Abusivi omologati

Presa tra le mani ci rendiamo subito conto delle prime variazioni; a parte la verniciata con vistose sbavature,

IMMAGINE NON RECUPERABILE

sul frontale sono state aperte due prese d’aria, a mio avviso, non per alleggerire la carrozzeria e neanche per un fattore estetico, ma per agevolare la rotazione PK, che in effetti, è molto libero.

IMMAGINE NON RECUPERABILE

Anche le prese d’aria posteriori, sono state aperte.

E fin qui, niente di eclatante, la qualità delle lavorazioni è molto artigianale, ma per correre, si sa… poi la si vernicia.

Prendo il cacciavite e tolgo la carrozzeria…
Mi aspettavo di vedere modifiche al pianale e invece

IMMAGINE NON RECUPERABILE

tutto uguale, non una virgola cambiata se non per il motore EVO 4.

Giro la carrozzeria e..
ORRRRROOOOORRRREEEEEE!!!!!!
direbbe Enzo Tortora se fosse ancora vivo!

IMMAGINE NON RECUPERABILE

Se una delle Commissioni Tecniche, vedesse un lavoro del genere, squalificherebbe a vita il concorrente, lo segnalerebbe a tutte le Federazioni del Mondo e non avrebbe vita facile per il resto dei suoi giorni nello slot.

IMMAGINE NON RECUPERABILE

Mi chiamano “il falegname” ma lo scalpello di sicuro questi non sanno neanche da che parte si tiene!!!

IMMAGINE NON RECUPERABILE

INCREDIBILEEEEE!!!!, il pilotino è stato svuotato, non ci posso credere!!!!!!

IMMAGINE NON RECUPERABILE

Tutto l’interno della carrozzeria è stato scalpellato in malo modo… e io che ci stò così attento!!!!!

Ragazzi, non oso pensare cosa faranno all’interno del tettuccio delle 355, Modena, GT2 e GT3.

La domanda giunge spontanea “Ma se po?”

30 commenti su “Abusivi omologati

  1. Nonostante tutti i tentativi che ho fatto per abbellire un modello, tramite la assoluta e indiscussa bravura di Pascal, mi viene spontanea una affermazione:
    CANCELLIAMO TUTTE LE PROSLOT DA QUALSIASI REGOLAMENTO. QUALUNQUE ESSE SIANO.
    Un costruttore che mette in vendita queste schifezze non merita altro che il bando….

    E poi mi dicono che il lexan fà schifo….
    Se al campionato Italiano vedo un modello del genere, faccio un casino che la metà basta.

    Parola di Tanuzzo!

  2. Già che ci sono, ho preso due pesi…

    Toyota “normale”
    carrozzeria 17,7 grammi
    pianale compreso tutto (EVO3) 45,2 grammi
    Totale auto completa 62,9 grammi

    Toyota “racing”
    carrozzeria 14,4 grammi (sicuramente il lavoro è stato fatto)
    pianale compreso tutto (EVO4) 51,6 grammi
    Totale auto completa 66 grammi

    Ora vediamo se qualc’uno di voi saprà far meglio della casa madre.

      • Dimenticavo …. ma quelli della proslot sono passati da te e hanno carpito i segreti dell’abbusivismo?
        Non sanno copiare!

        • I miei pilotini sono i migliori che trovi in circolazione, gli tolgo solo le ossa, la ciccia la tengo tutta.

    • Stanno tornando le Proslot e vi assicuro che ecnicamente saranno imbattibili. Per quanto ne sono a conoscenza sia le f. 355 che le Toyota erano imbattibili.

  3. sicuramente tanto tempo fà, un tale, cominciò ad alleggerire quà e là, la sua slot car pesantissima,
    ma certo non avrebbe immaginato di dare il via a
    una cosa del genere.
    se andate a vedere su SRI (slot race italia) una cosa così l’aveva gia fatta, proprio con la Toyota GTOne, Tavano, ma con più cura dei dettagli e con
    alcune soluzioni decisamente ingegnose.
    mah! giacomino, il mondo è bello perche è vario, ma mi sa che qui si sta variando un po troppo …..
    o no!?

