Le cose che contano

A voler essere precisi va detto che la casa era situata nel piccolo promontorio che sorge ad ovest del paese ed è conosciuto con il nome di “Pineta di Arenzano”.
Siccome non mi bastavano sole e mare, ho pensato bene di organizzare una gara di Slot, vicino ad uno stabilimento balneare chiamato “Marina Grande”, di fianco al bar “OASI” del mio amico Nicola. I dubbi erano molti, quanta gente vuoi che partecipi, mi dicevo. Figurati se qualcuno è disposto a saltare il bagno in mare e a sorbirsi gli inevitabili tempi lunghi di una gara. La tentazione però era troppo forte, così ho deciso di cominciare dai premi e ho acquistato proprio la settimana prima di andare in ferie coppe e medaglie per i vincitori. Ho speso un capitale, ancora adesso ripenso con invidia al trofeo per la Pole Position, troppo bello. Ma ormai ero in pista, come si suol dire. Peccato che mi mancava tutto, potevo contare solo su un locale all’aperto, per fortuna al riparo del sole essendo un sottoscala, dalle dimensioni di 12 metri di lunghezza per 3,5 metri di larghezza.
Cosa avreste fatto voi ? Penso quello che ho fatto io. Un pò di telefonate agli amici. Claudio Mantello mi ha prestato tavole e cavalletti, Alberto Cremonesi mi ha dato i pezzi Ninco che mi mancavano, Giovanni Martini mi ha prestato la sua monovolume con cui ho portato ad Arenzano tutto il materiale. Quindi nell’ordine: 4 tavole di 2,50 per 70, 10 cavalletti, quattro tavole di 1m x 1m, tre scatoloni contenenti la mia pista Ninco, il trasformatore, il ponte e il dslot, cavi e prolunghe, pulsanti Parma a volontà, la mia officina mobile, una trentina di modelli, un sacco di pezzi di ricambio, e naturalmente la mia valigetta.
Ho poi stampato un volantino, con il quale ho provveduto a tappezzare l’intera pineta e ho aspettato paziente che qualcuno si iscrivesse. Ho montato la pista, rigorosamente a due corsie, disegnando un tracciato simile a quello di Barcellona, e per invogliare la gente ho organizzato una serata dimostrativa facendo provare un buon numero di bimbetti vocianti. La pubblicità è l’anima del commercio.
La gara, ribattezzata Trofeo Oasi 2003, si è svolta nelle giornate di Sabato 16 Agosto (prove libere e qualifiche) e Domenica 17 Agosto secondo un programma un pò più leggero di quello a cui siamo abituati noi “professionisti”. Tre categorie: under 8, under 14 e open.
Beh, sapete qual’è stato il risultato ? Non ci crederete, ma gli iscritti sono stati 58, con ben 34 (!!!!!!!) bambini al di sotto dei 14 anni e ben 12 di questi nati dal 1995 in poi. E’ stata una soddisfazione enorme, il successo della mia iniziativa è stato totale. Avreste dovuto vedere e sentire il tifo assordante dei bambini. Io non ho corso, ma mi sono sentito ugualmente importante, dato che tutti, genitori e figli, venivamo a chiedere spiegazioni e consigli. E’ stata un faticaccia pazzesca, pensate che la pista dopo l’uso veniva smontata, essendo comunque all’aperto. Quindi smontata alla sera e rimontata alla mattina. Fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio, così mi ha insegnato mia nonna tanti anni fa.
Sapete cosa mi è rimasto ? La consapevolezza che forse non è così importante partecipare per vincere, quanto piuttosto permettere a tanti di partecipare (insieme a noi). I campioni corrono per vincere, le persone normali come me devono divertirsi. Mia moglie, che inizialmente mi guardava quasi con compatimento, pensando ma guarda un pò questo deficiente cosa va a fare invece di rilassarsi oziando sulla spiaggia, alla fine ha capito che per me lo Slot rappresenta una passione vera. Io l’ho sempre saputo, avevo solo un grandissimo bisogno di rinfrescarmi la memoria.

