Da Arezzo importanti news per lo slot

Questa sede, già teatro delle attività del Club fino ad alcuni anni fa, era stata abbandonata per dare vita all’impianto di Giovi, che per due anni è stato il riferimento per gli slottisti della toscana.
Ma una sede così logisticamente strategica non poteva essere lasciata morire, ed i ragazzi del Club hanno preso la decisione di tornare in centro e dare vita ad un impianto completamente nuovo.”Non potevamo rinunciare a questa scelta – dice Gasperini – l’essere in centro permette di avere più praticanti e poi avevamo voglia di un cambiamento radicale”
Dopo aver rinfrescato l’ambiente, dotato di servizi igenici e
con mega posteggio a due passi, si è passati alla costruzione della pista, scegliendo il fondo Ninco dopo anni di attività sulla Polistil.

IMMAGINE NON RECUPERABILE

Ne è nata una pista da circa 35 metri a 4 corsie con sistema di cronometraggio Nsr, il rettilineo principale misura circa 8 metri e le curve sono tutte dal raggio differente in modo da avere molte delle variabili permesse da Ninco.”La scelta della Ninco è stata fatta per avere un impianto più semplice sia come costruzione che come fondo, permettendoci di avere una pista molto varia come andamento ma volutamente facile per non mettere in difficoltà nessuno. Abbiamo tenuto conto anche delle critiche che venivano fatte sulla difficoltà della pista di Giovi e penso che con questo disegno abbiamo accontantato tutti””.
Il primo approccio conferma quanto detto da Gasperini, la pista si presenta bella a vedersi nella sua semplicità e
soprattutto abbastanza facile per tutti, con pochi punti
veramente difficili.
Una insidiosa staccata dopo il rettilineo principale introduce
in una 90° che porta al primo tornante da cui si riparte per affrontare due tra le più belle curve presenti un sinistra destra così ampio e veloce da percorrersi in apnea. Una curva spezzata in velocità porta al secondo tornante che apre il secondo tratto della pista con una 90° più stretta che porta ad affrontare un’altro pezzo insidioso dove una curva veloce si chiude in un tornante.
Da lì si affrontano una cirva a 180° veloce e una variante che riporta nel curvone che va sul rettilineo dove si scarica tutta la potenza.
Un lavoro imponente portato a termine in poco tempo prestando molta attenzione ai particolari tecnici: l’impianto è infatti dotato di connessioni modernissime che ne permettono il facile smontaggio in modo da poter trasportare con facilità la pista in altri luoghi nel caso ce ne fosse bisogno per qualche manifestazione.
Complimenti quindi a Gasperini per il lavoro e un in bocca al lupo al Club ormai pronto a partire con i Campionati di Club 2005.
La prima gara inaugurale, riservata alla categoria GT
è prevista per martedì 29 marzo e siete tutti invitati
a partecipare “Vorrei personalmente invitare gli amici
slottisti della toscana e quelli più vicini a noi a partecipare alle nostre gare, più siamo e più ci si diverte”
questo il messaggio di Gasperini, e al momento sembra
certo che l’invito sia stato già accettato dai Club
di Siena e Perugia.
Appuntamento quindi per il prossimo martedì per scoprire questo nuovo impianto.

Un’altra novità che abbiamo scoperto durante la nostra visita ci viene presentata direttamente da Gasperini ed è sicuramente curiosa ed interessante: si tratta dei nuovi gusci per i pulsanti rivestiti in materiali sintetici.

IMMAGINE NON RECUPERABILE

Questa modifica, applicabile sui gusci di tutte le marche di pulsanti, permette di personalizzare il proprio pulsante scegliendo tra le numerose variabili di tessuto e colore disponibili. Si va dai colori in tinta unita fino agli sfarzosi disegni presenti nel catalogo. Un particolare procedimento fissa in maniera impeccabile e duratura il tessuto a tutte la sfaccettature del guscio che non subisce alcuna modifica e può mantenere tutte le aperture previste in origine. Un optional immancabile.

