Vogliamo fare DAVVERO un po’ di chiarezza? VA BENE!

Prima puntata: l’argomento più recente: LE BRONZINE!

Scrive MB “…bronzine per MG VANQUISH in bronzo fosfororo (CuSn4Pb4Zn4 Lega n° 304.312) il miglior materiale (di bronzo fosforoso ne esistono diversi tipi), chiamato no friction-autolubrificante, in commercio per questo tipo di applicazione…” QUESTA AFFERMAZIONE E’ COMPLETAMENTE FALSA!!!!!!!!!!!!!

E fissa un prezzo al pubblico pari addirittura al 50\% di quelle NSR che a prima vista possono sembrare simili; ma in realtà le nostre bronzine sono di un altro pianeta, direi geneticamente diverse, come di seguito ampiamente documentato e dimostrato.

MB viene pubblicamente, immediatamente, miseramente, facilmente smentito e smascherato circa la qualità del materiale da lui utilizzato e nasce una discussione che coinvolge utenti-tecnici-competenti-produttoreMB stesso.

A questo punto CI SEMBRA DOVEROSO FARE CHIAREZZA, visto che la NSR è stata la prima azienda in assoluto ad introdurre sul mercato delle speciali bronzine del tipo no-friction e autolubrificanti utilizzando un particolare materiale.

Abbiamo già ripetuto molte volte che l’obiettivo della NSR è produrre pezzi speciali, molto speciali, ad alto contenuto tecnologico, innovativi, estremi, unici, ma soprattutto SENZA COMPROMESSI!

Badando solo e soltanto alla pura prestazione del particolare da realizzare, costi quel che costi (a noi, non al pubblico 🙂 ) in termini di lavoro, di tempo e di tutto il resto.

Un esempio attuale sono le bronzine: quando abbiamo deciso di produrre direttamente in proprio (questa storia sarà oggetto della terza puntata, risale a settembre 2002) le bronzine non ci siamo minimamente posti nessun problema su quale materiale scegliere: abbiamo acquistato direttamente ed immediatamente IL MIGLIORE MATERIALE IN ASSOLUTO IN COMMERCIO!

La sigla esatta è “CuSn8P”, meglio noto con il nome “Carobronze”, che nulla ha a che vedere con il materiale usato da MB per le sue normalissime bronzine.

Addirittura è stato inventato un nome (“Carobronze”), ed anche registrato, per identificarlo, dato che ha delle proprietà uniche, non comuni agli altri tipi di bronzo….

Alleghiamo la scheda tecnica del materiale da noi utilizzato e quello del materiale utilizzato da MB.

Basta semplicemente leggere poche righe per capire che IL MATERIALE DA NOI UTILIZZATO È IN VETTA ALLA SCALA DI QUALITÀ, che NON ESISTE MATERIALE MIGLIORE PER REALIZZARE IL PARTICOLARE IN OGGETTO.

Il fornitore afferma che anche la FERRARI (capito? La FERRARI!) utilizza questo materiale…..

Noi in tanti anni di gare con il metallo, dove i motori produzione superano abbondantemente 60.000 g/m, NON ABBIAMO MAI SOSTITUITO UNA BRONZINA!!! E anche i nostri clienti!

Addirittura nella pagina “prodotti” il “Carobronze” utilizzato da noi NSR è al primo posto, in vetta alla lista, mentre il materiale utilizzato da MB è in fondo, sotto la voce “altre leghe”….

QUI LE INFORMAZIONI TECNICHE

Dunque qui riguardo il “Carobronze” si parla di “alto contenuto di fosforo”, “purezza della lega” e tante altre positive qualità che fanno sì che SOLTANTO QUELLO UTILIZZATO DALLA NSR SIA IL MIGLIORE MATERIALE PER REALIZZARE LE BRONZINE!

