Gomme mescola P5

Chi è stato a Slotlandia e ha partecipato alla Endurance Slot.it se ne sarà reso conto. Le gomme fornite sono state proprio le P5 che, dopo i 633 giri della squadra vincitrice, sarebbero state pronte a farne altrettanti senza calare di un centesimo.
La P5 è una gomma altamente performante e duratura, vi garantisce prestazioni uguali dal primo all’ultimo giro senza un’attimo di cedimento, anzi, più si scaldano e più sentirete la macchina sicura.

Non so se avete ben presente le gomme Slot.it, da un lato hanno una “cordonatura” che solitamente sparisce dopo pochi giri, bene, nella P5, dopo più di 200 giri su pista Ninco la riga di cordonatura è ancora ben visibile (vedi foto).

La stessa gomma è stata fornita anche a Roma durante l’ultima gara del Campionato Nazionale Slot.it, sia nell’HRS-GT1 che nella GruppoC, i commenti che ho sentito sono stati tutti positivi, anzi, più che positivi di stupore per le alte prestazioni e per la durata. Pensate che sono state fatte le batterie di qualifica + le finali con la stessa gomma senza pulirla e i tempi sul giro non sono assolutamente cambiati.

Quello che farà piacere a tanti che come me se ne vanno ogni tanto per “prati”, è che le prestazioni di questa gomma non cambiano anche se raccolgono polvere o erbetta varia. Prima per 2 o 3 giri era un delirio, se le gomme non si pulivano dovevi stare buono buono, ora ti bastano un paio di curve e la gomma torna ad avere tutto il suo grip.

Poche cose oramai nello slot mi stupiscono, queste gomme però mi hanno fatto sussultare.

Una domanda mi giunge spontanea: ma chi gliel’ha fatto fare alla Slot.it di fare una gomma che tiene tantissimo e non si consuma? Con un paio di gomme ci fate tutta la stagione al club.

Il codice di questa nuova gomma 19×10 P5 è SIPT21. A seguire uscirà anche la misura 20×11 con una nuova forma (codice SIPT22).

Tutte le gomme con mescola P1 sono rimosse dal catalogo (SIPT01, SIPT04)

Riguardo

Moto, Auto, Kart e Slot Car

6 commenti su “Gomme mescola P5

  1. Non ci resta che omologarla e penalizzarla! Vai Giacomo, comincia a stampare! Andrea le passa a ritirare per tutti!

  2. Così dopo aver costruito e venduto abusivamente telai, il nostro Giacomino si prepara una parte di cantina dove produrrà in piccola serie “gomme” in legno di pioppo per quelli stufi della “macchina che punta” e quelli che non vogliono più cambiare un treno di gomme ad ogni gara. Scusate la timidezza di Giacomino, ma ho saputo che su richiesta le personalizza con intagli vari e chi vuole gli incide il anche il nome. Occhio perchè io sono un vero falegname, quindi giudicherò i suoi lavori………

I commenti per questo articolo sono chiusi.