IMMAGINE NON RECUPERABILE

Riguardo

Motori

19 commenti su “Da Arezzo importanti news per lo slot

  1. Che bel disegno del tracciato, ma chi e’ il geometra? Mi e’ proprio nuova!!!!!! A parte gli scherzi la pista e’ molto bella complimenti a te Gas e a tutti i ragazzi di Arezzo. A PRESTO IN PISTA.

    • Ciao Gato,non vedo l’ora di darti una fiammata nella nostra nuova pista…Ciao e Buona Pasqua..A PRESTO
      PEPPO

  2. We Gas, complimenti ed auguri di buona Pasqua a te ed a tutti gli aretini-slottisti!!
    Che ne pensi di organizzare una 6 ore con auto dotate di un bel motorino “rapido” senza pesi,rapporti e gomme std x tutti,una bella tassa di iscrizione di 10 euro a testa equipaggi da minimo 4 piloti max 6 con un bel montepremi??
    Ciao…FERMAZZO ARETINO LADRONEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!

    • Ciao Vito .. quando passi dalle nostre parti a vedere la pista ??????? Ti aspettiamo armati di pulsante !!!!
      a presto…
      Andrea

  3. Grande Bart,ottimo commento..X Gas:invece di farti fotografare con i pulsanti,cerca di cambiarmi quel potenziometro…….Ciao a tutti da PEPPO(S.CAMPRIANI) e Buona Pasqua..

    • Sei proprio un pirla .
      Stasera c’è la gara e come al solito non ti sei fatto vivo.
      Non hai una valigetta , non hai una macchina montata , non hai il tuo pulsante perchè è esploso….. se sei fortunato stasera ti tocca un posto come direttore di gara !!!!!!
      Salame che non sei altro!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. Sono le 3 e mezza chiaramente di notte !
    Finalmente sono a casa e posso collegarmi su Italia slot per vedere che cosa mi ha combinato il Senese quasi Aretino BART ……
    Ma la foto quella che siamo insieme dove l’hai nascosta ???????? Ho capito… per adesso può bastare cosi altrimenti la gente poi s’impressiona troppo !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Ma torniamo a noi , dicevo che oggi è stata una giornata MOOOLTO intensa perchè sono andato a fare una giratina a Ravenna !!!!!!
    Bè, qualcuno forse potrà scambiarmi per pazzo …. Giovedi sera sono tornato a casa alle due e mezza di notte per andare a Perugia alla gara GT di club …. volevo tastare il terreno !!!! Ed oggi tanto per restare in tema la GT di club a Ravenna … Ma si può chiamare gara di club ???? ao , ERAVAMO 26 iscritti …. avete capito bene , ho detto 26 !!!!!!!!
    Fantastico…….. Bè , i dettagli della gara fateveli raccontare da qualche altro presente….io non ho il coraggio ! altrimenti mi metto a ridere come un matto ….aaaaaaaaaaaaaaaaahahahahahahahahahahahahahahahahahaha………….oddio come rido………………………
    Sembrava di essere alle giostrine….aaaaaaaaaaaaahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaahahahah………………….ancora rido come un matto ……..Sembravo Luke Skywolcher quando pigiava il tasto per volare nell’iperspazio !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! e dietro i guerrieri di Dart-fener all’inseguimento…….
    AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAhhhhhhhhhhhhhhhhahahahahahahahahahahahahahah
    Mi sono troppo divertito………….
    e poi l’aria che si respira in romagna è proprio buona…. colgo l’occasione per fare a tutti i ragazzi del club di Ravenna i miei piu grandi complimenti per per la squisita simpatia edaccoglienza che hanno e per il grande lavoro che sono riusciti a fare …… AO , 26 ad una gara di club non è mica da tutti !!!!!
    Adesso dobbiamo ripartire noi …. speriamo che con questa pistina facile facile e con il club in centro di Arezzo lo slot riprenda un pò piu di vigore……
    Adesso vado a prepararmi la mia 575 rosso fiammante ….. con qualche “lieve” barabbata al telaio spero di renderla un pò piu competitiva per potarla utilizzare nelle nostre gare di club…. é troppo bella !!!!!
    Come al solito vi dico W LO SLOT che ci unisce e buona pasqua a tutti …..
    Via aspetto numerosi ….
    Andrea S.C. il barone rosso.
    P.S. Grazie BART …. ci vediamo martedi alle 15,30 in pista !!!!!!!!!!!!!!!!!
    alloraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!

