Rally di Verona – Ninco

La gara si disputerà su 8 prove speciali con 2 categorie, 2 e 4 ruote motrici Ninco.
L’ordine di partenza della prima speciale sarà in modo casuale, dopo le prime 4 prove verrà effettuato un riordino e stilata una classifica provvisoria.
La partenza delle restanti prove speciali avverrà in ordine inverso rispetto alla classifica provvisoria del rally.
Ogni pilota dovrà avere un copilota che si occuperà di rimettere in pista la macchina in caso di uscita. Potrà in ogni caso rimettersi in corsia anche da solo.
Non sarà possibile effettuare nessuna ricognizione del tracciato.
Saranno a disposizione auto a 2WD e 4WD pronte gara per chi ne fosse sprovvisto.

PROGRAMMA

Sabato 12 Maggio

Ore 10-12 Iscrizioni
Ore 12-13 Parco chiuso
Ore 13 Partenza prima speciale
Ore 18 Chiusura pista

Domenica 13 Maggio

Ore 10-12 Iscrizioni
Ore 12-13 Parco chiuso
Ore 13 Partenza prima speciale
Ore 18 Classifica generale

REGOLAMENTO TECNICO

ART.1 VETTURE AMMESSE
Tutti i modelli Ninco Rally da scatola 2WD-4WD sotto indicati:

Gruppo N 2WD:
Renault Clio Super 1600, Fiat Punto Super 1600, Renault Megane Maxi, Peugeot 306 Kit. Saxo Super 1600;

Gruppo N 4WD: Ford Focus WRC, Subaru Impreza WRC, Peugeot 307 WRC, Mitsubishi Lancer WRC, Golf Kit Car.
Non ammesse le vetture in configurazione ProRace.

ART.2 MOTORI
Ninco, NC5

ART.3 CERCHI
Ninco in plastica con diametro minimo di mm 15,8.

ART.4 ASSETTO
E’ vietato l’utilizzo di pesi e magneti.

ART.5 CARREGGIATA
Larghezza massima consentita 60 mm. Le gomme non potranno comunque uscire dai parafanghi per più di 1 mm; a tale proposito saranno misurate: la lunghezza massima da pneumatico a pneumatico e la larghezza massima della carrozzeria all’apice del parafango, la loro differenza non dovrà mai superare il millimetro.

ART.6 GOMME
Ninco nella misura 19×10.

ART.7 SPAZZOLE – FILI
Libere.

ART.8 CARROZZERIA
Ogni alleggerimento è vietato. All’ interno dell’abitacolo dovranno obbligatoriamente essere presenti il pilota ed il copilota. Non saranno accettate le versioni stradali. E’ ammessa la riverniciatura. Si possono rimuovere antenne, tergicristalli e specchietti retrovisori durante la gara. Viti originali serrate, vietato il basculamento.

ART.9 CORONE
Di serie.

ART.10 PIGNONI
Di serie.

ART.11 AMMORTIZZATORI
Ammessi solo nei modelli provvisti di serie.

ART.12 IMPIANTO LUCI
Nei modelli che ne sono provvisti si potrà disattivarlo, a discrezione del pilota. Per contro sarà possibile istallarlo nei modelli che non lo hanno di serie a condizione che sia completamente montato sulla carrozzeria e non sul telaio

ART.13 PICK-UP
Di serie, sarà possibile eliminare la molla nei pick-up che la possiedono.

ART.14 VOLTAGGIO
A discrezione del pilota. Sarà possibile scegliere tra le seguenti tensioni: 12v, 13v, 14v, 15v.

ART.15 PULSANTI
Come da norme ANSI. Le uniche regolazioni permesse sono il freno e gli ohm. I piloti con pulsanti dotati di “antispin” dovranno disattivarlo.

La pre-iscrizione deve essere inviata via e-mail al seguente indirizzo: rallyverona@rallyslotbiella.it e dà diritto all’entrata gratuita in fiera, mediante biglietto omaggio ritirabile alle casse previa presentazione di un documento.

Riguardo

Moto, Auto, Kart e Slot Car

51 commenti su “Rally di Verona – Ninco

  1. Bella iniziativa.
    Qualche domanda:

    Si può correre in entrambe le categorie?

    Il tracciato è uno solo o più?

