Cofanetto edizione limitata Dallara NSR PRONTO GARA + PULSANTE ELETTRONICO

Il Pulsante elettronico NSR532 con chip intercambiabile e traction control è già noto a tutti, riscuote enorme successo nel mondo da quando ne è iniziata la commercializzazione tre anni fa.
E’ utilizzato come pulsante UNICO ai Campionati del Mondo IMCA sin dal 2002.
Per informazioni vi rimandiamo al nostro sito www.nsrslot.it.

Riguardo l’auto è stata scelta la DALLARA perché è la GT più performante al momento attuale.
La macchina viene assemblata pezzo per pezzo dato che di Spirit utilizziamo soltanto carrozzeria, telaio, supporto motore, pickup.
Descriviamo di seguito le operazioni effettuate durante la preparazione della macchina prestando la massima attenzione e considerazione anche nei particolari che potrebbero sembrare semplici dettagli: è qui che si fa la differenza!
Ricordiamo brevemente che ai Campionati Italiani ANSI 2005 il Team NSR era in finale con tutte e tre le vetture ufficiali, che hanno conquistato 1° (Noviello) 3° (Malangone) e 6° (Fallini) posto, con una vittoria schiacciante MAI verificatasi prima, con oltre 6 giri di vantaggio sul secondo classificato!
E per la prima volta nella storia delle gare Grande Serie si è potuto assistere ad un PIT STOP con cambio gomme durante la gara!!! Roba da fantaslot!!!

– TELAIO: viene sistemato su un piano di riscontro e controllato in tutti i dettagli; se necessario (troppo storto) viene sostituito; viene controllato l’allineamento delle colonnine sul supporto motore facendo attenzione che la distanza tra assale posteriore con bronzine installate e piano di riscontro sia la stessa sia a destra che a sinistra con il banchino tutto serrato.
Il telaio non viene assolutamente “grattato” in quanto non crea nessun problema di sfregamento con la carrozzeria.
Viene fissato del piombo biadesivo in maniera abbondante solo sotto l’assale all’interno del supporto motore per garantire massina aderenza in pista al posteriore; ai lati non viene aggiunto piombo in quanto da prove svolte direttamente in pista si è visto che l’auto non tende assolutamente ad alzarsi, risulta molto stabile soprattutto nei cambi di direzione nelle chicane veloci destra-sinistra anche grazie alla notevole larghezza del pianale stesso ed all’assale posteriore che oserei dire “sterzante”.
Vengono montate delle viti metriche precedentemente accorciate per fissare il supporto motore al telaio, bloccando completamente quelle anteriori e tenendo svitate di 1 ½ giri quelle posteriori.

– SPAZZOLE: vengono sostituite con le NSR540 dallo spessore di soli 0.20 millimetri, sottilissime ma morbide al tempo stesso in grado così di conferire maggiore sicurezza all’avantreno; il telaio ormai è per terra!

– BRONZINE: vengono installate senza incollarle al telaio le bronzine NSR753 autolubrificanti & no-friction (con foro asse 2.5mm) prestando la massima attenzione affinché un assale da 2.5mm usato solo per la messa a punto scorra liberamente, anche quando il telaio torce molto; non incolliamo le bronzine perché il sistema di trasmissione è di tipo inline, quindi più tolleranza c’è meglio è!

– MOTORE: viene montato lo SHARK22K; dopo averlo rodato nel liquido NSR per un’ora a 5 volts e asciugato viene testato a freddo al banco per verificare che raggiunga almeno 23.500 giri a 12volts; alla fine di tutto il lavoro viene ovviamente provato anche in pista. Con del nastro fissiamo per bene il motore al banchino per evitare che si muova creando problemi di vibrazioni e scompensi alla trasmissione e a tutta la macchina, dato che il supporto motore è leggermente più lungo del motore da alloggiare; si tratta di decimi di millimetri ma in effetti lasciato libero si muoverebbe.

