Campionato regionale Sicilia – II prova categoria GT Open

La pista, una Ninco sei corsie, raccoglie consensi per il tracciato guidato ma semplice allo stesso tempo e qualche critica per alcuni “scaluneddi” (come il chiama il simpatico Davide Santagati), problema caratteristico delle piste della casa spagnola.
Lo schieramento di partenza, come previsto dal regolamento sportivo del campionato regionale, è stilato con riferimento alla classifica generale di categoria a cui si accodano, in ordine alfabetico, i piloti che partecipano per la prima volta.
Il parco macchine è equamente diviso fra modelli con trasmissione in linea (Audi R8 della Slot.it) e modelli con trasmissione sidewinder (Ferrari 355 e Porsche GT3 della Proslot)

Alla quarta batteria prendono parte Giovanni Sabella, Cucchiara, Savì, Sutera e Sciascia.
Il giovane Sabella prende subito il comando delle operazioni e dopo due manche conduce con 54 giri, Cucchiara lo segue con un distacco di 2 giri. Con 50 giri troviamo Savì mentre Sutera e Sciascia seguono più staccati.
Con lo scambio di corsie non cambiano le posizioni ma Cucchiara si avvicina sempre più a Sabella, che sembra appagato del risultato e non forza l’andatura. Savì e Sutera si scambiano le posizioni ma alla fine la maggiore esperienza del pilota di Palermo ha la meglio sulla conoscenza della pista del pilota di Sciacca. Chi scrive trova una regolazione ottimale del pulsante ma ormai è troppo tardi per recuperare e prosegue solo per onore di firma.
A fine batteria la classifica è: Giovanni Sabella 157 giri / 44 settori; Cucchiara 157 giri / 20 settori; Savì 150 giri, Sutera 149 giri, Sciascia 144 giri.

La terza batteria si assiste allo scontro in famiglia fra i fratelli Paolo e Fabio Amodeo a cui fanno da terzi incomodi Augello, Gaspare Sabella e il palermitano Beppe Ricca.
Fabio prende subito il comando e sull’interna gialla compie 30 giri, sulla contigua blu il fratello Paolo ferma il contagiri su 29. Augello e Gaspare Sabella sulle centrali arancio e verde seguono staccati ad un giro, mentre Ricca si difende con 26 giri sulla bianca.
Nel corso della seconda manche un lungo pit stop per la sistemazione di un cerchio condiziona pesantemente la gara di Ricca, che conclude la manche con 22 giri.
Per quanto riguarda lo scontro in famiglia Fabio Amodeo sulla centrale arancio stacca 29 giri. memtre Paolo “subisce” l’interna gialla e ferma il contagiri a 28 giri. Ne approfitta Augello, che con 29 giri sulla bianca, si affianca a Paolo Amodeo nel computo complessivo dei giri.
Gaspare Sabella conferma la sua prestazione con 27 giri sulla blu.
Nella terza manche altro colpo di scena, un rumore sinistro proveniente dalla trasmissione suggerisce a Paolo Amodeo un pit stop per fissare meglio la corona. Per lui a fine manche il contagiri segna 26.
Ne approfittano tanto il fratello Fabio che Augello, che rispettivamente sulla bianca e sulla rossa staccano 30 giri..
A questo punto della manche la classifica è: Fabio Amodeo 89 giri, Augello 87 giri, Paolo Amodeo 83 giri, Gaspare Sabella 82, Ricca 75.
La gara si trasforma nell’inseguimento forsennato di Paolo Amodeo nei confronti dei due fuggitivi. Girando sugli stessi tempi del fratello minore, recupera almeno 2 decimi al giro su Augello. In questo contesto si distingue con 31 giri sull’esterna rossa (record assoluto sulla corsia).
Con questo ritmo indiavolato alla conclusione della quinta manche è nello stesso giro di Augello ma nella sesta e conclusiva manche il segretario del club di Sciacca risponde colpo su colpo e l’inseguimento si conclude a settori.
A fine batteria la classifica è: Fabio Amodeo 177 giri, Augello 172 giri / 37 settori, Amodeo Paolo 172 giri / 9 settori, Sabella Gaspare 168 giri, Ricca 156 giri.

Nella seconda manche si schierano Ammirata, Alcamisi, Lo Monaco, Sparatore, Comito e Platania.
Lo “Zio Lillo” Alcamisi prende subito il comando, dietro di lui si accende la lotta fra Comito, Sparatore e Platania. Seguono un po’ staccati Ammirata e Lo Monaco.
A metà manche la situazione è: Alcamisi 88 giri, Comito e Sparatore 83, Platania 81, Ammirata 80, Lo Monaco, che sembra accusare la stanchezza della lunga trasferta, 77 giri.
Con lo scambio di corsie l’unico mutamento è, pur rimanendo nello stesso giro, il sopravento di Sparatore su Comito grazie alla guida più consistente del primo sull’irruenza del secondo.
A fine manche la classifica è: Alcamisi 174 giri, Sparatore 165 giri / 54 settori, Comito 165 giri / 33 settori, Ammirata 160 giri, Lo Monaco 154 giri.

