SUSA 4° Prova OPV 2003

Torniamo a noi: dopo circa un mese di lavoro, la
pista di susa si è presentata all’appuntamento con
l’OPV con un look rifatto: cordoli rifatti, nuovi colori
sostituzione di pezzi usurati e una alimentazione rinnovata.
Alle 8,00 prove libere con tutti i big a macinare giri
e tempi, con Balbo che si mette subito in bella evidenza con giri sempre molto vicini al 13,5.
Sono veloci anche Pavan, Mufalli e Mantello, ovvero
lo zoccolo duro del campionato.
Alla fine Balbo chiarisce i suoi intenti con un 13,210
in verde, che spaventa un poco tutti.
La musica non cambia molto nelle qualifiche; Igor,
con una Ferrari made in Avanzini, fa sua la pole con
un 13.180, ma gli altri non sono lontani, Balbo, 2°
con 13,238 e poi ben tre piloti con 13,398.
Franz, Mantello e Nappi. Si guardano i secondi mi-
gliori tempi e Franz e mantello hanno un 13,508,
ci vuole così la discriminante del terzo tempo per chiarire chi partira prima. Cmq tutti molto vicini anche Avanzini, Mufalli, Robattino che a Susa è di casa e Pavan che dichiara: “Sono venuto a Susa per vincere!”
Alla gara non prende parte Avanzini che deve rien-
trare a casa con urgenza, quindi anche Igor resta senza vettura e deve ripiegare sul muletto di Beppelavanganappi e quindi, come fa osservare Mufalli alla distratta DG, deve partire con l’ultimo
tempo.
Pronti!…..Via!!!!
Prelli, che non ha provato, Igor e i due Molteni, senior, in realtà 6° tempo, e junior danno vita ad una bella batteria con il Prellaccio che vince con 92/111 dando un primo limite a quelli che seguiranno; a settori Molteni Senior ed a 1 giro Igor
che non si è trovato con gli assetti estremi di Nappi.
Nella 2° batteria Eca contro Magical, debuttanti allo sbaraglio; la spunta Ilardo,un altro di casa a Susa,
con 90/42 che stacca Marchese e Mori mentre Vas-
sallo con grossi problemi al motore rinuncia.
Nella 3° batteria si vedono i primi big. Una bella lotta fino a metà poi Mufalli prende il largo e vince
con 94/122 che lo porta in testa alla gara con un giro su Pavan e Robattino con Oliaro che fa esperienza con una gara regolare.
E siamo al clou della manifestazione!
Nappi tenta la fuga con un 25 in verde che fa capire
cosa vuol dire “andare forte e non uscire”, regola
aurea dello slot, ma Franz e Balbo con 24 alto non
vogliono mollare. Il primo colpo di scena lo offre
Mantello che dopo 5 giri con problemi ad una ruota si ferma per una riparazione.
Si scala e nella seconda batteria è Franz che fa 25
recuperando qualcosina al Beppelavanga con Balbo che si stacca leggermente. Mantello pur con qualche problema, fa 23 dimostrando che sicura-
mente c’era anche lui per la vittoria.
3° manche Balbo mette il turbo in verde e vola con un 25 a sorpassare Franz, mentre Nappi perde una ruota e fa “solo” 23. Nell’ultima manche non finisco-
no i problemi di Beppelavanga che si ritrova con un assale troppo chiusi e con un banale 20 finisce in-
dietro, mentre Balbo fa ancora 25 e regola Franz che resiste al doppiaggio finendo così ancora una volta secondo a settori.
Nappi e solo 6° preceduto da Mufalli Pavan e Robattino.
Alle verifiche ancora sorprese con il 7° Prelli che viene pescato con 2 sole viti e penelizzato finisce decimo favorendo la risalita di Molteni Senior al 7°
posto. Igor 8° e Vassallo 9° completano i 10 a punti
Il giro più veloce è di Balbo con 13,202!!!!!!!!!!!!!!!!
Una nota: c’è stata un pò di polemica per la pausa pranzo; chi veniva da lontano, ma non tutti, preferiva correre subito, gli altri avrebbero volen-
tieri gustao quache specialità locale! Si opta per
partire subito, agevolando i lontani, ma mancano dei commissari e così a macchine schierate, la DG
sospende la gara e tutti a tavola.
Faccio una considerazione: qualche anno fa si face-
va l’IRN con due gare, a Susa eravamo in 24 e sia-
mo andati a mangiare, poi abbiamo fatto le gare e,
mi sembra di ricordare, eravamo tutti contenti.
Ora vi chiedo, “non vi manca quello SLOT?”
A me si, perche oltretutto lo ritrovo ancora oggi
nelle Endurance, nello slot del venerdì a Santhia o
a Vaglio. Per cui cercherò, e spero che qualcuno mi dia una mano, di ricrearlo nol 2004 con una nuova
avventura OPV.
Un saluto a tutti e non me ne vogliate.
Znarfdellago

Riguardo

auto/moto/slot/libri/orologi/veteran/etc.etc.

