Milano Trophy – Gara 1 Milano Slot

Vuoi per la novità, vuoi per la semplicità di preparazione, ci si aspettava un monomarca Ascari e invece le griglie delle batterie sono risultate ben bilanciate tra Ascari, Mosler e Ferrari 360 anche se in minoranza.

Mario Arturi, dopo numerose prove con l’Ascari, sorprende tutti schierandosi con la Mosler e, visto il risultato ottenuto, non a torto.

I due modelli sono estremamente bilanciati, hanno girato negli stessi tempi e questo è un bene per il campionato. La scelta della macchina per le prossime gare sarà da farsi sul tipo di tracciato e sullo stile di guida personale.

La Ferrari 360 al momento sembra essere la più penalizzata, è anche vero che nessun pilota top l’ha utilizzata per cui non posso realmente consigliarvi. E’ decisamente bella e gira bene, per i tempi vedremo le prossime gare.

Con 51 iscritti, qualche intoppo che ha ritardato l’orario previsto per la partenza c’è stato, complice anche il nuovo Test Banch utilizzato in verifica per la prova dei motori che ha subito mietuto le prime vittime.

In prima batteria ben tre piloti sono stati costretti a sostituire il motore perché non rientrava nei parametri stabiliti.

Ho avuto poco tempo per seguire la fase di misurazione dei motori, c’è stato molto interesse intorno a questo nuovo strumento che sembra essere veramente innovativo.

Esteticamente è simile al Kelvin, ma la sua forza è nel tipo di misurazioni che è in grado di fare senza l’utilizzo di sensori o di smontare la macchina.
La più curiosa è la possibilità di misurare quanto tempo ci mette un motore a passare da 1000 a 6000 giri sotto tiro.

Si posiziona la macchina sul rullo e si avvia lo start. In automatico il Test Banch porta il motore in lenta progressione fino a 1000 giri poi di colpo, con una sgasata, lo porta a 6000 giri. Il tempo viene visualizzato sul display. Naturalmente bisogna avere dei parametri, nel nostro caso sono stati ottenuti misurando circa un centinaio di motori NC5.
Spero che chi ha potuto seguire più da vicino le fasi di verifica, possa commentarci e meglio spiegarvi i pregi di questo strumento.

La pista 2 del Milano Slot è stata montata per l’occasione nell’officina della Mototouring in mezzo a numerose moto e auto d’epoca.

Ospiti senza invito e soprattutto non gradite le zanzare, solitamente è la bandella sporca a creare problemi con le spazzole, qui ci si sono messe anche loro.

Il tracciato si è rivelato veramente divertente, pensate che i più veloci giravano in 5,5″.

Non mi stancherò mai di ripeterlo, per divertirsi non serve una pista kilometrica, se ben studiata bastano 20-30 metri di percorso che consenta un numero di commissari tanti quanto sono il numero delle corsie.
La differenza tra corsie interne, centrali od esterne su questa pista sono state ridotte praticamente a zero, si potevano fare gli stessi tempi su tutte le corsie e vedere 6 macchine appaiate per tutta una manche vi garantisco che è veramente una libidine.

Poteva mancare ad un raduno simile la “slottina”?

Penso non si offenda nessuno se dico che è una gran sventola!
Simpaticissima come al solito, si è occupata dell’estrazione a sorteggio delle due macchine,

vinte da: Mattia Zamboni un kit Ferrari 360 offerto da Fantasyland

e Davide Segante una Ferrari Daytona offerta da Mondoslot

La gara è stata tiratissima, una distrazione e perdevi 7-8 posizioni di botto, roba da far sudare Arnaboldi per intenderci

Nutrito il numero dei veronesi del VR Slot che non hanno voluto mancare a questo primo appuntamento pur sapendo di fare molto tardi.
Bravi ragazzi, la prossima volta se volete fare ritorno a casa ad un orario decente, lasciate a casa Ferraresi, con il punteggio alto in ranking dovrete sempre aspettare che finisca la gara.

In pista anche l’uomo più veloce del Mondo Davide Ferri (Izu), ripresosi alla grande dal brutto incidente di questa primavera, ha tentato il giro veloce della gara fermando il cronometro a 5,610, “solo” secondo al record della pista ottenuto da Davide Segante in 5,501, decisamente l’uomo più veloce in pista.

