DTM Ninco IRN Nord – Misurazione motori 2004

La misurazione che sino ad ora era fatta a fine gara, dal prossimo anno verrà fatta pre-gara su tutti i concorrenti mentre eventualemente la prima batteria sarà già partita in modo da perdere meno tempo possibile .
Questi sono comunque dettagli che affineremo nel corso delle prossime riunioni.
Le novità non si fermano qui ma questo è prematuro per essere anticipato ma vi assicuro che sarà un 2004 scoppiettante per tutti gli slottisti.
Un caro saluto a tutti
Antonio Avanzini
Membro comm.tecnica DTM Irn Nord Ansi.

Riguardo

slot, enduro, f1 e modellismo 1/20

29 commenti su “DTM Ninco IRN Nord – Misurazione motori 2004

  1. Ti sei gasato dopo la riunione fiume di ieri?!?!?!?! non sei riuscito a trattenerti??????
    Giacomo … metti la museruola al capo …. !!!!!

    • Alla premiazione di Aosta ho modestamente espresso ad Enzo e Franco il rammarico per un risultato inquinato da un un misuratore di giri.
      La gara è stata entusiasmante, intensa , non ci siamo persi un attimo del grandissimo slot espresso in precise staccate e leale competitività dagli attori protagonisti, grande lo spettacolo.
      Grazie! Abbiamo goduto di questo! Si, avevamo goduto, ma alla fine esce ancora una volta il risultato imposto da un banco prova motori, e… riemerge la delusione accompagnata da quel senso di sconcertante impotenza e rassegnazione, da noi umili comparse difficile da capire, ma assoluta e da accettare, forse è giusto così, forse no.
      Oggi, leggo quanto Antonio esprime nel soggetto, ancora una volta è riuscito ad illuminare il nostro palcoscenico slottistico, ritorna la positività di chi vede oltre la ‘museruola’, di chi vede oltre in modo naturale, semplice e senza bizantinismi.
      Ritorniamo a sperare nei risultati ottenuti in pista.
      Ti aspettiamo!!!

      Ciao a tutti. Pino

  2. Ciao Antonio, ciao a tutti,
    pur non conoscendo tutte le novità di cui avete discusso, mi chiedevo se non si potrebbe per alcune di queste attivarle fin da subito; per esempio il nuovo metodo di misurazione dei motori come tu accenni.

    Ciao
    Ezio

    • Si potrebbe, ma non sarebbe giusto nei confronti di chi è stato squalificato fino ad oggi. Cosa ne dite di provarlo nei club??? ci proviamo a Soragna lunedì??

      Ciao Lorenzo.

    • ciao ezio purtroppo il metodo che sarà applicato non lo potremo usare prima del 2004, come ha risposto fallini non sarebbe giusto nei confronti di quelli che ahimè sono già stati squalificati.
      Ricordo anche che i cambiamenti in corso a meno di cose palesemente sbagliate non vanno mai troppo bene perchè lasciano sempre polemiche aperte che non fanno bene all’ambiente.

  3. Caro Joe44, ieri, mentre misuravamo il motore di Fabio, e l’indicatore ci ha dato un numero di giri maggiore del previsto, abbiamo sofferto tutti, ci siamo dispiaciuti per Fabio e per la sua bellissima gara che abbiamo visto tutti.
    Ma dopo 5 minuti dalla misurazione lo abbiamo riverificato e i giri erano ancora maggiori della prima misurazione. Può capitare che i motori si scaldino troppo e vadano fuori giri …. capita.
    Era da tempo che discutavamo di Controllare tutti i motori prima della gara, ma spesso abbiamo cercato di alleggerire il lavoro di rimontaggio del modello magari dieci minuti prima della gara.
    Controllarli subito dopo la gara …. non ci piace squalificare …… se hai il modello a posto prima, le probabilità che dopo sia fuori si abbassano molto e quindi ci divertiamo di più!
    Comunque per tutti il vincitore morale di ieri, ad Aosta, è stato proprio Fabio.

  4. sono estremamente contento della decisione presa dalla commissione, (NDR soprattutto dopo le vicende di ieri).
    era necessario dare una svolta così importante per tutti i partecipanti alla gara, si perchè ogni concorrente in qualsiasi posizione ha un avversario, e ogni duello deve essere combattuto ad armi pari.

