Prima prova campionato regionale DTM – Sicilia

Ma passiamo subito ai fatti : le prove libere della mattina vedono in pista gli ospiti e dopo un primo momento dedicato nell’ammirare il percorso , molto bello a detta di tutti , cominciano ad effettuare giri su giri con risultati davvero esaltanti , infatti molti di questi , come per esempio Salvo Daniele , Massimo La Gioia , Antonio Savatteri , riuscivano ad eguagliare gli stessi tempi dei più forti di casa , e cioè Davide Santagati e Felice Mirone .
Da questo si può dedurre che il livello dei partecipanti era davvero alto , anche perché gli altri “stranieri” non erano distanti dai migliori tempi .
Tutti , stranamente , si sono accorti che la migliore macchina del campionato è la nuova BMW , infatti i migliori tempi si fanno con questo modello ( almeno dalle nostre parti ) .
Durante le verifiche tecniche ci sono stati dei problemi riguardo le scritte sulle ruote anteriori , infatti molti hanno dovuto cambiare le gomme perché illeggibili .
Dopo la “solita” porzione di pasta al forno , si comincia con le qualifiche , a sorteggio solo per la prima gara , mentre già dalla seconda prova ci sarà una starting list .
E’ il momento di andare al sodo e qui succede un fatto strano e cioè , i tempi che si facevano nelle prove libere non sono stati confermati dai più forti , forse la pista , data la temperatura molto fredda ( 4 gradi ) si era raffreddata perdendo così la sua aderenza , ed ecco i risultati :

1- Davide Santagati CT BMW 13.852 sec.
2- Felice Mirone CT BMW 13.917
3- Eusebio Mirone CT Audi TT 14.189
4- Antonio Savatteri AG BMW 14.250
5- Paolo Motta CT Audi TT 14.264
6- Raimondo Comito PA BMW 14.332
7- Filippo Milazzotto CT BMW 14.395
8- Salvo Daniele SR BMW 14.477
9- Luca Mangano CT Audi TT 14.483
10- Mario Sparatore CT BMW 14.588
11- Lorenzo Platania CT BMW 14.640
12- Giulio Tarascio SR Calibra 14.681
13- Massimo La Gioia SR Mercedes clk 14.748
14- Aldo Ammirata PA Mercedes clk 14.773
15- Filippo Milazzotto CT BMW 14.864
16- Matteo Lo Monaco SR Audi A4 14.925
17- Gianni Motta CT BMW 15.019
18- Roberto Coco CT Astra 15.117
19- Enrico Savuto CT Mercedes clk 15.230
20- Beppe Ricca PA Audi TT 15.754
21- Paolo Sciascia PA Mercedes clk 17.399

Questa la cronaca della gara .
Nella prima batteria si fa vedere subito Beppe Ricca che già nelle prove libere aveva dimostrato di essere in forma (mentre nelle qualifiche ha avuto qualche problema di spazzole ) , e dopo quattro manche era ancora in testa inseguito da Gianni Motta e Roberto Coco . Solo nel finale questi ultimi riusciranno a raggiungerlo e superarlo anche perché Beppe non ha digerito la corsia gialla , mentre Enrico Savuto e Paolo Paliddo Sciascia facevano una gara a parte .
La seconda batteria si può tranquillamente definire SARAUSANA , infatti comprende quattro siracusani D.O.C. ed un palermitano famoso a Napoli …….. Aldo Ammirata , che si troverà a combattere con un puro velocista come Massimo La Gioia ed un incallito slottista come Filippo Daniele , mentre Tarascio e Lo Monaco avevano secondo mè sbagliato mezzo , infatti usavano delle macchine ormai vecchie come la Calibra e l’Audi A 4 .
Anche Ammirata fa una bella gara su La Gioia , partendo subito all’attacco e battagliando a suon di sportellate con Massimo ( entrambi su Mercedes clk ) , mentre Filippo Daniele manteneva le distanze aspettando il minimo errore dei due per superarli . Ed infatti Ammirata , come Beppe Ricca , non digerisce la gialla e si farà superare dai due inseguitori .
Passiamo alla terza batteria con la presenza di tre nomi famosi in ambito nazionale; Salvo Daniele , Filippo Milazzotto e Mario Sparatore , assieme a due dei più quotati piloti catanesi , Luca Mangano e Lorenzo Platania .
Tutti faranno una bella gara ma su tutti spicca la lotta fra Salvo e Filippo che si risolverà dopo le sei manche a favore di Milazzotto di soli tre settori su Daniele . Anche Platania farà una bella gara ( sesto posto ) che purtroppo sarà rovinata da una sua ingenuità che rivelerò in seguito .
L’ultima batteria sarà determinante per la classifica poiché i piloti precedenti avevano effettuato giri sufficienti per la vittoria .
Salgono sulla pedana i finalisti : il campione uscente delle grandi serie GT Davide Santagati , il non meno veloce Felice Comeilvento Mirone ,il fratello di colui che cammina come il vento Eusebio Comeilvento Mirone , il grande metallaro convertito al mondo plasticaro Antonio Savatteri , il Signooorrr Paolo Motta e quella vecchia volpe di Raimondo Comito .
Felice , avendo vinto già il venerdì prima la gara club , parte subito a razzo convinto di poter vincere facilmente e di conseguenza combina un macello e ruzzolando di corsia in corsia lascia spazio a Davide e Paolo seguiti da un prudente Savatteri e dal veloce ma non esperto Eusebio mentre Comito si perdeva nei meandri delle varianti .
Davide ben presto si allontanerà e farà una gara tranquilla , non pressata da Felice che nel frattempo , mettendosi il cuore in pace avendo già perso due giri su Davide , recupera posizioni e riesce ad agguantare la seconda posizione accontentandosi .
Ecco il risultato finale della gara :