    • Tanto per cominciare eravamo 28 iscritti, alla gara di Club a Ravenna, come al solito Gas stai “rubando” qualcosa… è stato un sabato stupendo, con più iscritti che alla gara di IRC! La tua Dallara era impressionante, polverizzato il record ufficiale della pista (quello in gara) con il tempo di 7,789… per fortuna che ogni tanto fai qualche uscita!!!!! Ho guardato le stampate, nella 4^ manche in corsia 4 (orange) dove non sei mai uscito, hai un best-time di 7,960 ed un worst-time di 8,187! “Gato” si è difeso con onore, in corsia blu ha fatto 30 giri (best lap di 8,007 e peggior tempo in 8,180), in corsia 6 (gialla) è arrivato ad un decimo dal tuo record, ha corso bene anche le altre manche ma alla fine si è beccato tre giri di distacco… Alla gara di Perugia verrò con il fischietto, l’autovelox ed il blocco dei verbali… te e la tua Dallara VI ROVINO!!!!!
      Ciao GAS, a proposito… bella pista!!!
      Sembra un po’ più facile e veloce “dell’intestino crasso” che avevate prima! Forse riusciro ad impararla anche io con il Toyota Gt One!

      • Per la gara di Perugia dobbiamo unire le forze!!!
        Quelli girano come dannati …… dobbiamo montare il tasto per volare nell’iperspazio su tutte le nostre macchine altrimenti ce le danno !!!!….io invece voglio massacrarli !!!!! Vanno distrutti !!! E ti dò un consiglio spassionato…. la tua GT ONE mettila in cassetta !!!! A Perugia (in quell’inferno) ci vuole Porsche e Dallara …. con lo Shark (che ho dimostrato che non cala neanche di un decimo) …. con un bel 10- e corona da ….27,26,25,24 a scelta tua !!!!!!!!!
        U.C.P. : uniti contro i perugini !!!!!!!!
        aaaaaaaaaaahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah….come rido!!!!!!!!!!

        • Ancora bravo Gas, anche se devo dirti che sarò sempre un Senese, con tutti i pregi e i difetti del caso. L’antica alleanza tra le nostre città ha cambiato la storia e preso a zampate diversa gente in passato.
          Per quanto riguarda la gara di Perugia, la vedo dura, parecchio, sarà la gara più incerta dell’anno, la vecchia Polistil si prepara a presentare il conto; è come Montecarlo in F1, è riccha di insidie, è l’unica non disegnata da Franzz Von Zimarachelik, braccio sinistro di Bernie e con l’asfalto non di marca Ninkitch, nipote di Bernie.
          Il centro Italia è stato invaso da Ninco ormai bisogna abituarsi, ma a Passaggio potrebbe vincere anche un outsider, chi lo sà…..
          Di certo c’è che Arezzo mi rimane veramente vicino e ora mi si complica la vita….prima non c’era niente adesso abbiamo la nostra pista il mercoledì e il sabato, Arezzo il martedì, Perugia il giovedì e tra poco Prato…
          Nemmeno i piloti di formula uno sono così impegnati….e li pagano anche……noi invece…
          Qui si rischia di andare in overboost, speriamo che venga il caldo almeno mi distraggo con le ruote in pista di quelle vere e un’po di sano culonellacquavistabikini…..
          A stasera..