– FILI MOTORE: Una particolare attenzione viene prestata nel saldare i fili al motore, dato che interferiscono con la carrozzeria, molto bassa in quella zona: viene prima poggiato il saldatore sulla clips in metallo in modo da “sciogliere” un po’ di plastica della testina motore sì da “affogare” leggermente la clips nella plastica stessa; a quel punto saldiamo il filo, che rimane molto basso e non da problemi alla carrozzeria! Potrebbe sembrare una sciocchezza ma trascurando questa delicata operazione, (delicata perché si rischia di rovinare il motore con il saldatore) i fili interferiscono con la carrozzeria che viene sollevata letteralmente dal telaio con conseguenze devastanti per la stabilità della macchina in pista.
Altro lavoro importante è il posizionamento dei fili dai lati del motore al pickup: assolutamente non devono tenere alzato l’assale (indipendentemente dai regolamenti…) altrimenti ci sarebbe un attrito che è deleterio per la stabilità in ingresso di curva; da prove effettuate in pista si evince che la soluzione senza ombra di dubbio migliore è quella di tenere i fili motore il più bassi e schiacciati possibile, anche con l’utilizzo di nastro che li fissa nella posizione desiderata, il più chiusa possibile sotto la verticale dell’assale anteriore, per poi fare una sorta di “arco” in prossimità del pick-up; in questo modo si ha un “auto ritorno” del pick-up, che non rischia mai di rimanere anche parzialmente bloccato a seguito di una uscita di pista (anche se con questa macchina sarà mooolto difficile uscire di pista).
Si percorre il rettilineo alla massima velocità e si frena improvvisamente; si sentiranno le ruote anteriori girare liberamente per almeno 3 secondi! Segno di attrito ZERO! Come se l’assale anteriore non ci fosse!

– ASSALE: viene utilizzato un assale NSR054 sia all’anteriore che al posteriore.

– PIGNONE: viene montato un pignone NSR517 ultralight & no-friction 10t con la parte alleggerita rivolta all’interno, verso il motore.

– CORONA: viene utilizzata una corona NSR511 da 27 denti, che consente uno scorrimento ottimale e silenziosità notevole dato che è realizzata in plastica morbida; è indispensabile lubrificare abbondantemente con olio NSR530 e grasso NSR567 sia la plastica della corona che soprattutto la sua gola in alluminio per evitare che con il calore e l’attrito si “impasti” con l’alberino motore.
Altro piccolo accorgimento è l’accorciamento del grano per il fissaggio della corona altrimenti andrebbe a toccare contro la carrozzeria, molto bassa anche in questo punto.

– TRASMISSIONE COMPLETA:
Per il corretto funzionamento dell’accoppiamento pignone/corona è necessario rodare la trasmissione con il solo banchino motore per 2 ore a 1.5Volts, sì da risultare in pista assolutamente silenziosa.
Per ottenere il miglior risultato si deve riscontrare una minima differenza di assorbimento con e senza corona montata, sempre a 12volts. L’assorbimento a corona montata deve tendere a quello riscontrato senza la corona.
Difficile, ma non per la NSR!
Bisogna lavorare “di fino” affinché la macchina “ingrani” per bene, per perdere meno giri possibile.

– VITI: quelle di serie vengono sostituite con viti metriche più lunghe, sì da consentire una regolazione micrometrica della carrozzeria sul telaio; vengono tenute abbastanza svitate dato che non esiste il pericolo di sfregamento delle gomme nei passaruota.

– CARROZZERIA: Viene avvitata completamente sul telaio per verificare se ci sono punti dove “forza”, dove si impunta; vengono interposti dei sottilissimi distanziatori tra telaio e carrozzeria nei punti dove serve maggior basculaggio; a questo punto viene data una leggera scaldata con un diffusore speciale facendo molta attenzione a non rovinare nulla (piloni carrozza, muso anteriore e spigoli posteriori). Si lascia raffreddare e una volta tolti i distanziatori si registrano le viti per verificare il libero basculaggio della carrozzeria sul telaio, cosa fondamentale ai fini della maneggevolezza in pista.
Questa operazione può richiedere anche più interventi ripetuti dato che è molto delicata ed irreversibile. Non si può esagerare altrimenti bisogna buttare via tutto!
Qualche volta dopo la prova in pista è stato necessario intervenire ancora al fine di migliorare di quel pizzico in più per ritoccare il tempo sul giro.

– RUOTE ANTERIORI: gomme NSR757 17×10 no friction incollate su cerchi NSR751 NO SYSTEM standard diameter e tornite ad un diametro di soli 16.60mm per evitare le ruote che tocchino sulla pista. Con il basculaggio dell’assale anteriore e con un diametro minimo delle ruote questo problema viene superato.

