5° Irc Arezzo…

Volevo informarvi che sul nostro sito è possibile consultare la ranking aggiornata sia club, che piloti e anche le classifiche dei 3 campionati, questo per problemi di aggiornamento del sito Ansi, speriamo di farvi un favore…

Pochi i partecipanti, molto gli assenti di “peso” tra cui ricordiamo Melioli, Dalmonte, Galatrinchera e tanti altri che per svariati motivi non hanno potuto partecipare…

19 i partecipanti in Classic e soltanto 16 in Gt, la gara parte verso le ore 9.30 e tutto procede liscio e tranquillo, in un clima di amicizia e con poche, per non dire nessuna, inc—-tura… Pensate che alle 16,10 erano già finite anche le premiazioni…!!

Cominciamo con il commento della gara Classic dove i giochi sono ancora aperti, essendo state disputate soltanto due gare, e anche dopo questa rimangono comunque aperti i giochi, sarà a Prato che si deciderà tutto. Parte la gara e si decide di fare manche da 5 minuti data l’ora e i pochi partecipanti.

In prima batteria si sfidano: Berlicca, Benedetti e Innocenti. Tre piloti di tre club diversi. Stravince Innocenti, avvantaggiato essendo anche pilota di casa, che rifila ben 11 giri a Benedetti, e staccato di altri 6 giri Berlicca.

IMMAGINE NON RECUPERABILE

In seconda manche tre perugini (Tomassini, Pinka e Pacetti) combattono contro l’aretino Goti.. Qui la gara rimane più combattuta, ma è sempre il pilota di casa che la spunta su Tomassini con due giri di vantaggio…Terzo Pinka e quarta Sarah…

IMMAGINE NON RECUPERABILE

Terza batteria composta da: Giustiniani, Quintili, Parisi ed Amico. Partono molto bene Giustiniani e Parisi, si lottano la prima posizione per gran parte della gara, ed alla fine sarà Giustiani a prevalere di un solo giro su Parisi, terzo Amico e a seguire Quintili.

IMMAGINE NON RECUPERABILE

In penultima batteria i nomi si fanno “grossi” e si preannuncia una bella battaglia. Scatena, Valli, Gulminelli e Querci. Partono velocissimi Scatena e Valli, che vanno quasi subito in fuga. Valli paga le poche uscite che però consentono a Scatena di portarsi in prima posizione e di staccarlo. Alla fine Scatena, autore di un’ ottima gara sorpasserà Goti in generale a settori, a seguire Valli, Gulminelli e Querci sfigatissimo nella pesca del motore…

IMMAGINE NON RECUPERABILE

Parte l’ultima batteria con Gasperini, Merulli, Campriani e Mirra. Gasperini si altera subito causa il motore lento che aveva pescato, mentre Campriani e Merulli graziati dalla dea Mabuchi partono e proseguono velocissimi!!! Dopo una lotta serratissima ricca di sorpassi e uscite vince Campriani di soli 17 settori, Gasperini nelle ultime due manche recupera e sorpassa Mirra.

IMMAGINE NON RECUPERABILE

Questa la classifica finale:

1° Campriani
2° Merulli
3° Gasperini
4° Mirra
5° Scatena
6° Goti
7° Valli
8° Innocenti
9° Giustiniani
10° Tomassini
11° Parisi
12° Gulminelli
13° Amico
14° Quintili
15° Querci
16° Pinka
17° Benedetti
18° Pacetti
19° Berlicca

IMMAGINE NON RECUPERABILE

IL BAR DEL LOCALE DELLA PISTA, STILE FAR WEST..!!

IMMAGINE NON RECUPERABILE

SCATENA E VALLI IMPEGNATI NELLE VERIFICHE CLASSIC…

Alla fine del Classic, alcuni piloti ci lasciano, Merulli, Pinka e Berlicca non partecipano al Gt.

Pranzo, partenza Moto Gp, nel frattempo verifiche e poi partenza della gara Gt…Sempre 5 i minuti per ogni corsia.

Parte la prima delle 4 batterie. Innocenti, Benedetti, Pacetti e Tomassini si danno battaglia per vincere la batteria. Innocenti paga caro le tante uscite e va a vincere Tomassini, a seguire Innocenti staccato di 3 giri, poi Pacetti e Benedetti.

Seconda batteria con Goti, Amico, Parisi e Quintili. E’ di nuovo l’aretino Goti e dare una lezione agli esterni, parte velocissimo e non da possibilità di replica agli avversari. Conquista la seconda piazza Parisi, terzo Quintili e quarto Amico.

In terza batteria si preannuncia una bella lotta. Valli, Gulminelli, Querci e Giustiniani. Valli sfrutta la sua veloce Mosler e la conoscenza della pista di casa si fa sentire più che in Classic. Forse troppe le uscite, ma il giovane pilota aretino si porta al comando della classifica con 3 giri su Goti. Secondo di batteria Gulminelli, autore comunque di una gara dignitosa, terzo Querci e quarto Giustiani che paga la rottura della carrozzeria in seconda manche quando si trovava a solo mezzo giro da Valli.