  4. E va bene, mi sbottono (in senso lato, ovviamente…): ai tempi del mio rientro slottistico, fui uno dei difensori del Toyota che veniva penalizzato dai “famosi” 8 grammi, oggi sono uno dei detrattori principali.
    Innanzi tutto (e qui mi darò la zappa sui piedi per Soragna di dicembre) Vi dico che il Toyota nel GT OPEN è la macchina più veloce, nel LIGHT (peso a 24 grammi minimo) siamo lì con altre: non si può competere con 17 grammi di carrozza (e in basso) ed un telaio torcente.
    Cosa non va?
    E’ fragile, spesso storto, la trasmissione ha un allineamento approssimativo, per cui qualche Toyota non vuol sapere di andare, sembra il motore fiacco ed invece è il rendimento meccanico che non va.
    Poi si rompe il porta pick-up, non puoi levare le boccole perchè si spezzano i supporti, si spaccano i piloncini della carrozzeria.
    Certo, se hai la fortuna di “pescare” quella fortunata hai la macchina vincente, ma è giusto?
    E il neofita?
    Sì che paga poco (anche se salverà solo carrozzeria e telaio…. se non si rompe a smontarlo…), ma quanti problemi potrebbe avere?
    E come si può paragonare una carrozzeria da 17 grammi a una da 22 o più?
    Non penso che nell’open non sia la macchina più veloce, personalmente, ritengo più giusta la norma del light.
    Poi la versione “alleggerita” in oggetto non può che creare panico: 14 grammi ????????
    E in che modo……….
    Un bel capolavoro, uno stimolo ai costruttori per fare dei buoni prodotti, senza dubbio……
    E’ veramente il caso che le commissioni si pronuncino sui pesi minimi se non lo hanno già fatto.
    Vietare no, equiparare sì.

    Emilio

    • Se, come è stato fatto in Spagna, esistesse un peso minimo che discrimina le macchine omologate da quelle che non lo sono (18g), il problema sarebbe risolto ipso iure.
      Sono circa due anni che lo dico.

      Equiparare è una scelta diversa dal dare un limite tecnico, che è quello che serve.

      Con il limite a 22 grammi si eliminano
      1 – Toyota GT1 Proslot (17.5 – 18)
      2 – Audi R8C Slot.it (20)
      3 – Dome SCX (19.5)
      4 – BMW V12 Ninco (step2) (19.5)
      5 – Porsche GT1 EVO 98 Racing Fly
      6 – Porsche 956 Slot.it (21)

      Sono contrario ai pesi sul telaio, figuratevi se sono favorevole ad appesantire le carrozzerie.

      Ciao
      Maurizio

      • Ci sono macchine che per costruzione sono “sfortunate”, non si capirebbe come mai, ad esempio, la BMW V12 di Ninco non è utilizzata anche se la carrozzeria pesa 19 grammi.
        Diverso è il discorso per quello che vanno forte e hanno una carrozzeria più leggera.
        Maurizio, i metodi per “equiparare” sono molti, nel GT LIGHT è stata scelta una formula dopo averla provata e, personalmente, mi trova d’accordo; questo non esclude che vi siano altre forme, l’importante è poter vedere diversi modelli nella stessa gara.
        Certo, mettere un pesetto nella zona del baricentro della carrozzeria (che puoi anche permetterti di verniciare senza remore) è una soluzione semplice e poco invasiva.
        Quanto ho detto (e non sono solo io ad averlo testato), comunque, dimostra che le mode a volte pravalgono sulla realtà tecnica.

        Emilio

        • Un conto è il regolamento tecnico, che stabilisce i limiti di progetto della macchina in base ai quali si omologa o meno una macchina, un altro il regolamento sportivo.
          Come nel DTM 1:1, in cui esiste una norma tecnica di ammissione delle macchine al campionato, ed una che stabilisce che i vincitori imbarchino zavorra. Sono due piani, per me, nettamente distinti.

          Ciao
          Maurizio

  5. Ebbene… anche io ho comprato questo modello, allettato dalla dicitura “racing”, con l’intenzione di utilizzarlo nell’ultima tappa del regionale Sicilia GT open. Pensavo a un’evoluzione tipo AudiR8 nuova serie (che pesa 1-2 grammi in meno) o Fly racing.
    Ma anch’io sono rimasto deluso, perchè in questo caso l’evoluzione è del tutto artigianale e mal fatta.
    Comunque, pazientemente, ho passato un pomerigio intero a ripulire e “civilizzare” il modello in questione togliendo le ribave e i trucioli per renderlo più simile a quello di serie.
    Comunque, io il modello l’ho comprato in buona fede ed ho speso i miei bravi soldini, anche per comprare il motore omologato, i cerchi, l’assale, la corona e tutto il resto.
    Non so ancora come si comporti in pista il modello in questione, perchè nella mia città ci troviamo per il momento tristemente senza una sede ed uno straccio di pista su cui girare, ma a questo punto, visto il tempo ed il denaro spesi e la carenza regolamentare, visto infine che il modello esce così di serie ed io non l’ho taroccato, PRETENDO DI POTERLO USARE. La colpa di questa situazione non so se attribuirla anche a ProSlot o al distributore, ma certamente debbo attribuirla alla mancanza, come dice giustamente Maurizio, di un regolamento generale di omologazione con un peso minimo per le carrozzerie in generale (non modello per modello). Infatti, in questo modo i produttori o chi per loro si sentono autorizzati a fare qualsiasi cosa, compresa questa porcheria.
    Qualunque slottista sarebbe stato certamente più accorto nell’elaborazione…
    Infine… avete guardato l’alettone???