  5. Domanda, i motori vengono misurati tutti prima, ma alla fine non viene misurato più nessuno?

    Ciao MB

    • ciao marco una volta fatta la misurazione ad inizio gara se sarà idonea non verrà più fatta a fine gara se no non avrebbe alcun senso farla prima.

  6. Novita’ anche in campo di penalizzazioni;

    come per le auto che vengono penalizzate con il peso all’interno della carrozzeria, anche per i piloti che vanno troppo forte e vincono sempre, dalla prossima gara Avanzini verra’ penalizzato con 1/2 Kg. di peso appeso ai testicoli a 20 cm da terra, in caso di “stanchezza” potra’ appoggiarlo a terra piegandosi sulle gambe.

    • fai il bravo e lascia stare antonio…..ha una famiglia splendida….concedigli l’opportunità del terzo figlio.
      poi se è il caso lo pimberemo tutto……

    • fai il bravo e lascia stare antonio…..ha una famiglia splendida….concedigli l’opportunità del terzo figlio.
      poi se è il caso lo piomberemo tutto……

  7. E’ quello che sono riuscito ad avere, sarebbe bello se gli amici di Aosta potessero pubblicare un loro commento con tutti i dati e risultati della gara.

    Avanzini A. 1°
    Pavan M. 2°
    Andreoni Guido 3°
    Balbo S. 4°
    Juglair E. 5°
    Pesa V. 6°
    Massarenti R. 7°
    Stevanon R. 8°
    Stevanon M. 9°
    Mantello C. 10°
    Piccinni E. 11°
    Mufalli Franco 12°
    Fallini L. 13°
    Iirilli Max 14°
    Nappi B. 15°
    Chenoz M. 16°
    Bulzoni R. 17°
    Zanon M. 18°
    Segante D. 19°
    Mazzarella Stefano 20°
    Dallù E. 21°
    Dallù Gianni 22°
    Arturi M. 23°
    Biacchi Claudio 24°
    Ballotta R. 25°
    Carta S. 26°
    Zanon A. 27°
    Di Fiore R. 28°
    Tradico R. 29°
    Albertini 30°
    Arnaboldi G. 31°
    Tradico M. 32°
    Faroldi Alberto 33°
    Grazioli G. 34°
    Semoventa D. 35°
    Segante L. 36°
    Scapperrota A. 37°
    Girardelli Ferdinando 38°
    Scapperrota C. 39°
    Ravagnani Iller 40°
    Giuffrida Gaetano 41°
    Taddeo P. 42°
    Semoventa R. 43°
    Ricci S. 44°
    Dario F. 45°
    Jordaney F. 46°

  8. Volevo intervenire prima, ma, un pò per il fatto di non essere fisicamente esterno, un pò perchè Antonio ha osservato molto correttamente che chi è stato squalificato per i fuori giri potrebbe contestare.
    Ora, visto l’articolo di Jordaney, che non ho il piacere di conoscere, ma si è dimostrato una persona decisamente intelligente e obbiettiva, vorrei porre una domanda:
    SE TUTTI gli squalificati delle gare precedenti fossero d’accordo, visto che la soluzione è sicuramente la più corretta, la norma della verifica pre-gara dovrebbe passare con effetto immediato.
    D’altra parte, anche gli stessi ex-squalificati evitano il ripetersi di situazioni che fanno male allo slot (non dimentichiamo l’ex gestore del sito Ansi, se non erro).
    Per Antonio, se posso permettermi, vorrei far presente, sulla scorta dei problemi avvenuti in altra gara, al fine di dare uno stop agli adattamenti della carrozza al telaio, non sarebbe il caso di imporre il serraggio delle viti carrozzeria?
    Si penalizzerebbero forse i modelli con carrozzerie più pesanti e si ridurrebbero le prestazioni, ma almeno le verifiche sarebbero più semplici e senza imbarazzanti ammonizioni.
    Saluti
    Emilio

    • Emilio, non dire fesserie, lo sai meglio di me che l’assetto oltre che con i pesi si fà svitando più o meno la carrozzeria in base alla tenuta del fondo.
      E poi non è sempre vero che una carrozzeria che balla di un millimetro sul telaio dia una prestazione migliore di una che scorre quel tanto che basta da non forzare.
      E’ da vietare invece l’eccessivo allargamento dei fori di passaggio delle viti sul telaio che comunque è una cosa che si vede ad occhio nudo senza problemi.

