Come trovare le Slot ?

Sono d’accordo, un negoziante o un importatore non può riempire il magazzino di tutto quello che si trova in giro per il mondo, ma alcuni modelli sappiamo e sanno che avrebbero una vendita alta eppure. . . morale della favola: quasi nessuno riesce ad avere la slot che desidera. Un esempio per tutti La ferrari Enzo color Rosso e la nuova Audi R8c della Slot.it sono arrivate, sono in catalogo ma, appena apparse erano già esaurite. Forse erano modelli di basso richiamo e nelle previsioni, difficilmente vendibili Una persona normale che vorrebbe una di queste vetturette cosa deve fare ? autocostruirsele? Deve per forza accontentarsi dei modelli più brutti? Non mi sembra che l’attuale strategia di vendita sia il massimo dell’equità, chi ha ottenuto le vetture esaurite prima di uscire?

gymno

Riguardo

slot - moto

23 commenti su “Come trovare le Slot ?

  1. Mi permetto di tardi un parere, forse sbagliato per ignoranza, ma presumo che, considerando che lo slot, pur abbastanza diffuso ultimamente, sia sempre una parte del mondo modellistico, ovvero, commercialmente parlando, un prodotto di nicchia.
    Pertanto, i produttori, che possono essere anche appassionati di slot ma devono sempre pensare a fare utili, non so quanto pensino di sbilanciarsi con super-produzioni quantitative e, poi, considera sempre che l’assemblaggio dei modelli non dovrebbe essere a livello altamente industriale, ma abbastanza artigianale.
    In sostanza, è meglio farne 1000 con la certezza di venderle tutte perchè il mercato ne richiederà 5000 che farne 10000, trovandosene 5000 sul groppone.

    E per il fatto della irreperibilità di alcuni modelli senza dubbio i più “navigati” sanno come “agguantarli” al volo, ma è naturale, altrimenti non sarebbero ……. “navigati” !!!

    Emilio

    • Il giorno che di navigati ce ne saranno un 25% in più forse i più navigati inizieranno a restare senza alcuni modelli. Quel gg vorrei essere alla finestra per vedere cosa succede.

      • Non esagerare !!!!
        Quello che ti volevo dire è, in sostanza, che non producono 10 pezzi di un modello e 10.000 di un altro, ma p.e. 1000 per tipo, è che quelli più belli o più utilizzati nelle gare (e i produttori dovrebbero fare un’indagine di mercato preventiva per vedere le potenziali richieste, ma probabilmente non lo fanno trattandosi di mercato troppo ristretto) finiscono subito e gli costa non poco buttarne fuori un’altra mandata: tanto sono già contenti di aver raggiunto l’obbiettivo di aver venduto un quantitativo predeterminato.
        I “navigati” (sembrano detti così dei malandrini !!!!) hanno solo la conoscenza dove reperirli.
        Comunque oggigiorno non mi sembra così drammatica la ricerca.

        Emilio

  2. Mi trovate perfettametne d’accordo!!!
    Io avuto spesso notevoli difficoltà a reperire i modelli delle Fly Classic (ma non solo quelli) e così, altrettanto spesso ho dovuto rivolgermi a mercati “alternativi”, ovvero sui vari e-shop all’estero (con i soliti salassi sulle spese di spedizione!!!).
    Tuttavia, come ben saprete, i modelli arrivano sul mercato italiano con notevole ritardo rispetto agli altri mercati europei, e qualche volta è purtroppo capitato che il prodotto “arrivato-già-esaurito” in Italia fosse, per le ragioni precedentemente accennate, di difficile reperimento anche all’estero.
    Con questo non voglio dire che i negozianti dovrebbero buttarsi nell’acquisto indiscriminato e massiccio di tutti i prodotti slottistici esistenti, ma se solo riuscissero ad avere un po’ più di lungimiranza…
    Altro discorso meritano i prezzi d’acquisto! Mi è più volte capitato di acquistare in spagna modelli al prezzo di 23.76 euro!!! Lo stesso modello, acquistato in Italia, mi sarebbe venuto a costare -una volta applicati tutti gli sconti possibili e inimmaginabili- ben 38.5 euro….. !!!
    Non aggiungo altro! La parola alla difesa!!! eh! eh! eh!
    bye, U.