Si capisce anche che nel materiale impiegato da MB la massiccia presenza di piombo e zinco (addirittura dal 3.5 al 4.5\%) serve solo a rendere facilmente lavorabile il materiale stesso…

Lo stesso piombo che nel “Carobronze” scelto dalla NSR è presente al massimo per lo 0,05\%!!!!!

Per far comprendere a tutti SOLTANTO LA VERITA’, facendo quindi estrema chiarezza ed agendo secondo la massima trasparenza, vi spiego in maniera facile facile.

Qui si parla di “INDICE DI LAVORABILITÀ”: senza usare termini difficili o tecnici significa in pratica “quanto” è difficile (o facile) lavorare un certo materiale; se un materiale rispetto ad un altro è più difficile da lavorare significa che i tempi di lavorazione sono più lunghi; ne consegue che il costo del pezzo da realizzare è superiore; questo perché il costo del puro materiale incide molto ma molto poco rispetto al costo di lavorazione.

Premesso questo indichiamo 3 esempi di “indice di lavorabilità”, forniti ufficialmente dal produttore del bronzo in oggetto:

“Se assumiamo come indice di lavorabilità 100 per l’ottone,

abbiamo un indice di lavorabilità 80 per il bronzo CuSn4Pb4Zn4,

mentre abbiamo un indice di lavorabilità 20 per il Carobronze CuSn8P”

COSA SIGNIFICA? SEMPLICE! CHE IL MATERIALE UTILIZZATO DALLA NSR È ADDIRITTURA 4 VOLTE PIÙ DIFFICILE DA LAVORARE RISPETTO A QUELLO UTILIZZATO DA MB PER PRODURRE LE BRONZINE IN OGGETTO!!!

Per forza! Ha delle caratteristiche completamente differenti! C’è ancora altro da capire?

Se è 4 volte più difficile da lavorare vuol dire che per produrre un pezzo ci vuole molto più tempo, attrezzatura decisamente differente, ecc. Quindi i nostri costi di produzione sono decisamente più elevati, molto elevati. Senza considerare che sono alesate a mano UNA AD UNA!

Viene da pensare allora che il prezzo di 4 euro per le bronzine MB è esageratamente alto……..

Ma oggi non ci occupiamo di prezzi, l’aspetto commerciale è l’oggetto della terza puntata.

Obiettivo della prima puntata è “fare chiarezza” sui materiali, sulle tecniche.

Altro aspetto molto importante è lo studio accurato del particolare, in questo caso la bronzina.

Nessuno ha la minima idea delle prove fatte IN PISTA, non simulazioni al computer o al banco, ma DIRETTAMENTE IN PISTA, per verificare e testare tutto il possibile ed immaginabile.

La lunghezza della parte da 3/32 è di 1.5mm perché questa (dalle nostre prove) è la giusta dimensione per il particolare in oggetto. Una parete più lunga significava maggiore attrito (dalle nostre prove), ma una parete più corta significava fare una lama (figuriamoci se non lo abbiamo provato…), in grado di distruggere brevemente l’assale creando notevoli problemi di scorrimento! Ci sono sempre dei limiti, delle misure oltre le quali non ci si può spingere, diciamo tipo una parabola.

Ecco, la NSR cerca di arrivare sempre al vertice della parabola!

Conclusioni:

1) Che è ora che MB la smetta di scrivere falsità spacciando un prodotto per quello che in realtà non è; arrampicandosi poi sugli specchi affermando di non essere un tecnico; allora se non è un tecnico che si rivolgesse ad un tecnico, altrimenti che la smetta; qui non siamo in panetteria come pensa, e questo non è un gioco, almeno per noi della NSR.

2) Che la gente apra gli occhi non facendosi ingannare da quello che scrive e anche da un prezzo che potrebbe sembrare basso ma in realtà non lo è.

3) La NSR agisce sempre nel rispetto delle regole e con la massima trasparenza.

