Ho provato le Moto Gp Scalextric

IMMAGINE NON RECUPERABILE

Dopo averla ammirata e fotografata, l’onore del primo giro è toccato ad Antonio Avanzini.

IMMAGINE NON RECUPERABILE

Posata la moto sul rettilineo, (la curiosità di vedere la prima curva era forte per tutti) la partenza è stata molto cauta, qualche uscita ma, appena un paio di giri per prenderci la mano e poi, in fondo al rettifilo fa una staccata facendo derapare la gomma posteriore della moto come oramai i grandi campioni del motomondiale fanno ad ogni curva. Dal pubblico esce un “oooohhhhh!!!!” di stupore che finisce in un naturale lungo applauso.

IMMAGINE NON RECUPERABILE

Antonio fatti da parte che tocca a me>>. Sono gasatissimo, pensavo di uscire a tutte le curve e invece riesco ad inanellare una decina di giri in tutta tranquillità. Certo non è un’auto e nelle curve richiede molta attenzione, il motore è potente e le accelerazioni vanno fatte solo quando la moto è in rettilineo. Incredibile il freno, puoi arrivare a un paio di settori dalla curva a tutto gas, al rilascio del pulsante la ruota dietro praticamente blocca mettendoti di traverso a tutte le curve, che sensazioni!!

IMMAGINE NON RECUPERABILE

Il pilota è separato dalla moto e prevedo grande lavoro per i commissari nelle gare di MotoGP che dovranno non solo rimettere il mezzo in corsia, ma anche rimontare il pilotino che durante l’uscita vola via.

IMMAGINE NON RECUPERABILE

I dubbi che avevamo guardando le foto su internet o nelle vetrine delle fiere, (la ruota in mezzo allo slot, i pattini di sostegno, il magnete ecc.) non hanno minimamente preoccupato, la ruota scarica a terra tutta la potenza del motore anche se tocca gli slot, i pattini (almeno su pista Scalextric) non hanno dato problemi se non il fruscio dello sfregamento sulla pista. Sono leggermente alzati, un pò come le rotelle delle biciclette dei bambini per intenderci, dando modo alla moto di non essere totalmente dritta e rigida.
Nella confezione, oltre al PK di ricambio, è compreso anche il cavalletto posteriore per poterla riporre sulla bacheca in bella mostra.

Il modello in prova era la Honda di Valentino Rossi, a giorni ci saranno i primi arrivi nei negozi seguiti poi dalle moto di Biaggi e Capirossi.

Riguardo

Moto, Auto, Kart e Slot Car

4 commenti su “Ho provato le Moto Gp Scalextric

    • Quella domenica sera ero li, al grande debutto mondiale della motoGP, come mi diceva l’amico sovaslot, ma se devo esprimere il mio parere
      le auto sono tutta un altra cosa.
      Sicuramente di bell’effetto la moto, curatissima in tutti particolari, ma in pista non rende, con quelle ali in fuori non è che sia proprio bello bello…..

I commenti per questo articolo sono chiusi.