    • Bravo vedo che hai centrato il problema e sei riuscito a farne nascere pureun’altro.
      Da 24 a 38 euro un bel salto. Non sarà che in Spagna ci sono tante ditte e tanti rivenditori. Succederà perchè in Italia ci sono 1importatore e mezzo?
      Succederà perchè poi quei modelli si corre il rischio di trovarli anche a 50 euro? Meditate gente meditate

    • Già nella lettera puoi leggere cosa volevo. Credo anche al fatto che tu me lo possa fare avere a casa e magari anche entro poco tempo, immagino anche a prezzo contenuto e decente. Tutto questo però non toglie succo al discorso di fondo, tu ne hai in abbondanza, io non riesco a trovare una ENZO ROSSA nemmeno sui siti internet italiani.
      Devo navigare in quel di Spagna e pagare 30 euro di spese di spedizione?

    • CARO MB, intanto che c’ero ho visitato il tuop sito, carino, vedo che hai il collegamento con Bona, forse è per questo che potresti fornirmi le slot che voglio?
      Anche i prezzi sono gli stessi del listino di Bona?
      Le spese di spedizione ammontano a quanto?
      In definitiva, una Ferrari Enzo mi costa ?

  3. Scusa se mi intrometto, ma se ti riferisci alla dicitura di “esaurito” sul sito di Bona distribuzione, non si riferisce alla mancanza del pezzo in negozio, ma alla possibilità che un negozio possa ordinarlo.
    Quindi non è detto che non ci sia, anzi, probabilmente tutti i pezzi che Bona ha ricevuto, adesso li trovi sugli scaffali dei negozi.
    Oppure acquista via internet….
    E poi la strategia di vendita non dettata dalla domanda, che avvolte è superiori alle previsioni o alla capacità di produzione, ma soprattutto dalla valorizzazione del prodotto stesso. Vedi appunto Fly Classic, oggi per avere un modello della ferrari Paghi! Della serie …. “oggetto del desiderio!”
    Ciao!

    • Non nascondiamoci dietro un filo d’erba, non tutti i negozi hanno il modello “esaurito” e anche in internet ti capita di non trovare nulla. Anzi ti dirò che caso strano, mi è capitato di trovare esaurito pure la disponibilità di alcuni siti internet nello stesso momento nel quale risulta a Bona. Sarà un caso?

      • E chi si nasconde dietro un filo d’erba …. non sò dove compri ma per me è abbastanza facile trovare tutto…. bo!

        • Ti rispondo tranquillamente, compro in qualsiasi negozio mi capita di trovare un modello che mi piace o interessa, compro a volte all’estero, fanno meno i preziosi e trovi diversa roba anche fuori catalogo senza essere sottoposto a strozzinaggio.
          Per quanto riguarda la Ferrari Enzo ho provato pure su slotbazar, esaurito all’uscita, disponibile solo la gialla, non mi resta che aspettare o acquistare la pista completa con pure una Porsche.
          Ti serve sapere altro? Magari, visto che trovi tutto, potresti dirmi te dove fai gli acquisti, magari siamo clienti di due negozianti agli antipodi, il mio ha poco, il tuo tutto. Minchia come sono rognato.

          • Ho provato ed ecco la risposta che mi è arrivata stamattina:
            Siamo spiacenti.
            E’ disponibile di color blu – nera in scala 1/43 della ditta GAS
            Distintamente saluto MEG

            Servono altre verifiche o prove di quello che sostenevo?
            Saluti

          • Io non sò a chi hai telefonato, ma da meg Modellismo ci sono le Ferrari della carrera che tu cerchi, personalmente li ho visti….. riprova e sarai più fortunato. Per la precisione gialla!
            Servono altre verifiche!
            Saluti

  4. Intervengo solo per spiegare la situazione dal mio punto di vista strettamente personale:

    – per fortuna non tutte le case producono modelli a tiratura limitata, tipo fly che di questo ne ha fatto una filosofia (errata o giusta, ormai lavorano così).

    – La NSR non è distributore ufficiale ed esclusivo di alcuna casa che produce modelli, pur tuttavia presso di noi è possibile acquistare tutto quello che è in commercio. (anche modelli fuori produzione, basta provare a chiedere)

    – La questione domanda/offerta è MOLTO delicata per quanto mi riguarda: acquistiamo tot pezzi di un modello appena uscito, poi se si vende si vende, altrimenti rimane lì a prendere polvere.
    Nel frattempo arriva una nuova livrea dello stesso modello ed il precedente non si vende più, con un danno economico veramente notevole.
    Ecco perchè talvolta offriamo modelli in svendita con sconti che possono arrivare addirittura all 80%!!!! Non siamo pazzi, è che abbiamo sbagliato ad acquistare, oppure credevamo di vendere quel modello ed invece non è stato gradito dagli acquirenti, ecc.
    (esempio la williams di montoya della carrera, una vera ciofeca, una perdita economica enorme per noi; ormai le regaliamo a chi acquista 100 euro di merce…)

