Milazzotto vince al Garden Sport.

Sede della manifestazione è stata la nuovissima pista del Garden Sport che ha così fatto il proprio ingresso ufficiale nell’articolato universo dello slot catanese.
Il Garden Sport si trova a Ficarazzi, immerso nel verde della collina di Acitrezza e ospita, tra l’altro, campi da tennis, da calcetto, impianti per il tiro con l’arco e, quello che più ci interessa, una nuovissima pista Polistil 4 corsie di circa (direi così ad occhio) 18 metri, fino ad oggi estranea al circuito degli slottisti più esperti, ma animato da una gran quantità di giovani e giovanissimi slottisti accaniti sulle più disparate categorie della plastica.
La pista, che sconta ancora qualche problema di gioventù, si trova in un tendone in piena campagna ben ventilato anche se già sottoposta alla temperatura cocente della lunga estate catanese.

Qualche giro nella prima mattinata per prendere confidenza con il tracciato che si presenta pulitissimo e poi il via alla gara.
I numerosi slottisti ospiti, la gara è stata pubblicizzata da Radio SIS e Telecatania, scoprono subito quali sono le caratteristiche della pista: bisogna fare i conti con una alimentazione poco omogenea nel corso del giro che però viene sfruttata al meglio dai piloti di casa, e con una insolita alternanza tra cordoli e guard-rail che non pone alcuna difficoltà nella guida, si corre con il magnete di serie, ma che esclude la via di fuga e in alcuni tratti danneggia il concorrente della corsia esterna. Aspettando la gara, questi temi costituiscono oggetto di confronto tra gli ospiti ed i padroni di casa che familiarizzano e pongono le basi per future collaborazioni.
In gara ha la meglio Filippo Milazzotto, uno dei piloti catanesi più in forma, sicuramente il più lesto a prendere le misure alla pista ed ai modellini Chevron strettamente di serie, secondo classificato, ma vicinissimo, il migliore dei giovani locali Andrea Vinciguerra, a settori sull’emergente Roberto Coco.
La regolarità nella condotta di gara ha premiato quindi uno degli slottisti più esperti, molto penalizzati invece i giovani più esuberanti, veloci ma un po’ discontinui come il velocissimo Andrea Di Mauro solo nono in classifica ma titolare del giro più veloce in gara (e record ufficiale della pista) con 6,14.

Grazie anche a Miniminiera che a messo a disposizione cataloghi e poster in abbondanza per il locale di gara e per gli interessati che ne arraffavano avidamente grandi quantità.

1 Filippo Milazzotto 93 16
2 Andrea Vinciguerra 92 73
3 Roberto Coco 92 41
4 Antonio Nicosia 91 46
5 Giuseppe Corona 91 24
6 Domenico Scaminante 91 14
7 Mimmo Martinez 90 16
8 Mario Sparatore 88 53
9 Andrea Di Mauro 88 27
10 Calogero Consoli 87 29
11 Marco Toscano 86 71
12 Salvo Calogero 86 15
13 Enrico Savuto 82 50
14 Attilio Di Mauro 79 66
15 Antonio Bruno 79 29
16 Gabriele Magrì 79 28
17 Valerio De Grandi 77 15
18 Pierpaolo Seminara 75 52
19 Maurizio Amico 75 26
20 Andrea Costantino 73 69
21 Camillo Di Mauro 71 50
22 Ruggero De Grandi 69 9
23 Gioacchino Savuto 66 66
24 Fabrizio Milanese 54 1

Riguardo

Slot racing

2 commenti su “Milazzotto vince al Garden Sport.

  1. grazie Mimmo
    Ottimo commento.
    Ogni tanto si fà qualcosa per incrementare lo slot a Catania.

  2. quanti nomi nuovi. Dove sono i soliti senatori?
    Una gara domenicale con più iscritti di un regionale.

I commenti per questo articolo sono chiusi.