Rovigo Slot Club – Trofeo Melegatti

Veniamo al programma:

la pista sarà aperta tutto il sabato dalle 8 di mattina alle 8 di sera, mentre la domenica la pista verrà aperta alle 7 e mezza, verifiche AngleWinder a partire dalle 10 e mezza e partenza della prima batteria alle 11. A seguire verifiche e gara FIA GT – HRS.

Verso le ore 17 è prevista la premiazione con tanto di festeggiamenti e ricchi premi in natura offerti dal nostro sponsor, che visto il periodo sono certo ben voluti!!!!

Per ulteriori informazioni potete scrivermi a: tommaso.melioli@libero.it oppure 349-2331108

A breve anche foto della pista!!!

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!!!!

Come arrivare:

Il Club si trova in Via Martiri di Belfiore 60; per chi arriva da Padova, uscita autostrada A13 Boara fuori dal casello girare a destra direzione Rovigo, passato il ponte sull’Adige svoltare a sinistra e prendere la tangenziale. Passato il primo semaforo dopo circa 2 – 3 km uscire all’altezza dell’acquedotto (c’è anche un campo sportivo), proseguire per Rovigo centro, dopo una curva a destra girare a sinistra e passare un ponte su un canale, immediatamente dopo il ponte sulla destra c’è una discesa che porta al Club.
Per chi arriva da Ferrara – Ss16 immettersi nella tangenziale di Rovigo e dopo il semaforo all’altezza dell’acquedotto svoltare a destra e seguire le indicazioni sopracitate.
Per chi arriva da Ferrara – A13 uscita Rovigo, alla prima rotonda andare dritti per Rovigo centro, al semaforo sempre dritti, passare sotto la ferrovia e tenere la destra, al semaforo con una chiesa alla sinistra sempre dritti, al semaforo dove potete girare solo a destra o sinistra, prendere quest’ultima direzione. Alla rotonda voltare a destra, proseguire per 1 km circa e voltare a destra passando sopra un ponte su un canale, immediatamente dopo il ponte sulla destra c’è una discesa che porta al Club.

6 commenti su “Rovigo Slot Club – Trofeo Melegatti

  1. Ecco copia del regolamento redatto dal mitico Quintaldo:

    1. Sono omologate le carrozzerie in plastica iniettata dei modelli slot in scala 1/32 di varie marche riproducenti vetture che hanno disputato il Campionato F.I.A. GT negli anni 2003 ÷ 2006, categorie GT 1 (ex – GT) e GT 2 (ex – N-GT), e più precisamente:

    Scalextric: Maserati MC12, Aston Martin DBR9, Dodge Viper Competition Coupé, Porche 996, TVR Tuscan.
    SCX: Aston Martin DBR9, Ferrari 550 Maranello, Ferrari 360 Modena, Corvette C6R
    MRRC: Lamborghini Murcielago GT
    FLY: Viper, Corvette C5R, Saleen S7R, Lister Storm
    Proslot: Porsche 996
    Ninco: Porsche 996, Ferrari 360 Modena, Mosler MT900 R
    Carrera: Ferrari 575 Maranello, Macerati MC12
    La carrozzeria dovrà essere fissata ad un telaio Slot.it HRS “morbido” (cod SICH16 ) o “rigido” (cod. SICH05), con supporto-motore in configurazione sidewinder per corone con diametro 18mm (cod. SICH19 “sidewinder 2 for small hubs”), completato dal telaietto anteriore porta ruote e pick-up (cod. SICH04) e dalle quattro coppette di ancoraggio alla carrozzeria (cod. SICH 20).

    2. Non è consentita alcuna modifica o alleggerimento del telaio, tranne che il taglio a misura delle quattro travi di ancoraggio, la cui sezione può anche essere ridotta e/o arrotondata allo scopo di favorire il basculaggio della carrozzeria sul telaio, l’eventuale modifica delle quattro strutture trapezoidali di raccordo delle travi al telaio centrale, nonché la riduzione o la totale asportazione dell’occhiello di ritenuta della vite posteriore; è altresì consentita la rimozione di tutte le bave di fusione ivi compresi i resti cilindrici dei canali di espulsione presenti ai bordi dei quattro occhielli porta-viti del supporto-motore. È esplicitamente escluso l’uso delle viti per l’ancoraggio della carrozzeria al telaio.
    Il telaio deve essere montato in modo che la faccia inferiore del telaio risulti allo stesso livello del bordo inferiore delle fiancate della carrozzeria, con una tolleranza massima di – 0.5mm ÷ + 1.5mm . È consentito il montaggio di ciascuna coppia di coppette di ancoraggio su di un apposito supporto in materiale plastico, delle dimensioni massime di 46.0 x 5.5 x 1.0 mm, al fine di facilitarne l’allineamento ed il montaggio; il collante per l’ancoraggio delle coppette e del relativo supporto deve essere utilizzato nella quantità ragionevolmente necessaria e non assumere funzioni di significativo appesantimento del modello.
    Il supporto-motore deve essere fissato al telaio principale tramite 4 viti, di tipo libero, che possono essere lasciate non serrate fino a fondo corsa per consentirne il reciproco basculamento; é consentito l’utilizzo della sospensione magnetica Slot.it (cod. SICH09) .
    Non è ammesso l’utilizzo di qualsiasi materiale aggiuntivo finalizzato all’appesantimento del telaio.