      Un saluto

      Cavanna Claudio
      Ayrton Senna slot club – Soragna (PR)

      • E’ dire fesseria evitare di rompersi la testa per verificare se uno ha limato e di quanto ha limato telaio e carrozeria?
        Oltre alla deformazione termica (asciugacapelli) mi risulta che qualcuno preferisce carteggiare a volte violentemente se non quasi asportare parti.
        Ed è evidente che il regolamento non può riuscire a dare una quantità ammessa di arrotondamento.
        Comunque, per carità, era un semplice pensiero e non solo mio.
        Emilio

        • ciao emilio, ti ringrazio per le parole a mio favore, penso comunque che se le persone usassero il buon senso nel preparare i loro modelli-telai non ci sarebbe nessuna discussione.
          infatti non serve asportare materiale in eccesso dal telaio ma solo ottimizzare quest’ultimo, ma sicuramente non devo insegnarlo io a te, lo sai già.
          Proprio questa mattina ho ricevuto una tel. che mi esponeva proprio questo problema che si è verificato nella gara di frascati.
          C’è da dire infine che il modello bmw m3 è l’auto che più mette in difficolta il preparatore proprio per questi motivi , ma basta solo un minimo di buon senso per lavorare bene e dentro al regolamento.

          • Antonio,
            senza la pretesa di esprimere una verità assoluta, ma solo una convinzione (o magari fesseria) mia personale e del mio Club, supportata da quanto ho avuto modo di vedere e capire (il poco che riesco!) a Frascati, credo che nella categoria “promozionale” sarebbe assolutamente opportuno evitare il “basculaggio” (spero si dica così) della carrozzeria. Proprio perchè lo slottista “della strada” non ci pensa neanche ad allentare le viti e solo l’esperto sa quanto si può fare (e se sai di Frascati mi capisci) o non si può fare (non perchè il regolamento lo vieti, ma perchè la Commissione lo può vedere !!!!) per far andare meglio la macchina. Nella categoria TOP, invece, si potrebbe lasciare la situazione immutata.
            Io (scusatemi la presunzione) dubbi sulla regolarità formale (anche se forse irrilevante nelle prestazioni) di carrozze e telai che ho visto a Frascati ne ho un bel po’. Fare piazza pulita di tutto questo, considerando che anche nella Categoria “Entry level” spazio per gli slottisti “capaci” (come Te e purtroppo non come me….sic!) per ottimizzare la macchina cen’è già molto: assetto, accoppiamento, gomme ecc., forse semplificherebbe le verifiche, renderebbe più trasparente il giochino …e poi a me le carrozze che si muovono nun me piacciono proprio !!

            Con grande stima

            Enrico
            GAS La Spezia

          • Voi politici!!!!!!!
            Sì che sapete parlare!!!!!!!!
            E’ sempre la stessa fesseria, ma, cavoli, detta bene!!!

            sempre scherzosamente
            Emilio

          • Meglio “politico” che spedizioniere. E’ una categoria più onesta!! (il che è tutto dire).

            Io non scherzo.

            Enrico
            FRS Team

          • ciao enrico hai come sempre esposto alla perfezione il problema, ma purtroppo non ero presente e sò solo quello che mi hanno raccontato.
            Delle persone in questione non voglio parlare non sarebbe corretto visto che non ho potuto vedere con i miei occhi, magari ne parliamo con te ed emilio alla prima occasione da voi.
            mi porterò dietro anche la mia m3 che ha corso a milano la sei h.
            ciao con altrettanta stima antonio.

          • Posso dire una cosa? Il buon senso deve esserci da abedue le parti, sia da parte del preparatore ad ottimizzare, come dice il caro Antonio, il telaio e la carrozzeria senza eccedere e forzare un regolamento, dall’altra la commissione tecnica che, conoscendo perfettamente i vantaggi e svantaggi di certe eccessive ottimizzazioni, deciderà se rendere le ottimizzazioni regolari o meno.
            E’ un fatto di correttezza comune, prendersi in giro non conviene a nessuno, anche perchè non scappano i furbetti!

