Nuovo Regolamento 2004 Regionale Sicilia

GT – carrozzeria , peso max 20 grammi per tutte le marche omologate
– motore , tutti in commercio con un limite giri a 27.500 senza tolleranza
– gomme , tutte GT in commercio non incollate
– pesatura , vietata ( senza piombi )

DTM – motore Ninco , limite giri a 17.500 senza tolleranza
– gomme , obbligo della scritta solo da un lato

Fly Classic – invariato

A giorni il regolamento definitivo sarà disponibile sul sito www.cataniaslot.it
Un saluto a tutti …….Paolo Motta .

11 commenti su “Nuovo Regolamento 2004 Regionale Sicilia

  1. 20 gr.per tutte le marche omologate? e come fate?
    for ex: una carrozzeria pesa 27 gr,che levate il pilotino per pesare 20? che casino….motori 27.500 giri senza tolleranza? praticamente chi e’ piu’ bravo a taroccare i motori “vince”……schiacciamenti innaturali?ma che razza di regolamenti avevate?
    ps.fra i “vari”club siciliani(a me risulta che ne esistono due…) esistono componenti piu’ accreditati e meno accreditati??……..
    auguri per i vostri campionati.

  2. ogni tanto barclay67 dice qualcosa di sensato. chi sarebbero i componenti piu’ accreditati dei vari club? in sicilia ci sono molte realtà slottistiche assolutamente nascoste e al di fuori di un certo giro ufficiale, proprio perchè nauseate da un certo modo di fare. come si fà a stilare regolamenti che vengono decisi da quattro gatti? come si pretende in questo modo di allargare il numero di slottisti?
    chi decide l’esistenza o meno di un campionato regionale siciliano? chi è che detta le regole per tutti senza nessuno interpellare? non può funzionare in questo modo.

  3. Certo che quaggiù qualcuno ci ama…
    Riusciamo sempre ad attirare i commenti illuminati delle menti più fertili dello slot nazionale!
    Qualunque cosa si faccia non va mai bene… neanche se paragonati a chi sta cancellando l’IRN DTM.
    C’è soltanto da deprimersi o da farsi quattro risate per tutte queste attenzioni non richieste.

    Comunque… chi ha redatto questo regolamento, tanto perchè sia chiaro, sono quelle persone di buona volontà, poche ma buone e purtroppo quasi sempre le stesse, che si sono affannate sempre a girare la Sicilia nelle varie manifestazioni qui organizzate. Gli altri, quelli che non si sentono rappresentati, dov’erano??? Nei loro club a giocare? Forse allora è meglio che ci restino se non sono interessati…

    N.B. non faccio parte della commissione tecnica che ha redatto il regolamento, ma mi sento ben rappresentato da loro, conoscendo la grande qualità ed umiltà dei loro membri.

  4. Un altro bel casino, eh???
    E ora tutta italia tastiera in mano aspetta il regolamento del centro!!!!!
    AHAHAHAHAHAHAH

    Luponinco, dai uno schiaffo morale, dai.
    esci allo scoperto!

  5. Per GT:
    se le attenzioni non sono richieste, si poteva o non pubblicare l’articolo o specificare che era solo per i siciliani.

    C’è questo vizio “nazionale” di voler diversificare e adattare i regolamenti, per poi ritrovarsi, in occasione, magari, di una prova unica nazionale, a lamentare il fatto di avere categorie “doppie” quasi uguali.

    Emilio

    • Mi sembra che siano stati altri in altre zone geografiche a volere per primi modificare i regolamenti nazionali per questa o quella categoria o eliminarla direttamente… e coloro che non erano direttamente interessati a quegli IR non hanno fatto alcun commento (a parte il saggio e buon Salvatore), proprio nello spirito di non andare a mettere bocca in casa altrui.

      Si dice che tali iniziative siano nate…

      “Da un gruppo di persone che si è stufato di aspettare le decisioni di Tizio e Caio che non arriveranno mai.

      Da chi ha sentito quanta più gente poteva e ne ha tratto le conclusioni.

      Da chi ha voglia di correre qualunque sia il mezzo.”

      Che la stessa cosa sia capitata anche per l’IRS???

      • E tu pensi che le variazioni apportate daranno beneficio?
        Ti sembra che qui si legga “complimenti, così va bene!!” ?

        Senza entrare nel merito “politico-diplomatico” che porta a stilare un regolamento, esistono delle fredde regole che si basano sulla tecnica.
        In quel senso, il GT LIGHT 2003 è il più sensato, se l’obbiettivo è aumentare il numero di persone ed il divertimento dei partecipanti; è la mediazione tra facilità di guida, equità tra modelli inevitabilmente diversi, equilibrio nel non stravolgere quanto fatto sino a ieri.
        Certo, l’immobilismo è una gran brutta cosa, ma lo sfasciare tutto forse è peggio.

        Emilio

        • bhe…Emilio,ancora non hai capito? il “fattaccio” e’
          (non l’ho ammetteranno mai…beninteso) che i nostri cari amici siculi negi anni scorsi “pluricampioni” e “pluridecorati”…..agli ultimi C.I. di Soragna hanno raccolto le briciole,si insomma… sono tornati a casa con le pive nel sacco….(guarda le classifiche…) e adesso stizziti vogliono (come ben dici te)sfasciare tutto….e fare da se…. ripudiando inopinatamente i reg. Ansi….

          • Ti devo smentire, perchè a Soragna c’ero: i siciliani sono stati tutti ad alto livello.

            Lo “sfasciare” è un vizio nazionale, perchè ad ognuno piace imporre quello che si fa in casa sua.

            Emilio

          • ad alto livello si,ma non hanno vinto neppure una ctg. e loro avevano sicuramente di queste aspettative…… da qui’ la reazione…..credimi…..in queste robe ho fiuto……..

I commenti per questo articolo sono chiusi.