Lo slot sul New York Times

D’altra parte dobbiamo notare che se un quotidiano così autorevole dedica un bel articolo allo slot forse qualche motivo valido ci sarà: che lo slot non sia cosa così infantile come tanti credono?
se qualcuno vorrà tradurlo più correttamente di quanto possa fare io, farà cosa certamente gradita
ciaoLucio

clicca qua

1 commento su “Lo slot sul New York Times

  1. hehe ! in america lo slot piu seguito e’ proprio l’HO.
    Ed essendo le ditte americane votate al profitto, pubblicizzare un hobby sul giornale piu’ letto d’america comprando una paginata con un articolo adatto mi sembra il minimo da fare.
    E poi in america e’ molto seguito il metallo, con varianti bizzarre come le Midget, i Dragster, Stock car, Can Am, se guardate i siti americani per lo slot scoprirete che e’ un mezzo delirio, corrono con qualunque cosa in qualunque scala, forse sono piu’ avanti degli spagnoli !!!.
    In italia invece tutto quello per cui non centra il pallone non merita che poco margine, forse la nostra categoria di hobbysti e’ addirittura piu’ bistrattata dei costruttori di velieri. Se uno ha la stazione termini in mansarda e’ un esaltato, a noi ci danno dei bambinoni per un 8 con la parabolica… ma vi pare ?

    Speriamo che le ditte italiane tengano vivo l’interesse commerciale, convincano i commercianti di giocattoli ad uscire dal tunnel dei bambocci e della PS2, e facciano in modo che questo hobby si espanda ancora come nei mitici anni 60 – 70 quando almeno un circolo in citta’ aveva la pista delle macchinine !!!!!

I commenti per questo articolo sono chiusi.