Abbiamo ovviamente le fatture di acquisto dalle quali si evince il tipo di bronzo acquistato. Non le bronzine già fatte, ma il materiale grezzo, la materia prima!

Perché la NSR da settembre 2002 produce tutto in casa…. E di questo ne parleremo nella terza puntata. La seconda puntata? Top secret per ora!

Riguardo poi le numerose letture riguardanti l’articolo di MB, sinceramente ed onestamente non affermerei mai “il prodotto si sia reso molto interessante”.

Piuttosto direi che non appena qualcuno ha svelato delle verità, in netto contrasto con le false affermazioni di MB, la gente si è incuriosita, ha chiesto chiarezza, trasparenza.

Saluti.

NSR

22 commenti su “Vogliamo fare DAVVERO un po’ di chiarezza? VA BENE!

  1. Se questa è la prima puntata, non oso pensare alla seconda ed alla terza….
    Paolo, sei pronto a chiamare i caschi blu dell’O.N.U.?
    Ciao
    Dario

  2. Non voglio dire che il prodotto di MB sia meglio di NSR piuttosto che SLOT.IT. Credo che i responsi vengano dalla pista, dalle preferenze che noi utenti diamo ai prodotti da voi offerti. Penso che sia inutile per me sapere se la bronzina è in burrite o in una lega estratta dal reattore di un sommergibile russo. C’è la novità mi piace provarla e scegliere di usarla in pista o cestinarla. Ho parlato sia con Marco che con te Salvatore più di quanto in dieci anni di RC abbia fatto con i “Guru” del settore; questa è una cosa che ho apprezzato di questo mondo per me nuovo. E’ anche per questo che da un anno faccio slot e basta. Queste mezze polemiche mi sembrano inutili e mi fanno girare le p….

    Sfornate le vostre novità per farci divertire e via così!!!

    Ciao, Gabriele Maffeis

    • Ciao Gabriele.
      Credo nessuno ti abbia tirato in ballo, e sinceramente queste non sono affatto mezze polemiche; si chiama “chiarezza”, “trasparenza”, o come vuoi tu.
      Capisco che non ti interessa sapere se la bronzina è in uranio impoverito o arricchito ma sono sicuro che se tu acquistassi le gomme della tua auto vera e poi scoprissi che in realtà sono di seconda scelta o peggio ancora ricoperte…. ti arrabbieresti… che dici?

      • Ciao Salvatore è vero nessuno mi ha tirato in ballo. Essendo questo un portale per chi pratica slot ho voluto dire la mia da utente senza polemica, non me ne viene in tasca nulla. Lo slot è per noi un hobby e per te un lavoro con delle radici nella tua passione. Credo solo che a pochi interessi la formula chimica di un materiale, in quanti la capiamo? Diteci solo queste sono le mie bronzine per questa macchina, io se voglio le provo e via così. Apprezzo le novità e continuerò a farlo.Ciao, Gabriele

  3. avevo detto piu’ o meno quello che “ga” ha espresso sopra(con qualche venatina ironica….)e sono stato “cassato”…..bhe..insomma…il succo e’ quello li,leggere di ste beghe tra commercianti che si lanciano accuse penso che tedi un po tutti,se per nsr lo slot “non e’ un gioco” sono probblemi suoi,cosi’ si trasforma un’hobby divertente in una noia mortale ripeto,condivido pienamente il ragionamento di “ga”, e penso che “qualcuno”ha perso di vista la realta’.

    • Io non ho mai perso di vista la realtà anzi, vorrei che anche per gli altri fosse così.
      E’ stato chiesto di fare chiarezza ed io l’ho fatto, e anche subito.
      Non sono beghe tra commercianti.
      Io sono un produttore che difende il proprio lavoro e la qualità del lavoro, e la trasparenza è anche rispetto per i consumatori.

      Il discorso poi del “responso della pista” lo conosco e lo capisco, è ovvio, ma ho voluto fare chiarezza, l’hanno invocata in molti e non mi sono certo tirato indietro.

