La prima auto ”alleggerita” Ninco

La Mosler “Leyjun” (rif. 50500) è equipaggiata con componenti leggeri per raggiungere un peso minimo e una meccanica più competitiva per ottenere i migliori risultati in pista.

L’interno è in lexán che oltre al peso, permette di evitare le vibrazioni.

Il telaio è il nuovo trasparente ProRace di lexán iniettato con motore NC-5 Speeder tampografato (ninte più cartina).

Il motore è fissato al telaio con viti, che assicurano la massima stabilità.

Questa vettura, così come tutte le auto Nínco da ora in poi, presenta un motore senza fili saldati, grazie al nuovo sistema fastom, più facile da mettere e togliere senza strumenti.

Inoltre è equipaggiata con fili di silicone, viti metriche e nuovi pneumatici slick ad alto rendimento.

Gli assi, i cerchi e la trasmissione rimangono in plastica per ottimizzare la riduzione di peso.

Nel complesso, il risultato è una macchina con il minimo peso e una spettacolare performance, senza ulteriori modifiche appena fuori dalla scatola.

Riguardo

Moto, Auto, Kart e Slot Car

20 commenti su “La prima auto ”alleggerita” Ninco

  1. Per quel che mi riguarda, l’unica cosa interessante sono i connettori rapidi per il motore e l’abitacolo in lexan, sperando riduca il famoso rumore ninco.

  2. Caspita!!!!

    Così si vede subito da sotto quanto piombo metto!!!!!

    Emilio

    • toccherà aggiungerne altro visto che hanno alleggerito il telaio…

      • secondo me invece i fastom daranno anke problemi, preferisco saldare e far girare i cavi come mi pare!!

        • si è possibile…infatti speravo in un attacco con gancio o baionetta…ovviamente sarebbero pesi in più…percui rimarrei col saldatore…se ce l’avessi buono…anzi già che ci sono…c’è qualcuno che me ne consiglia uno decente? grazie

  3. Mah, l’ultima cosa che alleggerirei in una macchina è il telaio visto che è la parte più bassa del modello…

    Per emilio, per te faranno una apposita versione o fumè o acidata il modo da poter nascondere il piombo.

    Un saluto
    Claudio

    • come dici tu claudio…alleggerirei il telaio proprio per ultimo…dopo aver allegerito prima tutto il resto!

    • Il telaio trasparente è solo la novità “fighetta” dell’estate…..Io stampo plastica e posso dire che il plexiglas, il trasparente e componenti tipo “stirolux” che servono per dare un pò di flessibilitè ai trasparenti alla fine del salmo pesano piu del normalissimo nero…………..
      Buona l’idea dei fastom !
      Per conto mio OTTIMA l’idea degli abitacoli in lexan che monterei in tutte le slot esistenti…………….alla faccia di quelli che amano l’estetica !!!!!!!!!

      Saluti,
      GAS

    • beh dai…questa di scatola inizia ad avere le viti metriche se non ho capito male, e la sede del motore con foro per vite per bloccare lo stesso…magari evitiamo di dover nastrare il motore che tende ad uscire di sede!

      per il resto, il materiale mi pone dei dubbi sulla sua resistenza, della trasparenza me ne interessa assai poco, per gli interni in lexan dico finalmente, per il sistema fastom…vediamo se sarà efficace senza dare problemi…

      aspettiamo le prime prove

  4. E quella storia letta la scorsa settimana su un sito spagnolo,dove si dice che in una gara di durata, su 10 auto si sono rotti 5 telai in corrispondenza della vite di fissaggio del motore?.
    Marco

    • 5 su 10 è veramente tanto!
      bisognerebbe verificare se è un problema del materiale o delle viti usate…( si sa mai abbiano usato viti col gambo svasato verso la testa… 😉 )

      comunque sia questi telai non bloccano il motore dalla parte opposta e questo potrebbe portare ad un’ ulteriore sollecitazione della zona dove si avvitano…spaccando tutto.

  5. Vogliamo sforzarci di considerare il fatto che l’italia non è al centro del mondo (e l’ansi meno che mai)?
    Ci sono (numerose) parti del mondo ove si gareggia secondo regole e tradizioni differenti dalle nostre (attuali).
    Ci sono tanti club e centri pubblici ove si gareggia su piste differenti dalle nostre.
    Per chi è scarso di fantasia immaginiamo insieme di disputare una gara “magnetica”; oppure immaginiamo una gara su una celeberrima pista Blue King; in entrambi i casi avere un modello semplicemente più leggero non sarebbe già un vantaggio?

    • fisicamente…si e no…più leggero in generale si, ma alleggerito solo nella parte bassa no…alza il baricentro…pappa o non pappa, magnetismo o no, aiuti elettronici o meno.

  6. MIMMO PER FAVORE RITORNA CORTESEMENTE ALLE FACCENDE NELLE QUALI ERI POCO FA AFFACENDATO, TUTTO LO SLOT MONDIALE TE NE SARA’ ESTREMAMENTE GRATO.

    Un saluto affettuoso
    Claudio

    • Non so come sia il telaio della Mosler, ma quello trasparente della Lexsus pesa circa due grammi in più del tradizionale… in compenso il foro sul telaio non combacia con quello del motore…

      Ciao, Ga

I commenti per questo articolo sono chiusi.