6 Ore Endurance di Paruzzaro – 4a edizione

Per venire incontro alle richieste di molti piloti, quest’anno verrà adottato integralmente il regolamento dell’OPV (che potrete trovare sempre sul portale nelle Sezioni Speciali).La manifestazione si svolgerà il giorno 16 Maggio 2004; il tracciato sarà con fondo NINCO a 12 corsie.

Le iscrizioni dovranno pervenire al seguente indirizzo di mail: scn@bumbi.it
(indicando: Nome del Team, Dati del responsabile -necessaria anche e-mail- e Nomi dei Componenti del Team -composto da almeno 3 persone).
Si apriranno lunedì 15 Marzo e termineranno lunedì 5 Aprile; nel caso di esubero del numero di squadre, per la selezione prevarrà la data di iscrizione.

Il giorno martedì 13 Aprile verrà pubblicato l’elenco delle squadre ufficialmente ammesse a partecipare che avranno poi tempo fino a martedì 20 Aprile per versare, mediante vaglia, la quota di partecipazione fissata in 60 euro a Team.
Nel caso di mancato versamento della quota d’iscrizione da parte di una squadra, verrà recuperato uno dei Team eventualmente esclusi.

Ulteriori dettagli verrano presto pubblicati sia qui sul portale che sul sito della manifestazione.

Un grazie a tutti dal comitato organizzatore.

PS: il vaglia con la quota associativa dovrà essere intestato a:
Umberto Bòrredon
V.le Giulio Cesare, 62
28100 Novara NO

Riguardo

slot, miniatures, wargames and boardgames

6 commenti su “6 Ore Endurance di Paruzzaro – 4a edizione

  1. Mi sento di esprimere il mio disappunto sulla scelta del regolamento, scegliere il regolamento OPV è indubbiamente un gran vantaggio per chi il campionato OPV lo stà già praticando da tempo, un regolamento neutrale al di sopra delle parti sarebbe stato più corretto.
    Paolo

    • Io non ho corso gare ufficiali con le MG, ma ti assicuro che la preparazione della macchina è molto semplice.
      La macchina è facile da guidare e con la carrozza chiusa due pesi leggeri davanti e qualcosa dietro sui lati le macchine vanno benissimo.
      Per le gomme si corre su pista ninco tu rendile morbide, cosa non difficile con le gomme MG e vedrai che la macchina avrà un gran grip.
      Inoltre tutte le MG hanno lo stesso telaio porta assi e motore e se vuoi cambiare carrozza (modello)devi solo cambiare il telaio che porta la carrozza dove metti i pesi, oppure ti puoi preparare più telai psati in maniera differente senza dover smontare assali e motore.

      Ciao Marco

        • Ciao Beppe,
          anche se la denominazione e’ rimasta FLY CLassic Trophy (che evidentemente si trasformera’ in “Classic Trophy”, quest’anno utilizza integralmente il regolamento OPV e quindi le uniche auto ammesse sono le Can-Am della Vaquish.
          Bye, U.

        • Stupito che non si corre con le Fly Classic Beppe?

          Se si…penso tu sia l’unico!! 😉

  2. Ricordo a tutti che io faccio solo da collettore tra l’organizzazione ed il portale e che non ho voce in capitolo relativamente alla scelta dei regolamenti o altro (sui quali sinceramente non mi sento di sindacare), mi e’ stato chiesto un favore ed io, ben volentieri, lo faccio!
    Premesso questo mi permetto di concordare con quanto detto da Marco.
    Su pista Ninco la preparazione dell’auto e’ piuttosto semplice. Io addirittura ho solo girato un po’ su una pista NINCO per “fare” le gomme (bagnandole, di tanto in tanto – mentre giravo, con dell’olio baby Johnson), con parecchio piombo ed il risultato e’ che la macchina e’ un po’ meno “grintosa” di altre che ho visto, ma non la schiodi dalla pista nemmeno a cannonate! Ed i tempi sono pressoche’ identici.. non piu’ di un paio di decimi!
    Il discorso sarebbe stato completamente differente se il fondo fosse stato Polistil (come nella quasi totalita’ delle gare OPV); in quel caso il 95\% della preparazione sono le gomme… in quel caso i distacchi si sarebbero aggirati pressappoco attorno ai 2 secondi.
    Bye, U.

I commenti per questo articolo sono chiusi.