      Saluti

      • che ti devo dire…siamo in democrazia,liberta’ di parola,liberi di “limarci” il cervello….buona “discussione”…..bye bye….

  4. Ciao Salvatore,
    Complimenti.
    Ti rode (non ti dico cosa in rispetto al portale) che qualcuno sia riuscito a produrre delle bronzine che costano la metà delle tue e che possano andare bene come le tue o meglio?
    Il mio fornitore di materiale è propio http://www.delari.it, e la scelta del materiale non è stata una mia libera scelta, ma sotto il consiglio propio della ditta fornitrice dopo aver conosciuto l’applicazione a cui erano soggette.
    Da qui nasce l’affermazione di miglior BRONZO FOSFOROSO.
    Non c’è problema, vuoi che ti roda ancor di più, domani vado a far fare le bronzine con il tuo materiale è le vendo sempre a 4€, se vuoi basta che me lo dici.
    Però quando parli, dovresti specificare o sapere che all’interno della bronzina gira un assale e che se il materiale della bronzina è eccessivamente duro non è il massimo.
    Poi tu puoi dire quello che vuoi, sicuramente non sei una persona dall’animo gentile ed educato (se vuoi posso pubblicare le email che hai mandato a David di http://www.slotcenter.net sul mio conto insulti compresi, quando ancora non lo conoscevo), comunque il tempo e le persone faranno le loro scelte, ricordati che c’è un detto che dice “LE BUGIE HANNO LE GAMBE CORTE”.

    Cordiali saluti
    Marco Ballardini

  5. Tanto per far chiarezza, come si può leggere dalla scheda della Carobronze sul sito http://www.delari.it
    “Queste sono le migliori premesse per l’utilizzo del Carobronze come materiale ad alto rendimento per boccole e cuscinetti di scorrimento, in presenza di forti carichi ed elevate velocità di esercizio, garantendo resistenza all’usura nell’attrito misto idrodinamico.”

    Il punto sta qui “in presenza di forti carichi ed elevate velocità di esercizio” siamo sicuri che per delle boccole per slot cars siano necessarie queste caratteristiche e che non siano dannose a lungo andare?

    Salvatore ti sei dimenticato di dire come mai le tue bronzine hanno una sola svasatura e da una sola parte?

    Tutto ciò per far chiarezza, cordiali saluti
    Marco Ballardini

  6. Scusate se ritorno sull’articolo di Salvatore Noviello, ma non mi piace farmi dare del bugiardo.
    Mi sono stampato l’articole e dopo averlo letto attentamente, vorrei tornare su dei punti, per poi lasciare a voi le conclusioni.
    NSR giustifica il costo delle bronzine con un elevato “INDICE DI LAVORABILITA'”, questo è innegabile più un materiale è duro, più i tempi di lavorazione si allungano e quindi aumentano i costi.
    Però, a questo punto mi viene da farmi una domanda?
    Ma se come a detto Salvatore Noviello “produce direttamente in propio” dato che si salta il passaggio del produttore (guadagna anche lui) non dovrebbe diminuire il costo finale?
    Oppure il costo non diminuisce, perchè producendo in casa, non può scegliere il preventivo migliore, il miglior produttore, con le migliori attrezzature e con tempi di lavorazione inferiori e che può evitare inutili (perchè esistono macchine molto precise per questo) perdite di tempo alesando i pezzi a “A MANO UNO AD UNO”?
    Quindi si potrebbe dire che il prezzo finale è condizionato dall’ “INDICE DI LAVORABILITA'”, condizione che si può superare usando fornitori e tecnologie appropiate.

    Dato che però oggi non ci dobbiamo occupare di prezzi ma di “fare chiarezza” sui materiali e le tecniche, andiamo avanti.

