Campionato Regionale Sicilia 2004 – Prima prova Fly Classic

Alla terza batteria prendono parte Paolo Amodeo, Gianni Motta, Giovanni Sabella, Salvo Di Stefano e Orazio Arena.
Dalla prima manche si intuisce che la gara si svolgerà in un confronto fra coppie: della prima fanno parte Paolo Amodeo e Gianni Motta, dell’altra Giovanni Sabella e Salvo Di Stefano, fa gara a se Orazio Arena.
Nelle prime tre manche Paolo Amodeo condivide la testa della classifica con Gianni Motta, più staccato il giovane ma già esperto Giovannino Sabella che ha un giro di vantaggio su Di Stefano, fa gara a se stante Arena.
Nelle manche successive Amodeo subisce la corsia bianca, mentre Gianni Motta incrementa progressivamente il ritmo, a seguire posizioni e distacchi immutati, questo fa sì che a fine batteria la classifica è:
Motta Gianni 99; Amodeo Paolo 95; Sabella Giovanni 89; Di Stefano Salvo 88; Arena Orazio 72
Alla seconda batteria prendono parte Beppe Ricca, Paolo Sciascia, Filippo Milazotto, Valeria Sciuto e Fabio Amodeo.
Filippo Milazzotto prende subito il comando delle operazioni affiancato da Fabio Amodeo, la “lady” dello slot siciliano Valeria Sciutoi (che non disdegna di mettere dietro numerosi maschietti…) è subito dietro quindi più staccato Gaspare Sabella che precede Ricca, fa gara a se stante chi scrive.
Nel corso della terza manche Milazzotto sulla blu acquisisce un giro di vantaggio su Fabio Amodeo, impegnato sulla gialla, e mantiene il vantaggio nelle manche successive.
A seguire, sebbene Valeria Sciuto riesca a girare quasi negli stessi tempi di chi la precede, non riesce a recuperare il ritardo acquisito.
Al di là dei distacchi, la manche prosegue a posizioni invariate fino alla fine. A fine batteria la classifica è:
Milazzotto Filippo 101; Amodeo Fabio 100; Sciuto Valeria 98; Sabella Gaspare 94; Ricca Beppe 90; Sciascia Paolo 84
La prima e conclusiva batteria vede schierati Felice Mirone, Antonio Savatteri, Paolo Motta, Davide Santagati e Mario Sparatore.
L’avvio bruciante di Davide Santagati nella prima manche stacca tutti di un giro fa inizialmente immaginare che si assisterà ad una replica di quanto avvenuto nella gara DTM.
In effetti è così, anche se il protagonista principale è in questo caso Felice Mirone, rimasto inizialmente attardato sull’esterna rossa.
Nel corso della seconda e terza manche il ritmo di Felice è impressionante e dopo 12 minuti di gara conduce con un giro di vantaggio su Santagati e tre giri su Motta, Savatteri e Alcamisi. Più staccato Sparatore.
All’avvio della quarta manche si deve registrare il ritiro di Paolo Motta per problemi all’assale posteriore, è un sussulto per la classifica che vede l’ultimo motivo di interesse nel confronto fra Savatteri e Alcamisi.
Proprio in conclusione di batteria Savatteri acquisisce quel vantaggio che fa sì che la classifica finale sia:
Mirone Felice 103; Santagati Davide 102; Savatteri Antonio 99; Alcamisi Calogero 98; Sparatore Mario 92; Motta Paolo 51
Al termine delle verifiche tecniche è proclamata valida la classifica finale che è:
Pos. Pilota Tot. Sett. G.p.v. Corsia Auto
1 Mirone Felice 103 19 13,417 verde Porsche 908
2 Santagati Davide 102 80 13,46 blu Ferrari 512
3 Milazzotto Filippo 101 78 13,625 blu Porsche 908
4 Amodeo Fabio 100 12 13,788 arancio Porsche 917 Spyder
5 Savatteri Antonio 99 80 13,663 verde Porsche 917 Spyder
6 Motta Gianni 99 21 13,728 arancio Porsche 917 Spyder
7 Alcamisi Calogero 98 104 13,917 verde Porsche 917 Spyder
8 Sciuto Valeria 98 19 13,819 arancio Porsche 908
9 Amodeo Paolo 95 82 13,787 blu Porsche 917 Spyder
10 Sabella Gaspare 94 58 14,19 arancio Porsche 917 Spyder
11 Sparatore Mario 92 103 14,114 blu Porsche 908
12 Ricca Beppe 90 78 14,416 arancio Porsche 908 flunder
13 Sabella Giovanni 89 79 14,76 arancio Ferrari 512
14 Di Stefano Salvo 88 20 14,785 arancio Porsche 908
15 Sciascia Paolo 84 56 15,285 arancio Porsche 917 Spyder
16 Arena Orazio 72 111 16,333 arancio Porsche 908/3
17 Motta Paolo 51 0 13,868 blu Ferrari 512

Riguardo

Slot, Libri, videogiochi, viaggi

4 commenti su “Campionato Regionale Sicilia 2004 – Prima prova Fly Classic

  1. A margine delle cronache delle gare un paio di commenti di “colore”:

    Personalmente il migliore della giornata è stato Orazio: si è presentato in pista dopo pranzo, ha fatto qualche giro di prova e a preso il via, senza nessuna velleità se non quella di trascorrere un paio d’ore di sano divertimento.
    Quello che mi ha stupito in negativo è stato un “pilota” di Sciacca, che nonostante una trasferta non indifferente si è arreso alle prime prove e non ha voluto partecipare a nessuna delle due gare in programma. Ammetto, per esperienza personale, che l’approccio con la tecnica pista del Catania Slot per chi e abituato all’”autostrada” (o “aeroporto” come ha detto qualcuno…) di Sciacca è sconvolgente ma una volta che si era lì perché non provarci?.
    Ma c’è chi ha fatto di peggio…c’è stato chi si è dannato fin dal sabato pomeriggio a levare/mettere piombi, gomme, pickup, pulsanti, provare solo sulle corsie centrali e poi non contento, prendere parte alla gara con modelli presi in prestito poco prima della partenza (e, di fatto “sconosciuti”) e “affondare” nelle corsie “estreme”… lo so, anche l’agonismo e la preparazione dei modelli fanno parte del gioco, ma forse a qualcuno sfugge che lo slot è “anche” un gioco… o mi sbaglio?.
    Per il resto ho trovato un Felice “comeilvento” Mirone più pimpante che mai… forse è il caso che a Viagrande chiudano meglio la porta durante le gare 😉
    Alla prossima
    Paolo

    • Grazie, ma per battere Davide ci vuole un tornado!!! sono stato fortunato!
      Poi vorrei consigliare al signor Paolo un viaggio a Lourdes!!!
      Dai Paolino ti rifarai!!

      Ciao
      Felice

      • Al Sig. Paolo consiglio un viaggio a Igualada in buona compagnia – la nostra 🙂

        Maurizio

I commenti per questo articolo sono chiusi.