Campionato regionale Sicilia – seconda prova DTM NINCO

Dopo le prove libere, alle 12,00 prende il via la gara della categoria DTM NINCO o meglio Challenge BMW M3 GTR poiché al parco chiuso sono stati presentati 21 modelli (tanti quanti sono i partecipanti) della berlina tedesca.
Da rimarcare l’assenza dell’attuale capofila della classifica regionale Davide Santagati, bloccato a casa da una fastidiosa influenza.
Lo schieramento di partenza è, come nelle altre occasioni, stilato in base alla classifica regionale di categoria a cui si accodano i piloti che partecipano per la prima volta.
Alla quarta batteria prendono parte Ciancimino; Puleo Giovanni; Puleo Lorenzo; Russo e Sutera.
La batteria è molto equilibrata e vede primeggiare il giovane Lorenzo Puleo, insidiato da Sutera e dal padre Giovanni, quest’ultimo seguito a breve distanza da Ciancimino. un po’ staccato ma con un bel andare il promettente Russo.
Nel corso della quarta e quinta manche, mentre Lorenzo Puleo e Sutera confermano le posizioni di testa, Puleo senior è alle prese con Ciancimino per la terza posizione.
Nella manche conclusiva si assiste alla prova d’orgoglio di Giovanni Puleo, che sfruttando alla grande la centrale arancio, non solo riesce a scrollarsi di dosso Ciancimino ma recupera su Sutera e va a conquistare la seconda posizione di batteria.
La classifica alla conclusione della batteria è:
Puleo L. 132 giri; Puleo G. 131 giri; Ciancimino 130 giri/ 85 set.; Sutera 130 giri / 81 set.; Russo 126 giri
Giovanni Sabella.; Ricca; Sciascia; Platania; Augello si schierano per la terza batteria.
Fin dalla prima manche si intuisce che la manche vivrà su due confronti: il primo vede contrapposti Giovannino Sabella e Augello, d’altro Sciascia e Platania, con Ricca nel mezzo da fare da spartiacque.
La maggiore dimestichezza con la pista fa sì che Giovannino Sabella e Augello conducano a lungo le danze in pratica appaiati o con pochi settori di scarto, li segue Ricca che subisce l’esterna rossa, mentre in coda Sciascia ha un leggero vantaggio su Platania. Tutte si decide nelle ultime due manche dove Augello, mantenendo un ritmo costante acquisisce un certo vantaggio su Sabella, che ha qualche esitazione di troppo (anche a causa di problemi alle spazzole); Ricca incrementa il ritmo ma ormai è troppo tardi per agguantare il duo di testa. In coda Platania ha facilmente la meglio su Sciascia, che subisce pesantemente le corsie esterne.
A fine batteria la classifica è: Augello 133 giri; Sabella Giov. 132 giri; Ricca 131 giri; Platania 122 giri; Sciascia 117 giri
Alla seconda batteria prendono parte Gaspare Sabella, Fabio Amodeo, Valeria Sciuto, Mario Sparatore e Guglielmo Todaro.
Il ritmo di Fabio Amodeo è impressionate dall’inizio alla fine, basti pensare che è l’unico che compiuto 23 giri su tutte le corsie ripetendo in più di un’occasione il miglior giro. E’ seguito a ruota dal compagno di club Gaspare Sabella, che non è da meno, anche se subisce un po’ le corsie estreme. Dei “non saccensi” Mario Sparatore ha la meglio su Valeria Sciuto e l’incostante Todaro. Purtroppo nel corso della quarta manche, a causa di una violenta uscita, sul modello del esperto Mario si staccano i cavi alimentazione dal pick-up. Dopo le riparazioni del caso riparte con buon ritmo, ma purtroppo il tempo impiegato per la riparazione ha lasciato il segno.
A fine batteria la classifica è: Amodeo Fabio 138 giri; Sabella Gaspare 135 giri; Sciuto 118 giri; Sparatore 115 giri; Todaro 114 giri
Nella prima batteria si schierano Milazzotto; Paolo Amodeo; Mirone; Alcamisi; Paolo Motta e Savatteri.
Anche in questo caso il ritmo è elevatissimo con Paolo Amodeo che ha la meglio su Savatteri, quindi Alcamisi che è inizialmente insidiato da Felice Mirone, a seguire Millazzotto e Paolo Motta.
Con il cambiare delle corsie cambiano i distacchi ma non le posizioni, sempre con Amodeo senior a guidare le danze, Savatteri molto veloce ma non tanto da raggiungere il suo “alunno” quindi Alcamisi, che riesce a scrollarsi di dosso Mirone, anche perché il modello di quest’ultimo esce malconcio da una terrificante carambola innescata da un altro concorrente.
Nella manche conclusiva posizioni e distacchi invariati per il terzetto di testa, mentre a seguire Milazzotto riesce a riagguantare Mirone, in difficoltà sull’esterna rossa. Un po’ più staccato conclude Paolo Motta.
A fine batteria la classifica è: Amodeo P. 136 giri; Savatteri 134 giri; Alcamisi 132 giri; Milazzotto 129 giri / 85 settori; Mirone 129 giri / 39 settori; Motta P. 127 giri
Al termine della gara le verifiche dei primi tre classificati, tutti giudicati regolari, viene confermata la classifica finale che è:
Pos. PILOTA Giri set. g.p.v. corsia
1 Amodeo Fabio 138 46 10,26 arancio
2 Amodeo Paolo 136 63 10,37 verde
3 Sabella Gaspare 135 99 10,32 blu
4 Savatteri Antonio 134 52 10,48 verde
5 Augello Pasquale 133 78 10,55 verde
6 Sabella Giovanni 132 96 10,53 blu
7 Alcamisi Calogero 132 78 10,42 verde
8 Puleo Lorenzo 132 78 10,48 arancio
9 Puleo Giovanni 131 57 10,37 arancio
10 Ricca Beppe 131 45 10,59 arancio
11 Ciancimino Francesco 130 85 10,55 arancio
12 Sutera Giuseppe 130 81 10,60 blu
13 Milazzotto Filippo 129 85 10,70 arancio
14 Mirone Felice 129 39 10,59 arancio
15 Motta Paolo 127 84 10,92 arancio
16 Russo Giovanni 126 61 10,70 verde
17 Platania Enzo 122 55 10,99 arancio
18 Sciuto Valeria 118 35 10,98 arancio
19 Sciascia Paolo 117 65 11,32 verde
20 Sparatore Mario 115 56 11,14 arancio
21 Todaro Guglielmo 114 48 11,59 bianca

Riguardo

Slot, Libri, videogiochi, viaggi

1 commento su “Campionato regionale Sicilia – seconda prova DTM NINCO

I commenti per questo articolo sono chiusi.