    Si corre sulla corsia interna con piste con incroci?

    Di serie vuol dire che devo usare quel modello montato sulla macchina, ad esempio la corona da 27 non può essere sostituita con una da 24

    L’impianto luci non è montato su nessuna macchina di serie NINCO, perchè si può montare, visto che si corre al chiaro?

    Le gomme qualsiasi tipo di gomma NINCO 19×10?

    I pick up possono essere sostituiti sempre con pick up NINCO di altro tipo su una macchina?

    Grazie

    • 1 Si puoi correre in tutte e 2 due le categorie, naturalmente con 2 auto una 4wd l’altra 2wd
      2 Probabilmente 2 tracciati massimo 3
      3 Se la prova speciale ha gli incroci si corre in corsia interna altrimenti se non ci sono sara’ interna ed esterna
      4Si di serie, la corona non puo’ essere sostituita
      5Non è necessario avere le luci ma chi vuole montarlo deve fissarlo alla carrozzeria e non sul telaio
      6Si Ninco Slick, Rigate o Tassellate solo misura 19×10
      7No solo pick-up di serie
      Se ti servono altri chiarimenti non esitare a chiedere ciaooo

  2. sigh sob sob aaaaaahhhhhhh io nn potrò esserci causa impegni familiari………. e le prossime tappe del campionato rally si sanno già dove e quando?

  3. Per quanto riguarda le gomme saranno nella misura 19×10, ma fornite dall’organizzazione.
    Ciao
    Dario

      • Quali? Vedremo cosa ci propone Ninco.
        Davanti? Dietro? Si. Si. per le 4 wd
        Perchè? Veramente non sarebbe neanche da chiedere perchè si forniscono le gomme, ma comunque per quei pochi che ancora non lo sanno, lo facciamo per evitare le frequenti manipolazioni chimiche fatte dagli slottisti.

        • Cancellate dalla mia risposta 4dw. E’ stato un errore di battitura. E’ evidente che lo saranno, fornite, per entrambe le categorie.
          sorry.
          dario

        • in spagna che è la patria del rally slot le gomme non le forniscono e nella categoria di scatola e non si possono incollare. tutto qui

          • Dal numero di partecipanti e dalla diffusione del rally in Spagna male non fanno.

          • Girando per i forums,, parlando di gruppo N, c’è parecchio malumore in Spagna. Poi noi , tenendo conto che siamo in Italia, contiamo di fare meglio.

          • Il malumore è legato al valore del magnetismo che per alcuni motori è limitato.

          • Il discorso è+ampio è riguarda non solo il magnetismo ma l’insieme delle omogazioni, pezzi e macchine, che sono state fatte. Da qualcuno è stato prospettato la divisione dei gruppi N.
            Per cui non è tutto oro quello che luccica.

  4. le auto della categoria 2WD sono in pratica tutte esaurite e o non disponibili nei negozi, mentre le porsche 911 sono disponibili e vanno molto bene, non sipotrebbe introdurre queste al posto delle 2WD o anche queste?

  5. Per le vetture 2wd così come per quelle 4wd, come scritto da Giacomo sotto la locandina, ce ne saranno alcune pronte gara per chi non le avesse.
    Le Porsche rientrano nella categoria Storiche, categoria che probabilmente verrà aggiunta dal 2008, ma che non sarà comunque presente a Verona.
    Per quanto riguarda il regolamento spagnolo di igualada se vuoi posso fornirti anche quello attuale del 2007, ma questo non cambia e non cambierà nè il regolamento del rally di Verona, nè quello redatto dalla CT per l’Ansi e per i campionati di Soragna.

    • “non cambierà nè il regolamento del rally di Verona, nè quello redatto dalla CT per l’Ansi e per i campionati di Soragna”

      quindi il regolamento che ci sarà ai campionati italiani sarà questo e se qualcuno vuole correre con una 2WD e non c’è l’ha sarà l’ANSI che gli metterà a disposizione un auto?
      quindi anche ai campionati Italiani saranno fornite le gomme?

      In Spagna una delle auto più usate nella categoria classic, ma in proporzione anche rispetto alle altre e proprio la porsche NINCO, molto più che le 2wd ninco.

