo modo alcuni nostri modelli 1/24 non hanno ottenuto buone votazioni perché con gomme giudicate troppo basse e carrozzerie in acetato (peraltro originali degli anni ’60 a differenza delle resine di costruzione attuale).
In ogni caso nel Concorso ci siamo difesi molto bene ottenendo in 1/32 un ottimo 2° posto con Bruno Novarese (Lola Can-Am della Monogram) e 3° con Ezio Scisco (Chaparral 2C). Anche in 1/24 non ci possiamo lamentare con il 2° posto per Scisco (Cheeta Spyder della Cox) e Maurizio Primo (Chevy Corvette su meccanica Dynamic).
La domenica mattina sul presto iniziano le gare vere e qui passiamo all’attacco: nell’1/32 i primi tre posti sono rispettivamente di Scisco, Novarese e Uliana, mentre Primo resta attardato a causa della rottura del telaio. La somma dei punti del Concorso e della gara vedono così in perfetta parità Scisco e Novarese: La vittoria assoluta viene assegnata a quest’ultimo, per il miglior piazzamento nel Concorso.
Si passa poi nel pomeriggio all’1/24 e la musica non cambia: 1° Novarese, 3° Uliana, 4° Scisco e 5° Primo. Solo il francese Clavier riesce a inserirsi al 2° posto, mentre tutti gli altri devono accontentarsi di piazzamenti più modesti.
La classifica per somma di punti è ancora più favorevole ai nostri colori con un podio tutto giallo/blu (i colori dell’ECA) composto da Scisco, Primo e Novarese. Seguono le premiazioni con tanto di podio, mega-coppe e inno nazionale.
Un complimento grandissimo a tutta l’organizzazione del Club di Bordeaux per la cura messa nei dettagli come la borsa scambio, il rettilineo dragster (lungo 30 metri), la vendita all’asta, la tavola calda, le T Shirt ricordo, il poster, il vino (ovviamente Bordeaux…). Un ringraziamento particolare al presidente Samy Beraha che per tre giorni ci ha pazientemente ospitato e sopportato.
Mi auguro vivamente che nella prossima edizione possa aumentare la presenza italiana, perché chi non ha mai partecipato non si rende conto di cosa si perde!

Un saluto a tutti da Franco Uliana,

Descrizione foto allegate:
1 – pista in legno 1/24 a 8 corsie
2 – pista carrera 1/32 a 6 corsie
3 – finale gara 1/24
4 – i 4 modelli 1/32 italiani
5 – vincitore del concorso 1/24 Samy Beraha
6 – le premiazioni
7 – la Cheeta di Scisco (1° in 1/24) davanti alla Ferrari Can Am di Uliana

7 commenti su “6 giugno 2004 – Bordeaux “4 Meeting Internazionale Vintage”

  1. Complimenti per le vostre auto bellissime e per la vostra passione infinita!!!!!

    Grazie da parte di tutto lo slot Italiano.
    Fallini Lorenzo.

  2. che meraviglia.
    è veramente bello poter leggere queste cose.
    complimenti alla squadra…..

    • Anche io sono socio ECA!
      E quando l’ECA si mobilita ti combina un’ ECAtombe!
      D’altronde un pilota come me!

      • Feciteme sto piacere ….
        … tu si socio un po di tutto … altro che bandiera ECA.

        BEPPAZZO DEI MIEI CO…..

  3. Sono senza parole, complimenti.
    Una passione veramente enorme la vostra, un anno intero per la preparazione delle auto , documentazione, ricerca e scambio materiale, verniciature particolareggiate….
    PS, a me piace di piu la Ferrari di Franco rispetto alla Cheetah., sembra cattivissima.
    PS : vorrei partecipare ma gli impegni non sempre lo permettono . Prima o poi …

  4. Siamo veramente andati bene …….come sempre…….e ci siamo divertiti !
    Se qualche appassionato di Veteran vuole aggregarsi e preparare un modello competitivo per Bordeaux si metta in contatto per ricevere utili consigli!!!!

I commenti per questo articolo sono chiusi.