3a Prova OPV Rally Slot – Rally de Portugal

Un rally che ha avuto De Marchi come leader indiscusso per tutta la gara, ma che stava riservando un bel colpo di scena sull’unico tratto asfaltato dell’ultima speciale, dove la Subaru si fermava ripetutamente per tre volte dimezzando di fatto il vantaggio che Enrico aveva accumulato nell’arco della gara.
Dario Franco, nonostante l’avvio stentato, però non molla e riesce ad agguantare una seconda posizione finale grazie anche agli errori di gioventù di Gasperin (Skoda Octavia) e di Franzoso (307) che avevano fatto cose egregie nella prima parte di gara, ma che con qualche piccolo errore sono caduti nella rete di due vecchie volpi dello slot come Dario e Efisio Grande (Lancer) che con la loro regolarità sono riusciti a relegarli alla quarta e quinta posizione.

Sesto ha concluso Paolo Furno che nonostante una speciale vinta continua a prediligere l’asfalto, ma che con un secondo in meno avrebbe tranquillamente fatto sua la quarta piazza.

Settimo un Massimo Mori finalmente a grandi livelli che ha concluso quasi tutte le speciali nei top ten, dimostrando che quando la vettura lo asseconda per la battaglia finale c’è anche lui.
Solo nono Bassetto che ben si era comportato in Svezia e da cui forse ci si aspettava qualcosa in più.

Ancor peggio Schiapparelli decimo e troppo lontano dalla vetta per un pilota del suo calibro.
Da segnalare inoltre il buon 11° posto di Mazzon al suo secondo rally, la riuscita dell’impresa di Clemente di battere il compagno di squadra Grigoletto, e le opache prestazioni di Chabloz e Sarteur, tagliati subito fuori dai problemi delle rispettive vetture.

Le cose di cui abbiamo sentito di più la mancanza sono state le evoluzioni di Rollo, che alle prese con una vettura troppo potente e scorbutica non ha potuto deliziare il pubblico con i suoi traversi d’autore.

Ora tutti in vacanza e ai primi di settembre armi ben affilate che la battaglia ricomincia.

Classifica, rendimento e andamento di classifica:

Riguardo

Rally Slot

11 commenti su “3a Prova OPV Rally Slot – Rally de Portugal

    • Farina tostata, ha la stessa consistenza, un bel colore marroncino e fondamentalmente non dà alcun problema. A parte forse solo un po’ di lavoro nel tostarla.

  1. Complimenti bell’articolo. In 21 deve essere stato veramente divertente !!! A che ora avete finito? Hai qualche foto dele piste? Ho letto il vs regolamento… ma le gomme le fornite?
    Prossima gara dove e quando ?

    ciao paul

    • Abbiamo fatto 6 PS e abbiamo finito alle 00:20.
      Purtroppo Dario ed io eravamo talmente impegnati in tantissimi ruoli che quello di fotografo è stato il più trascurato da tutti e due. Al prossimo appuntamento assumeremo un fotografo ufficiale.
      Nel campionato OPV Rally Slot vi è il monogomma Ninco non fornite, il regolamento che ti ho mandato era quello dei camp. italiani che si faranno a Soragna in ottobre.
      Prossima gara ai primi settembre probabilmente ancora in valle d’aosta. Comunque ti avvertirò per tempo.
      E tu qualche articoletto e le calssifiche del rally della Lanterna, dai che vogliamo sapere!!!

      • Monogomma ninco sono quelle rigate di scatola o quelle scolpite? La corrente in pista è regolabile o fissa (domanda n 1297) X il Rally della Lanterna farò un articolo appena possibile.
        ciao paul

        • Le gomme possono essere Slik, Standard (rigate) o Rally (Tacos) l’ importante è che siano Ninco e si veda il marchio sulla spalla. Poi il pilota decide cosa montare, logico che è sconsigliata la slik sulla farina, ma se uno volesse, per assurdo…può metterla.
          La corrente in pista è regolabile a scatti di uno da 10 a 15v, ogni concorrente sceglie quella che vuole.

  2. Se lo avete misurato il potere magnetico delle scx era superiore a quello delle NINCO?

    Ciao

    • Leggermente superiore quello delle Ninco, ma di poco, troppo poco per influire, infatti la differenza in gara tra le due vetture è minima.

      • molte più scx rispetto alle gare precedenti, come mai, dove è il vantaggio delle scx

        • non c’è vantaggio, è che le Ninco della scorsa gara erano tutte nuove, logicamente molti hanno preferito usare la vecchia SCX dello socorso anno per via della terra che filtra ovunque, per non sporcare le macchine nuove.

  3. E BRAVI RAGAZZI, MI SCUSO PER IL RITARDO, MA L’INVIDIA PER CHI HA POTUTO CORRERCI SU QUEGLI STERRATIMERA TANTAISSIMA…..
    ALLA PROSSIMA ZNARFDELLAGO

I commenti per questo articolo sono chiusi.