Prima tappa Regionale Sicilia 2007 a Catania

Le categorie in gara sono state la GT e la Classic ANSI, entrambe con i regolamenti 2006, visto che l’omologazione di quanto previsto dal nuovo regolamento 2007 sarebbe scattata soltanto dall’8 di Febbraio (4 giorni dopo), per cui in pista non si sono viste, per fortuna, le tanto attese novità tecniche.
Folta la schiera dei piloti partecipanti sia in GT che in classic, anche se la GT rimane sempre la categoria più amata e seguita, visto che è in essa che si è avuto il maggior numero di partecipanti.
Al parco chiuso si sono presentati ben 24 modelli in GT e 20 in Classic, per un totale di 48 modelli da verificare…


I modelli GT schierati

I modelli Classic schierati
I modelli Classic schierati

Numerosi i piloti partecipanti, provenienti da svariate parti della Sicilia, che hanno riempito allegramente gli accoglienti e capienti locali del Cataniaslot.
Solita calorosa accoglienza dei padroni di casa, che hanno permesso ai piloti in trasferta di provare sul tracciato di gara anche nei giorni precedenti l’appuntamento ufficiale, tanto è vero che molti piloti si sono presentati ben preparati per la competizione.
Posso comunque affermare con orgoglio che il gruppo più folto di piloti siciliani in gara è stato quello dei siracusani, membri del rinato Slot Siracusa (Mini autodromo Lorenzo Bandini) e questa è certamente una cosa di cui essere felici, visto il periodo di purgatorio con relativa assenza dai tracciati di gara che gli slottisti siracusani hanno dovuto patire per la mancanza di una sede, durata due lunghi anni.

Le verifiche si sono svolte nella mattinata per entrambe le categorie; sono stati forniti motori e cerchi completi di gomme a tutti i piloti della Classic e sono stati anche verificati preventivamente tutti i motori delle GT.
I modelli Classic schierati
Le verifiche

I modelli Classic schierati
La commissione tecnica al lavoro

Le batterie sono state formate in base alla ranking list ANSI e si è iniziato a correre con la GT, in tarda mattinata.

Un folto e curioso pubblico, composto anche da numerose famigliole, ha assistito alla gara
I modelli Classic schierati

Alla quarta batteria della GT hanno partecipato pertanto i piloti Scirica, Arcifa, Cantone, Gamuzza, Italiano e La Gioia, rispettivamente su Audi R8, Dallara, Dallara, GT1, Dallara e GT1.
I modelli Classic schierati
Piloti quarta batteria

Questa batteria vede la prevista assoluta superiorità di Massimo La Gioia, che percorre ben 138 giri proponendosi per le posizioni più alte della classifica finale; staccati di ben dodici giri Arcifa, Cantone e Italiano, che distaccano a loro volta Gamuzza di dieci giri e Scirica di ben ventuno…

La terza batteria vede la partecipazione di Tarascio Giulio, Daniele Filippo, Basile Vincenzo, Motta Gianni, Pitari Pino e Tarascio Gaetano.
I primi due corrono su GT1, i secondi due su Dallara, Pitari su GT1 e Gaetano Tarascio su Mosler.

I modelli Classic schierati
Piloti terza batteria

I modelli Classic schierati
Modelli terza batteria

In pratica si tratta di una batteria composta tutta da siracusani e da oriundi siracusani, con solamente Gianni Motta a difendere i colori catanesi.
In questa batteria Pitari fa valere la sua condizione di pilota di casa e la sua maggiore conoscenza del tracciato, distaccando lentamente ma inesorabilmente Giulio Tarascio, che gli giunge alle spalle staccato di tre giri, mentre a cinque giri da quest’ultimo si classifica Gianni Motta, a nove Filippo Daniele e Vincenzo basile, separati da pochi settori e a ben trentuno giri Gaetano Tarascio, in difficoltà con la sua Mosler.

La seconda batteria viene corsa da Sabella, De Vita Antonio, De Vita Giovanni, Daniele Salvo, Augello e Giuffrida.

I modelli Classic schierati
Piloti seconda batteria

Tutti i piloti di questa batteria, ad eccezione dei fratelli De Vita che corrono su Mosler, utilizzano una Dallara.
I modelli Classic schierati
Modelli seconda batteria

In questa batteria la lotta tra Giuffrida e Daniele è molto serrata, ma alla fine sarà il primo a prevalere per pochi settori. Augello e Sabella, in lotta tra loro giungono a loro volta separati da un solo gitro ma distaccati di ben sedici giri dai primi due e di sette giri da De Vita Giovanni, mentre De Vita Antonio chiude il gruppo distaccato di ben 44 giri, attardato da gravi problemi accusati dal suo modello.

