24 Ore di Alcorcon, un’odissea

Vinta la gara premiliminare per l’assegnazione della corsia parte la gara e sono subito in testa fino alle 3 manche dove si brucia il primo motore e a causa gravose lacune degli organizzatori della gara perdono per la sostituzione del motore 60 giri e cosi ripartono dalla 20° posizione, segue a questo punto un recupero forsennato e quando il distacco a metà gara è ridotto ormai a soli 30 giri dal 1° accade un episodio estremamente antisportivo che a parte la penalizzazione assegnata dagli organizzatori, provoca disordine e tensione nel Team (e non solo) che sfocia in pesanti battibecchicon le squadre avversarie, la gara comunque si concluderà dopo la sostituzione di un secondo motore con un favoloso quanto strepitoso 2° posto a soli 38 giri dal 1°.
Volevo ringraziare i ragazzi del mio team per il risultato ottenuto ed in particolare un ritrovato Carlo Rossi autore di alcune manche strepitose.
Comunque sia andata volevo solo ricordare che questo è il miglior risultato ottenuto da un team italiano in una 24H.

Grazie ragazzi

Bruno Giocheria

Riguardo

Slot car e moto

3 commenti su “24 Ore di Alcorcon, un’odissea

  1. Capisco che entrare nei particolari non è mai bellissimo, però sono curioso……..
    Cosa è successo di antisportivo?

    Arimatea Luca

I commenti per questo articolo sono chiusi.