Il Classic del futuro ?

Campo minato?

Beh, io cerco sempre di essere al di sopra delle parti , quale semplice "appassionato comune" di slot , con tutti i miei limiti, ma ho studiato e fatto la prova comparativa con il massimo sforzo per mettere realmente i modelli sullo stesso piano.

Teatro del test è la pista Polistil di La Spezia, che con il caldo ha il suo fondo "oleoso" che tende a mollare, facendo perdere trazione e grip ben diversi in altri periodi, con un disegno particolarmente tortuoso e con un paio di allunghi non trascurabili.

I tre modelli sono (in ordine di apparizione sul mercato): Ferrari Slot.it, Ford MkIV NSR, Alfa Romeo Slot.it.

Mentre la Ferrari e l’Alfa hanno caratteristiche telaistiche praticamente identiche, la Ford è radicalmente diversa: ha un passo molto più lungo, la carrozzeria con il tetto e, cosa che può complicare un confronto diretto, il motore disposto sempre SW, ma con il senso di rotazione opposto. Ciò mi ha imposto una soluzione che rendesse equlibrato il test, utilizzando due Shark 20k non rodati, se nonper qualche giro in pista, uno in un senso e l’altro in quello opposto, che chiameremo "motore 1" e "motore 2".

Tralasciando dettagli tecnico-costruttivi che saprete tutti, verifico però un dato molto importante, ovvero il peso delle carrozzerie:

Ford 18,5 grammi

Ferrari 18,3 grammi

Alfa 15,9 grammi

L’Alfa è decisamente più leggera della Ferrari, pur avendo dimensioni simili e dettagli, oltre che solidità, non da poco, ma ciò si spiega per la mancanza rispetto alla Ferrari  delle parti sotto la coda, che valgono bene i due grammi in meno.

Anche la NSR , vista la sua dimensione, pesa decisamente poco, grazie a spessori ben calcolati, senza compromettere robustezza e dettagli nella riproduzione, ed è comunque molto bassa.

Per le gomme, non incollate, in luogo delle solite S2 o delle PRS Ansi, ho preferito, per compensare il grip non al massimo della pista, delle NSR 20×10 Ultragrip, gomma da noi preferita per la sua facilità di adattamento al fondo.

Corone e pignoni, sempre gli stessi. Tra le Slot.it ho potuto scambiare direttamente il banchino motore completo.

Per la pesatura, ho provveduto a verificarne l’efficacia, aggiustando dove richiesto. In modo particolare, la Ford ha girato meglio con poco peso, solo due strisce sul banchino davanti al motore, mentre le Slot.it, oltre al peso sempre sul banchino, necessitavano di qualcosa in più sui fianchi davanti alle ruote posteriori.

Per ognuno dei 6 rilevamenti cronometrici ( per ogni modello usando i due diversi motori ), l’intento è stato di girare a lungo alla ricerca dell’effettivo "best lap", con frequente pulizia delle spazzole e delle gomme. Inoltre, per verificare che la pista non subisse variazioni nel tempo, il primo test è stato ripetuto al termine, controllando se ci fossero stati cambiamenti.

Ed ecco i tempi:

Ferrari – motore 1 : 11" 52

Ferrari – motore 2 : 11" 61

Ford     – motore 1 : 11" 48

Ford     – motore 2 : 11" 53

Alfa       – motore 1 : 11" 37

Alfa       – motore 2 : 11" 48

Noterete che:

– i tempi sul giro sono molto vicini

– che il motore 1 è stato costantemente di circa 1 decimo migliore

– che i due motori apparentemente non avevano un senso preferenziale, dato che anche sulla Ford il motore 1 è stato il migliore, anche se solo di 5 centesimi……

-che il maggior divario, soprattutto considerando che i due telai erano praticamente identici, sia tra la Ferrari e l’Alfa, anche se comunque molto limitato, soprattutto all’apparenza

Conclusioni ed impressioni:

-il peso in meno sulla carrozzeria dell’Alfa, soprattutto sulla coda, rendeva la guida sensibilmente più pulita oltre a tempi sul giro migliori

-il passo più lungo della Ford rende il modello più facile da guidare e perdona qualcosa di più, tanto da dare l’impressione di una maggior velocità sul giro

-le Slot.it sono più nervose e vanno guidate più precise e pulite

In sostanza, c’è veramente un grande equilibrio tra i tre modelli e questo non potrà che far bene per il futuro della categoria Classic, criticata ultimamente per essere diventata un mono-modello.