      Comunque tutto bene, io intervengo solo per vedere se sparando tante cazzate ne dico una giusta da tenere in considerazione, ma visto che tutto è deciso è tanto inutile che intervenga per dire la mia, domanderò e basta.

      Ciao

      • Marco stai facendo un po’ di confusione.

        Ai campionati italiani saranno comprese tutte le marche, l’ANSI non fornirà macchine.
        Per le gomme è presto per dirlo.
        La Porsche Ninco è ritenuta estremamente performante, è stata esclusa dal regolamento di Verona per non avere un monomodello, poi si vedrà dove posizionarla.

        • quando si potrà conoscere regolamento ANSI RALLY?
          La porsche NINCO se si corre solo con NINCO corre contro se stessa la NINCO non ha un altra NINCO RALLY Classic, quindi a Verona ci sarebbe state 3 categorie e non 2.

          • Per questa gara di Verona la cosa è molto semplice

            2 categorie:
            2 ruote motrici
            4 ruote motrici

            Il regolamento elenca le macchine che si possono usare nell’una e nell’altra categoria.
            I motivi per cui si è esclusa la Porsche già li ho spiegati, per il resto si è cercato di rendere tutto molto semplice per permettere a tutti di partecipare e iniziare a capire come funziona una gara rally.

  6. In questi giorni ho ricevuto parecchie telefonate di gente preoccupata per i due giorni di gara.
    Preciso che il Rally non dura due giorni, il programma di sabato verrà ripetuto anche la domenica. Se vi iscrivete per la giornata di sabato, correrete sabato, ovviamente la classifica finale verrà stilata solo domenica sera facendo la somma delle due giornate.

    E’ molto importante la preiscrizione per velocizzare le iscrizioni e per darvi la possibilità di entrare gratis in fiera.

  7. Bell’idea complimenti ! Visto che non ho mai fatto un rally vi chiedo alcune info… X quanto riguarda i rapporti corona e pignone di serie quali sono ? In particolare ho una punto 2WD ed una golf 4WD di qualche anno fà ed avevo cambiato i rapporti x cui volevo sapere corona e pignone. La clio con sospensioni si può usare (e soprattutto e meglio avere le sospensioni oppure no?)

    grz paul

  8. Ninco esce di serie con il rapporto 9/27. E’ meglio o no avere gli ammortizzatori? Bella domanda. Non ti offendere, ma non saprei dirti. Personalmente mi sono trovato bene a correre con gli ammortizzatori sia con la 307 che con la Focus. sulla 307 sono di colore blu, mentre sotto la Focus sono. davanti rossi e posteriormente gialli. Se il percorso e lineare, seza salite e discese, a mio avviso si corre bene anche senza ammortizzatori, invece in casi di percorsi “accidentati” gli ammortizzatori aiutano.
    Ciao
    Dario

    • I motori NC5 possono essere aperti dal loro adesivo? Quanti giri max? Gli elastici di trasmissione 4wd sono liberi?

      Grazie

      Ale

  9. I motori NC5 devono avere l’adesivo.Ninco produce 2 tipi di cinghie di trasmissione. Entrambre sono regolamentari.
    Per i giri del motore non ci sarà nessun controllo. Tieni presente che si potrà scegliere la tensione con cui correre, pertanto se il tuo motore ti sembrerà lento, potrai sempre aumentare i volts.
    Diverso è il discorso per il magnetismo.
    Ci stiamo attrezzando per controllare anche quello.
    Comunque a Verona non si controllerà il magnetismo. Forse. Perchè lo strumento sarà al mio seguito, e se dovessi avere qualche dubbio….
    una controllatina non si negherà a nessun motore.
    Mi auguro che non sarà necessario e che tutti parteciparanno con lo spirito giusto e non con quello di Alì babà.
    ciao
    Dario

  10. No Marco,al momento le due categorie con le quali iniziamo il rally prevedono viti fisse originali Ninco e carrozzeria non basculante.
    Ciao
    Marco B.

  11. Ma puoi fare le ricognizioni ? E l’apripista?
    Perchè vuoi fare le ricognizioni? Perche vuoi fare l’apripista?
    Ma le ricognizioni vuoi farle in senso orario? Perchè non si possono fare in senso Antiorario?
    ciao
    dario

  12. Mi scuso se faccio delle domande magari stupide (che poi stupide non sono), ma mi sembra che preso essere in giro sia troppo.

