TEST: quella benedetta CHEVRON….

Il colore e l’estetica non mi fanno impazzire (avrei preferito come top-car una 917K coda lunga e con ruota di scorta, ma…..), ma il peso della carrozzeria…….
solo 22,1 grammi, gruppo sospensioni incluso, contro i 24,1 della 908, sono decisamente buoni, anche se il baricentro non è bassissimo).
Come mio uso, parto in pista “di scatola” (senza il magnete…..), non senza aver equipaggiato il retrotreno con asse e corona NSR, gomme NSR “by Ansi”, ruote anteriori fini fini fini….
Senza pesi è ovviamente critica, ma i tempi sono già ottimi (quando non cappotta….).
Sostituisco il pick-up originale con il Ninco omologato e zavorro con il “cica-boom” (perdonate l’abbondanza….), riducendo notevolmente l’impuntamento precedente e i tempi….. scendono vistosamente!!!
Con la 908, pur con motore rodato, scendevo con difficoltà sotto i 12,00 , ora giro tranquillamente sotto i 12 e stacco anche un 11,48.

Image hosted by Photobucket.com

Non monto l’asse unico anteriore, cosa consentita dal regolamento previa limatura della colonnina porta-carrozzeria, perché l’appoggio non mi dà problemi ed evito di mettere un peso (l’asse) in alto, beneficiando anche delle ruote indipendenti che, comunque, girano libere.

Image hosted by Photobucket.com

Il passo pick-up/asse post è più corto della concorrenza, non a caso la macchina è più nervosa delle 908 e 917.
La carrozzeria bascula benissimo senza nessun intervento, inoltre il banchino porta-motore è fissato sul telaio principale con una vite, il cui allentamento consente un’ottima regolazione della torsione dello stesso rispetto al resto della macchina.

Image hosted by Photobucket.com

Image hosted by Photobucket.com

Il primo risultato è che i presenti al test hanno subito ordinato anche loro le Chevron (Stefano “due di tutto” ne ha, ahilui, trovato “solo” una….) ed il Classic si è riacceso a La Spezia: Grifoni, Vi aspettiamo!!!!!!

Emilio

Riguardo

BICI, AUTO, MOTO E.... SLOT

13 commenti su “TEST: quella benedetta CHEVRON….

  1. è una bellissima macchina , la sto preparando per il campionato del prossimo anno e segna tempi di 2/3 decimi piu’ bassi della mia attuale 908/3 e visto che sono in lizza per la 2a o 3a posizione nel ns club non mi azzardo a compromettere il campionato con un’altra vettura che come hai detto tu è siucuramente + nervosa
    a mio avviso per il momento se preparata bene è la + performante …..peccato che mi sia intestardito a montare l’assale rigido con una marea di problemi ……
    la mia xò è pesata diversamente ……
    complimenti per il lavoro
    renato …milano 90

  2. Scusate… ma non si era detto “le Classic senza pesi”???
    Se è così come dico io……
    …..EMILIOOOO ABUSIVO!!!!!

  3. Ma questa mitica Chevron non sarà una moda ??? Pur ritenedola un’ottima auto non trovo abbia questa superiorità eclatante. In compenso non ho ancora trovato la soluzione per le ruote davanti che colano sulla pista… e non ho capito se conviene incollare il telaietto motore o no. Emilissssimo tu che ne dici ?!? (ci vediamo domani sera e portatevi anche il metallo)

    ciao paul

    • Te lo spiego “live” domani sera……
      Il telaietto, se leggi bene l’articolo, lo puoi anche bloccare con la vite ma, elemento positivo di questo modello, puoi regolare altezza da terra e basculaggio del retrotreno
      (SENZA ALLARGARE I FORI, ABUSIVIIIIIII !!!!!!!!!!).

      Per le ruote ant, il mio caso è fortunato, altrimenti monti assale unico .

      Emilio

        • Il regolamento Ansi prevede la “limatura” della colonnina per adattare l’asse unico.

          Emilio

I commenti per questo articolo sono chiusi.