Da verificare il tutto, comunque, anche su pista Ninco.

Emilio

Riguardo

BICI, AUTO, MOTO E.... SLOT

29 commenti su “Il Classic del futuro ?

  1. Grazie Emilio per questo test, veramente molto utile.
    Essendo al momento sprovvisto di una Classic ed avendo l’intenzione di acquistarne una prossimamente ero molto indeciso su dove direzionare la mia scelta.
    Ovviamente per fare una scelta veramente oculata dovrei poterle provare tutte e tre e scegliere la macchina in base alla mie impressioni di guida.
    Non svelo quale sarà il mio acquisto futuro, ma almeno ora ho le idee un po’ più chiare.

    Ciao da Renato

  2. Bravo Emilio, davvero un bel test, per quanto riguarda Ford e Ferrari direi in lenea con quanto ho riscontrato io anche su pista Ninco, per il confronto con l’Alfa lo farò la settimana prossima.

    Però ti devo bacchettare:

    Non mi dire che non ti sei accorto che il motore gira nello stesso senso e che è solo il pignone ad essere montato dal lato opposto!!!

    AHI AHI AHI Signor Simonini lei mi cade sul …..

    A parte gli scherzi, meno male, altrimenti sai che casino con i motori dati ai prossimi IR e C.I. ?

    Un saluto
    Claudio

    • Giustissima precisazione, hai ragione perfettamente, comunque, per essere “finelli”, cambia la bronzina del motore più in appoggio, per cui aver usato un motore che aveva girato (poco) su Slot.it ed un altro (sempre poco) su NSR potrebbe essere stato giusto……
      Probabilmente, immagino io che Salvatore abbia volutamente disposto il motore nella stessa posizione di Maurizio per non incasinare la CT Ansi !!!!!

      Emilio

      • Fin dalle prime Mosler il motore nel banchino SW è in quella posizione e girato in quel modo, se ti ricordi lamentammo il fatto che su piste pappate tipo Polistil il motore usciva dalla sede se non fissato col nastro.

        Per quanto riguarda l’usura e lo sforzo delle bronzine penso che per la ridotta potenza e peso delle macchine un problema di ovalizzazione si manifesterebbe dopo innumerevoli ore di funzionamento.

        Un saluto
        Claudio

        • Il problema è che, essendo il pignone della NSR montato dalla parte opposta del motore rispetto alle Slot-it, nelle gare ANSI non sarà più possibile dare i motori col pignone già montato.
          Niente di drammatico, ma si perderà più tempo in sede di verifiche

  3. Hai centrato proprio con l’ultima frase…………….DA VERIFICARE IL TUTTO SU PISTA NINCO!!!

    Ma cosa aspetti a cambiare fondo???????????????????

    ……………Ottimi come sempre i tuoi articoli ma se li fai con gomme differenti da quelle che poi si utilizza nei vari campionati sicuramente il comportamento di alcune vetture potrà cambiare….

    Ecco perchè da noi ormai abbiamo solo piste Ninco….

    Scusa la divergenza!!!!!

    Io ancora non ho provato le due nuove macchine ma da quello che hò potuto vedere avrei fatto sia la Ford che l’Alfa molto piu veloci della “vecchia” Ferrari……..
    Benvenga il nuovo campionato “multimarca” !!!!!

    Saluti,
    GAS

    • Ciao Super Gas,
      la potenza del motore è limitata quindi non è che una è in grado di scaricare a terra più potenza dell’altra, la differenza secondo me è solo in guidabilità o nel fatto di ognuno nel trovarsi più a suo agio con una rispetto all’altra.

      Maurizio ha annunciato che breve usciranno anche le 312 bianche, per lo meno sarà ancora più facile vedere livree di colore diverso.

      Un saluto
      Claudio

    • Grande Andrea !!!!!

      Nella prospettiva di un cambio di sede del club, avevo ipotizzato il neo acquisto di una pista Ninco, ma l’ 80\% dei miei ha detto che smetterebbero con lo slot……. per cui……..
      ;-))

      Emilio

      • Anche nel nostro club qualcuno aveva proposto la Ninco per la nuova sede, ma il 90\% (me compreso) ha risposto che non era affatto una buona idea.
        Personalmente, avrei preferito anche smettere con lo slot pur di non dovermela sorbire ad ogni gara di club, sto schifo di Ninco…

        • pista ninco ? allora si fanno i rally non lo slot pistaiolo………….. e poi ho sentito che anche per i rally non è poi così divertente.
          no grazie!