Alla prima manche prendono parte La Gioia, Tarascio, Santagati, Mirone, Motta e Savatteri.
Il padrone di casa Savatteri prende le redini del gruppo, ma gli inseguitori non mollano.
Dopo 2 manche la classifica è: Savatteri 58 giri, Mirone, La Gioia e Santagati 57 giri, Tarascio e Motta 55.
Con lo scambio delle corsie la leadership di Savatteri non sembra essere messa in discussione, anche se La Gioia cerca di impensierirlo. Degli altri inseguitori è accesa la lotta fra Mirone e Santagati, con un lieve predominio del primo sul secondo.
Ad una manche dalla fine la situazione è : Savatteri 147 giri, La Gioia 145, Mirone 144, Santagati 143, Motta 140, Tarascio 139.
Nella manche finale Santagati, sull’interna gialla, si lancia all’inseguimento di Mirone che è sull’esterna rossa. Lo sforzo ha successo, anche se proprio quando riesce a sopravanzare l’avversario ed è pronto per l’inseguimento di La Gioia esce poco dopo il traguardo.
Anche Mirone ha un incertezza è questo fa si che a fine batteria la classifica sia:
Savatteri 177 giri, La Gioia 174, Mirone 146 giri / 46 settori, Santagati 173 giri / 40 settori, Motta 168 giri / 44 settori, Tarascio 168 giri / 9 settori.
Dopo la verifiche dei primi sei classificati, tutti giudicati regolari, viene proclamata la classifica finale:

Pos. Pilota giri set GPV corsia
1 Amodeo Fabio 177 27 7,85 gialla
2 Savatteri 177 2 7,78 rossa
3 Alcamisi 174 45 7,85 bianca
4 La Gioia 174 24 7,85 gialla
5 Mirone 173 46 7,90 rossa
6 Santagati 173 40 7,69 arancio
7 Augello 172 37 7,96 rossa
8 Amodeo Paolo 172 9 7,68 rossa
9 Motta 168 44 7,91 bianca
10 Tarascio 168 9 7,96 rossa
11 Sabella Gaspare 168 3 8,02 rossa
12 Sparatore 165 54 8,12 gialla
13 Comito 165 33 8,06 arancio
14 Platania 163 54 8,23 blu
15 Ammirata 160 30 8,34 rossa
16 Sabella Giovanni 157 44
17 Cucchiara 157 20 7,90 gialla
18 Ricca 156 2 8,17 gialla
19 Lo Monaco 154 30 8,35 gialla
20 Savì 150 43 8,39 arancio
21 Sutera 149 52 8,45 verde
22 Sciascia 144 27 9,17 verde

Riguardo

Slot, Libri, videogiochi, viaggi

4 commenti su “Campionato regionale Sicilia – II prova categoria GT Open

  1. Ovviamente non si rilegge mai abbastanza… mi scuso per il refuso della classifica della prima batteria dove ovviamente non è Mirone 146 giri / 46 settori ma Mirone 173 giri / 46 settori.

    E’ stata una bella giornata di slot caratterizzata forse da qualche ingenuità organizzativa ma d’altro canto il Club di Sciacca è nuovo a queste esperienze e come si dice dalle mie parti “Nessuno nasce insignato”.

    Permettetemi di ringraziare Antonio Savatteri per avermi messo a disposizione non uno ma due splendidi modelli decisamente performanti, ma alla mia “scarsitudine” non c’è rimedio 😉

    Paolo “Paliddo” Sciascia

    • Complimenti e grazie per l’articolo in diretta!!!!!!
      Un salutone da Fabio e Paolo Amodeo a presto e alla prossima.

      Ciao Paliddo!!!!!

  2. Complimenti per la cronaca “dal vivo”.
    Si potrebbe sapere qualcosa di “tecnico” in più?
    auto, motore, gomme ecc.
    la solita scheda tecnica che vado invocando da 5 anni, in pratica. secondo me dovrebbe essere obbligatoria. un foglio prestampato consegnato agli iscritti da compilare prima della gara pena l’esclusione dalla competizione.
    saluti.

    • Come detto nella cronaca i modelli impiegate sono stati 3:
      Ferrari 355 Policar/Proloslot
      Porsche GT3 Proslot
      Audi R8 slot.it

      i motori erano degli slot.it V12 26000/29000
      Per i modelli sidewinder i rapporti erano 10/36
      per la stragrande maggioranza dei modelli inline i rapporti erano 8-9/28
      Gomme Slot.it e Ninco
      Per un maggiore dettaglio cerchero di attrezzarmi per la prossima occasioni.
      Colgo l’occasione per ricordare che la prossima gara del Campionato regionale Sicilia – categoria DTM NC2 – si svolgerà Domenica 27 Aprile presso il Flavy’s Club di Siracusa.

I commenti per questo articolo sono chiusi.