  13. Perché noi non riusciamo a gareggiare, quindi almeno le P.S. da apripista fatemele fare!!!!
    M.B. Nessuno ti prende in giro!

    • Perchè tu non puoi gareggiare tu pui montare la pista organizzare l’evento tutto quello che vuoi, ma non devi solo provare la pista.
      Ci deve essere un direttore di gare che prova le piste se è stata assemblata correttamente e la corrente è uniforme, poi tutti quelli che hanno collaborato all’evento, ma non hanno provato la pista (nemmeno un giro) possono partecipare.
      Normalmente poi il direttore di gara con i piloti presenti alla sessione di gara percorre tutti i tracciati per far vedere ai piloti come si comporta la macchina, dopodiche tutti possono partecipare.
      Una cosa il pilota non deve avere il coopilota, saranno i piloti che corrono nel gruppo ad alternarsi a fare i commissari.

      Ciao

  14. Niki vedremo come ce la caviamo con i tempi e se sarà possibile non è detto che ci scappi anche una gara o proprio la gara, vedremo…

    Vorrei rispondere a MB che scrive:
    “Mi scuso se faccio delle domande magari stupide (che poi stupide non sono), ma mi sembra che preso essere in giro sia troppo.”

    Regolamento:
    ART.8 CARROZZERIA
    Ogni alleggerimento è… ….specchietti retrovisori durante la gara. Viti originali serrate, vietato il basculamento.

    Domanda di MB:
    Far basculare la carrozza e cambiare le viti di fissaggio è possibile?

    Domanda mia: é pertinente secondo te?

    Ce ne sono mi pare altre due così, viene da chiedersi quale regolamento hai letto, questo non per fare polemica e tanto meno per prenderti in giro perchè non sono proprio la persona per fare questo.

    Ti prego solo però di non dare informazioni errate in quanto ho appena ricevuto due telefonate in merito:

    Risposta di MB a Niki: “…Una cosa il pilota non deve avere il coopilota, saranno i piloti che corrono nel gruppo ad alternarsi a fare i commissari.”

    Regolamento: “Ogni pilota dovrà avere un copilota che si occuperà di rimettere in pista la macchina in caso di uscita. Potrà in ogni caso rimettersi in corsia anche da solo.”

    Ripeto non voglio polemiche e nessuno ti stà, e ti deve, perndere in giro.
    E solo per essere chiari con tutti i concorrenti che parteciperanno.

    Grazie.

    • Hemmmm. se uno venisse da solo? Ci saranno dei volontari per fare da commissario????

    • Propio non l’ ho vista la parte del basculaggio, scusa, mi fa piacere che me l’hai fatta notare, questa è una risposta.

      Il copilota: normalmente questa figura che è la persona che rimette la macchina in pista è svolta da gli altri partecipanti alla gara.
      Io quando sono andato in Spagna a fare delle garele manifestazioni si svolgevano in questo modo:
      i piloti alla tal ora dovevavo presentare le macchine in parco chiuso
      Verifiche e quando le prime macchine erano verificate ( ad esempio la metà) il direttore di gara formava dei gruppetti di piloti da 3 4 5 piloti in proporzione alla lunghezza dei tracciati e iniziavano a correre sul primo tracciato.
      Normalmente si fanno da 2 ai 5 giri per un tempo totale di 1 minuto o 1 minuto e mezzo.
      se i piloti sono quattro il primo corre e gli altri fanno i commissari, terminato tutti di correre passano sul tracciato numero 2 e via così.
      I più bravi per evitare di avere per commissario magari un bambino o un inesperto si organizzano con altri piloti e comunicano al direttore di gara che vogliono correre insieme, ma il direttore di gara si può riservare di introdurre un esterno al gruppo.
      i tempi vengono registrati su una card in automatico dal DS e segnati su un foglio di carta per sicurezza.

      Ciao

      • In Italia invece funziona così:

        quando parte la prima speciale si perde 2 ore per recuperare i commissari.
        A fare i commissari sono sempre gli stessi.

