Proxy Race.

 In 1/24

 

In 1/32

 

Nella categoria American Classic

 

 

La giuria impegnata del duro lavoro di valutazione: Ezio Scisco (I), Adriano Gatta (I), Philippe De Lespinay (USA), Eddie Grice (UK).

Ma quasi tutti i modelli presenti erano frutto di un suggestivo esercizio di tecnica telaistica e di sfrenata  fantasia.

  

I modelli vincitori della competizione in pista per le tre categorie

 

Grazie a Edo e ai suoi amici per le foto.

Riguardo

Slot racing

3 commenti su “Proxy Race.

  1. Vorrei ricordare che alcune delle carrozzerie qui fotografate sono opera di autentici stilisti che hanno lavorato con grandi marche automobilistiche: un esempio della loro arte è la Chevrolet Corvette.
    Su questo argomento pare si stia preparando qualcosa di grosso, ma grosso davvero, ma forse è ancora presto per saperne di più.

    ciao

    P.S.: Un grazie a Mimmo che ha fattivamente contribuito alla vittoria della mia Mini A 1/32

    • Le Thingies torneranno presto in Italia per la prossima tappa della Proxy Race: il 5 e 6 luglio a Udine sulla pista più antica d’Italia (foto dello scorso anno le trovate sul sito http://www.grmt.tk).

      Chi volesse partecipare come pilota di questi gioielli può contattarmi inviandomi un messaggio tramite ItaliaSlot.

I commenti per questo articolo sono chiusi.