    Io ammiro Salvatore Noviello ed NSR perchè impiegano molto del loro tempo, in pista e con prove al computer e al banco, prima di mettere sul mercato un prodotto (come le precedenti bronzine con foro per assale troppo piccolo, i cerchi con un canale centrale troppo basso e le prime corone da 27 in linea rumorose, naturalmente tutte prontamente sostituite, vista la serietà della ditta NSR) vedi boccole per MG che hanno visto la luce in una sola settimana lavorativa.
    Infatti applaudo alle conclusioni che Salvatore Noviello a raggiunto:
    “La lunghezza della parte da 3/32 è di 1.5mm perché questa (dalle nostre prove) è la giusta dimensione per il particolare in oggetto. Una parete più lunga significava maggiore attrito (dalle nostre prove), ma una parete più corta significava fare una lama (figuriamoci se non lo abbiamo provato…), in grado di distruggere brevemente l’assale creando notevoli problemi di scorrimento!”
    Esatto Salvatore Noviello una lama più grossa significa maggiore attrito ed una lama più sottile (che darebbe ancor meno attrito) andrebbe ad incidere l’assale creando notevoli problemi di scorrimento, ma a questo punto non ti è venuto il dubbio che SIA STATO SBAGLIATO IL MATERIALE USATO PER FARE LE BRONZINE?
    Come si evince dal diagramma di coefficiente di usura sulla scheda tecnica del “CAROBRONZE” è il materiale che si usura meno, più duro, con “una grana estremamente fine e compatta” (come si legge su scheda tecnica) e per questo meno lavorabile, cosa vuol dire tutto ciò!!! Che il “CAROBRONZE” essendo il materiale più duro è il materiale che andrà ad incidere prima il nostro assale rispetto a tutti gli altri, che sarà il materiale più caro a prodotto finito per i tempi di lavorazione e che il “CAROBRONZE” avendo una “grana estremamente fine e compatta” lascerà scivolare via l’olio di lubrificazione in maniera molto più rapida rispetto ad un materiale più poroso.

    Viste queste mie considerazioni personali io Marco Ballardini ho preferito, dietro suggerimento della ditta fornitrice, visto la specifica applicazione, che non è “ASSOLUTAMENTE “ paragonabile all’uso che viene fatto in FERRARI (vedi carichi di lavoro di una FERRARI rispetto ha una slot cars) e quindi inutile e svantaggiosa tecnicamente ho optato per il CuSn4Pb4Zn4

    Vorrei anche soffermarmi, visto che stiamo parlando di questioni tecniche, sul posizzionamento dell’appoggio dell’assale all’interno della bronzina.
    Nelle Bronzine NSR l’appoggio è ad una estremità, mentre nelle bronzine MB SLOT è al centro, personalmente non posso descrivervi il perché della scelta Tecnica adottata da NSR, ma vi posso dire che io Marco Ballardini ho scelto questa soluzione per evitare che il carico dell’assale in curva, quando la ruota esterna si appoggia, sbilanci la bronzina appoggiandosi maggiormente internamente od esternamente rispetto al suo appoggio naturale centrale sul telaio.

    Inoltre la lavorazione da entrambe i lati della bronzina e con due tipi differenti di svasature non sono possibili, o richiedono costi di lavorazione maggiori se non eseguiti con macchine CNC apposite.

    Le considerazioni precedenti sulla scelta del materiale e sul disegno della BRONZINA sono strettamente personali e non per questo altri produttori sono “BUGIARDI” se adottano altre soluzioni, ognuno fa quello che crede, il tempo, il pubblico, il rapporto qualità/prezzo decreteranno il successo del prodotto.

    E ora dopo avervi annoiato andiamo sulle affermazioni (a cui Salvatore Noviello è abiatuato a fare nei confronti della mia persona con chiunque privatamente epubblicamente) denigratorie sulla mia persona di Salvatore Noviello.