        Per prima cosa dobbiamo prendere in considerazione che da noi manca la cultura e la disponibilità. Per la maggior parte di noi fare una gara gara slot vuol dire guidare e basta, il commissariamento è considerato “rottura di balle”.

        Non obbligare il pilota a scegliersi il copilota, implica all’organizzatore trovarglielo. Una regola ci dovrà essere altrimenti ti saluto suonatore… La preoccupazione dovrà essere del pilota.

        A maggior ragione a Verona che la gara dura tutto il giorno, è impensabile tenere tutti gli iscritti a disposizione, è una fiera e le distrazioni sono tante.

  15. Adesso sembrera’ una fesseria ma se la macchina è tutta
    chiusa cosa cambia avere su le viti metriche o quelle originali? (cava e metti cava e metti….)

  16. Vabbe….
    un altra domanda….
    Ho una impreza 50436 fa 61 mm l’assale post…
    che debbo fare? Limare l’assale?

  17. Mio commento su Italia Slot del 10 marzo 2004

    “Al Gilles Villeneuve Slot Club di Cantù abbiamo deciso di disputare un Campionato Rally alla fine del 2002.
    Prima di tutto si è verificato quale fossero le realtà esistenti a livello nazionale e quali fossero i regolamenti da queste utilizzati.

    In quest’ottica ho avuto modo nel novembre 2002 di scambiare opinioni con Enrico alias “Hank” del Biella Slot Rally Club.
    Loro fanno solo gare rally. Partendo dalla cartina delle singole prove speciali costruiscono piste che simulano il tracciato delle vere prove speciali dei rally che disputano; la prova speciale non è a circuito chiuso ma ha un’inizio e una fine; il cronometraggio viene effettuato con due fotocellule collegate ad un sistema di cronometraggio simile a quello utilizzato dalla federazione cronometristi.
    Per quanto concerne i regolamenti ricordo che sulla base delle loro esperienze dal ’97 in poi, ed aggiornandoli alle auto che via via vengono prodotte, rispecchiano le categorie reali: WRC o A8, 2RM (A7 e A6 a seconda dei modelli di auto), ed N (auto che non rientrano nelle altre categorie); utilizzano però i magneti posizionandoli nella parte posteriore del telaio a sbalzo dietro le ruote posteriori.
    Francamente, con tutto il rispetto per le loro scelte e per le loro gare, personalmente la soluzione magneti non l’ho considerata percorribile.

    A Borgomanero purtroppo da quando il club non ha più una sede non viene più disputato alcunché se non la 6 Ore di Paruzzaro e comunque le gare cosiddette Andros, che si disputano nel periodo dicembre/gennaio anche all’ADF di Cantù, sono solo su neve e sono “gare in circuito con farina”: una cosa diversa dai rallies.

    A questo punto si è andati a vedere quali categorie venivano utilizzate in Spagna dove le gare rally era risaputo che fossero frequentatissime.
    Andando al sito http://www.acslot.com è possibile visualizzare, in spagnolo, i regolamenti con cui vengono effettuate le gare dei campionati di Spagna.
    In Spagna le categorie sono ben cinque:
    Scalextric N, JWRC, Super K, A, WRC.
    Stampati e studiati tutti i regolamenti, che di per se hanno ognuno un senso di esistere, si è valutato che non avrebbe avuto senso dare vita a cinque campionati di club all’interno di ogni singolo rally disputato.
    Tenuto conto della novità all’interno del Club si è quindi deciso di uniformare semplificando il più possibile le categorie.
    Il risultato è stato il seguente:

    Gruppo N: auto da scatola sia 2 che 4 ruote motrici, uniche possibilità quelle di sostituire il motore con altro in commercio utilizzando adattatori in commercio ed appensantire con piombo;

    Gruppo A: auto a 2 ruote motrici a cui è possibile sostituire i pezzi originali con altri in commercio (assali, cerchi, rapporti, gomme, motore, piombo ecc) telaio e carrozzeria di serie;

    WRC: auto a 4 ruote motrici a cui è possibile fare qualsiasi modifica ma dove non è possibile usare le carrozzeria in lexan.

    Si è inoltre dato la facoltà ad ogni concorrente di partecipare a ciascun rally con un’auto per ognuna delle tre categorie dianzi.
    La formula funziona molto bene ed è più divertente poter concorrere in ben tre “sotto-gare”.