Parte l’ultima batteria che si preannuncia tiratissima: Scatena, Mirra, Campriani e Gasperini. Si daranno battaglia per conquistare la vittoria di gara e del campionato IRC. Partono bene Gasperini, Mirra e Campriani un po’ più staccato per le uscite, Scatena ancora più dietro. Gasperini e Mirra vanno velocissimi e continuano vicini. Un uscita di Mirra con una rimessa sbagliata da parte del commissario, spiana la strada a Gasperini, che dopo un po’ di polemica di Mirra per la rimessa sbagliata si ferma e aspetta il perugino. Parte un applauso spontaneo del pubblico e dei commissari per la grande schiettezza e signorilità dimostrata da Gasperini. La gara riparte normalmente, e Gasperini scatenato stacca subito gli altri. Mirra cerca di mantenere il secondo posto e di recuperare, ma Campriani recupera moltissimo su di lui e si mette fra Gasperini ormai lontano 2 giri e Mirra. Gasperini vince gara e campionato IRC!!!

Ecco la classifica:

1° Gasperini
2° Campriani
3° Mirra
4° Valli
5° Goti
6° Gulminelli
7° Scatena
8° Tomassini
9° Querci
10° Parisi
11° Innocenti
12° Amico
13° Quintili
14° Giustiniani
15° Pacetti
16° Benedetti

Si procede con le premiazioni dei primi 3 classificati Master e dei primi 3 Gentleman. Saluti di rito e addio alla pista che verrà smontata domani x destinazione indefinita.

PREMIAZIONI CLASSIC:

IMMAGINE NON RECUPERABILE

GIUSTINIANI 3° CLASSIFICATO GENTLEMAN CLASSIC

IMMAGINE NON RECUPERABILE

INNOCENTI 2° CLASSIFICATO GENTLEMAN CLASSIC

IMMAGINE NON RECUPERABILE

GOTI 1° CLASSIFICATO GENTLEMAN CLASSIC

IMMAGINE NON RECUPERABILE

GASPERINI 3° CLASSIFICATO MASTER CLASSIC

IMMAGINE NON RECUPERABILE

SOSIA DI MERULLI, 2° CLASSIFICATO MASTER CLASSIC

IMMAGINE NON RECUPERABILE

CAMPRIANI 1° CLASSIFICATO MASTER CLASSIC

PREMIAZIONI GT:

IMMAGINE NON RECUPERABILE

PARISI 3° CLASSIFICATO GENTLEMAN GT

IMMAGINE NON RECUPERABILE

TOMASSINI 2° CLASSIFICATO GENTLEMAN GT

IMMAGINE NON RECUPERABILE

GOTI 1° CLASSIFICATO GENTLEMAN GT

IMMAGINE NON RECUPERABILE

MIRRA 3° CLASSIFICATO MASTER GT

IMMAGINE NON RECUPERABILE

CAMPRIANI 2° CLASSIFICATO MASTER GT

IMMAGINE NON RECUPERABILE

GASPERINI 1° CLASSIFICATO MASTER GT

Ringrazio tutti gli intervenuti a nome delle Slot Club Arezzo

Ci vediamo alla prossima il 2/3 Giugno a Prato…
W Lo Slot…!!!

Saluti
Matteo Valli
S.C. Arezzo

Riguardo

slot, motori e soprattutto forza vale!!!!!!!

4 commenti su “5° Irc Arezzo…

  1. Ringrazio tutti coloro che non sono venuti!!!!!
    Sarà per il calendario un pò troppo ravvicinato ….o forse perchè i giochi in GT erano quasi fatti……
    O semplicemente perchè la gente si sposta quando gli pare!!!!!!
    Non penso che questa sia la strada giusta per andare avanti.
    E’ piu di un anno che chiedo che alle gare di IR ci siano i cartellini con i turni assegnati per le prove , non esiste che in alcune trasferte data la grande partecipazione si provi al sabato tre o quattro volte e che ad Arezzo perchè c’erano SOLO 5 piloti siano stati fatti 6000 turni a testa.
    NON esiste che si debbano fare 12 coppe per premiare master e gentlemen quando si corre in 16 ……..
    E non esiste che ci si debba organizzare per 50 senza sapere fino al giorno prima se poi verranno tutti…….
    Magari una PREISCRIZIONE OBBLIGATORIA????
    Mi sembra un fallimento completo e non sono neanche motivato a candidarmi per l’anno prossimo.
    Certo che lo slottista è proprio una bella razza è………………………………………

    Andrea
    S.C. Arezzo

    • Andrea mi dispiace quanto dici, forse un momento di amarezza per la chiusura della pista?
      In realtà numerosi appuntamenti così ravvicinati non possono essere onorati con certezza da tutti, anche da chi vorrebbe; mettici la famiglia, il tempo, i costi delle trasferte e via cantando; per quanto mi riguarda sfortunatamente avevo un altro impegno sportivo concomitante e non sono potuto venire ad Arezzo, anche se so per certo che l’esperienza sarebbe stata piacevolissima come tante altre volte in precedenza. Per quanto riguarda le prove sono d’accordo su una limitazione o regolamentazione; il sistema usato ai Campionati Italiani mi sembra valido : un numero fisso di prove per ognuno e basta, come nelle gare 1:1. E’ vero che il fattore pista è importante, per cui i locali hanno un vantaggio indubbio, ma il campionato si fa su più gare e si potrebbe introdurre un handicap di punteggio per i piloti di casa. Non mi piace per niente la tiritera delle prove senza fine, per cui chi è più tenace o ha più faccia tosta non molla mai il pulsante…. Ne potremmo parlare.
      Anche l’idea della preiscrizione mi sembra molto valida, proprio per programmare meglio le giornate di gara con meno stress per organizzatori e piloti.
      A presto
      Pasquale – S.C. Carli 19

I commenti per questo articolo sono chiusi.