    3. Sono consentite esclusivamente le modifiche alla carrozzeria strettamente necessarie al suo montaggio sul telaio HRS, ivi compresa la rimozione di tutte le colonnine di ritenuta delle viti originali e dei perni verticali posti sulla faccia inferiore dell’abitacolo in corrispondenza delle bronzine e/o del motore, presenti in alcuni modelli.
    È sempre consentita la sostituzione dell’abitacolo originale con uno di quelli in lexan specifici per i diversi modelli, che dovrà essere dipinto nella maniera più realistica possibile; è altresì ammesso l’utilizzo di abitacoli ricavati da quelli originali o da quelli in lexan reperibili sul mercato (questi ultimi esclusivamente per i modelli per i quali non fosse disponibile quello specifico) modificati nel modo strettamente necessario per permettere il montaggio del telaio HRS ed il suo basculamento rispetto alla carrozzeria. In ogni caso l’abitacolo, dovrà comprendere il pilota (o la sua parte visibile) e coprire completamente il telaio guardando il modello dall’alto.
    La carrozzeria dovrà essere completa di tutte le sue parti ad eccezione degli specchietti e delle antenne, ivi comprese le eventuali parti del telaio originale (fianchetti, paraurti, appendici aerodinamiche, ecc., con le dimensioni strettamente indispensabili per mantenere l’aspetto del modello originale) ed i dettagli riproducenti gli elementi meccanici che risultassero visibili a modello in pista; è ammessa la rimozione di eventuali impianti luci originali purchè non vengano lasciati fori vuoti al posto dei leds rimossi. È consentita la riverniciatura della carrozzeria, purchè tutti i cristalli e le fanalerie rimangano trasparenti; in ogni caso la livrea dovrà presentare non meno di tre numeri di gara su tabella mostra-numero ed almeno alcuni marchi di sponsor principali e secondari.
    Il peso minimo della carrozzeria completa (così come rimossa dal telaio HRS) è di 25g; nel caso tale valore non venisse raggiunto, deve essere aggiunta zavorra in lastra di piombo dello spessore massimo di 2.0 mm posizionata orizzontalmente sotto l’abitacolo, in corrispondenza della zona pilota; non è ammesso l’utilizzo di qualsiasi materiale aggiuntivo finalizzato all’appesantimento della carrozzeria, ad eccezione di quanto descritto.

    4. Pick – up Slot.it a vite (cod. SICH10), o a clip con stelo lungo non racing (cod. SICH06); per entrambi si ammette l’asportazione di materiale esclusivamente dalla lama. Spazzole di tipo libero fissate al pick-up esclusivamente tramite capicorda metallici (anch’esso di tipo libero) dei fili di alimentazione del motore; fili, capicorda e spazzole non possono essere incollate né saldate tra loro né al pick-up, mentre i fili possono essere incollati al telaio.

    5. Gli unici magneti consentiti sul modello sono quelli del motore e quelli dell’eventuale sospensione magnetica; non può essere montato alcun magnete di ritenuta alle bandelle della pista.

    6. Motore Slot.It V12/3 21.500 r.p.m. (cod. SIMX06) non manomesso né mai aperto , con pignone da 11 denti (cod. SIPS11), non modificabile; esso deve essere fissato al proprio supporto esclusivamente tramite gli incastri originali di serie, essendo escluso l’utilizzo a tal scopo di colla, nastro adesivo, viti o di qualsiasi altro materiale. I fili di alimentazione devono essere del tipo originale e possono essere accorciati.

    7. Assali liberi, diametro 3/32″, anche in lega a-magnetica, di lunghezza minima pari a 48.0 mm; le carreggiate massime consentite, misurate alla faccia esterna della gomma, sono: anteriore 63.0 mm, posteriore 64.0 mm; è ammesso l’uso di distanziali all’assale posteriore; inoltre, come ulteriore limitazione, le gomme non potranno sporgere di più di 1.0 mm dal bordo superiore di ciascun parafango (passaruote); è ammesso, per i soli modelli che non riuscirebbero in alcun altro modo a rispettare detta specifica (p.es.: assale anteriore Fly Dodge / Chrysler Viper GTS R), la riduzione del mozzo delle ruote e/o l’eliminazione per taglio “a raso” dei tre segmenti verticali posti sulla faccia esterna degli occhielli porta-assale del telaietto anteriore.

    8. Cerchi anteriori e posteriori liberi sia come marca e tipo che dimensioni; essi possono essere incollati ai rispettivi assali; possono essere modificati solo nei casi e nel modo richiamato sopra. É obbligatorio l’uso di copricerchi, di marca e tipo libero purchè di foggia e colore uguale su tutte le quattro ruote.

    9. Corona originale Slot.it da 18.0 mm di diametro, a scelta tra 32, 34 e 36 z (codd. SIGS 04/05/06), non modificabile né nel diametro né in alcun altro modo; essa può essere incollata all’assale posteriore.

    10. Le gomme anteriori, di tipo libero, devono coprire interamente il cerchio e presentare un diametro non inferiore a 17.0 mm, omogeneo su tutta la larghezza; esse non potranno essere ricoperte da materiale che ne modifichi l’attritività (colla, vernice, e simili). Le posteriori, di tipo P.R.S. Grip 1 19×10 mm, non potranno essere incollate al cerchio né trattate in alcun modo: esse saranno fornite dalla Direzione di Gara e montate dai piloti in regime di parco chiuso e potranno essere pulite esclusivamente con il liquido fornito dalla D.G. stessa.

      • Si,le forniamo noi in parco chiuso. Se arrivano usiamo le classiche ninco, altrimenti useremo le nostre PRS!!

  2. Tommaso una domanda, le reti di protezione sono su tutte le curve o sono solo quelle in foto?

    • Ciao,

      le foto si riferiscono ancora alla pista in costruzione. Solo su due curve ci sono le reti, mentre l’intera pista è stata bordata con dei battiscopa e policarbonato traspartente…
      Più tardi vedo di pubblicare altre foto!

I commenti per questo articolo sono chiusi.