    La formula vincente però passa attraverso un’ulteriore riflessione.
    Come vengono organizzate le gare in Spagna?
    Un pò come le organizzano a Biella.
    Una pista per ogni prova speciale sempre diversa da speciale a speciale e da rally a rally.
    A mio personale parere infatti disputare le gare rally sempre sulla medesima pista, oltre ad essere un controsenso rispetto alla realtà, rappresenta il tallone d’achille della categoria.
    Occorre tempo, passione e buona volontà per proporre di volta in volta tracciati spettacolari con ambientazioni coinvolgenti. Se qualcuno di voi è mai andato a vedere le foto di qualche rally spagnolo sa bene cosa intendo. Consiglio di guardare su http://www.slotcenter.net
    E’ questo il limite di belle piste rally come quelle di Susa, di Milano90 o del VRSlot: ogni volta sono sempre le stesse.
    A Susa e a Verona (dove ne hanno due…)leggo comunque che il campionato comunque viene disputato mentre a Milano90 è stato abortito.
    Personalmente non mi piacerebbe disputare rallies sempre sulla medesima pista…
    Al Gilles Villeneuve ho adibito il locale adiacente a quello della “costruenda” pista principale, che in occasione dell’IRN DTM 2002 era adibito a box ospiti, ai rallies. Allestisco sempre, non senza prolungati lavori notturni, non meno di tre prove speciali differenti con diorama e ambientazioni che richiamano quelle della gara che viene disputata e che, acquistando qua e là quel che può essere utile, miglioro di volta in volta insieme alle mie, di per se scarse, propensioni modellistiche.

    Come vengono disputati i rally in Spagna sotto il profilo sportivo?
    Ci sono gare con anche parecchie prove speciali e con tanti partecipanti che non possono essere disputati in una serata di club ma che richiedono un impegno di giornata piena o più.
    So che addirittura ci sono rally in cui ad ogni partecipante viene consegnata una tessera magnetica che viene inserita nel sistema di cronometraggio della speciale (in genere DS nella versione Rally) e che memorizza il tempo effettuato da ciascun partecipante.
    In mancanza di ques’ultimo ritrovato della tecnologia moderna c’é un giudice di gara per ogni singola speciale che annota il tempo di ciascun partecipante.
    Inoltre, ed avevo provato anche al GV con scarsi risultati, ogni partecipante nomina uno o due “co-piloti” di sua fiducia che gli fanno da commissari nel caso di sue uscite di pista e che quindi seguono la macchina durante il percorso della speciale.
    Ho notato però una cosa importante: non è detto che nei rallies svettino sempre i favoriti delle gare in pista cioé i migliori “ditoni” dotati delle auto più performanti; spesso e volentieri piloti con profili ben più bassi o con auto ben più scarse riescono a mettersi in buona evidenza ed è una cosa che non può che far bene al futuro del nostro gioco ed al, passatemi il termine, “reclutamento” di nuovi adepti.

    Come cronometrare le gare rally?
    Detto del sistema utilizzato a Biella ed accennato a quallo utilizzato per quanto ho visto in Spagna devo dire che, a parte un’unica volta in cui al GV si è disputato un Rally del Campionato ADF 2003 ed in cui è stato utilizzato un ponticello due corsie DS, per il resto delle gare usiamo il cronometraggio manuale con arrotondamento al decimo di secondo con un cronometro professionale SEIKO con il quale disputavo le gare di regolarità per auto storiche. Devo dire che nessuno fino ad ora ha mai storto il naso e che comunque i risultati delle gare rally per somma dei tempi non si risolvono mai al centesimo di secondo…
    Certo prospettive di miglioramento anche in questo settore ve ne sono. So ad esempio che Alberto Elli, padre del Software di WinCrono, ha in sviluppo un’evoluzione del già collaudato suo sistema, dedicato ai rallies che potrebbe consentire di gestire fino a sei o più prove speciali anche con disputa in contemporanea.