In pedana per l’ultima batteria Biacchi, Arturi, Segante, Paco e Arnaboldi, 2 Mosler e 3 Ascari.
Fianco a fianco Arturi e Biacchi riescono a prendere vantaggio su Segante, Arnaboldi tiene bene con la Mosler, mentre Paco ha qualche problema con la sua Ascari fresca di concessionario e accumula un forte ritardo.

La classifica


L’appuntamento è per la prossima gara sulla pista Polistil 4 corsie del Brianza SC Nuvolari, Giovedi 21 Giugno.
Una pista particolarmente congeniale al Proff Biacchi, vedremo se SuperMario Arturi saprà difendersi e tenere la testa del Campionato.

Riguardo

Moto, Auto, Kart e Slot Car

30 commenti su “Milano Trophy – Gara 1 Milano Slot

  1. bellissima formula, grande idea. Un grazie ai ragazzi del Milano Slot, proverbialmente impeccabili nell’organizzazione.
    E poi…….mamma mia…………51 partenti!
    Ciao alla prossima

    • Bella serata… due cose… vorrei indietro il sangue perso durante le verifiche e poi “reclamo” il secondo miglior tempo… 5,587 in corsia blu… siate buoni lasciatemi almeno le briciole…

      Ciao, Ga

  2. Hai ragione Gabriele, mi era sfuggito e correggo:

    “In pista anche l’uomo più veloce del Mondo Davide Ferri (Izu), ripresosi alla grande dal brutto incidente di questa primavera, ha tentato il giro veloce della gara fermando il cronometro a 5,610, “solo” terzo. Velocissimo anche Gabriele Maffeis, secondo tempo con 5,587. Il record della pista è ottenuto da Davide Segante in 5,501, decisamente l’uomo più veloce in pista.

    Il Milano Slot ti ringrazia per la disponibilità che dimostri ad ogni occasione. Verificare tante macchine in poco tempo richiede esperienza, occhio allenato e nessun favoritismo; lo sanno bene i proprietari delle macchine respinte.

    Per la prossima gara la postazione di verifica sarà munita di impianto per le trasfusioni, se però poi sarai altrettanto veloce, so già le critiche: “a Gabriele gli hanno dato una puciatina prima della dellla gara… – Chissà cosa gli hanno sparato nelle vene…” ecc. ecc.

  3. Ah1 Ecco cos’era il peso che per tutta sera mi ha assillato, erano i trofei conquistati dai ditoni dello slot, caspita ragazzi che impressione entrare nel recinto che contiene il Milano Slot e trovarsi davanti tutte quelle persone già alle 20,30. Bhe comunque sia mi sembra di poter dire, anche se sono di parte, che le cose sono andate nel verso giusto, tanti i partecipanti e tanta la voglia di fare le cose per bene. I ringraziamenti sono da fare a tutti quanti si sono prodigati alla riuscita della gara, ai tanti intervenuti che con pazienza e disciplina si sono alternati alla pulsantiera ma sopratutto a Paula cigliegina sulla torta, questa volta ho cercato, inutilmente di accaparrarmi almeno un suo dolce bacio spacciandomi come vincitore della lotteria, ed invece ciccia, pazienza la sola vista credo abbia fatto felici diversi intervenuti. Eh si la femmina è femmina, va bene le macchinine ma siamo sempre uomini, almeno parlo per me stesso, sugli altri non ci metto la mano sul fuoco.
    Bene al prossimo appuntamento.
    E buona gara a tutti.
    Il ditone pelato.

  4. Grande Idea! Formula vincente la British GT;pensate che tirando fuori dalla scatola e preparando una Ascari in 15 minuti ,io che non sono certo un missile, ho staccato un 5,634 a soli 24 millesimi dal “fenomeno” Izu,ma anche se poi il motore ha perso gir,i la macchinina è stata divertentissima da guidare,entra bene in curva,concede guidabilità al pilota,e a mio avviso è anche esteticamente molto bella.La consueta simpatia ed ospitalità della banda Milano Slot ha fatto il resto.Siamo rientrati a Verona alle 3 passate ma ne è valsa la pena.
    Grazie a tutti ed alla prossima.
    Marco B.