    – Tutti gli appassionati, marinai di internet o no, conoscono in anteprima i modelli di prossima uscita, quindi è molto facile “organizzarsi” prenotando il modello tanto desiderato presso il rivenditore di fiducia; noi per esempio abbiamo diversi clienti, negozi e privati, che prenotano quello che deve ancora uscire. E’ molto semplice, più semplice di impazzire su internet a cercare nel mondo qulcosa che magari è molto vicino a voi…

    – Tornando al discorso dei prezzi personalmente ho già spiegato che gli acquisti a “prezzi stracciati” sono possibili solo perchè il venditore ha quell’articolo “sul groppone”; non credo che qualche negozio venda una fly appena uscita a 23 euro…. il negozio la paga MOLTO di più!
    Anzi credo che attualmente la presenza di vegozi virtuali in Italia abbia portato un notevole abbassamento dei prezzi, a tutto vantaggio del consumatore finale; chi ci rimette è il negoziante “vero”, con le spese di gestione che ha.
    Due anni fa se un modello costava al pubblico 50 euro, il cliente lo pagava 50 euro e basta, mentre oggi prende la barca, naviga un pò e lo trova in Italia a molto meno.
    Non c’è bisogno di comprare in Spagna per spuntare 23 euro, per esempio noi abbiamo anche macchine da 10 euro :-)))

    Ultimo consiglio, ripetuto già: rivolgetevi ad un fornitore che vi ispira fiducia ed acquistate sempre dallo stesso, ordinando in anticipo ciò che deve ancora uscire, almeno per i modelli a tiratura limitata.

    Saluti.

    • Salvatore ha perfettamente ragione ed io regolarmente faccio già così, ma qualche volta mi è purtroppo capitato che il modello non arrivasse o non fosse ugualmente disponibile!!!
      Generalmente -e questo per quanto riguarda il discorso auto; per i ricambi le cose cambiano radicalmente- la mia procedura (giusta o sbagliata che sia) è rivolgermi al mio negoziante di fiducia (che pur non essendo molto grande, di solito, mi supporta per il 90% delle volte).
      Se questo non dovesse funzionare provo a puntare su un paio di grossi distributori italiani (inutile dire quali, vero?!?); e con questo, di solito, riesco ad arrivare fino al 97% circa.
      Tuttavia io sono un modesto collezionista molto rompiballe (più che un provetto pilota perfezionista) e quando proprio non riesco a mettere le mani sull’oggetto dei miei desideri è logico che punti ad altri lidi.
      Ma, e qui si ricade in un sistema un po’ perverso, per “ammortizzare” le spese di spedizione dall’estero (che alcune volte sono davvero sostenute) è necessario fare degli “spesoni” acquistando all’estero prodotti che normalmente sarebbero stati acquistati all’interno del mercato italiano….. no comment!
      Cmq è proprio vero che se il mercato italiano punta verso altre direzioni e, come si legge da altre parti, le case produttrici e/o alcuni importatori non sono interessati a dare ampia visibilità ai loro prodotti (leggi partecipazione diretta a manifestazioni tipo Slotlandia et similia) è, almeno in parte, anche colpa di noi slottisti -in primis, io- che vorrebbero un regolamento adatto ad ogni auto.
      Il giorno in cui -e qui sò già di andare a sollevare un altro vespaio- si arriverà a stilare il regolamento unico -magari anche copiando quanto di buono c’è già sia da noi che all’estero- (cioè MAI!) per ogni categoria (Classic, GT, DTM, Rally …senza modifiche regolamentari, eccezioni, ecc.), ma soprattutto che questi regolamenti siano “accettati” ed “utilizzati” da TUTTI i club (liberi peraltro di organizzare anche campionati interni con categorie più o meno assurde) sono certo che allora anche qui da noi si riuscirebbero ad organizzare manifestazioni della portata di IGUALADA.
      Bye (oggi mi sento particolarmente prolisso e loquace), U.
      PS: per la cronaca… le auto a 23 e rotti euro erano effettivamente in offerta (ma solo perchè ne ho prese una decina ed il prezzo è sceso a quella cifra da 27 euro e qualcosa!!!!!) ed erano (salvo un paio) tutti nuovi modelli appena usciti sul mercato. L’unica differenza era che non avevano il marchio SCX, ma SCALEXTRIC TECHNITOYS (le auto cmq erano identiche sia come meccanica che come confezione!).

