Anche gli slottisti nel loro piccolo si incazzano.

Sono incazzati sia quelli che volevano l’NC1 che quelli che volevano il GT open, ma anche quelli che volevano l’NC2 sono incazzati freschi perché li fanno correre contro gli NC3 ed NC5.
Sono incazzati quelli che volevano i cerchi liberi per il GT e quelli che volevano i cerchi diversi tra loro nel DTM.
Sono incazzati quelli che hanno scoperto quanto era bravo Gala perché non c’è l’hanno più, ma sono incazzati anche quelli che volevano Paco perché non l’hanno potuto eleggere.
Sono incazzati quelli che non ricevono risposte dall’A.N.S.I., ma quelli dell’A.N.S.I. sono incazzati perché sono in troppi a fare le domande.
Ancora, quelli dell’A.N.S.I. pur nella loro furia accentratrice sono comprensibilmente incazzati anche perché hanno troppo da fare; quelli che sono (inspiegabilmente) fuori dall’A.N.S.I. sono incazzati perché non si può fare un cazzo.
Sono incazzati quelli che volevano fare una riunione e non hanno potuto farla; certo che attraversare l’Italia solo per fare una riunione fa incazzare parecchio, così si sono incazzati anche quelli che sono riusciti ad evitarci il fastidio di dover fare una riunione ma non noi abbiamo apprezzato.
Sono incazzati quelli che da anni volevano correre con il Toyota, sono incazzati quelli che hanno dovuto mettere il peso, e sono, è comprensibile, incazzati anche quelli che il peso l’hanno dovuto togliere.
Quelli che fanno i commissari fumando sono incazzati con quelli che fanno i commissari seduti; quelli che fanno i commissari dormendo sono infastiditi dalle suonerie di quelli che fanno i commissari con il telefonino acceso e quindi, giustamente, si incazzano. In questa categoria però i più incazzati sono quelli che devono fare i commissari telefonando perché alla pista, si sa, non c’è campo. Quelli che devono gareggiare non sanno se uscire nella curva dove c’è un commissario che fuma (in piedi o seduto) o in una curva dove c’è ne uno che dorme (in piedi o seduto) o in un’altra ancora dove il commissario cerca di telefonare (in piedi o seduto, però quello che sta seduto e potrebbe anche prendere appunti è incazzato perché non può scrivere se quelli continuano ad uscire di pista e a gridare), allora escono in rettilineo e s’incazzano perché non c’è nessuno, allora gridano “ponte! ponte!”. Il direttore di gara è incazzatissimo perché la gente continua a chiamare il ponte, ma lui, in fondo, è un privilegiato.
Sono incazzati quelli che non sopportano le piste Ninco perché quando riesci a trovare una pista Polistil è un casino farsi da soli tutti quei cordoli.
Non lo sa quasi nessuno ma c’è un sacco di gente che s’incazza perché tenere al club una batteria sempre sotto carica è pericoloso; l’incazzatura raddoppia perché quando devono correre con i trasformatori non c’è mai abbastanza corrente.
Sono incazzati quelli che si sono dimenticati il saldatore acceso sulla pista, ma si è incazzato anche quello che aveva prestato il saldatore.
Quelli che devono pagare l’affitto del club sono incazzati con quelli che non versano il mensile in tempo, quelli che non riescono mai ad andare al club perché non hanno mai tempo sono incazzati perché per giunta devono pagare il mensile; quelli che non sono soci sono corteggiatissimi ed invitatissimi dappertutto, poi s’incazzano perché non si può pagare una fortuna per una garetta infrasettimanale senza premi, senza regole, senza dio e senza pace, e per giunta dover passare tutta la serata a lavorare obbligatoriamente e a farsi insultare altrettanto obbligatoriamente. Quelli che sono soci del club sono incazzati perché gli scrocconi vengono qui, pagano in fondo solo 10 o 12 mila lire, passano la serata a fare i commissari obbligatori, e poi si lamentano anche. Che se ne stiano a casa loro! E poi senza commissari come la facciamo la gara? Queste cose fanno proprio incazzare!
Sono incazzati quelli che hanno la gara al lunedì perché sono freschi reduci dal week-end (di terrore).
Sono incazzati quelli che hanno la gara al martedì perché il martedì è la serata del cinema.
Sono incazzati quelli che hanno la gara al mercoledì perché al mercoledì ci sono le coppe.
Sono incazzati quelli che hanno la gara al giovedì perché non riescono a vedere il Grande Fratello.
Sono incazzati quelli che hanno la gara al venerdì perché è l’unica sera in cui si riesca a raccattare un po’ di pelo.
Sono incazzati quelli che hanno la gara il sabato perché il sabato sera è sacro.
Sono incazzati quelli che hanno la gara la domenica perché la domenica è dedicata alla famiglia ed alla chiesa.
Ovviamente sono incazzati anche quelli che abitano dove non si riesce mai ad organizzare una gara.
Che passatempo rilassante, non vedo l’ora di tornare in ufficio, poi, una volta che son li, accendo il computer e mi accorgo che c’è gente incazzata perché su Italia Slot non c’è mai nessuno; apro le e-m@il e trovo gente che mi rimprovera perché sono sempre su Italia Slot, in qualche modo questo li fa incazzare, ma, non so perché, non mi sorprende.