          • Vai che andiamo alla grandeeeeeeeeeeeee…..
            Il mio 575 è ormai pronto per la gara di stasera , c’ho lavorato parecchio …..molto di piu di quando preparo le macchine per le gare in trasferta !!!! Risultato finale : Gira nei tempi di una buona NSX ! Intendo dire che è comunque piu lenta di GT1 e Dallara di circa mezzo secondo nella mia pista !!!!!! Il telaio originale CARRERA è una delle piu grosse barabbate uscite dal mio banco lavoro …. ho fatto di tutto !! la carrozza solo togliendo i pezzi che non servivano è stata alleggerita di circa 11 grammi… adesso tutto gioca e bascula in maniera perfetta !
            UNICO PROBLEMA : se in verifica c’è Walter a stò giro mi radia dallo SLOT !!!!!!!!!!!!!!! aaaaaaaaaaaaaahahahahahahahahahahahahahah
            Adesso mi metto a ladrare una 360 modena …. non me ne frega nulla …. almeno al club voglio correre con le macchine da sogno !!! Quelle che purtroppo nella realtà non si possono avere …..
            OK… allora ci risentiamo domani…. Vi faccio sapere come è andata la prima gara ad Arezzo ….
            Salutiiiiiiiiiii
            Supergas Arezzzzzzzzzzooooooo .

          • Vai Andrea, per stasera ti lascerò barabbare come solo tu sai fare, lo prometto!

            Ci mancherebbe, che ad una gara di club, dove corri con una ciofeca solo per il gusto di vedere in pista qualcosa di differente, mi metta a fare storie…

            Siamo pronti per venire, stasera veniamo in 5!

            a dopooooooooo!!!

            Walter

          • Vedo con piacere che nascono piste come i funghi e che il panorama del centro Italia presenta ormai tutte Ninco piuttosto semplici…

            La nostra pista è stata concepita in un periodo (2003) in cui andavano di moda le tortuosità e anzi, per l’epoca era una delle più veloci!

            Ora al club stiamo riflettendo su questa situazione e anche noi, entro breve, dovremmo:
            – o semplificare l’attuale, eliminando le chicane 5 e 7, raccordando il secondo rettilineo parallelo con una curva velocissima a sinistra
            – o comprare anche noi una Ninco, e se le finanze ci assistono è probabile che entro la fine dell’anno anche noi ci adeguiamo.

            Comunque siamo alla quinta gara ufficiale sulla nostra pista e ormai la gran parte degli slottisti dovrebbe conoscerla, anche se io sono il primo a riconoscere che, rispetto al panorama attuale, è rimasta troppo selettiva…

            Walter

          • Personalmente … se proprio dovessi scegliere ….. conosci bene i miei gusti ! Polistil e solo Polistil !!!!!
            La polistil è divertente , assomiglia ad un circuito… non ti mangia le gomme ma te le migliora nel tempo … è emozionante nella guida specialmente per chi ha le mitiche curve a 5° …… Se avessi un locale tutto mio con almeno una ventina di “clienti” fissi non avrei dubbi !!!
            Bè la Ninco è sicuramente eccezionale per il montaggio, non perde corrente e ci sono tutti i cordoli ! Livella le prestazioni e semplifica le cose a tutti anche se purtroppo ti sbrana le gomme ….e a me questa cosa non piace affatto !!!!!!!!!!!
            La tua pista è un pò indigesta per l’esagerato fondo che si è creato….. ma io personalmente ci vado a nozze !!!!!!!!
            L’adrenalina che c’è stata nelle gare che abbiamo fatto a Perugia è stata proprio tanta ed io mi sono sempre divertito…… Certo , capisco anche tutti quei poveretti che non hanno 30 treni di gomme per tutte le piste che girano….. a loro è concesso di lamentarsi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
            Stasera a casa mia sarà una gara per zullo….. la mia vittoria piu grande sarà quella di riportare un grande slotter che manca da un pò di tempo in pista….Chissà….. a me a promesso che veniva …..
            Non chiedetemi il nome ….. è una sorpresa !!!!!!!!
            A piu tardiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
            Ao…… ho messo in pista la mia 575….. ho sentito tremare l’asfalto !!!! ops… La pista volevo dire!!!!!!!!!
            Salutiiiiii