    Saluti
    Giulio

    • Se intendi GT OPEN è vero, ma, ripeto, nel LIGHT, criticabile quanto vuoi per il monomotore (ma anche lì c’è una precisa filosofia) il limite è stato dato e i “furbi” sono avvertiti.

      Emilio

  6. a me non mi e’ parsa una “merda”, certo nelle rifiniture approssimativa ma meno nervosa dellAudi slot.it, ma poi mi sembra anomalo questo attacco alla Toyota proslot, fino all’anno scorso eravate tutti incazzati perche’ non era stata omologata,adesso e’ una merda,ma solo la Toyota o tutti le macchine proslot? l’anno prossimo sara’ l’audi slot.it una merda?

    • Cosa significa se va più o meno bene dell’Audi?
      Il punto non è quello!
      Quello che si critica è il fatto che un produttore di slot HA PRESO UNA SPAZZOLA METALLICA PER TRAPANO E HA LEVATO 3 GRAMMI DI PESO DALLA CARROZZERIA, vendendola come racing!
      Non è una presa in giro?
      Va premiato un costruttore così?

      Emilio

      • Tanto per cominciare l’audi slot it potrà piacere o non piacere come modello ma non è nemmeno da paragonare a questo tipo di auto che produce quel bandito di bravetti ‘proslot’ questa è una vera porcata specie poi al prezzo che è proposta.
        Slot it lavora bene e seriamente e sicuramente non darebbe mai in mano ai suoi clienti un prodotto come questo ritratto nelle foto lo posso testimoniare anche grazie ai materiali che impiego spesso nella preparazione delle auto.
        Quest’auto (toyota taroccata )non correrà mai almeno in una manifestazione ufficiale poi ognuno al suo club fà quello che vuole(capito GT che pretendi di usarla!) .
        Per me l’argomento non è nemmeno più da prendere in considerazione.
        Mi vergogno che dopo tutti i trionfi nello sport motoristico delle noste aziende più tecnologiche ci sia un bandito in giro come Bravetti per giunta italiano che impoverisce così la nostra immagine di produttori di materiale slot, per contro dall’altra parte di inorgoglisce di avere alcuni fabbricanti come Slot It o Racer che tengono alto il nome del Made in Italy anche in questo campo.

        • Le mie lodi a Slot.it si sono già sprecate e ho deciso di smetterla per non alimentare sospetti di mio interesse personale: il paragone non esiste in assoluto, solo per quello che ti dà ad un prezzo onesto, ovvero ben più di una macchina di cui salvi solo telaio carrozzeria e pick-up, come per quasi tutti i modelli che vuoi usare in gara.
          E le mie lodi al sig. Antonslot, se non già sprecate, vanno anche in questa occasione.

          Purtroppo, come ho già sostenuto in altre occasioni, i gusti personali o il fatto di avere il materiale già “in carico” non devono offuscare la realtà delle cose.

          Se una macchina è un cesso è un cesso e basta.
          Se una macchina è un gioiello è un gioiello e basta.

          Emilio

        • Scusa maaaaa… mi sembra che tu sia un pò troppo deciso e dittatoriale nelle tue affermazioni : “…Quest’auto (toyota taroccata )non correrà mai almeno in una manifestazione ufficiale poi ognuno al suo club fà quello che vuole(capito GT che pretendi di usarla!)…”

          Nessuno, a torto a ragione, può permettersi di fare di testa sua queste affermazioni assolutistiche, anche se fa parte di commissioni tecniche o quant’altro: abbi almeno la pazienza di fare delle nuove prove tecniche comparative e soprattutto di aspettare che anche gli altri membri della commissione plastica si pronunzino… altrimenti che ci stanno a fare?
          Comunque, per la cronaca, la GTone “taroccata” non va più forte della R8, anche se è molto piacevole da guidare.