    NSR esordisce “…bronzine per MG VANQUISH in bronzo fosfororo (CuSn4Pb4Zn4 Lega n° 304.312) il miglior materiale (di bronzo fosforoso ne esistono diversi tipi), chiamato no friction-autolubrificante, in commercio per questo tipo di applicazione…” QUESTA AFFERMAZIONE E’ COMPLETAMENTE FALSA!!!!!!!!!!!!!

    Marco Ballardini dice che il “bronzo fosfororo (CuSn4Pb4Zn4 Lega n° 304.312) il miglior materiale (di bronzo fosforoso ne esistono diversi tipi), chiamato no friction-autolubrificante, in commercio per questo tipo di applicazione” questa non è altro che una convinzione personale rispetto all’applicazione a cui si sottopone il materile lavorato in un certo modo, NON E’ ASSOLUTAMENTE UNA FALSITA’, ma PUO’ ESSERE SOLO una convinzione non condivisa da altri (non sono un DIO e non lo voglio essere), come giusto che sia, ma non per questo Marco Ballardini è UN BUGIARDO!

    Nel proseguire Salvatore Noviello afferma che dal settembre 2002 produce in casa quasi tutti i pezzi con marchio NSR e qui vi posso dare conferma personale anche visto i messaggi scambiati con Salvatore Noviello in data 30 gennaio 2004
    NSR dice:”ti avevo detto che da settembre 2002 abbiamo noleggiato 2 macchine CNC + tecnico/schiavo che lavora solo e soltanto per me.
    ormai di produzione ilpe mi rimane solo il tornigomme, che entro l’anno realizzeremo in proprio”
    Potete avere conferma delle parole di NSR anche da questo LINK
    http://www.criccrac.com/botiga/cataleg.asp?Busca=&Ord=1&Busca2=ILPE

    Sempre nella stessa giornata del 30 di gennaio 2004 in uno scambio di messaggi con Salvatore Noviello si è parlato di prezzi e quindi visto che mi si accusa di vendere le bronzine a basso prezzo con un prodotto scadente solo per guadagnare di più, vi voglio far leggere il pensiero in merito, di Salvatore Noviello e di Marco Ballardini in una data antecedente a questo articolo.
    On 30-01-2004 09:57,

    NSR scrive:
    il vantaggio per me è di alzarsi la mattina dopo aver pensato la notte e di poter realizzare subito quanto progettato. non è da poco. per me non ha prezzo. l’importante è non fare la guerra dei prezzi, cioè di allinearsi agli altri costruttori. se un pezzo costa 5 euro io ne faccio uno simile sicuramente che costa di più, ma mai di meno. non mi interessa la guerra tipo supermercato, credo che in questo siamo daccordo. creare una cosa innovativa si, ma fare una cosa che già esiste per abbassare il prezzo MAI. non mi interessa. e credo e spero sia lo stesso per te. se faccio una macchina come slot.it, per esempio, non la venderò mai a 49 euro. sicuramente a 60, anche 65, ma mai sotto prezzo!

    MB scrive
    No Salvatore, non è la questione di vendere sottoprezzo, ma è la capacità di produrre a costi bassi per avere lo stesso guadagno e ottenere fette di mercato, facendo risparmiare il consumatore, mantenendo tutti i canoni della qualità.
    Chi produce deve pensare che il consumatore finale tira fuori i soldi e sinceramente se tira fuori i soldi e io guadagno uguale per un prodotto che ha come minimo le stesse caratteristiche se non migliori sono contento ancor di più.

    Ciao Marco
    [/quote]

    NSR scrive:
    non fa una piega.
    ciao

    Quello che posso dire è che “tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare”

    Io chiudo qui, naturalmente se nelle prossime due puntate, mi si tirasse in ballo, mi dovrete sopportare e scusare, in altro modo mi sentirete presto per annunciarvi nuovi prodotti MB SLOT.