          • Spero proprio che non cambiate anche voi il tipo di pista!!! Correre solo su piste ninco diventerebbe troppo monotono… E poi è bello potersi confrontare su “superfici” diverse, guarda nel tennis esistono almeno 5 tipi di superfici diverse e non tutti vincono su tutte le superfici, guarda Sampras….
            Continuate con la polistil!!!

            Spero di essere dei vostri il 10!

            Tommaso

          • aaaaaaaaahahahahahahaha…..il 10 voglio dare l’addio alla polistil di Perugia con una bella vittoria !!!
            Cosi i perugini verseranno meno lacrime quando la butteranno nel bidone dati gli scarsi risultati ottenuti negli ultimi due anni !!!!!!!!!!!!!!
            AAAAAAAAAAAAAAAAAhhhhhahahahahahahahahahahaha oddio quanto rido ………………………
            Non vedo l’ora che venga il 10 !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  5. Spettacolare apertura di stagione sulla nuova pista dello Slot

    Club Il Barone Rosso con la gara inaugurale con categoria Gt.
    Grazie al lavoro di promozione di Gasperini si presentano

    all’appello ben 20 piloti per prendere visione della nuova

    pista e per fare un pò di baldoria.
    Oltre alla nutrita e veloce compagine aretina, giungono da

    Perugia i 5 migliori del Club, da Siena il gruppo dell’SSC, e

    a sorpresa da Firenze i fratelli Rovini e il maestro Regoli,

    dando alla serata un tono veramente divertente e rilassante.
    Attività fremente durante le prove per scoprire i segreti

    della nuova Ninco, piadine, panini e birre come intermezzo e

    poi via con la prima gara molto amichevole.
    Il buon Gas lancia la sfida prentandosi con una spettacolare

    Ferrari 575 della Carrera, ritoccata quanto basta per essere

    almeno competitiva, sperando che gli avversari seguano la sua

    strada che dà spazio anche a mezzi non propriamente al top.
    Qualcuno segue il suo esempio, altri restano fedeli alle

    conosciute Porsche, ma la griglia di partenza si presenta

    comunque molto varia.
    Si approfitta della ranking list per snellire il programma e

    si inizia con le batterie.
    Ai fratelli Rovini l’onore di aprire le ostilità contro

    Accordi e Regoli che paga il motore da 23000 giri e si

    accontenta. La sfida in famiglia va a Federico Rovini che

    dimostra di essere ancora un gran manico, battendo di stretta

    misura il fratello con Accordi ottimo terzo al rientro.
    Vita facile per Pinca e la sua 956 nella seconda con Chiarini

    che butta al vento un buon risultato causa distrazioni

    eccessive; i senesi Ballocci e Bacchini si giocano il secondo

    posto e alla fine la spunta Ballocci regolare ed in crescita.
    Nella terza il giovane Valli mette la prima impronta sull

    classifica, grazie ad una guida fluida e regolare piazza 87

    giri senza nemmeno guardare gli avversari, Giustiniani si

    difende alla grande da Tremori per le restanti posizioni.
    Nella quarta iniziano i confronti di vertice con Radicchi,