    Prospettive per future gare organizzate in grande?
    Per fare tante prove speciali occorrono non solo tanti pezzi sciolti, che il GV ha la fortuna di avere, occorre anche un grande adeguato posto, e tanto tempo per allestire le piste, il diorama, il sistema di alimentazione, quello di cronometraggio ecc. ecc. = tanto impegno.
    Mi chiedo se nell’ambito delle tante gare già in calendario nelle varie categorie e nei vari club oggi esistenti possa trovare ulteriore spazio anche il rally…
    Ciao a tutti.
    Gabriele”

    • Io sono andato in Spagna 3 volte e ho corso delle gare.
      Nelle occasioni in cui ho partecipato ho rotto le scatole agli organizzatori per conoscere tutto quelo che serve tener in considerazione.
      Le piste in Spagna in gran parte sono NINCO
      In spagna intitolano il rally ad una manifestazione reale solo in alcuni casi e i tracciati però non cercanono di copiare il tracciato reale.

      La mmaggioranza delle piste non usanoi l’anello dei ritorno NINCO, ma sono piste chiuse che sfuttando gli incroci ninco fanno girare la macchina sempre all’interno della curva.

      Le gare vengono organizzate per eventi tipo fiere campionati nei club o in negozi.

      Le piste vengono montate su dei tavoli con vari livelli coperti nella maggior parte da teli e il diorama viene rappresentato da case e personaggi tipo prese o fattorie.
      Poi in alcuni casi si usano dei plastici già pronti ( pista cross campeggio fiume e vengono posizionati lungo i tracciati.

      Normalmente un circuito e lungo circa 20 30 metri o più. diciamo che la regola è quella di far compiere una prova del circuito in 1 minuto 1 minuto e mezzo e come se il circuito è corto si faranno fare 4 5 giri se è lungo 2 3 giri.
      Come minimo vengono predisposte 5 piste fino a 10 e più.

      Tutte le categorie corrono nella stessa giornata o serata.

      Tranquillamente in una gara con 5 piste e 50 60 piloti si finisce la gara in 4 5 ore.

      Il sistema di cronometraggio al 99\% per non dire al 100\% è un DS 200 con circuito interrotto nella maggior parte dei casi o con ponte DS
      e viene aggiunto un lettore fatto dalla DS di CARD che memorizza il tempo del pilota della prova e serve alla fine per stilare la classifica.

      Per sicurezza il pilota deve appuntare il tempo su un foglio che rimane sul tracciato con tutti i tempi dei piloti.

      La cosa più complicata è sicuramente l’allestimento delle piste allestimento tavoli montaggio della pista (il diorama è abbastanza veloce e povero in molti casi alle volte si vedono delle cose incredibilmente belle) poi c’è lo smontaggio.

      Le piste cambiano sempre e non vengono provate da nessuno se non dal direttore di gara prima per limpianto elettrico e poi quando ci sono presenti i piloti partecipanti per diciamo presentare il tracciato.

      Le categorie spagnole sono diverse e tante sarebbero assurde per l’italia inesperta di rally.

      Sicuramente l categorie 4 ruote motrici e 2 ruote motrici da scatola sono la base, e lo scalino in più potrebbe essere come GT ANSI con materiali professionali senza toccare telaio e carrozza.

      In spagna nelle gare corrono tuttti e tutti insieme donne bambini professionisti dilettanti famiglie intere ho visto anche signora pilota con marito al seguito che curava il bambino nel passeggino, troppo piccolo per correre

      Poi se volete vedere il rally guardate qui

      http://www.acslot.es/FOTOS_CTO_ESPANA_2006/Rallyslot_132/index.htm

      • Se in Spagna girano per un minuto o più sul tracciato, possono fare tutto, ma tranne il RALLY, non ha significato, il Rally è un altra cosa!

          • forse leggendo il vostro regolamento non hai capito o mi sono spiegato male.
            è la lunghezza del tracciato anche in base alla quantità di curve che viene costruito in modo che le gare durino circa un minoto o un minuto e mezzo.

            ad esempio se per fare un giro di un tracciato ci si mette normalmente (ne andando forte ne piano) 20 secondi si faranno 3 o 4 giri e la classifica è data dal tempo che il pilota ha impiegato a fare tutti i giri. ad esempio 1′ 14″ 3564

    • Per avere un’idea dei campionati disputati al Gilles Villeneuve Slot Club Cantù date un’occhiata alle gare disputate nei campionati 2003 e 2004 clicca qui

I commenti per questo articolo sono chiusi.