Campionato Regionale Sicilia – Terza prova DTM Ninco NC2

Come al solito la BMW M3 GTR la fa da padrona con 19 esemplari. A questo imponente schieramento si contrappongono due Mercedes CLK e un’Audi TTr.
Ricordiamo che lo lista di partenza del campionato siciliano è stilata in base alla classifica generale, a cui si accodano i piloti che per la prima volta partecipano ad una gara.
Alla quarta batteria prendono parte Sciascia, Cucchiara, Augello, Marretta e Sutera.
La batteria vive su confronto ravvicinato fra Pasquale Augello e Francesco Cucchiara, confronto che si decide nel corso della quarta manche, quando a causa di un errore di Cucchiara il segretario del club di Sciacca acquista un piccolo margine che costringerà Francesco ad inseguire e purtroppo a compiere un altro errore che gli farà perdere quanto guadagnato fino a quel momento.
Onesta la prova degli altri due piloti di Sciacca mentre da dimenticare (come al solito) la prova di chi scrive.
La classifica a fine batteria è: Augello 158 giri, Cucchiara 156, Sutera 151, Marretta 149, Sciascia 130.
La terza batteria vede schierati i due fratelli Sabella e Puleo di Sciacca e i due piloti del Protoslot di Palermo Guarnaccia e Ricca.
Prende subito la testa della manche Gaspare Sabella, seguito da Puleo, Ricca e dal fratello minore Giovanni, mentre rimane attardato da problemi al pulsante Guarnaccia.
Con il scambio di corsie nulla cambia per le prime due posizioni, mentre la giovane promessa del club di Sciacca rimonta progressivamente su Ricca fino a sopravanzarlo.
Purtroppo quasi al termine della batteria sul modello di Giovanni si registrano dei problemi ad uno dei cerchi posteriori, problemi che lo penalizzano duramente e vanificano la sua bella rimonta.
A fine batteria la classifica è: Sabella Gaspare 159 giri, Puleo 155, Ricca 149, Sabella Giovanni 145, Guarnaccia 141.
La seconda batteria vede tutte le corsie piene e vede schierati alla linea di partenza: Eusebio Mirone, Aldo “Ultraslot” Ammirata, Fabio Amodeo, Comito, Paolo Amodeo e Alcamisi.
Lo “Zio Lillo” Alcamisi non si fa pregare e prende subito l’iniziativa, incalzato dai due fratelli Amodeo, degli ospiti Ammirata sembra avere la meglio su Comito ed Eusebio Mirone. Al termine della terza manche Fabio Amodeo si porta a pari giri con Alcamisi mentre il fratello Paolo rimane staccato di un giro, gli altri seguono a posizioni immutate. Nel corso della quarta manche c’è da registrare il ritiro di Eusebio Mirone, mentre il duello di testa prosegue con un leggero margine di vantaggio di Fabio Amodeo nei confronti di Alcamisi. Si prosegue così fino alla fine.
A fine batteria la classifica è: Fabio Amodeo 162 giri / settori 51, Alcamisi 162 giri / settori 8, Paolo Amodeo 160 giri, Ammirata 154, Comito 149, Eusebio Mirone 73.
La prima batteria vede sulla linea di partenza Davide Santagati (Campione Italiano in carica categoria GT), Felice “Comeilvento” Mirone, “Il signor” Paolo Motta, Giulio “GT” Tarascio, Antonio Savatteri. e Mario Sparatore.
Santagati, che esordisce sull’esterna e veloce corsia rossa, strapazza tutti e conquista la testa della manche, lo segue Savatteri staccato di un giro, più indietro gli altri con Felice Mirone fanalino di coda.
Nella seconda manche nulla cambia per le due posizioni di testa, mentre a seguire c’è un po’ di “rivughiu”… “Comeilvento” sfrutta al meglio la corsa rossa, mentre Tarascio regola gli altri.
A questo punto la classifica è: Santagati, Savatteri, Tarascio, Felice Mirone, Motta, Sparatore.
Ma le acque non si sono ancora quietate… nel corso della terza manche Savatteri “affianca” Santagati in testa alla classifica mentre per quanto riguarda gli inseguitori “il signor” Paolo non ci sta e sfrutta al meglio la corsia gialla, di contro Mirone autore di qualche uscita di troppo e complici i commissari non sempre solerti rimane attardato sulla centrale verde.
Nel corso della quarta manche Santagati riconquista la testa della classifica di batteria, mentre nelle retrovie le posizioni sembrano essersi stabilizzate.
A due manche dal termine la classifica è: Santagati, Savatteri, Motta, Tarascio, Felice Mirone, Sparatore.
Nella quinta manche altro colpo di scena: l’asse anteriore della BMW di Santagati si blocca in modo anomalo e il forte pilota di Catania si deve fermare per le riparazioni del caso. Di fatto la lotta per la testa della batteria finisce qui: Savatteri va via indisturbato mentre Davide prosegue con una macchina non al meglio.
Nel corso dell’ultima manche grande prestazione di Motta sulla corsia rossa, che gli consente di sopravanzare Santagati in classifica, mentre gli altri sembrano accontentarsi dei risultati conseguiti.
La classifica di batteria è quindi: Savatteri 161 giri, Motta 158, Santagati 157, Tarascio 156, Mirone 154, Sparatore 150.
Nel corso delle verifiche post gara, si riscontrava che il regime massimo dei motori del vincitore “in pectore” Fabio Amodeo e del fratello Paolo (terzo qualificato) era oltre il limite previsto dal regolamento e in questo contesto erano i fratelli Amodeo sono stati squalificati.
A seguito delle verifiche la classifica finale è la seguente:

PILOTA TOT SETT G.P.V. AUTO
1 Alcamisi Calogero 162 8 8,6167 BMW M3 Gtr
2 Savatteri Antonio 161 55 8,6799 BMW M3 Gtr
3 Sabella Gaspare 159 10 8,7302 BMW M3 Gtr
4 Augello Pasquale 158 26 8,6796 BMW M3 Gtr
5 Motta Paolo 158 5 8,6796 BMW M3 Gtr
6 Santagati Davide 157 40 8,5080 BMW M3 Gtr
7 Cucchiara Francesco 156 44 8,7808 BMW M3 Gtr
8 Tarascio Giulio 156 29 8,8402 MERCEDES Clk
9 Puleo 155 5 8,8983 BMW M3 Gtr
10 Ammirata Aldo 154 47 8,8400 BMW M3 Gtr
11 Mirone Felice 154 6 8,8864 BMW M3 Gtr
12 Sutera 153 45 8,8395 BMW M3 Gtr
13 Sparatore Mario 150 4 9,0004 BMW M3 Gtr
14 Marretta 149 52 9,0078 BMW M3 Gtr
15 Ricca Beppe 149 46 9,0580 Audi TTr
16 Comito Raimondo 149 16 8,8977 BMW M3 Gtr
17 Sabella Giovanni 145 3 8,6207 BMW M3 Gtr
18 Guarnaccia Salvo 141 9 8,6796 BMW M3 Gtr
19 Sciascia Paolo 130 1 10,0474 MERCEDES Clk
20 Mirone Eusebio 73 0 9,1099 BMW M3 Gtr
21 Amodeo Fabio *** 162 51 8,5697 BMW M3 Gtr
22 Amodeo Paolo *** 161 55 8,5590 BMW M3 Gtr
*** Squalificato per motore irregolare
Al termine premi e gadget per tutti messi a disposizione dalla NINCO

Riguardo

Slot, Libri, videogiochi, viaggi

10 commenti su “Campionato Regionale Sicilia – Terza prova DTM Ninco NC2

  1. Tanto per non perdere l’abitudine vi volevo fare delle domande: verificate il diametro della gomma prima della gara?
    Dove posso leggere il punto del regolamento in questione o l’intero regolamento?
    Ci sono delle altre differenze di regolamento oltre al tipo di motore, rispetto all’interregionale del Nord.