          • Confermo quanto già detto in un altro intervento :come fondo, la pista Ninco, non va bene neppure per i rallies. C’è troppo grip, e non si riesce a far sbandare le auto nemmeno con la farina. si potrebbe dare una “levigatina”, ma non credo che il gioco varrebbe la candela. Naturalmente la pista Polistil è , secondo me, la migliore anche nei rallies.
            Il fondo è ideale, perchè con la farina c’è il grip giusto, cioè se esageri la macchina si intraversa, e nelle condizioni di asfalto pulito, non essendo gommata, garantisce una ,maggiore aderenza rispetto al fondo infarinato, ma non si può esagerare, altrimenti si finisce in testacoda.
            Peccato che per farla funzionare, ci vogliono dei riporti di corrente, e non essendo elastica no permette grosse differenze di livelli, però come fondo è imbattibile anche nei rallies.
            Ciao
            Dario

      • Chi rinuncia ad una pista Ninco al club rinuncia di fatto a disputare una decente gara GT al Campionato Italiano.

        Così come alcuni club che prima si trovavano nel mucchio di centro classifica da quando hanno la pista Ninco al club sono risaliti in classifica in quasi tutte le competizioni che si corrono su fondo NInco.

        Secondo me dipende un pò dagli obbiettivi che si vogliono dare i componenti del club, se vogliono per 200.000 ragione rimanere a casa e fare qualche sporadica comparsa senza troppe velleità ai vari trofei gare titolate etc. allora qualsiasi fondo va bene ed è chiaro che il più usato ed il più divertente rimane il Polistil, altrimenti Ninco, non si scappa.

        Un saluto
        Claudio

        • Il mio intervento era rivolto alla pista molto piu che alle nuove macchine, infatti come ho nominato NINCO-POLISTIL eccoti i missili che arrivano da tutte le parti!!!!!!!

          Molti sanno come la penso riguardo al fondo della pista, come dici tu Claudio , la pista Polistil va bene per quelli che si divertono in casa e che poco girano il mondo esterno, il peggio però va a quei “malcapitati” che si trovano ad andare a gareggiare su fondo Polistil! ……un vero dolore!
          La Ninco è Ninco! D’estate, d’inverno…..al sud al nord……..a destra e a sinistra!
          La Polistil invece è sempre un gran casino! Ogni pista ha il suo fondo, ogni club la intruglia delle sue pappine…………le gomme variano con il passare dei giri……..quelle del GT arrivano ad incollarsi alla pista………e poi mi chiedo?: ma cosa ci rimane di Polistil in un fondo che nasce in plastica, poi viene stuccato, poi verniciato ed infine pappato! MAH………………………………………………..

          Tutti i gusti son gusti!!!!!!!!

          Certamente un confronto su pista NINCO è uguale in tutti i club d?italia che hanno pista Ninco!!!!!

          Credo infatti che disputare una finale di campionato italiano su fondo Polistil porterebbe al massimo 30 -40 iscritti………………..sempre che si riesca a montare un impianto Polistil “mobile” !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

          Comunque torniamo a noi ed aspettiamo di vedere questa FORD che frantuma la concorrenza su tutti i fondi !
          (pilota NSR)

          Buona domenica a tutti!

          GAS

          • Resta il fatto che come riesce a “BOMBARSI” (leggi deformarsi) una pista Ninco non riesce nessun altra pista …. diciamo le cose come stanno invece di nasconderci dietro un dito…!! La qualità di una pista CARRERA è ad oggi ancora (salvo ultimi arrivi…vedi MB) irraggiungibile. Altro che NINCO!!..una insulsa GRATTUGIA!!! Il campionato italiano si dovrebbe correre su CARRERA …o su una pista appositamente studiata per l’evento!!:-)…e lo so…. per fare una “modifica” del genere ci vuole la volontà di fare qualche cosa di nuovo veramente che magari porterebbe al campionato invece che i “soliti” 150 magari altri 150 piloti in più!!!…. Ma questo e’ un altro discorso…. vero???

          • Hai proprio ragione, bisognerebbe proprio fare qualcosa di nuovo, e magari l’Ayrton Senna gia che fino ad oggi (è dal 2003 che organizza il C.I.) non ci ha guadagnato nulla dovrebbe gettare alle ortiche le sue due piste Ninco per comprare due Carrera!?!