  5. Innanzitutto ringrazio gli sponsor FANTASYLAND e MONDOSLOT per aver messo a disposizione i sempre graditi premi e TUTTI gli intervenuti per la piacevole serata trascorsa insieme.

    Lasciatemi ringraziare personalmente Walter, Stefano, Giacomo, Vittorio e nonno Trezzi per la disponibilità, la passione e la costanza nel voler costruire una pista itinerante risultata poi molto competitiva, equilibrata e facile per tutti.

    Per le prossime manifestazioni il ns. impegno sarà quello di velocizzare al massimo e rispettare orari per permetere a tutti di andare a casa prima.

    Ci vediamo tutti al Nuvolari per la seconda prova
    Mario Arturi

    • Chiedo scusa ma ho dimenticato il GRANDE PACO e Gabriele Maffeis per essersi sobbarcati al caldo dei Caraibi tutte le verifiche

      Mario

  6. Bellissima manifestazione martedì sera al Milano Trophy e complimentissimi all’organizzazione e a tutti i ragazzi del Milano Slot per la puntualità e precisione offerta a tutti noi partecipanti e complimentissimi ai vincitori e vinti e al Mr. Giacomo Grazioli gran trascinatore e Team Manager Slot Global , grandissimi numeri, sia in pist6a che fuori, gran bel pistino, gran belle auto e gran bella gente e anche i premi mica male però, fortunatissimi il Davide e il Mattia che si sono portati via due gran bei modelli e complimenti anche alla modella del Brsilero, è Franco ne sai una più del diavolo, bella lì carissimo!!!!!!!
    Ciao a tutti raga!!!
    Deiv

  7. bellissima gara, organizzata egragiamente anche se eravamo in molti. pista molto bella e tecnica anche se corta.

    ci vediamo giovedi prossimo a Lissone.
    ciao
    roberto

  8. Un doveroso ringraziamento per la bella serata

    Devo dire che era parecchio tempo che personalmente non partecipavo ad una gara con così tanta gente, bello veramente bello vedere il cortile del Milano Slot che più che un cortile mi sembrava un parcheggio al completo.
    Personalmente sono molto contento della mia prestazione, ma ancora più soddisfazione ho avuto nel vedere Paco fare le verifiche con il TEST BENCH Guman, che fa la sua prima apparizione ad una manifestazione ufficiale dopo più di un anno da quando era stato pensato, veramente una soddisfazione.
    Spero possiate verificarne l’utilità e dirci le vostre impressioni.

    Grazie a tutti
    Walter
    MONDOSLOT

  9. Bravo Walter hai fatto una gran gara, erano anni che non ti si vedeva in alto alle classifiche. E che tempi!

  10. Mi permetto di avanzare qualche dubbio sull’attendibilità delle misurazioni effettuate con il Test Bench alla prima data del Milano Trophy. Il mio motore giudicato irregolare segna sul DS Checker (non solo il mio) solo 6100. Possibile una tale differenza ?
    La mia seconda macchina poi è passata alle verifiche nonostante il Test Bench continuasse a dare letture discordanti. Le misurazioni mi sono parse approssimative e frettolose (ed un briciolo in più di cortesia e disponibilità nei confronti dei novellini come me sarebbe stata molto apprezzata).
    Mi permetto in ultimo di suggerire un minimo di elasticità per tutti coloro che sanno di non poter aspirare alle prime posizioni (e neanche alle seconde o terze) ma comunque si sono sobbarcati una lunga trasferta e hanno pagato una significativa quota di iscrizione, solo per amore dello slot.
    I regolamenti sono fatti per l’uomo (slottista) e non l’uomo per i regolamenti.

    • anche io ho avuto lo stesso problema.
      Il mio motore misurato la settimana prima con Ds checker era in regola e secondo il test bench no.

      So che i regolamenti devono essere rispettati e non possono essere flessibili e non voglio mettere in dubbio le verifiche fatte, ma da cosa dipende questa differenza di misurazioni ?