        • Scusa Emilio, ma il mio non dire fesserie era in tono amichevole, come se ti avessi avuto davanti a me nel momento in cui lo dicevi, mi dispiace se leggendolo ti è sembrato offensivo nei tuoi confronti.
          Il problema, è un problema di fondo, esiste un regolamento ed esiste una Commissione Tecnica.
          Se nel regolamento c’è scritto che sono permesse leggere smussature per adattare l’accoppiamento carrozzeria al telaio uno sà già prima di mettere le mani sul telaio o la carrozzeria fin dove può arrivare, altrimenti devo pensare che sia in malafede e nel momento in cui gli viene fatta obbiezione cade dal pero.
          Il fatto è che la commissione dovrebbe svolgere il lavoro di commissione, se su una macchina sono state apportate modifiche tali che sono da considerarsi fuori dallo spirito del regolamento quella macchina non deve essere fatta correre, punto.
          Invece per amore dello slot, per paura di perdere uno slottista si chiude un occhio etc.
          Se io vengo squalificato perchè il mio motore segna 14.300 giri a fine gara perchè chi ha la macchina fuori regolamento deve prendere il via?
          Guarda che è già successo che un commissario non usasse il pugno di ferro non respingendo una macchina alle verifiche solo perchè avrebbe dovuto respingerne anche una del proprio club.
          E’ vero quel giorno hanno corso due slottisti in più, che comunque non sarebbero andati a casa perchè avrebbero corso con materiale prestato da qualcuno, ma si è creato un precedente.
          Correre con la macchina con la carrozzeria avvitata vuol dire correre con una macchina che ha un limite in curva molto basso e quindi livellerebbe troppo le prestazioni a favore di chi sà dare il gas solo in rettilineo, beh, quello non è il mio modo di guidare ne tanto meno quello che mi può dare soddisfazione nel momento in cui mi vesto da hobbysta per fare l’assetto alla macchina.
          Per tagliare la testa al toro bisognerebbe fare una categoria se vuoi per gli esordienti nella quale si possono usare i pesi, macchina avvitata, la carrozzeria non può essere verniciata e quindi non aperta e se vuoi ci mettiamo anche la monogomma.
          L’altra categoria come quella di adesso ma con una C.T. con le palle che non si tiri indietro davanti ai suoi doveri di garante nei confronti di coloro che rispettano il regolamento.
          Ora basta, ho i crampi alla mano.

          Ciao Emilio

          • Ragazzi, il problema dei regolamenti e delle C.T. ritengo fondamentalmente sia se la gara in questione è tra amici o se, prendendola troppo sul serio, qualcuno è pronto a scatenare una guerra in caso di errore (anche in buona fede) della C.T.
            Nel secondo caso la C.T. non può offrire il fianco a chi vuole polemizzare e puntualizzare.
            Se è tra amici, si può stare tranquilli che eventuali deroghe alle regole impostate, dovute a causa di forza maggiore (rotture, mancanza di materiale, incompetenza, etc.) che NON COMPORTINO MIGLIORAMENTI NELLE PRESTAZIONI possono passare DICHIARANDO ESPLICITAMENTE il fatto.
            Diversamente, trovandoti tra gente che non conosci, vedi gara nazionale, non puoi sapere se il pezzo di telaio che di solito blocca il basculaggio si è rotto o…… è stato rotto!!!
            Nel mio piccolo, tranne una litigata per additivo in pista e il solito “Fedro”, non abbiamo mai avuto problemi (siamo nel piccolo…. eh!!!), ma, già a vedere sul sito, mi sembra che le occasioni di litigi e recriminazioni vengono spesso colte al volo!!!
            Emilio

          • Raga!!!! alla prova unica di italiano ci vorrà davvero una ct copn le palle!!!! .

          • soprattutto molti chiarimenti tra nord sud est ovest per evitare polemiche tipo “io al nord ho corso così” oppure “io da noi ho corso così”.
            stiamo tutti molto attenti, quello che dico ora lo riaffermerò in seguito, c’è veramente tanto da fare ma con un piccolo contributo positivo di ognuno di noi si riuscirà a fare tutto e bene.
            un giorno vi racconterò, ma tra la gara che ho fatto al nord e quella del centro ci sono state delle “piccole” differenze…

          • Hai perfettamente ragione caro Salvatore, ma qui chi si deve chiarire le idee sono quelli della commissione tecnica dell’ansi, perchè comunque è dimostrato che non c’è coordianzione tra le parti. Ogn’uno pensa col proprio cervello, o con quello degli altri, ed alla fine solo confusione.
            La sola differenza di regole su alcuni aspetti, i ripensamenti del passato, e tante cose che non si possono elencare, hanno fatto si che alcuni campionati nascessero già danneggiati.
            Vedremo cosa sapranno fare …!

I commenti per questo articolo sono chiusi.