Slotlandia – 2° giorno

La mattina è cominciata con la gara del Trofeo Classic gestita dall’organizzazione dell’OPV, il regolamento era quello ufficiale ma con delle varianti importanti che hanno permesso l’ammissione alla gara di nuove auto.
Per la prima volta in una gara Classic si sono viste le Ferrari 512 della Spirit, le Ford GT40 della Scalextric e le Ferrari 330 P4 della Racer.
Delle tre novità, chi ha stupito tutti è stata la Ferrari P4 Racer, nulla aveva da invidiare alle oramai collaudate auto del campionato OPV; sulle Ford GT40 c’è ancora da lavorarci ma il coraggioso Ezio Sana (Team Amazing) ha voluto in ogni caso vedere a che punto di competitività aveva raggiunto nella sua preparazione.

La pista, causa mancanza di pavimentazione nella zona circostante e il notevole passaggio di pubblico, ha dato parecchi problemi a tutti i piloti, più che un circuito di velocità sembrava una pista rally tanta era la polvere depositata sopra.
Ancor peggio era nel pomeriggio dove la categoria DTM ha avuto un notevole divario di tempi dalla prima all’ultima batteria.

Ci scusiamo con tutti i partecipanti, l’anno passato non abbiamo avuto questo genere di problema in quanto durante la settimana precedente il montaggio della tensostruttura, aveva piovuto mantenendo il terreno umido; quest’anno non abbiamo calcolato che il terreno, causa mesi di siccità, era molto secco e polveroso.

Ultima gara della giornata è stata la Top Racer, 8 dei migliori piloti italiani si sono scontrati ad armi pari con le Ferrari 330 P4 fisse sulle corsie e messe a disposizione dalla casa costruttrice. Dopo una prima manche un pò disastrosa per tutti, si è deciso di togliere i magneti che causavano sfregamenti e malfunzionamenti. Nuova partenza e ne è uscita una gara con i fiocchi, bagarre all’ultimo sangue tra Antonio Avanzini e Alberto Elli, rispettivamente 1° e 2° all’arrivo, uno scatenato Piccinni che inanellava giri veloci, il sempre presente Franco Mufalli 3°, il nostro uomo internazionale, a solo un giro hanno terminato Roberto Addia e Felice Mirone; sotto tono Fabio Jordanei e Davide Segante che però farà il giro più veloce della gara.
Premiazione con un modello al primo e due kit di montaggio al 2 e 3.
A detta di tutti, queste Racer hanno favorevolmente ipressionato, oltre che per la loro bellezza, anche per il comportamento in pista. I costruttori si sono soffermati a discutere con i piloti per raccoglierne le impressioni su cui lavoreranno per, questa è una chicca, approntare un modello destinato alle competizioni, più spartano nelle rifiniture ma sicuramente più economico.

Domenica è la volta delle gare Endurance a squadre, la mattina si corre con le Porsche 956 Slot.it e il pomeriggio con le Porsche Cup GT3 della Ninco.
In mattinata avremo anche la televisione (Disney Chanell).

Colgo anche l’occasione per chiedere, a chi avesse fatto foto durante la visita a Slotlandia, di mandarcele per la loro pubblicazione.

Un saluto a tutti
Giacomo

Riguardo

Moto, Auto, Kart e Slot Car

I commenti per questo articolo sono chiusi.