  11. Carissimi Frankpiano e Slotdevil in riferimento a quanto Voi dite posso dirVi solo una cosa che lo strumento da Voi usato per le misurazioni è uno strumento che nonostante tutto ha un alto livello di approssimazione cosa che strumenti, un pò più complessi come il Kelvin Light o quest’ultimo prodotto, risentono meno. Con questo non dico che siano attendibilissimi, tenete presente anche che il DS si avvale di un’alimentazione a batterie e questo già potrebbe essere determinante in base alla carica della pila.
    Comunque sia mi spiace che le persone che erano preposte a dare un senso di regolarità alla mainifestazione abbiano magari ecceduto nel dare spiegazioni alle irregolarità riscontrate ma c’è da dire anche che si voleva cercare di mantenere una tabella degli orari accettabile.
    Grazie comunque per la Vs. simpatica partecipazione a nome del club Milano Slot ed al prossimo appuntamento.
    Buona giornata a tutti.
    Walter “Ditone pelato” Oliva

    • Caro walter, non volevo contestare le verifiche, anzi ritengo che sia giustissimo fare delle verifiche il più attendibili possibili.
      Giustamente durante le verifiche non c’era il tempo per dare spiegazioni, era proprio per questo che chiedevo nel forum come funzionava il nuovo strumento di misurazione.

      Comunque faccio nuovamente i complimenti a milano slot per la gara che secondo me è riuscita benissimo e mi sono divertito molto ( ritengo che proprio quest’ultimo aspetto sia il più importante)

      ciao

      • Dunque lo strumento è nuovo anche per me percui le ulteriori info Te le può fornire, come del resto trovi già qualchecosina nel Forum a lato, Maniaslot al secolo Walter Crippa.
        Comunque sia frequenta anche le altre gare, vedrai che Ti divertirai.
        A presto.
        Walter

        • assolutamnete parteciperò alle altre gare.
          ci vediamo giovedì sera a Lissone.

  12. Carissimi Frankpiano e Slotdevil se sarete a Lissone giovedi sarà nostra premura darvi le spiegazioni sull’utilizzo dello strumento e chiarirne eventuali dubbi, concordo pienamente sulla descrizione data da Walter riguardante le differenze tra i due strumenti.
    Solo una cosa voglio dire e penso sia molto importante se la misurazione fatta sul numero di giri non rimane fissa ma balla non riuscendo a stabilire un numero non è il test banch che funziona male ma è il motore che ha qualcosa che non va, quindi un campanello d’allarme sull’affidabilità di quest’ultimo.
    Sicuramente Paco saprà essere più tecnico.

    Ciao spero di vedervi GIOVEDI.
    Walter
    MONDOSLOT

  13. Falegname falegname, e i mio 0.50 nelle rankikg list non l’ho visto ??????
    Per le prossime gare vedremo se ripresentare una mano dolce per l’estrazione dei premi.
    Ciao e bravi per l’idea.

  14. Scusate ma se il DS Cheker non è affidabile, il Kelvin Light non è più in commercio ed il Test Bench non lo è ancora , un povero slottista come fa a sapere se il suo motore è in regola ? Corre il rischio di preparare la macchina, farsi centinaia di chilometri, pagare l’iscrizione e poi non poter gareggiare. Non mi sembra corretto usare come strumento inapellabile di misura un apparecchio ancora non in commercio e quindi senza possibilità di controprova.

    • Dai tempo al tempo, presto sarà in commercio, si doveva pur testarlo in una competizione e il Milano Trophy è da sempre stata una manifestazione che serve anche per testare nuovi prodotti spero di vederti giovedi mi raccomando fatti riconoscere.
      Ciao
      Walter

      • Ok, allora prenotami un Test Bench appena disponibile. Sono già un vostro cliente (ci siamo sentiti venerdì scorso per l’ultimo ordine). Per rintracciarmi nella classifica della prima gara devi guardare molto, ma molto, in fondo, anche se come passione meriterei i primi posti. Ho iniziato da poco (dopo i trascorsi giovanili) e posso solo migliorare. Purtroppo giovedì non ci sarò ma non mancherò a Soragna il 2 luglio.
        A presto.
        Francesco

    • Sono riuscito a liberarmi e questa sera a Lissone ci sarò, anche se la tasferta per noi piemontesi è un po’ impegnativa. Spero di correre, Test Bench permettendo.
      Ciao

I commenti per questo articolo sono chiusi.