          Per quanto riguarda le considerazioni tecnico-qualitative hai comunque perfettamente ragione, ma chiunque è libero di correre anche con una porcheria, se lo desidera, proprio come tu ami utilizzare l’NC1 in modelli che non lo montano di serie, anche se al prezzo di un aggravio di costi e di una complicazione negli impianti (piste) per poter variare la tensione di alimentazione.
          Io, comunque, dal sig Proslot mi sento parzialmente truffato per le operazioni maldestre che ha compiuto sulla carrozzeria, ma non per questo voglio sentirmi truffato del tutto venendo costretto a buttare in un cassetto un modello per cui ho speso tempo e denaro!!!!!!!!!!!!!!!
          Ecco perchè gli assolutismi mi danno molto fastidio.
          Meglio combattere questi fenomeni degenerativi dello slot partorendo regolamenti molto chiari e che dettino una forbice di misure, pesi e potenze a livello generale, non modello per modello, cosa che ha peraltro molte volte intelligentemente suggerito Maurizio.
          In mancanza di questi limiti regolamentari tutto può succedere, anche quello che ha fatto Proslot, ma non credo che si possano tappare le falle regolamentari soltanto con affermazioni lapidarie.

          • Scusami GT, ma una macchina, risolti i suoi problemini/problemoni di scatola, con una carrozzeria più leggera (e non di poco) delle altre non può andare più piano.
            Se mi parli di inaffidabilità, fragilità e difficolta nella praparazione OK, ma come prestazione ……..
            e preferisco non aggiungere altro…….

            Punto molto importante: si continua a parlare di regolamenti sbagliati quando parlano di specifiche su modelli o pesi minimi di carrozzeria…………
            Mi sembra lampante che dare una regola comune a tutti i modelli comporta:
            -mono modello: sicuramente emerge 1 modello sul mercato su tutti
            -escalation di alleggerimento dei modelli di scatola: vedi “alleggerimenti selvaggi”

            E, a buon intenditor poche parole, gira gira….. non so se conviene al costruttore serio ed allo slottista alle prime armi……….

            Emilio

          • “Punto molto importante: si continua a parlare di regolamenti sbagliati quando parlano di specifiche su modelli o pesi minimi di carrozzeria…………
            Mi sembra lampante che dare una regola comune a tutti i modelli comporta:
            -mono modello: sicuramente emerge 1 modello sul mercato su tutti
            -escalation di alleggerimento dei modelli di scatola: vedi “alleggerimenti selvaggi””

            Non sono d’accordo, basta semplicemente dare dei pesi minimi regolamentari non troppo leggeri: intorno ai 22-25 grammi ed allora non esisteranno modelli ultraleggeri o grattugiati ed i costruttori dovranno ricercare la prestazione con telai ben fatti e meccanica di prim’ordine, mi sembra fin troppo ovvio.

          • Mi sembra che stiamo dicendo la stessa cosa.
            Peso minimo 24 grammi, con zavorra nella carrozzeria in zona baricentro.
            Però p.e. se imponi al già penalizzato per altri motivi BMW V12 99 o 98 che ha la carrozzeria di 19 / 21 grammi di andare a 24 grammi vai tranquillo che assolutamente non lo userà mai nessuno, se già adesso nessuno o quasi lo fa.

            Emilio

  7. Bravo Salvatore, bravo Antonio e bravi a tutti quelli che hanno capito dove si è spinta l’indecenza di alcuni “slottisti”. Forse non vi ricordate l’articolo che scrissi prima delle ferie dal titolo:”Quale futuro per lo slot?!?”. Questa è una delle cose che temevo.
    BASTA CON QUESTE GOGNINATE!!!!!!! (tradotto in Italiano “BASTA CON QUESTE MAIALATE!!!!!!!!”).

    Ciao Lorenzo.

  8. Io l’ho appena comprata questa GT1 ”alleggerita”,dell’approssimativa cura della carrozza poco m’importa che tanto le auto se le usi si rovinano cmq,cosi ho preso anche la carrozza normale per tenerla sempre bella e lucente,e questa male che vada fara’ da cavia sulla mia pista……la cosa che mi spaventa un po’ e’ la storia che il telaio si rompa facilmente considerando che ho preso anche boccole e accessori vari(che devo ancora montare)…..cmq a me andra’ bene cosi,in fin dei conti non devo correrci da nessuna parte se non sulla mia pista…..
    Ma una cosa vorrei dirla se permettete,ho diverse auto di varie marche e quasi la meta’ di queste hanno presentato difetti piu’ o meno gravi di produzione assemblaggio ecc……e a questo punto posso solo pensare che come per altri mercati(vedi videogiochi)i produttori fabricano con il concetto che questi prodotti siano indirizzati ai ragazzini viziati dall’uso e getta facile,quindi rotto o non rotto tanto si rompera’ presto,usando questo scudo risparmiano tempo e denaro,ignorando volutamente che a conti fatti il vero acquirente e utente non e’ il ragazzino.

    • Ah!!….non devo correrci da nessuna parte per ora…….ma presto vi svernicio tutti eheheh….

      Ciao ragazzacci.

I commenti per questo articolo sono chiusi.