    • Ciao Salvatore
      “…(esempio la williams di montoya della carrera, una vera ciofeca, una perdita economica enorme per noi; ormai le regaliamo a chi acquista 100 euro di merce…)…”
      Secondo me e’ perche siamo quasi tutti ferraristi.

      Vincenzo

      • si ma quando è uscita a quei tempi montoya faceva le pole a raffica… ma non è bastato, dato che la macchina da slot in pista è davvero una m…..
        mi chiedo come fa una casa di tale livello a investire soldi per produrre una ca…. così grande, ma così grande….
        bah

  5. Saluti a tutti
    Penso ci sia da fare un pò di chiarezza, partiamo dal caso Ferrari Enzo “rossa” e vi faccio qualche domanda ,sapete chi è il distributore per l’italia di Carrera ? sapete quante ne sono arrivate in Italia ?
    Sapete perchè è introvabile ? No, penso che non sappiate nulla ma io si perchè da commerciante informato posso dare una risposta a tutto, di auto ne sono arrivate poco più di un centinaio a conti fatti forse 3 pezzi per negozio ,che avranno dato ai loro migliori clienti il distributore la MAC2 si è messa a distribuire un prodotto che non sà nemmeno a cosa serve terzo motivo il problema della reperibilità del prodotto e data dal fatto che la Mattel Europe (unica concessionaria del marchio Ferrari per il giocattolo e il modellismo)a concesso in esclusiva MONDIALE alla carrera la possibilità di fare 3 modelli Ferrari ovvero la Enzo , la Berlinetta Uovo Fontana e la F1 2003 GA a questo punto nasce il problema ,la richiesta mondiale del prodotto supera ben oltre le più rosee prospettive di vendità e così la domanda supera l’offerta e Carrera si vede costretta a dividere la produzione anche in nazioni dove non avrebbe mai pensato di vendere un solo pezzo (perchè stiamo parlando di Ferrari Enzo non di NSU PRINZ 1000 Verde )ecco svelato il problema basta chiedere (i miei clienti lo sapevano già).
    Come diceva Salvatore nessuno di noi in Italia potrebbe vendere (salvo stock da fare fuori sia vecchi che nuovi) un’auto a 23 Euro noi le paghiamo di più se eliminiamo gli stock e ci confrontiamo con importanti negozi spagnoli non siamo molto fuori con i prezzi anzi a me è capitato di avere addirittura un prezzo più basso di alcuni Mostri sacri spagnoli (CRICCRAC per esempio).
    Il problema è fidelizzare (cosa non facile)e tenere informato il cliente (per esempio con la nostra Mailing List che aggiorna in tempo reale i nostri clienti e fa si che si possano ordinare auto importanti ad un prezzo interessante con largo anticipo ed accedere a promozioni e prevendite) e far si che tutto quello che esca sul mercato sia disponibile ed anche qualche cosa in più.
    Se voi imparaste a comprare e prenotare sempre dal vostro commerciante di fiducia vi assicuro che si potrebbero raggiungere dei risultati migliori sia per quanto riguarda la disponibilità che il prezzo vi faccio un esempio un ‘auto SCX viene venduta di media sui piu autorevoli siti europei a €32 di listino in Italia costano €47 e da me le pagate €37 ,se io avessi in prenotazione almeno una 30 di auto dello stesso modello potrei sicuramente spuntare un extra sconto da Sticktoy (importatore SCX)che io girerei ai miei clienti e così avreste sicuramente un prezzo più basso di acquisto assicurandovi il prodotto , ma questo purtroppo non avviene e quindi non abbiamo una forza contrattuale tale da poterci assicurare un prezzo migliore.
    Quindi vediamo di capirci non è solo colpa nostra se abbiamo qualche euro di differenza prezzi non è solo colpa nostra se il giorno dopo che esce un prodotto è già esaurito perchè a fatto impazzire tutti ma nessuno la prenotato in precedenza non abbiamo la sfera di cristallo o la possibilità di leggere nel pensiero e tanto meno soldi da buttare.
    Saluti
    Bruno Callegarin
    Giocheria
    Milano

