Santhià – 4° prova OPV CanAm 2004

Presenza meno massiccia delle previsioni, visti i 20 slotter presenti alle prove del venerdi precedente, ma comunque il meglio, al momento, della categoria era tutto qui per giocarsela con i favoriti d’obbligo, ovvero Nappipaletta e Jordaney, intenzionato a chiudere il discorso campionato prima possibile, vista la concorrenza interna di dariofrancoesposito e Massarenti.
Prove libere intensissime, con tempi di buon livello, anche se “misteriosamente” un poco lontani dai tempi del campionato CanAm del Santhiàslot, ma
sempre interessanti, con Jordaney e Dariofranco che al di là della non perfetta conoscenza del tracciato, che non presenta comunque trappole o difficoltà particolari, scendevano abbastanza in fretta sotto i 9″ al giro, dimostrando la bonta della scuola aostana sia nella “tecnica” pura che nella guida. Note dolenti solo per l’alfiere dello slot Santhià, vista l’assenza di Merlaomeravigliao, beppepaletta, che incorreva in una tragicomica continua sostituzione del motore della sua vettura, in quanto doveva aver abusato della “puccia” antegara, con ben 4, dico quattro, motori sopra i 6000 giri alla ruota; inconveniente avuto anche da Furno e Rosazza, ma con un solo motore “fuori”.
Si arriva così, alle dieci in punto al via della gara, con Igor, bisognoso di rientrare presto che teneva a battesimo 2 “deb” dell’OPV, Barbano (barbaca) e Friselle; scintille e primi temponi, con Igor che la spuntava alla guida di una macchina di dariofranco, e con 127 giri stabiliva un primo parametro per la vittoria.
Scendevani in pista quindi Marchese, Ubezio S. Rosazza e Furno, questi ultimi con le sole 2 Shadow al via in un mare di Lola e qualche NcLaren.
Luca Marchese, volava con tempi di tutto rispetto, e pur con qualche uscita di troppo, arrivava ad un passo da colpaccio ai danni di Masera, terminando 4 tiratissime manche a circa mezzo giro, con Ubezio S. che invece per pochi settori regolava Rosazza. Noie per Furno, mai in gara con un motore invero fiacchetto.
Penultima batteria e cominciamo a vedere l’elite dell’OPV con Nappi ed Andreoni in lotta serrata per tre manche mentre Baccalaro abbandonava per un “problema” con il pubblico, ovvero “me”, un poco troppo rumoroso(me ne scuso ancora ndr).
E così poco prima di mezzanotte arriviamo al clou, con la batteria dei migliori, in cui data l’assenza di Massarenti, mi ritrovavo anch’io.
Partenza velocissima, e sin dall’inizio tempi regolari vicinissimi e sotto i 9″ al giro, con Prelli e Dariofranco a battagliare sul filo dei decimi di distacco e Jordaney sempre vicino a Franz (me ndr)
autore di una gara praticamente esente da errori.
Quattro tiratissime manche e solo alla quarta un poco di respiro per il leader grazie ad un paio di errori del “marziano” Jordaney, che anche qui a Santhià, è venuto, ha visto, ed ha quasi vinto!
Dunque alla fine, vittoria a Franz con 133 giri, secondo Jordaney 130 che scavalcavano beppepaletta fermo a 129 mentra Dariofranco scavalcava Andreoni per il 4° posto e Prelli era buon 6° (128) a settori con Masera.
Per il titolo, credo che non ci sia oggi nessuno in grado di portarlo via al”barbiere di Aosta”, che dovunque è andato a fatto punti pesanti, quindi, “chapeau” a lui ed a tutti gli slotters aostani, in quattro anche qui a Santhià, che con i quattro di Susa sono lo zoccolo duro dell’OPV.
Per concludere, velocemente la classifica clubs aggiornata:
punti 201 ASA Aosta
punti 158 SRT Susa
punti o43 Santhià Slot
punti 031 ECA Torino
punti 023 Magical Cilavegna
punti 020 Cicloni Cerano
punti 011 WEB Malanghero
punti 009 Fenice Varese
punti 001 Gilles Villeneuve
Alla prossima
Un saluto
znarfdellago

Riguardo

auto/moto/slot/libri/orologi/veteran/etc.etc.