1- Davide Santagati CT BMW 100.92 giri
2- Felice Mirone CT BMW 98.81
3- Milazzotto CT BMW 97.107
4- Salvo Daniele SR BMW 97.104
5- Paolo Motta CT Audi TT 97.46
6- Luca Mangano CT Audi TT 96.48
7- Mario Sparatore CT BMW 95.95
8- Antonio Savatteri AG BMW 95.80
9- Eusebio Mirone CT Audi TT 95.14
10- Massimo La Gioia SR Mercedes 94.49
11- Filippo Daniele SR Audi TT 93.26
12- Aldo Ammirata PA Mercedes 92.102
13- Raimondo Comito PA BMW 89.113
14- Gianni Motta CT BMW 89.92
15- Roberto Coco CT Astra 89.31
16- Beppe Ricca PA Audi TT 88.65
17- Matteo Lo Monaco SR Audi A 4 87.96
18- Giulio Tarascio SR Calibra 86.102
19- Lorenzo Platania CT BMW 86.101
20- Enrico Savuto CT Mercedes 85.108
21- Paolo Sciascia PA Mercedes 81.59
Le verifiche tecniche sono state fatte come di dovere e l’unico inghippo è stato riscontrato nella macchina del sesto classificato , cioè la BMW di Lorenzo Platania ; praticamente oltre ai fili sotto l’assale anteriore aveva ( secondo mè ingenuamente ) inserito del piombo che in effetti fungeva da supporto all’asse , e quindi è stato penalizzato del 10% dei giri e retrocesso al 19° posto .
Per il resto tutto bene , anche se già prima della gara molti avevano cambiato i motori che , seppur originali , avevano un numero di giri superiore alla norma , e questo non è normale . Forse converrebbe rivedere i valori del motore NC 2 .
Ricordo a tutti la prossima gara del campionato regionale , categoria FLY CLASSIC , che sarà a Palermo presso il club Protoslot , il 30-03-2003.

Un saluto a tutti
Vincemott

7 commenti su “Prima prova campionato regionale DTM – Sicilia

  1. ma che èèèèè?????
    l’aria di cantù ha già fatto il giro d’Italia???????

  2. Azzzzzzzz. Salvatore! In questi giorni di vento, tramontana per la precisione, i virus viaggia………e come!
    Copriti la notte, e chiudi bene le finestre che il vento ti trascinaaaaaaaaaaaaaaa!

  3. Non vale!
    Gara falsata!
    Tre giorni prima della gara Paliddo sapeva già con certezza di essere ultimo!
    E’ tutto organizzato sottobanco come al festival di Sanremo!

  4. Quello che mi piace sottolineare è, al di là delle polemiche delle verifiche (secondo me naturali quando si gareggia per la prima volta in una categoria nuova), lo spirito di collaborazione e amicizia che si è instaurato fra tutti i partecipanti.
    Un plauso va fatto agli amici del Club ospitante per aver fatto tesoro dell’esperienza della gara endurance di febbraio e avere modificato il tracciato mentre una tiratina d’orecchie va a quei piloti che durante le prove libere utilizzavano le auto uscite (anche a causa di una certa carenza di commissari) a mo’ di birilli.
    Per il resto “more solito” ho fatto la mia magra figura, d’altro canto nello slot piu’ che la prestazione cerco la possibilità di trascorrere una bella giornata in compagnia di tanti amici e credo che questo obiettivo lo abbia pienamente raggiunto.
    Alla prossima

    Paolo

  5. Complimenti ragazzi,vedo che laggiu’ il “dtm” sta prendendo campo,non occore(vero “Martinez”?) essere in 80 per una gara,e in ogni caso,a dimostrazione del fatto che la classe non e’ acqua,e’
    sempre il C.I. Santagati a vincere,mentre i Siracusani hanno preso “incredibilmente” batoste,
    forse hanno interpretato in modo errato la categoria? a quando la prossima? ho una CLK pronta a sfidarvi…..
    “Barclay67”

    • La prossima gara del Campionato Regionale Sicilia categoria DTM si svolgerà il 27 Aprile presso il Flavi’s di Siracusa.
      Puoi leggere le date degli appuntamenti del nostro campionato nella sezione Eventi categoria Interreg./Regionale qui su ItaliaSlot (grazie al WebMaster) o sulla sezione calendario del sito dell’ANSI.

I commenti per questo articolo sono chiusi.