    Peruzzi, Mirra e Bart. La gara è combattuta nei primi minuti,

    poi Bart va in testa della gara imprimendo un ritmo micidiale

    che lo porta, alla fine, al comando della classifica

    provvisoria con un solo settore di vantaggio su Valli. A nulla

    valgono i tentativi di Peruzzi e Mirra di mettere pressione, e

    i due si finiscono per giocarsi la posizione di stretta

    misura. Radicchi soffre un problema tecnico e chiude staccato,

    non prima di aver segnato il record in gara con 10,09.
    Sono ancora i top driver della ranking list a giocarsi la

    finale, resa molto interessante dal duello tra le Porsche di

    Merulli e Goti, la Honda di Peppo campriani e la curiosissima

    Ferrari 575 che Gasperini schiera per questa gara.
    La manche è serratissima, Gas va in testa su Campriani nei

    primi settori, Merulli segue con prudenza, Goti invece

    distrugge la sua Porsche ed esce dai giochi per la vittoria.
    Gas esce due volte e lascia il comando a Campriani che sembra

    involarsi, ma invece sbaglia e si ritrova a fare i conti con

    Merulli che vede premiato il suo ritmo. Gas è troppo staccato

    per forzare l’attacco ma non molla; ne nasce un duello

    ravvicinato con Merulli che evidenzia l’ottima preparazione

    della 575, ma non basta.
    Merulli vince finale e gara, ma a vincere è stato lo slot

    grazie alla disponibilità e alla passione di Gasperini,

    condita da una rinnovata amicizia tra i club.

    Arezzo Invitational GT
    Classifica finale

    1° Merulli – Porsche Gt1 – 90,86
    2° Campriani – Honda Nsx – 90,5
    3° Gasperini – Ferrari 575 – 89,83
    4° Bart – Dallara – 87,80
    5° Valli – Porsche Gt1 – 87,79
    6° Rovini F. – Audi R8 – 86,77
    7° Peruzzi- Porsche Gt1 – 86,30
    8° Mirra – Dallara – 86,17
    9° Rovini M. – Audi R8 – 85,51
    10 Goti – Porsche Gt1 – 84,46
    11° Accordi – Porsche Gt1 – 84,33
    12° Giustiniani- Porsche Gt1 – 83,17
    13° Tremori – Audi R8 – 81,75
    14° Regoli – Toyota Gt One – 81,41
    15° Pinca – Porsche 956 – 80,89
    16° Radicchi – Porsche Gt1 – 79,5
    17° Ballocci – Audi R8 – 77,8
    18° Bacchini – Audi R8 – 76,29
    19° Chiarini – Porsche Gt1 – 74,80

    • Eccomi qui… ancora gasato dalla splendida serata passata in un atmosfera delle migliori…
      La giornata è cominciata alla grande , fin dall’arrivo dei primi piloti si capiva che sarebbe stata una grande serata , principalmente perchè essendo una gara senza competizioni ma esclusivamente per presentare la pista non c’era le solite tensioni che normalmente inacidiscono i piloti e poi perchè le prese in giro come al solito erano molto gradite !!!
      Alle nove e mezzo quando ormai pensavo che i sogni non si avverassero piu si è aperta la porta e mi sono trovato faccia a faccia con i FRATELLI ROVINI che mancavano all’appello da parecchio tempo ed il mitico immancabile SENIO….é stato un grande momento !
      Che bello sarebbe correre tutti i martedi sera con 20 piloti provenienti da tutto il centro Italia………
      La gara è già stata commentata dal grande BART quindi non mi resta che ringraziare tutti i partecipanti che si sono confrontati nella nuova pista di Arezzo ieri sera invitandoli nuovamente a sfidarsi tutti i martedi sera nella nostra nuova NINCO…..
      Complimenti al sempre regolare Merulli che si è aggiudicato la prima gara in terra Aretina ( e anche l’ultima) …….. ao , era l’ora Walter che mi rimettevi il muso avantiiii è …!!!!!!!!!!!!!!
      GRAZIE ANCORA A TUTTI….
      Andrea

I commenti per questo articolo sono chiusi.