14 commenti su “Santhià – 4° prova OPV CanAm 2004

  1. Ciao Franz,
    non avrei potuto inviare il resoconto perchè venerdì sera ero così “sverso” che non mi sono fatto una copia su dischetto dei risultati.
    Diciamo che mentalmente ho rimosso la gara ; colgo dal tuo resoconto che Igor ha guidato una vettura di Dario Franco ed ha ottenenuto un buon risultato. Anche Merlo , che sta stradominando il campionatino di Santhià , utilizza una vettura ricevuta da Dario Franco. Non c’è nulla di male in ciò ma di fatto dimostra che la vettura conta molto; effettivamente voi di Susa, e soprattutto gli Aostani, siete un gradino superiori agli altri nella preparazione delle macchine in questa categoria.

    Ciao !

  2. CIAO A TUTTI.
    Nello slot, in qualsiasi categoria la macchina conta!
    Questo è un dato di fatto, e chiunque la pensi diversamente, credo, viva di illusioni.
    Ma non è in questa categoria che la macchina conta di +; io per esempio prendo i campionati di Santhià, a partire da quando usavamo le 355 della proslot, e pur avendo vinto un paio di gare, come pure il Prellaccio, vinse il campionato Merlaomeravigliao, poi abbiamo usato le DTM, indovinate chi ha vinto?, e poi le GT, no ha vinto Merlo, ma ha figurato benissimo al 2° posto, ora queste MG CanAm, ancora “lui”!!!!!!!!!!!!!!!!!
    La macchina conta, ma vogliamo nasconderci dietro un dito e non vedere che tra di noi c’è gente dotata di un “dito” un poco + migliore assai????
    Non credo che quando in autunno correremo con le 956, vedremo chissacosa, semplicemente useremo macchine belle, divertenti, facili, ma se uno ne ha di +………………………
    Mi spiace sentir dire che queste MG costano care, mentre il loro prezzo pronto gara è la metà di quello di una GT, o che sono fragiline, io non ho ancora rotto niente, e come me tanti altri, o che ancora sono difficili da mettere a posto…..come tutte le categorie, entrano in sintonia con una parte degli slotters e sono indigeste ad altri.
    Concludendo, come diceva Maurizio in una risposta sul forum di Santhià, possiamo correre ai ripari e trovare un correttivo per il campionato a Santhià, non certo per l’OPV, cosa che creerebbe + problemi che altro, ma per Santhià basta solo discutere di come livellare.
    Un esempio potrebbe essere anticipare l’omologazione dei cerchi e vietare l’incollaggio della gomma, cosa che di fatto renderebbe sconsigliato il trattarla con oli e liquidi vari, e ancora non permettere la pesatura.
    Ma non pensi che alla fine chi ne patirebbe di + potrebbero essere quelli che gia oggi sono in apparente difficoltà?
    znarfdellago

  3. Una bella serata di slot, che non é nemmeno finita tardi: A volte non essere numerosi ha dei vantaggi….
    Venerdì ho notato con piacere la gara dello “Splendido” Luca Marchese. Speriamo che abbia capito che se si impegna, e non fà il cretino, può diventare un avversario in + x tutti! Alla fine ha concluso a ridosso dei primi, e credo che il primo contento sia stato lui.
    Bravo Luca!
    E che dire di Beppe? Ormai i fuori giri dei suoi NC2plus sono una costante…
    E’ vero che Igor ha corso con una mia macchina, che tra parentesi era nuova di pacca per quanto riguarda la pesatura e l’assale posteriore, e che , sempre tra parentesi, si è tenuto…. ma non é mia intenzione prestare le macchine per creare malcontento fra i piloti…anzi! L’ho prestata proprio per permettere ad Igor di divertirsi! Non vorrei che questi prestiti (x modo di dire, dato che alla fine non mi restituiscono mai la macchinina…) creassero delle incomprensioni o dei dubbi sulla loro regolarità. se questo crea dei problemi al gruppo dell’OPV, basta dirlo, e dalla prossima gara cercherò di adeguarmi.Un saluto a tutti.
    Ciao Dario