    Cordiali saluti
    Marco Ballardini

    • Scusa Marco ma hai un pò travisato i miei messaggi personali con te:
      1) la macchina non potrò mai venderla a 49 euro solo perchè non la farò in cina ma in italia, ecco spiegato il prezzo. non come fai sembrare tu perchè io chissà quanto ci vorrò guadagnare!

      2) l’esempio del supermercato era per spiegarti che non mi interessa creare un prodotto che già esiste (tipo 20 detersivi tutti uguali) con le stesse medesime caratteristiche, per poi venderlo a basso prezzo; mi interessano solo cose nuove, particolari, speciali (es i pignoni già esistono, ma i nostri sono unici! capito?); daltronde tu stesso hai fatto i cuscinetti, e non li vendi mica a 4 euro :-))

      3) Riguardo la trasformazione della NSR iniziata a settembre 2002 è tutto vero: produciamo direttamente, e questo è l’oggetto dell’articolo scritto durante le vacanze di fine anno e purtroppo mai pubblicato; è oggetto della terza puntata.
      Se io abbassassi oggi il prezzo delle bronzine sarei additato da tutti, ma il nostro processo di trasformazione si è compiuto e si sta compiendo, e anche i clienti finali ne trarranno beneficio.
      Ma ripeto è oggetto della terza puntata.
      Infatti ci sarà pure un motivo per spiegare come mai il listino 2004 non è ancora pubblicato.
      Perchè quasi tutti gli articoli avranno prezzi più bassi, ma non certo perchè le tue bronzine costano meno delle nostre, stanne certo.

      Ciao.

    • Chi ha utilizzato il link ha visto tutto, quindi con serenità assoluta:

      – le bronzine ilpe non sono le stesse, non sono scavate, sono completamente diverse dalle nostre.

      – la corona 30 e tutte le altre non sono le nostre

      – addirittura le sue nuove corone in alluminio costano 9.95euro!

      – solo la 31 e la 33 che noi ancora abbiamo nel vecchio listino sono di produzione ilpe, è vero, ma sono già state cancellate dal nuovo listino 2004.

      – anche l’assale non è il nostro, e quello di ilpe è molto più caro di quello NSR (ilpe 2.95 contro nsr 2.24)

      – i cerchi si vede nettamente che non sono quelli…

      – i pignoni non sono gli stessi e addirittura quelli ilpe costano 4.95 ciascuno contro 2.60 di quelli NSR!

      – si, il tornigomme è proprio lo stesso, che io avevo fatto costruire ad ilpe per me personalmente nel 1994 quando ero pilota ufficiale ilpe; 149,95 euro contro i 140,00 dello stesso tornio venduto da noi NSR.

      Ho già anticipato qualcosa, dal settembre 2002 TUTTO è cambiato e altre cose stanno ancora cambiando e altre ancora nei prossimi 2 anni cambieranno.

      Per le corone 31 e 33 vi renderete conto tutti che se abbiamo acquistato migliaia di corone per offrire a tutti subito diverse soluzioni per la m3 dovevamo pur venderle….

      Ma vi assicuro che sono già state soppiantate da quelle nuove, che troverete nei negozi a giorni.
      Purtroppo l’uomo non è una macchina, è un uomo, e purtroppo il nostro operaio-tecnico-schiavo è afflitto da una potentissima otite; è fermo da 10giorni e abbiamo subìto degli imprevisti rallentamenti su quanto pianificato.

      Saluti a tutti e ringrazio Mb per aver fornito il link.
      Aggiungerei che in Spagna esistono molteplici produttori o presunti tali che commerciano prodotti tra loro simili.

      • E’ un piacere per me poter fornire al pubblico informazione, mi incazzo quando mi viene dato del bugiardo gratuitamente ed ingiustamente, scrivi quello che vuoi, di che i tuoi prodotti sono i migliori, che fai 1 secondo in meno al giro, di che hai brevetti mondiali sui tuoi prodotti, ma ricordati che il rispetto per le persone e del lavoro altrui e l’educazione per me sono fondamentali.
        Poi su quello che dici sui tuoi prodotti, personalmente ci sarebbe da discutere da molti punti di vista, ma non è mio compito in questa sede.

