Campionato Regionale Sicilia – Terza prova Fly Classic

La mattinata come di consueto, è dedicata alle prove libere dei piloti ospiti e c’è chi nonostante la lunga trasferta, ai primi giri sul tecnico tracciato catanese vorrebbe rinunciare alla gara… . Con il passare del tempo questi propositi si assottigliano ma quando alla fine della mattinata girano i piloti di casa si intuisce da subito che la lotta per la vittoria sarà a favore dei padroni di casa.
Dopo un veloce spuntino, il parco chiuso, dove sono presentati 2 Ferrari 512 e 11 Porsche divise fra 917 spyder e 908 in varie versioni.
Lo schieramento di partenza, come previsto dal regolamento sportivo del campionato regionale, è stilato con riferimento alla classifica generale di categoria a cui si accodano i piloti non presenti in classifica.
Alle 14 parte la prima batteria a cui partecipano Beppe Ricca, Paolo Sciascia, Filippo Milazzotto, Valeria Sciuto, Guglielmo Todaro, Giuseppe Todaro, Luigi Troina in batteria “round robin” (ad ogni cambio corsia il concorrente che dovrebbe andare nella corsia gialla esce ed entra il pilota in attesa).
Dalla prima manche si intuisce che, complice la maggiore esperienza e la conoscenza della pista, il passo di Filippo Milazzotto e Valeria Sciuto è un altro rispetto al resto del gruppo.
A seguire si contendo la terza piazza Guglielmo Todaro e il palermitano Beppe Ricca, mentre in coda Sciascia ha la meglio su Todaro junior e Troina.
Nella terza manche, mentre Milazzotto e Valeria Sciuto conducono a pari giri, da un lato Guglielmo Todaro sulla centrale arancio acquisisce un giro di vantaggio su Ricca, dall’altro Sciascia, sfrutta al meglio l’altra centrale verde e complice anche “l’irruenza” degli altri, acquisisce un vantaggio di un paio di giri sui suoi inseguitori.
A metà manche la classifica è: Milazzotto e Sciuto 49 giri, Guglielmo Todaro 44, Ricca 43; Sciascia 41, Giuseppe Todaro 39, Troina 38.
Dalla quarta manche Milazzotto incrementa il ritmo e complice, qualche uscita di troppo di Valeria, conquista in solitario la testa della batteria.
Degli altri Ricca dapprima risponde a Todaro ma poi, complice il cambio delle corsie a sfavore e la maggiore conoscenza della pista del catanese, deve cedere la posizione.
Del terzetto di coda Sciascia, con una guida più “pulita”, riesce a capitalizzare il vantaggio fino alla fine.
A fine batteria la classifica è: Milazzotto Filippo 100 giri; Sciuto Valeria 97; Todaro Guglielmo 88; Ricca Beppe 85; Sciascia Paolo 81; Todaro Giuseppe 79; Troina Luigi 76.
La prima batteria vede schierati: Alcamisi, Savatteri, Santagati, Mirone, Motta e Sparatore.
Si intuisce da subito che il ritmo sarebbe stato un altro e che le – rare – uscite sarebbero state determinati per la classifica.
La prima manche si termina con tutti i piloti sostanzialmente a pari giri, nel corso della seconda Motta, Santagati e Savatteri conducono con giro di vantaggio su Motta ed Alcamisi, segue più staccato Sparatore attardato da alcuni recuperi non velocissimi da parte dei commissari.
Nella terza manche la zampata dei due campioni di Spagna sulle corsie centrali si fa sentire e la classifica si rivoluziona, dopo 12 minuti di gara Mirone e Santagati conducono con 50 giri, li seguono Savatteri e Motta ad un giro, Alcamisi, che guida un po’ contratto a dimostrazione di non avere ancora digeriti il tracciato, a 48 giri, fanalino di coda Sparatore a 45 giri.
Nel corso della quarta manche il “signor Paolo” Motta sfrutta alla grande la centrale verde, mentre Davide Santagati sulla bianca paga “pegno” e rimane attardato.
A questo punto la classifica vede in testa Motta e Mirone, ad un giro Santagati mentre gli altri seguono a posizioni immutate.
Nel corso della quinta manche nulla cambia a livello di classifica anche se il distacco fra il duo di testa e Santagati, impegnato sull’ostica esterna rossa, sale a 2 giri.
La manche conclusiva è caratterizzata dalla rincorsa di Santagati sulla centrale verde all’inseguimento dei fuggitivi. Mirone è irraggiungibile mentre Motta riesce a mantenere quel mezzo giro di vantaggio che gli consente di mantenere la seconda posizione.
A fine batteria la classifica è: Mirone 101 giri / settori 56; Motta 101 giri / settori 2; Santagati 100 giri; Savatteri 97 giri; Alcamisi 94 giri; Sparatore 92 giri.
Le verifiche dei primi sei, tutti risultati regolari, confermano la classifica finale che è:
pos. pilota macchina giri settori giro veloce
1 Mirone Felice Porsche 908/2 101 56 13,559
2 Motta Paolo Ferrari 512/S 101 2 13,852
3 Santagati Davide Porsche 908/2 100 47 13,461
4 Milazzotto Filippo Porsche 908/2 100 18 14,183
5 Sciuto Valeria Porsche 908/2 97 36 13,948
6 Savatteri Antonio Porsche 917 Spyder 97 20 13,948
7 Alcamisi Calogero Porsche 917 Spyder 94 36 14,013
8 Sparatore Mario Porsche 917 Spyder 92 100 14,074
9 Todaro Guglielmo Porsche 908/2 88 70 14,515
10 Ricca Beppe Porsche 908/3 85 78 14,733
11 Sciascia Paolo Ferrari 512 81 80 15,845
12 Todaro Giuseppe Porsche 917 Spyder 79 12 15,965
13 Troina Luigi Porsche 908/2 76 111 15,419

Riguardo

Slot, Libri, videogiochi, viaggi

6 commenti su “Campionato Regionale Sicilia – Terza prova Fly Classic

  1. Ciao Ragazzi. Una domanda. Come vi siete trovati eliminando le qualifiche? Se si togliessero si potrebbero allungare le prove libere per i piloti esterni (per equiparrare un poco) e fare delle gare più lunghe.

    Ciao Lorenzo.

    P.S. E BRAVO FELICE!!

    • Ciao Lorenzo, la decisione di eliminare le qualifiche e concentrare prove libere e gara nella stessa giornata è stata presa più che altro non essere obbligati a trasferte “impegnative” dal punto di vista economico (niente pernottamenti).
      L’unico “inconveniente” è legato al fatto che piloti di provata esperienza (come ad esempio Filippo Milazotto in questa gara) che si cimentano saltuariamente nelle gare di regionale si trovano a partecipare con “schiappette” (ad esempio chi scrive…) che potrebbero “danneggiarlo”.

  2. Ottimo articolo. Grazie per lo “Junior”. E’ stato un piacere conoscerti. Un cordiale saluto!

    • bel temino paliddo,bel temino….compiacente,opportuno,calibrato,educato,molto molto clericale,bravo! ottimi studi.
      (sto scherzando,ovvio….)

I commenti per questo articolo sono chiusi.