Alla prima batteria partecipano Sparatore, Amodeo, La Rosa, Savatteri, Mirone e Santagati. Tutti i piloti, a parte Mirone che utilizza una Dallara, corrono con una GT1,

I modelli Classic schierati
Piloti prima batteria

I modelli Classic schierati
Modelli prima batteria

Questa è la batteria dei piloti più accreditati per la vittoria finale ed infatti molti di essi non deludono le aspettative. Santagati è irragiungibile fin dalle primissime battute, tanto è vero che infligge un distacco di ben cinque giri al secondo, Savatteri, che sopravanza di pochi settori Mirone. Seguono Sparatore a nove giri, La Rosa a undici e Amodeo a diciassette.

Ecco la classifica finale
I modelli Classic schierati
Classifica di tappa

Mentre questi sono i giri più veloci dei piloti per ogni corsia
I modelli Classic schierati
Giri veloci

Commento gara GT: si è visto in gara un egual numero di Dallara e di Toyota GT1, anche se in finale erano quasi tutte GT1. Soltanto tre Mosler ed una Audi R8 senza pretese.
Con il nuovo regolamento e la possibilità di utilizzare i modelli anglewinder probabilmente avremmo avuto una situazione differente, chissà…

Veniamo ora alla gara classic.

Venti partecipanti divisi in tre batterie ed una maggiore varietà di modelli rispetto alla GT.
Non avendo dati di dettaglio sulle singole batterie della classic, mi limiterò a riportare le foto dei piloti e dei modelli partecipanti e le classifiche di tappa.

I modelli Classic schierati
Piloti terza batteria

I modelli Classic schierati
Modelli terza batteria

I modelli Classic schierati
Piloti seconda batteria

I modelli Classic schierati
Modelli seconda batteria

I modelli Classic schierati
Piloti prima batteria

I modelli Classic schierati
Modelli prima batteria

Ecco la classifica finale
I modelli Classic schierati
Classifica di tappa

Mentre questi sono i giri più veloci dei piloti per ogni corsia
I modelli Classic schierati
Giri veloci

Commento gara Classic: In questa categoria Santagati vince di nuovo, ma è meno irragiungibile che nella GT, tanto è vero che il distacco del secondo classificato, Pitari, è di soli due giri. Amodeo si rifà della gara incolore in GT e sopravanza per settori Mirone, seguono a ruota Daniele Salvo e Tarascio Giulio, che supera per settori Sparatore e Savatteri.
La categoria classic è una grande livellatrice, tanto è vero che i distacchi si sono ridotti e la classifica si è compattata di conseguenza.

E’ stata una bellissima giornata di slot, tutto è filato liscio e non si è avuto nessun intoppo o nessuna polemica.
Il campionato regionale Sicilia sembra essere iniziato con le migliori premesse ed i migliori auspici.

Il prossimo appuntamento il 4 Marzo a Palermo per la Anglewinder Ninco!

GT

Riguardo

Slot, acquari, swatch

14 commenti su “Prima tappa Regionale Sicilia 2007 a Catania

  1. Seguo sempre con molto piacere e molto interesse i vostri campionati, vi faccio personalmente i complimenti sia per le categorie che fate che tutto lo spirito sportivo che vi si legge negli occhi.
    Ciao a tutti gli amici siciliani.

    Andrea Lucisano “Il Cavallino Sanremo”

  2. Giulio scusa ma devo farti presente che anche lo Slot Club Sciacca era presente con ben 6, dico 6 persone.
    ciao

    • Giulio ma dire che Davide ha vinto meno facilmente che nel GT e una barzelletta, il suo miglior tempo è stato di mezzo secondo più veloce degli altri come dire che era di un’altro pianeta……..

      • E correva coi capelli davanti agli occhi!!!!! GRANDE DAVIDE!!! Complimenti a tutti!

      • Davide è sempre in un altro pianeta slottistico, a maggior ragione nella pista di casa, questo è ovvio ed assodato.
        Volevo dire semplicemente che la lentezza relativa delle classic non gli ha consentito di accumulare un vantaggio di quasi un giro a corsia, come invece ha fatto nella GT.
        Colui che invece mi ha stupito positivamente è Pino Pitari, che diceva di girare per la prima volta con una classic, per giunta prestata, ed è arrivato secondo a soli due giri dall’extraterrestre…

    • Onore agli amici di Sciacca che in tanti hanno affrontato l’onerosa trasferta, non volevo sminuirli affatto.
      Volevo semplicemente celebrare la rinascita di uno slot club a siracusa che ha portato tante persone nuove e vecchie a voler partecipare al regionale, visto che nei recenti anni passati purtroppo non c’era nessun siracusano in gara o, al massimo, qualche indipendente “senza pista”.

      • Attila!!! Ma come sei distratto!!!
        La Ford Capri l’ha usata Angelo Zappalà, il jolly dello slot siciliano.
        Angelo non compare nei tabulati e nella classifica della Classic che mi hanno inviato credo perchè la Ford Capri non è omologata nel Classic.
        Penso abbia semplicemente voluto fare dei giri di pista insieme agli amici.
        Io ho usato sempre una Ford, ma la GT40!

I commenti per questo articolo sono chiusi.