Leggete Alessandro Robecchi?

Ciao Pirata.

Riguardo

Slot racing

7 commenti su “Anche gli slottisti nel loro piccolo si incazzano.

  1. ma perche’ a me il “webmaster” mi cancella gli interventi. e a lui adirittura gli pubblicano queste kilometriche pippe mentali? a qualcuno sembra divertente?…………..
    (Alessandro Robecchi? bello quello…se il Berlusca ci
    “governa” e’ per i “radicalscich” come lui e co. che
    ragionano con il cervello(o quello che gli rimane)fermo a 30 anni fa…manu chau!….ma mi faccia il piacere!…..)

  2. Già , è vero….
    Ciao , indimenticabile Pirata .
    Spero , caro Mimmo , che ci riferiamo entrambi alla stessa persona .

    P.S. Vedrai quanti incazzati perchè si usa un portale dedicato allo slot per ricordare una persona che con lo slot non c’entrava nulla .
    Fa lo stesso….

  3. Ciao Mimmo
    Sbaglio oppure tra le righe mi sembra di capire che qualcuno è incazzato ?!?!?!?!
    Ciao
    Bruno
    Giocheria

  4. Ciao Mimmo
    Sbaglio oppure tra le righe mi sembra di capire che qualcuno è incazzato ?!?!?!?!
    Ciao
    Bruno
    Giocheria

  5. Sono un poco fuori dal coro….
    nel senso che non sono incazzato, perchè le gare al venerdì sono ormai un mito,non sono incazzato perchè alle gare viene un sacco di gente, tanto che finiamo alle 0300 antimeridiane, non sono incazzato perchè vedo che si è messo riparo a certe scelte poi rivelatesi infelici, non sono incazzato
    perchè cmq leggerti è sempre divertente……perchè
    al di là dell’incazzatura tra le righe non si legge solo quella, ma anche tanta verità…….
    znarfdellago

  6. e che ne pensa il “no-global”Mimmo Martinez che legge Robecchi,del sig.NSR che si dispiace che l’uomo non e’ una macchina,definendo un suo dipendente malato da 10 giorni fermandogli la “produzione”:”operaio-tecnico-schiavo”! !……*
    perche’ non scrive un bell’aticolone….eehhh????
    (*leggete l’intervento di nsr in fondo la pagina nell’articolo in home page sulle bronzine….)

  7. Mimmo, hai dimenticato:
    sono incazzati quelli che si incazzano perchè gli slottisti si incazzano… e tu sei uno

I commenti per questo articolo sono chiusi.