    • Visto che sono stato tirato in ballo tanto vale ballare….Innanzi tutto volevo ringraziare Dario perche’ grazie a lui mi sono di nuovo divertito a fare una gara, cosa che non succedeva da tempo immemorabile se non nelle serate goliardiche del club. Volevo dire la mia sulla questione della preparazione delle vetture. E’ dai tempi del DTM che sento le solite parole….liberta’ di preparazione, costi, motori taroccati, ecc. ecc. E’ stato fatto tutto e il contrario di tutto,ma l’unica realta’ e’ sempre la stessa: vince chi va forte da sempre e le macchine migliori le fa’ chi ha tempo e voglia di dedicarsi a questo. Quindi processiamo chi per motivi suoi ha voglia di dare tutto se stesso per preparare una macchinina? Io stesso anni fa, avendo tempo, ero un fanatico preparatore!(igordiserie mica per niente) Quindi facciamo le categorie “di serie” tanto le macchine migliori le faranno sempre gli stessi. Perche’ sono piu’ bravi! Un saluto a tutti.

  4. Assolutamente vietato “non prestare” le macchine.
    Da quando ho cominciato a fare slot, e parlo della notte dei tempi, una costante è proprio stata quella sorta di collaborazione cameratesca tra slotters, per cui se c’è qualcuno in difficoltà, c’è sempre qualcuno disposto a dargli una mano prestando, pezzi o macchine intere. Questo, non da adito a dubbi, semmai ci avvicina ancor di +…..bisogna solo fare attenzione se si avvicina beppepaletta, ma questa è storia vecchia.
    Quindi continuare così, non solo è auspicabile, ma direi assolutamente necessario.
    znarfdellago

    • infatti ho scritto che non c’è nulla di male.

      e infatti già sono andato meglio da quando ho fatto uno scambio motori con Maurizio.

      Vedrò di farmi prestare una delle vostre una di queste sere, tanto per togliermi questa fissa.

      ciao

  5. Mi scuso per il motore oltre i limiti, non volevo fare il furbo.
    La mia Pessima prestazione non è stata dattata da un motore un pò loffio ma dal pulsante che reclamava l’estrema unzione, anche perchè finita la gara ho provato un pulsante elettronico di Carlo e i tempi sono scesi notevolmente e il numero di uscite pure.
    E’ stata cmq una bella gara, molto combattuta!
    Secondo me vietare la pesatura e le alchimie alle gomme può esere una soluzione ma così facendo forse avremmo ancora meno presenze, io lascerei un minimo di spazio per chi vuole-può prepararsi le macchine.
    Un compromesso: che credo salti già cmq fuori dal forum, gomme non incollate e peso massimo da rispettare (cmq non molto elevato, così che sia inutile non che controproducente bombare i motori).
    E domani prove!!!!!!!
    Ciao a tutti!

    Pol

    • Gia’ che ci siamo scusiamo anche l’ignoranza di Znarfdellagostinal’amplificatoreacustico24oresu24
      “pensavo che AVREBBE scritto…….”
      si dice “che AVESSE scritto……”
      Gnurant!!!

      • Buongiorno a tutti.
        Per la rubrica “non è mai troppo tardi”
        caro beppepaletta, io ho scritto l’articolo in ritardo perchè pensavo l’avrebbe scritto valtervaglio!
        Se pensavo l’avesse scritto valtervaglio, non l’avrei + scritto e nessuno “avrebbe” letto niente!
        un saluto
        znarfdellago

          • resta il fatto che ancora una volta hai perso una buona occasione per non scrivere c………….
            sempre tuo
            znarfdellago

I commenti per questo articolo sono chiusi.