    • OK puoi avere ragione su diversi punti, resta comunque un fatto: Anche i negozianti come te hanno le loro piccole colpe, sicuramente avrete avuto 2000 e più prenotazioni per certi modelli, allora sapendo tutto quello che dicevi, perchè ordinarne solo il 25% ? Lo sappiamo tutti che certe vetturette, specie se Ferrari , fatte benino e in Italia se ne vendono a catafascio. Andare dallo stesso commerciante? OK, sempre che lo stesso non si riveli poi un cane e non ne approfitti. Teniamo sempre presente che non tutte le realtà sono Milano, Roma o grandi città, esistono anche città normali e paesi, se in queste realtà un commerciante inizia ad approfittarsene spiegatemi perchè non diovrei poter rivolgere le mie attenzionio su internet o su qualsiasi posto che mi offre la stessa merce senza rincaro e magari col 15-20% di sconto. Come vedi le realtà sono tante e complesse, resta il fatto che solo su certi modelli e guarda caso i più ambiti o quelli che alla prova della pista vanno meglio, la dicitura “ESAURITO” appare di corsa e spesso ricompaiono dopo 15gg o dopo un mese con rincari abbastanza sostamziosi, questo, lo sai benissimo è anche contro le leggi di mercato, la grossa richiesta dovrebbe ammortizzare i costi iniziali e portare i prezzi in ribasso. In vece nada de nada. Ne vuoi un altro esempio: prendi la P4 della RACER in versione kit, ancora prima di uscire ha già subito un aumernto del 15% bella trovata per fare acquistare la versione finita dal costo di circa 200 euro (manco fosse d’oro) o mera e sporca speculazione?
      Prova a guardarti i listini di circa 7-8 anni fa e confronta i prezzi tenendo pure conto dell’inflazione e poi dimmi se ti sembrano allineati !
      Mi fermo , la discussione sarebbe lunga e infinita, sicuramente ognuno vede le proprie ragioni e le proprie siyuazioni. L’unico punto fermo è che i prezzi dello slot stanno aumentando vertiginosamente e oltretutto non riusciamo noi reietti a trovare quello che ci piace ed amiamo salvo pagarlo il doppio dei previlegiati e averlo sempre se siamo fortunati, dopo tutti gli altri.

      • Ciao gymno,
        quanto hai esposto sui prezzi non è del tutto corretto (te lo dico da inesperto totale in campo finanziario “reale”, ma con una discreta esperienza con “simulazioni” finanziarie!)… quindi correggetemi se sbaglio!!!
        La grossa richiesta di un prodotto non ne fa assolutamente abbassare il prezzo!!! Anzi, è vero il contrario!!! Essenzialmente i prezzi tendono a salire quando c’è una grossa richiesta di un bene e la sua disponibilità sul mercato è scarsa o cmq limitata.
        I prezzi diminuiscono in due casi…
        A valle: non c’è richiesta del prodotto (l’esempio di Salvatore sulla F1 Carrera di Montoya mi pare quanto mai illuminante al riguardo!!!);
        A monte: ampia produzione del singolo pezzo tale da minimizzare i costi di ammortamento degli impianti.
        Un altro esempio a riguardo l’hai portato involontariamente proprio tu… hai parlato dei prezzi delle auto che, negli ultimi anni, sono lievitati!
        Ti sei mai chiesto perchè (al di là delle possibili speculazioni di alcuni scaltri commercianti e/o dell’introduzione dell’Euro)?!? …proprio perchè la richiesta del mercato è notevolmente aumentata a fronte di una produzione che (almeno in questi ultimi anni) è rimasta pressochè costante come quantità (numero totale di modelli prodotti), ma notevolmente aumentata come varietà (livree, ecc.) – e già questo fattore implica un aumento generalizzato del prezzo dovuto al minore ammortamento degli impianti tampografici!!!).
        Infine se comprendo chi si lamenta per la scarsa reperibilità di alcuni modelli sul circuito del mercato italiano (ripeto, qualche volta è capitato anche a me! …anche perchè non solo non avevo prenotato il modello, ma soprattutto mi ero deciso all’acquisto con qualche settimana di ritardo rispetto alla sua uscita!!!) posso benissimo capire anche i negozianti (la cui maggioranza, purtroppo, non ha la minima cognizione di cosa sia lo “slot”) che, giustamente, non possono investire su un prodotto “minoritario” alla “cieca” (“minoritario” nel senso che rispetto ad altri “passatempi” lo slot non è poi così lucroso e poi esistono pochi negozi “specializzati” e/o “preparati”….. più che altro sono negozi di giocattoli e/o modellismo che hanno un “angolino” più o meno polveroso dedicato allo “macchinine della pista”).
        Ad ogni modo, e non me ne vogliano i commercianti dai quali normalmente mi rifornisco (e dei quali non mi posso cmq lamentare!), mi pare anche giusto che (almeno lato “consumatore”) si abbia la possibilità di poter valutare dove effettuare l’acquisto più conveniente.
        bye, U.

I commenti per questo articolo sono chiusi.