Cerchi con tecnologia brevettata

Dopo aver studiato e lavorato per “capire” il comportamento delle gomme siamo riusciti a realizzare quello che nessuno era mai riuscito a fare!

Migliore aderenza nelle curve e minore attrito nei rettilinei.

Fino ad ieri sono stati utilizzati cerchioni con canale centrale rialzato lungo tutta la loro circonferenza esterna. Tutti i pneumatici in commercio utilizzati con questo tipo di cerchioni presentano una scanalatura circonferenziale interna che permette al pneumatico stesso di adattarsi al profilo del cerchio tradizionale.

Durante dei test abbiamo rilevato che è possibile aumentare l’aderenza se s’inserisce una cavità d’aria tra il pneumatico ed il cerchio. Quest’effetto di maggiore aderenza e quindi tenuta di strada della macchina è ancora più evidente all’aumento della temperatura del pneumatico stesso.

Grazie al fatto che il copertone non aderisce con tutta la superficie del battistrada al cerchione, la ruota, per effetto della forza centrifuga, si dilata notevolmente riducendo di conseguenza l’attrito nel rettilineo con ovvio aumento della velocità pura.

Attualmente per ottenere una cavità d’aria tra il pneumatico ed il cerchione lungo tutta la loro circonferenza qualche stregone, o furbo, incide l’interno del pneumatico in modo che questo non aderisca al cerchione.
Per ottenere ciò è necessario effettuare una lavorazione accurata del pneumatico, ad esempio con opportune mole o altri attrezzi non sempre disponibili all’appassionato medio.

Di qui la necessità di creare speciali cerchi che prevedano già al loro interno una cavità d’aria senza dover lavorare i pneumatici attualmente in commercio.
La missione è quella di fornire speciali cerchi che prevedano la formazione naturale di una cavità d’aria ermetica una volta montato un normale pneumatico.

La caratteristica dei cerchi realizzati è la possibilità sia di ottenere un maggiore ancoraggio del pneumatico al cerchione per sollecitazioni al taglio sul battistrada, sia di realizzare lungo l’asse circonferenziale della ruota una cavità d’aria con i normali pneumatici attualmente in vendita beneficiando degli effetti di stabilità in curva e di minore attrito nel rettilineo che detta cavità d’aria conferisce.

Tutti i cerchi NSR immessi sul mercato sono selezionati UNO AD UNO manualmente ed hanno TUTTI IL MEDESIMO DIAMETRO INTERNO DI 2.37mm OTTENUTO MEDIANTE ALESATURA MANUALE.

Tutti i cerchi NSR prodotti a partire dal 1 settembre 2003 sono e saranno realizzati con tecnologia brevettata “AIR SYSTEM”.

I prezzi dei nuovi cerchi NSR sono soltanto del 10\% superiori rispetto alla serie precedente; considerando che il prezzo è fermo da gennaio 2002 e che il prodotto è stato anche brevettato ci sembra un aumento assolutamente accettabile, entro la norma.

Codici, prezzi e disponibilità attuali:
NSR644 AIR SYSTEM LARGE & BIG DIAMETER prezzo pubblico 10.00 €/paio GIA’ DISP.
NSR645 AIR SYSTEM STANDARD DIAMETER prezzo pubblico 9.00 €/paio 01/02/2004
NSR646 AIR SYSTEM FORMULA 1 DIAMETER prezzo pubblico 9.00 €/paio 01/03/2004


14 commenti su “Cerchi con tecnologia brevettata

  1. La versione “big diameter” con codice NSR644 è stata materialmente prodotta il 20 settembre ma la NSR si è posta una questione morale: rispettiamo i nostri clienti, gli appassionati, gli utenti, ed è per questo che NON ABBIAMO CHIESTO NESSUNA OMOLOGAZIONE PER IL CAMPIONATO ITALIANO 2003, pur sapendo da mesi (avendo brevettato molto prima la tecnologia) che i nuovi cerchi sarebbero stati pronti in tempo per poter essere distribuiti, provati, utilizzati tranquillamente da tutti.
    Abbiamo voluto rispettare i nostri clienti e gli appassionati in genere e poiché la differenza di prestazione con i nuovi cerchi NSR AIR SYSTEM è inimmaginabile si sarebbe creata una rivoluzione prima del Campionato Italiano che noi abbiamo voluto evitare.

  2. Piccolissima precisazione:
    la versione con diametro standard (GT) è già in distribuzione da ieri 27/01/2004, in anticipo!!!!

    • Voglio i diritti d’autore. Questa idea mi è venuta circa 1 anno e 4 mesi fa, testimone è Sergio che alla gara del C.I. di Perugia ha visto il primo prototipo, mi disse “tu si uscito pazz”.
      Un saluto al Nano il più “pazz”di tutti.
      Michele Zago Gr.MT

      • non sei l’unico….
        ti dirò di più: nulla esclude che qualche furbo lo abbia fatto ed utilizzato in qualche gara, partendo da un cerchio non NSR in quanto i nostri erano scavati all’interno! io penso sempre al peggio…

        • hemm… io rivoltavo le gomme su un cerchio piu piccolo del tipo per le gomme in spugna e mi mangiavo l’interno della gomma….
          Poi le rigiravo e le montavo su cerchio normale…
          🙂

  3. Comunichiamo ufficialmente gli stupefacenti risultati raggiunti anche il termini di peso:

    – un cerchio NSR644 AIR SYSTEM BIG DIAMETER pesa SOLTANTO 1.1 gr

    – un cerchio NSR645 AIR SYSTEM STD DIAMETER pesa SOLTANTO, udite udite, 0,8 gr!!!!!!
    Il cerchio più leggero mai prodotto nel mondo!!!!
    altro che magnesio…..

  4. hemm… e le gomme tubeless a quando ?
    Le corone del cerchio appoggia all’interno della gomma o e’ di diametro leggermente inferiore ?

    Complimenti per la creativita’ e la tecnica… 8+
    ( si legge OTTO PIU’ non e’ una faccina….)

    • Per Salvatore.

      Non ritieni che ci sia il rischio alla lunga di tagliare le gomme? Nel RC sono state introdotti dei riempitivi per ovviare a questo problema (oltre ad aver la funzione di simulare una variazione di “pressione” a parità di mescola). La mia non vuole essere una critica, tutte novità sono ben accette. Ciao, Gabriele Maffeis

      • Abbiamo provato, non si taglia nulla.
        Le due “corna” laterali sono spesse 8/10mm, quanto basta per essere sicuri che non taglino la gomma, ed hanno un profilo normale, non tagliente.

        Questo tipo di cerchio ha come obiettivo la riduzione del gap tra lo slottista medio e quello ……
        capisci?
        Il nostro scopo è quello di far viaggiare facilmente anche chi non fa i magheggi producendo materiali innovativi. (gomme, cerchi, bronzine e altri pezzi che prima necessitavano di lavorazioni non proprio ortodosse ed alla portata di tutti)

        ciao.

  5. Ciao Salvatore,
    se non fossi tu a proporlo, non ci crederei
    Ma la gomma deve essere incollata?
    Ciao
    Beppe

    • uguale a prima, nel senso che se la incolli è meglio.
      in questo non è cambiato nulla.
      il canale laterale è sufficientemente grande per far aderire la gomma al cerchio, quindi la differenza di prestazione la hai comunque.
      mentre se le incolli voooliiiiiii

  6. perche non ti metti a vendere un kit di pozioni magiche e tabella con i tempi da rispettare per fare un buon treno di gomme ??????????????

I commenti per questo articolo sono chiusi.