50 km di Natale al Milano Slot.

A posteriori rilevo con rammarico che, rispettando tabelle di marcia così puntuali, si sarebbe potuto partire anche con quattordici squadre o con dodici squadre da quattro, ma col senno di poi… i cocci sono suoi.Ma andiamo alla gara. Montate rapidamente le forniture NSR, gomme e motori, bisogna sottolineare come la omogeneità e l’affidabilità dei motori abbia costituito una sicurezza per tutto il corso della gara.

Il primo equipaggio a mettersi in luce subito dopo la partenza e quello di Mondoslot. Con una prestazione maiuscola nella prima frazione di gara mette subito alla corda gli avversari.Ma allo scadere della prima ora arriva Piccinni a ridimensionare la squadra, con una prestazione estremamente problematica sacrifica sull’altare pagano dello spatescio le ambizioni di tutta la squadra, non saprei dire se per sua colpa o per problemi sopravvenuti, aprendo la via ad un piccolo calvario ed a una necessaria quanto improbabile rimonta.

La scena rimane a tutta a disposizione delle squadre più concrete: quella di MB e quella dei 3 MA (nota per la prossima edizione: obbligo per tutti di trovare nomi dignitosi).La squadra di MB è ottima e abbondante, ma neanche a dirlo, è il Prof. Biacchi a fare la differenza,

così a poco a poco, nell’arco delle prime ore accumula un vantaggio che in breve tempo diventa incolmabile.Per la terza piazza sembra avvantaggiarsi Italia Slot sino a quando la rottura del pick-up da luogo ad una sosta mal gestita dalla squadra ed ancora peggio dai commissari di curva, assegnando la terza piazza al team Team italo-svizzero (l’ho già scritta la cosa dei nomi?) privando la gara dell’ultima residua suspance.

In coincidenza col riallineamento delle due ore si compie un altro misfatto: premio per la migliore carrozzeria non viene assegnato ad Italia Slot, da settimane già segnalato come vincitore in pectore, ma al Milano 90 2, complice un ingenuo meccanismo di voto. Secondo l’idea originaria ogni squadra esprime un voto, l’organizzazione aggiunge “ma nessuno può votare per se stesso”, ammiccando con aria furbetta, ma le squadre del Milano 90 sono tre e quindi prevalgono facilmente; Le norme regolamentari non si improvvisano, ma questo ve lo spiego un’altra volta.Si riparte con il leggendario Autosprint di Genova che trova finalmente e giustamente posto tra i migliori. Alla fine risulteranno i primi tra gli ospiti ma chi se ne sorprende è un pollo.

Come ogni anno, grande grande grande pranzo all’aperto, non siamo certo tipi da panettone e spumante: abbiamo sacrificato il maiale grasso, spaccato il cioccolato svizzero per un tocco di internazionalità,

stappato l’impossibile, anche per tutti gli amici e parenti che sono accorsi appositamente. Ma per i vegetariani? Meno male che Paolo Simoni ha bevuto per tre.

Alla fine l’equazione è infallibile: sponsor munifico = ricchissima premiazione. NSR si è fatto carico per quest’anno del nostro felice natale e si vede.

Manca, ahimè, un pensierino da parte dell’ANSI; l’associazione ha patrocinato la 50 km come evento nazionale, ma poi inusitatamente non ha dato segno di sé, dobbiamo aspettarci qualche sorpresa per l’epifania?

Nel frattempo grandi grandi ringraziamenti a tutti, grandi grandi auguri di buon Natale, buon anno, buona epifania, buone ferie, buon tutto a tutti, anche se non ve lo meritate. Per il carbone, state certi, ci sarà tempo nell’aldilà.


4° Italia Slot – Addia – Martinez – Simoni

3° Italy/Swiss – Flukinger – Oliva – Arnaboldi

2° 3MA – Arturi – Guarisco – Pigoli

1° MB – Balbo – Biacchi – Mufalli



Riguardo

Slot racing

4 commenti su “50 km di Natale al Milano Slot.

  1. Complimenti a “Garibaldi” e ai suoi garibaldini.
    Una considerazione: con la barba bianca e a cavallo eri tutta un’altra cosa.

    Bella prova per il Team Italia Slot, quarti ad un passo dai terzi non è certo da buttare.
    Bella prova anche dello svizzero Pascal, mi hanno detto che hai venduto cara la pelle.

  2. Grazie al milano Slot per aver organizzato di nuovo questa manifestazione ormai diventata Nazionale, grazie a tutti i partecipanti e Auguri a tutti di buone feste

  3. Ciao a tutti, come Vi sarete accorTi sono più vivo che mai, nonostante qualcuno si fosse prodigato ad escludermi dalla lista dei terreni.
    Bene anch’io ringrazio tutti i partecipanti che hanno regalato il successo a questa manifestazione. Ringraziare ognuno diventa sempre difficile anche perchè tutti hanno davvero dato tanto sia come presenza che come foga agonistica. La squadra composta da me Pascal e Gabriele si è dimostrata molto omogenea e questo è stata la chiave per il raggiungimento del 3° posto, percui dopo aver ricordato questo sono sicuramente le persone che ringrazio in maniera più approfondita (Pascal preparati per le prossime Endurance, che ne dici di fare squadra anche per la 24 ore del Verbano?)
    Grande ringraziamento a SuperMario che insieme al Giacomino nazionale hanno reso celebre questo evento (Peccato che il Motor Show c’è lo abbia tenuto lontano), attendendo quindi la quarta edizione colgo l’occasione per fare tantissimi e sinceri auguri di buone Feste a tutto il movimento slottistico.
    Walter “Ditone pelato” Oliva

  4. Grazie per la squisita ospitalità.
    E’ stato un piacere gareggiare sulla pista di Milano-Slot.
    Arrivederci a presto.
    Autosprint Slot Club Genova 1974.

I commenti per questo articolo sono chiusi.