  7. Mi sorge un dubbio …….

    dopo

    Tanuzzo – TeknoMetal

    ora abbiamo anche

    NSR – Pallino ??????’

    HA HA HA HA HA HA HA HA …….. Beccato !

    • Spero tu stia scherzando, Stefano.
      Uno dei miei grandi difetti, mi dice qualcuno, è che mi espongo sempre e troppo.

      Figuriamoci se ho bisogno di un altro nickname per nascondermi.
      Qualche volta penso di registrarmi come “salvatore” visto che spesso scrivo da appassionato di slot, ma poi dico sempre “perchè un altro nick? in fondo basta specificare a chiare lettere che sta scrivendo salvatore slottista, e non nsr produttore”

      dai, smettila che ho da lavorare :-))))

      nb pallino ha le palle davvero!

    • Intanto…
      non ho niente a che fare con NSR, anzi dirò di più che se fossi quell’ omino che viene addirittura etichettato come “operaio-tecnico-schiavo” rifilerei un bel calcione in quel posto a chi si permette di fare delle simili considerazioni. Forse chi scrive dovrebbe avere maggiori considerazioni dei suoi sottoposti, dal momento che mancandogli non riesce a mantenere fede agli impegni, come lui stesso ammette.
      Ad onore della pace, ci sarebbe da ridire di molto anche su quanto scritto da NSR circa i tempi di produzione legati al tipo di materiale che adotta che comporterebbero le giustificate quotazioni delle sue bronzine…Personalmente da quanto esposto, non ritengo vi siano elementi che ne giustifichino tali costi.

      • pienamente daccordo con “Pallino”,che VERGOGNA!
        “operaio-tecnico-schiavo” E’ INAUDITO!!……

      • La semplice legge domanda offerta, da sola, giustificherebbe qualsiasi prezzo al pubblico.
        Se NSR fa dei ricambi slot, li mette in vendita ai suoi prezzi e gli slotters li comprano, o almeno una buona parte del mercato li compra, allora chia ha ragione? e con questo dovrebbe essere chiuso il discorso costi. In quanto alla querelle materiali, sarà come sempre impossibile stabilire dove va a finire la “ragione”, in quanto non dimentichiamoci che infiliamo quei “capolavori di ricambi supertecnologici in pezzi di palstica stampati, quindi la precisione della fattura, la scorrevolezza e l’autolubricazione nofriction, vanno calcolate con la variabile plasticaccia su cui vengono montate.
        Ergo……..
        znarfdellago

      • Salve Pallino.

        L’ “omino” che lavora per noi scherzosamente è chiamato “operaio-tecnico-schiavo” solo perchè lavora a tempo pieno per me :-)). Nessuno è sottoposto a nessuno.
        Quindi non si ritenga offeso, lui lo sa e ci scherziamo sopra insieme. E’ solo una cosa nostra interna.

        Non è che non riusciamo a mantenere fede agli impegni, tuttaltro, è solo che io per natura pretendo sempre l’impossibile anche da me stesso, quindi se io stesso rendo al 90\% dico che non sono al massimo.

        Quando prendiamo impegni cerchiamo di rispettarli sempre, veramente stipuliamo dei contratti scritti, come del resto fanno tutti.

        La quotazione attuale delle bronzine che attualmente produciamo noi non è esatta; sarà tutto nella terza puntata insieme al listino 2004 che appunto non è ancora uscito ufficialmente.

        Saluti.
        Salvatore Noviello

        nb ho solo elogiato la Sua persona, lungi da me offenderLa. E perchè mai dovrei?

I commenti per questo articolo sono chiusi.