    Grazie ciao MB

    • Il regolamento che viene applicato per le nostre gare e’ quello ANSI,e viene applicato in modo fiscale,l’unica differenza rispetto all’int.nord e’ che utilizziamo l’Nc2,stop.
      Aldo

    • Con l’espressione “verificare il diametro della gomma”, espressione forse o molto probailmente impropria, intendevo fare riferimento alla verifica della presenza della stampigliatura NINCO sulle gomme, così come previsto dal regolamento ANSI categoria DTM che la punto 14 recita:
      “Le gomme possono essere incollate ai cerchi; possono essere tornite, ma le scritte laterali in rilievo dovranno sempre essere visibili dal lato esterno del cerchio”.
      Se non ricordo male un altra differenza (oltre il motore NC2) rispetto al regolamento IRN è quella relativa alla carregiata che per il regolamento ANSI è di 61 mm.

  2. Ciao Paliddo, come stai?
    Volevo chiederti cosa sono gli anelletti al forno.
    Ciao
    Mimmo

  3. Complimenti ragazzi per il servizio che ci avete mandato. Voglio ricordare che i premi messi a disposizione da Fantasyland, importatore Ninco, sono stati distribuiti a sorteggio

    IMMAGINE NON RECUPERABILE

    Santagati – Mirone – Motta – Tarascio – Savattero – Sparatore

    Ecco, abbiamo dato un volto a degli amici del portale.

    Grazie a Felice Mirone per l’impegno nel tenerci informati sull’Interregionale DTM-NINCO Sicilia.

  4. Ciao Paliddo, ti ricordi di me? due anni fa ho partecipato alla 2 ore endurance, ma purtroppo tu non ceri e non ci siamo potuti conoscere!!!! é da allora che non mi collego, e non pratico più con le slotcar, anche prechè sono stato impegnato con altre passioni modellistiche tra cui le rc, ora finiti gli impegni ed anche la scuola (evvaii!!!!) quasi quasi qualche giretto con le slot me lo farei volentieri, quando è la prissima tappa e dove di questo campionato? Come mai non vedo i nomi dei ragazzi di palermo come “lo zio lillo” ed altri? Ma soprattutto organizzate ancora quelle splendide gare a palermo tipo mille miglia con le abarth e le meravigliose alfa gta? Scusa per le tante domande ma è da tanto che non pratico, e devo dire che le slot mi sono rimaste nel cuore, ho ancora tutta l’ attrezzatura, oltre 40 slotcar, ricambi motori ecc, ogni tanto monto la mia pista casalinga e giro!!!!!! Ho messo un articolo sul forum, spero che me lo inseriranno, dove salutto tutti gli amici che mi conoscono. Ho visto che tra il 2002 e quest’ anno nel regolamento ansi ci sono delle piccole modifiche, anche se ingenerale molte cose sono rimaste invariate da come le ho lasciate, come la carreggiata, le modifiche permesse ai telai, ecc. Ho visto che sono usciti nuovi modelli, io sono rimasto alla audi r8 slot it che possiedo ancora. Mi ha fatto un gra piacere rivedervi nel forum, e spero che qualche giorno possiamo incontrarci per qualche giro amichevole e per scambiare quattro chiacchere, approfitto per salutare i ragazzi del protoslot di siracusa, ovvero matteo lomonaco e tutti gli altri ed i tuoi colleghi di palermo anche se non ricordo bene i nomi, aldo ammirata beppe (non ricordo il cognome, quello che mi ha assettato il gt3_r proslot alla gara endurance), lo zio lillo ecc. Ciao

    Salvo Torrisi

I commenti per questo articolo sono chiusi.