14 commenti su “SUSA 4° Prova OPV 2003

  1. L’articolo non è chiarissimo,potete scrivere (per favore,naturalmente) la classifica finale completa?
    Grazie!!
    P.S.:Complimenti a tutti,ho visto ottime performance in pista da parte di numerosi piloti,ma un complimento particolare lo vorrei fare a Sandro:le piste cambiano,ma le tue macchinine sono sempre perfette…

    • Ciao Andrea!

      La classifica per problemi di spazio e impaginazione la potrai trovare nella sezione speciale dedicata al FLY CLASSIC,

      L’ho appena inviata.

      CiaoCiao!!

      • Mantellone, potevi almeno aggiungere due righe di commento,Figa!, una pista così non la si trova dietro l’angolo no?

        • Il commento a favore della pista di Susa, non ho voluto inserirlo per non sembrare patetico e per non commentare la tua presenza, è veramente molto brutta vedere tanta gente che passeggia con le spalle contro il muro per….evitarti.

          In ogni caso i complimenti a Franz e Compagnia per aver reso ancora più visibile e bella la pista con quei cordoli bianchi ci vogliono.

          CiaoCiao!!

          P.S.
          Beppaccio, la prox volta che non vuoi fare brutta figura, invece di smollarmi le ruote, cerca di allenarti di più!!! …FIGA…

    • La fortuna è cieca ma la sfiga ci vede benissimo!
      un bravo particolare a Balbone ottimo preparatore e ottimo pilota, vincere fuori casa non è cosa da poco! l’OPV 2003 ormai è cosa fatta. Un saluto e un grazie a tutti
      Per finire un grosso grazie anche ad Avanzini che si è sobbarcato da solo un bel viaggio per essere presente e che purtroppo non ha potuto disputare la gara.
      Grande Antonio

      • prima cosa la fortuna è slovacca e poi in quanto alla sfiga che ci vede benissimo, basterebbe limare un po meno di quà, tirare un poco meno di là, e le
        macchine reggerebbero!!!
        comunque grande beppelavanga, se non rompevi ci rompevi a noi!
        salutoni da znarfdellago

        • a riguardo dei commenti sui problemi del pranzo a Susa mi permetto di suggerire un argomento di discusione.
          Io ho 50 anni e ho famiglia. Trovo sempre più difficile impegnare le domeniche per lo slot.
          Qualche tempo fa si era provato a fare la gara il sabato pomeriggio e il sabato sera.
          Personalmente trovo sia più adatto a chi ha famiglia come me. La domenica rimane poi libera
          Voi cosa ne dite ? E’ solo un problema mio o altri hanno la stessa impressione ?

        • a riguardo dei commenti sui problemi del pranzo a Susa mi permetto di suggerire un argomento di discusione.
          Io ho 50 anni e ho famiglia. Trovo sempre più difficile impegnare le domeniche per lo slot.
          Qualche tempo fa si era provato a fare la gara il sabato pomeriggio e il sabato sera.
          Personalmente trovo sia più adatto a chi ha famiglia come me. La domenica rimane poi libera
          Voi cosa ne dite ? E’ solo un problema mio o altri hanno la stessa impressione ?

      • Due anni fa, mi ero messo a fare una classifica in Km per l’Interregionale…per vedere quale Club si faceva più Km alla fine.

        Ma se dovremmo farla per singola persona, forse Antonio ci batterebbe anche li.

        Nel bene o nel male, in ogni caso lui nell’arco dell’anno per onorarci si macina parecchi Km in Auto, forse meno di quelli che fa in pista per batterci, ma ad ogni modo sono tanti comunque.

        Grazie Ant!

  2. Ciao a tutti volevo ringraziare franz e la pista di Susa per aver ospitato la gara opv di domenica .
    Come sempre molto bello il tracciato da cui mancavo da diversi anni e la curiosità di correrci ancora una volta è stata più forte di me con conseguente trasferta.
    Ringrazio inoltre Claudio e Beppe per i commenti espressi su di me.
    Secondo me l’unica cosa che si sarebbe potuto migliorare è la corrente troppo elevata (non esagerata comunque) che avevamo sul tracciato per questa categoria , con un volt in meno un volt e mezzo secondo me sarebbe stato meglio e le auto più guidabili.
    Chiedo scusa ai partecipanti per essere andato via prima ( per primo a Franz ) ma domenica non ero troppo in forma ( non slottisticamente parlando)
    ed è andata così.
    Saluti a tutti alla prossima.

    • ciao antonio.
      ti riconfermo il dispiacere per averti visto partire
      anzitempo e tiringrazio comunque per esserti
      sobbarcato l’ennesima trasferta extra large per
      fare slot.
      riguardo all’alimentazione ti prometto che faremo il possibile per togliere quel volt/volt e mezzo che
      cresce, e rendere ancora più appetibile la pista.
      spero di vederti presto
      znarfdellago

I commenti per questo articolo sono chiusi.