Sverniciatura e mascheratura

SVERNICIATURA

Iniziamo col premettere che questo sistema non funziona con tutte le carrozzerie, dipende molto dal colore, dalle tampografie e dalla finitura con cui sono decorate le varie macchine. Vale però sempre la pena tentare prima con questo sistema e, se non fuziona, armarsi di buona volontà e procedere con altri.

Sulle carrozzerie Ninco funziona, se poi sono in versione stradale come nel nostro caso, sverniciarle è un gioco da ragazzi.

Protagonista dell’operazione è la nuova Lamborghini Gallardo della Ninco che sto preparando per il Campionato Nazionale Slot.it HRS-GT. Ho scelto la versione stradale "argento metallizzato" perché non avendo tampografie la sverniciatura è di gran lunga più semplice.
Dopo averla smontata completamente, la metto in una vaschetta (il coperchio delle vetrinette è l’ideale) completamente immersa nell’alcool; quello rosa normale che trovate al supermercato per intenderci.

Dopo circa un’ora l’effetto è angosciante, sembra che la vostra carrozzeria si stia raggrinzendo, ma non preoccupatevi, è solo la vernice che inizia a staccarsi dalla carrozzeria.

Un paio di ore sono sufficienti per le vernici meno dure, alcuni colori potrebbero richiedere un’intera notte. Anche se la lasciate immersa per giorni, la carrozzeria non si rovina, fatto sta che se la vernice non si stacca, sarà utile cambiare sistema.

A questo punto bisogna rimuovere la vernice aiutandosi con uno spazzolino da denti per entrare anche nelle fessure come prese d’aria, griglie ecc.

La vernice si stacca che è un piacere e in pochi minuti avrete la vostra carrozzeria grezza pronta per la verniciatura.

MASCHERATURA

Se verniciassimo la macchina monocolore, basterebbe una mano leggera di "Primer" per plastiche + il colore desiderato ed il gioco è fatto, in poco più di 4 ore la macchina sarebbe pronta per scendere in pista.

Se invece volessimo la carrozzeria bicolore, dobbiamo operare con una mascheratura.

A questo proposito, Tamiya mette a disposizione dei nastri da mascheratura (Tamiya Masking Tape) con tre diverse altezze, 6mm – 10mm e 18mm, più dei fogli da sagomare in base al disegno che vogliamo dare alla verniciatura. Nel nostro caso, essendo la decorazione semplice, utilizzeremo solo i nastri.
Questi nastri per mascherature sono sottili, non hanno un adesivo troppo aggressivo, riescono ad entrare anche nelle fessure (premeteli con un cacciavite a taglio fine), aderiscono perfettamente senza lasciare sbavature sui bordi e si rimuovono facilmente.
Il nostro colore di base è il bianco, quindi procediamo a verniciare tutta la carrozzeria con il colore di fondo.
Una volta asciutta, iniziamo a mascherare il contorno delle parti che dovranno rimanere bianche con il nastro sottile, aiutandoci con un cacciavite per far aderire bene il nastro nelle pieghe.

Con il nastro più largo (in questo caso va bene anche quello di carta da carrozziere) copriremo le parti interne al bordo.

Tutto quello che non è mascherato verrà colorato nel secondo colore.
Bisogna prestare molta attenzione all’interno della carrozzeria, andrà mascherato completamente con nastro da carrozziere, onde evitare che la vernice filtri nelle prese d’aria o in qualsiasi altro buco e vada a sporcare dall’interno le parti che abbiamo mascherato.

Lasciamo asciugare la vernice e rimuoviamo la mascheratura.

Con il nastro sottile Tamiya è possibile anche fare mascherature con leggere curve.

Ora la carrozzeria è pronta per le decals e la finitura con la vernice trasparente.

Riguardo

Moto, Auto, Kart e Slot Car

7 commenti su “Sverniciatura e mascheratura

  1. …di mio figlio Tommaso… Sai com’è, agli apprendisti spettano i lavori più grossolani.

    • Ciao Giacomo,
      complimenti per la Lamborghini veramente un bel lavoro.
      Io ho verniciato una Porsche 956(kit bianca della slot.it), però adesso vorrei riverniciarla con una nuova livrea ma ho paura di fare danni,
      secondo te l’alcol può funzionare?
      ho utilizzato i colori spray della Tamiya.
      grazie
      ciao

    • Aaaaa, lavoro minorile?????!!! 🙂

      Il nostro … Fortunato, dice che questo metodo lui lo usa anche per le slot.it e le fly.

      Quello dell’alcool per intenderci … 🙂

      A.M.V. – Associazione Modellistica Vogherese
      http://www.amvslot.it

    • Oh Giacomo! Finalmente hai imparato!
      Non ne potevamo proprio più di essere sempre costretti a sverniciarti!

      Contributo tecnico: posso rassicurare tutti. Già da diversi anni sostengo che l’alcool non faccia male, anzi!

I commenti per questo articolo sono chiusi.