            Ma per piacere vedi di ritornare sulla terra, la pista Ninco soffre e si deforma come dici tu solamente quando è inchiodata completamente, quindi nei club, al C.I. si è alzata solo in qualche punto e nei rettilinei prima del ponte di cronometraggio perchè i pezzi sotto al ponte erano incollati per evitare che qualcuno urtandoli inavvertitamente li mandasse fuori asse.
            Il caldo e l’umidità di quei giorni non è che scherzassero.

            E poi hai idea di che schifo sia correre su una Carrera 8 corsie non trattata? Ci hai mai girato? Magari quando prenderemo in considerazione di fare un campionato di drift ci faremo un pensiero.

            Un saluto
            Claudio

          • Abbiamo corso a Soragna in passato nei mesi freddi come novembre e la pista era perfetta …..ci abbiamo corso quest’anno con un caldo bestiale e la pista come al solito era PERFETTA !!
            Da noi al centro “vige” la regola che i club che non hanno una pista NINCO non hanno diritto a gare IRC……………..tutti sono contenti e le gare sono molto piu combattute ANCHE in trasferta…….Quando in passato mi sono avvicinato a club con pista Polistil c’è sempre stato un dominio da parte dei padroni di casa.

            Ma comunque non voglio dilungarmi su questa discussione, in fondo e in fine sono solo pareri personali e punti di vista! Mi ero solo divertito a lanciare una frecciatina a Emilio per i suoi test svolti sempre (e per forza di cose!) su fondo Polistil…………….

            Saluti,
            GAS

          • Bah….
            come sconnessioni e gobbe la Polisitl di La Spezia attualmente si avvicina molto alle Ninco……
            ;-))
            Se poi aggiungi che il fondo ora come ora non fornisce un grande grip…….

            Emilio

  4. Grazie Emilio per il tuo prezioso contributo.

    Spero fortemente che il prossimo anno la Classic tornerà ad essere un po’ più varia come parco macchine.

    E dopo una stagione FerrariFerrari (MaurizioPB312) mi preparo alla prossima FerrariAlfaRomeo (Maurizio33/3)

    Ciao

    • ieri sera si è svolta al cataniaslot la gara classic, ed è stata la prima ad avere in competizione le tre macchine diverse…. devo dire che la ford ti da una sicurezza incredibile…comunque lunedì sicuramente uscirà l’articolo scritto da Paolo Motta, li si potranno vedere i tempi

      • Secondo me il punto forte della NSR è il maggiore passo che vanta sulla Solt.it che, ovviamente, comporta una maggiore sicurezza nella guida.

    • A giudicare dai tempi sia su Polistil nella prova di Emilio (miglior tempo) che su Ninco (miglior tempo assoluto al Catania Slot – e Felice aveva appena ricevuto il modello) sembra che l’Alfa sia nata bene.

      Come si vede dalle foto, siamo riusciti a dettagliare parecchio la macchina. In particolare ricostruire il posteriore per nascondere il motore ‘slot’ è stato impegnativo. Peccato solo per la corona azzurra :), ma a questo c’è rimedio.

      ciao
      Maurizio

      • 😉 una bella corona nera… con pignone adeguato…e motore che spinge con buona coppia…un’altra gt insomma… 😉

        • Sulle Ford NSR della Endurance per club era montata una corona da 32 denti e non si è scandalizzato nessuno, le prestazioni da gt mi sembra che fossero abbastanza lontane…

          Un saluto
          Claudio

      • Non deve essere per niente facile coniugare competitività ed estetica.
        Ritengo che Slot.it sia l’unica al modo a riuscire a fare ciò al massimo livello.

        Grazie per l’impegno.

        • beh, per quel che mi riguarda, a casa la mia F312 aveva montato un cassa lunga anglewinder tempo fa…

          io non mi scandalizzo, anzi mi piace far correre la mia slot con motori potenti, percui quando corro per i fatti miei, non in gare regolamentate…voglio vedere la mia classic sfrecciare…sperem mi arrivi presto anche l’alfa 33/3 già ordinata!!!

  5. Grazie per la prova in pista.
    Quando e se vuoi faresti una prova con le solite S2 o le PRS Ansi?

    grazie, ciao

I commenti per questo articolo sono chiusi.