– RUOTE POSTERIORI: nuove gomme NSR716 19.5×12 ultragrip low profile di nuova concezione incollate su cerchi NSR645 AIR SYSTEM standard diameter e tornite ad un diametro di soli 19.00mm; vengono controllate con un attrezzo per verificare la perfetta rotondità.
Le ruote posteriori subiscono un eccezionale trattamento con il nostro olio per gomme NSR669 che le rende più morbide ma soprattutto molto aderenti.
Vengono posizionate sul nostro “trattagomme NSR” 6 paia di ruote per volta; il trattamento va avanti per 4 giorni per 10 ore al giorno, per un totale di 40 ore.
A questo punto le ruote hanno acquistato maggiore aderenza, sono più larghe e anche più alte (19.60mm), ma non esiste pericolo di sfregamento nei passaruota.
Vengono portate con estrema delicatezza ad una larghezza di 12.50mm, sì da rientrare nei 65mm di carreggiata totale, lavorando al lato interno della gomma con molta attenzione, dato che ora sono morbidissime.
Vanno pulite esclusivamente con benzina avio prima di andare in pista e vanno oliate con NSR669 prima di riporle nella custodia dopo l’utilizzo.

– TEST FINALE: tutto il lavoro si conclude con il test in pista, da sempre vero e unico banco prova per la NSR.
Disponiamo di un tracciato Ninco da 34 metri con 2 rettilinei da 7mt e 6mt ciascuno ed una serie di curve di tutti i tipi, inclusa una veloce chicane destra-sinistra che ci permette di verificare la reattività della macchina nei veloci cambi di direzione.
Tutte le DALLARA NSR preparate devono obbligatoriamente registrare tempi sul giro compresi tra 8.30 e 8.40 secondi ottenuti sempre nelle medesime condizioni, (abbiamo il riscaldamento automatico per tenere la temperatura del locale stabilizzata a 17 gradi!!) altrimenti si interviene di nuovo sulla macchina sostituendo quello che non ci soddisfa o modificandolo.
Dall’esperienza accumulata in tanti anni di gare ai massimi livelli siamo ormai in grado di preparare auto pronto gara capaci di girare subito fortissimo in pista.
Se c’è qualcosa che non va ce ne accorgiamo quasi sempre subito, durante la preparazione.

Codice prodotto: NSR-COF02
Prezzo al pubblico: 299,00 euro

Tutti i prodotti NSR sono coperti da garanzia.

15 commenti su “Cofanetto edizione limitata Dallara NSR PRONTO GARA + PULSANTE ELETTRONICO

  1. Vittoria schiacciante con oltre 6 giri al secondo classificato”……………………..
    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
    Se non staccavo quel maledetto pulsante col cavolo che facevi tanto il pollo!!!!!!!!

    Cavolo……hai corrotto pure quelli del mio club……

    Che palle, adesso chi ti “regge” fino alla prossima finale……………………………………………………..

    Saluti,
    Andrea

    • Ciao Gasperini

      occhio che non c’è 2 senza 3 a staccare il pulsante!!!!! AHAHAHAHAHAHAH

      Ciao POLLO, e buone feste
      Mario Arturi

      • Basta cazzateeeeeee
        Non staccherò piu un pulsante fino a fine gara….magari ne porto uno di scorta da lanciare ai commissari “sbadati”!!!!!!!!!
        Buone feste anche a te…….
        Andrea

    • 1° manche: tu pollo in 2 ed io in 3: HAI BECCATO UN GIRO SUBITO SUBITO, SENZA NEMMENO RENDERTENE CONTO HAHAHAHAHAHAHAHAH

      vai sul sito http://www.wincrono.com e leggi bene bene tutti i tempini della prima manche!!!

      te ne saresti beccati mooolti di giri, te lo assicuro, perchè avrei schiacciato ancora di più, non solo nelle prime 2 corsie AHAHAHAHAHHAAHHA

      lo sai benissimo che ho condannato il tuo gesto insulso quindi basta, non hai attenuanti!

      ci vediamo al prossimo scontro… ooops… alla prossima gara ciao BARABBBBBAAAAAAAAAAAAA

      nb quest’anno alle verifiche ti è andata di lusso, in fondo non c’era niente da limare sulla dallara AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA

      • Ho beccato un giro perchè sono uscito, salame.
        Sicuramente avresti vinto comunque …..ma con me alle calcagne non penso che saresti andato tanto in scioltezza…..
        L’anno passato si può dire che te l’ho regalata , visto che a metà gara ti ero davanti di oltre mezzo giro!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
        Quest’anno sei andato in scioltezza perchè non c’ero io che ti zeppavo, altrimenti avresti cantato un pò meno…………….e con un giro al massimo di vantaggio!!!!!
        Perchè piu di un giro non me lo dai mai…….sempre che mi stai avanti!!!!!!!!
        POPPONEEEEEEEEEE
        Certo che se invece della montagna venivi a scontrarti ad arezzo il 15 gennaio sai che spettacolo………
        Ciao popponeeeeeeeee
        Ti aspetto con ansia……
        aaahahahahahaahahahahahahahahahaaha

  2. secondo me quel cofanetto mi avrebbe fatto molto comodo per l’italiano….grrrrrrrrrr

    • eh già….. chi ha potuto usufruire di “qualcosa” di ufficiale NSR ha ben figurato…. chiedi un pò intorno….

      • E’ vero! Anch’io avevo delle forniture ufficiali e le macchine erano dei missili;il problema è che il mio dito è sottufficiale e quà per andare veramente forte ci vuole TUTTO ufficiale!
        Salvatò perchè non vendi un cofanetto con” promozione da maresciallo a capitano”?ahahahahahah!!!!!
        Ciao
        Marco

  3. Bene…
    Ora che ho stampato come si prepara la Dallara potrei leggere con attenzione, seguire tutti i passaggi e provare a farmene una uguale per il Club…
    Bene…
    Potrei…
    Scusa Salva, ma solo la macchina preparata senza il pulsante la vendi?
    Sapete com’è…
    Faccio prima!!!

    Alibabà

    • Si.
      Chi ha già acquistato il nostro pulsante elettronico può avere solo la macchina.
      Bisogna inviare il certificato di proprietà, una specie di foglio complementare ahhhahhahahahaha

  4. Temperature bassissime non ci hanno permesso di provare al meglio ieri sera, visto che nel locale c’erano solo 15 gradi. In questi giorni non è sufficiente una sola stufa automatica, fuori siamo sotto zero!!

    Provate 5 dallara NSR pronto gara che hanno spiccato tempi tra 8.31 e 8.36; le differenze erano dovute solo e soltanto alla bontà del giro secco, visto che la mano destra era letteralmente congelata.
    La macchina vittoriosa a soragna, conservata solo come termine di paragone, ha spiccato 8.33.
    Tutto questo nonostante le gomme non fossero state pre-riscaldate con il phon.

    Una nota per far capire come si lavora: una delle 5 macchine ha spiccato 8.35, ottimo come tempo assoluto, ma non mi piaceva il motore che nonostante fornisse ben 24500 giri al banco, in pista non mi soddisfaceva come spunto in basso, come coppia.
    Avrei potuto lasciarlo perchè era buono lo stesso ma ho preferito cambiarlo con un altro, dato che il tempo assoluto sul giro era frutto di tanta esperienza slottistica e conoscenza del tracciato, mentre l’impressione era sempre di un pizzico di accerelazione in meno.
    Cambiato il motore la macchina ha spiccato 8.34 che può sembrare identico a 8.35, ma era ottenuto con estrema facilità visto che il motore era più pronto in basso, fornendo comunque 24100 giri.

    NB le gomme sono da 19.7mm perchè abbiamo pensato che l’acquirente potrebbe aver bisogno di girare un pò per prendere la mano quindi meglio un pochino più alte.

    • Quindi per il prossimo anno posso anche smettere di comprare pezzi in quantità industriale…….. comprando una macchina pronto corsa mi garantisci che va quanto la tua………!!!!!!
      Mah!!!…..sarà anche cosi………la prendo per buona!
      Allora per il 2007 non porto niente, solo i soldi per una macchina “PRONTO CORSA”……poi la mia e la tua ce le sorteggiamo in parco chiuso………
      E non staccherò il pulsante per nessun motivo!!!!!!!
      POPPONEEEEEEEEEEE

      • Ciao Gas,
        oltre ai soldi ricordaTi di portare il pulsante altrimenti sicuramente non lo stacchi per nessun motivo, IL PULSANTE NON CE L’HAI!!!!!!!!!
        AHAHAHAHAHAHAHAHAHA
        Pinocchiooooooooooooo

        • Come sempre arrivo con due pulsanti…..uno per correre, l’altro può servire come scorta o come sfogo…….qualcosa devo sempre spaccare quando mi girano!

I commenti per questo articolo sono chiusi.