Maglios

Riguardo

Slot Donne Money

12 commenti su “Le cose che contano

  1. beh, come poter dare torto a tua moglie !!

    A parte gli scherzi, complimenti per la riuscita dell’iniziativa personale.

    Ciao Roby

  2. Ciao Maglios
    quando uno è grande, è grande, punto!
    Pensavo a queste cose quando parlavo dello slot
    che ci manca un poco; quello dei dilettanti, che si
    divertono quando lo fanno, non solo quando lo vincono!
    A presto
    Znarfdellago

  3. sono più che contento di leggere il tuo messaggio. effettivamente l’organizazione di queste gare o eventi è faticoso ma ripaga forse più di una vittoria .
    bravo !

  4. Bravo Maglios, avrai fatto nascere in qualche bambino la voglia di slot, non se lo dimentichera’ per anni.

    Speriamo solo che nell’eventualita’ si mettesse a frequentare qualche Club non glie la facciano passare.

  5. come ti ho detto in un colloquio telefonico hai fatto una gran cosa , sò l’impegno che ci è voluto e per questo ti dico che sei stato davvero bravo.
    come dice Ezio alcuni di questi ragazzini questo giorno non lo dimenticheranno tanto facilmente e magari sapendo di tornare il prossimo anno spereranno di trovare ancora un maglios così generoso.
    complimenti.

  6. I complimenti in privato, da parte mia li hai già ricevuti, ma per la tanta fatica da te impiegata, voglio pronunciarmi nuovamente…

    Il gesto che hai compiuto, come dicono Ezio e A.A. non sarà dimenticato tanto facilmente e sicuramente quiei bimbi per molto tempo si ricorderanno di quel “Babbo Natale Estivo”.

    Carissimo Paolo, sai che a livello personale ti stimo moltissimo (ho anche appeso la tua foto in ufficio, come stimolo a diventare un ottimo Commerciale come te…), ma non hai idea di quanto vorrei averti così attivo anche al Club. (preciso che è una battuta, prima che ti imbestialisci nuovamente)

    A parte gli scherzi, tanti complimenti ancora Paolo e non aspettare l’estate prox per rendere felice altri bambini…

    CiaoCiao!!

    P.S.
    Si sta cercando manovalanza per SLOTLANDIA…

    • Ciao Maglios,
      come forse saprai, anche io questa estate mi sono cimentato nell’organizzazione di una piccola garetta e quindi so bene come ci si sente gratificati, una volta terminata la manifestazione, dai tanti sforzi profusi (e, almeno da parte mia, anche tanti soldi investiti: tavoli, pulsanti, auto, ricambi, ecc.!!!!).
      Quindi che altro dire… abbasso gli eccessi di agonismo in pista e avanti tutta con la promozione e le gare fra “gentleman drivers” (come ancora spesso si ha la fortuna di partecipare)!
      Complimentoni ancora e… ci si vede al club, U.

  7. Mia moglie, che inizialmente mi guardava quasi con compatimento, pensando: “ma guarda un pò questo deficiente cosa va a fare invece di rilassarsi oziando sulla spiaggia” …… continua….” mi sà che mi divertirò a giocare sulla spiaggia con il bagnino! Tanto lui si diverte con le macchinine!…” continuava a pensare Lei.
    Maglios … non te la prendere, ma la tentazione era troppo forte, le mogli sono sacre …. ma non sono riuscito a trattenermi…. ridici sopra!
    Ma alla fine … hai capito?!?!?!?!

    • A proposito di cose che contano …. anch’io ho appeso una foto sulla parete del mio ufficio, mi è da stimolo per il futuro, ho appeso la gigantografia di Paco Pacone …. nudo e di spalle……… CHE SPETTACOLO!

  8. Sei davvero stato un grande maglio!
    Bravo,non a caso sei tra le persone che stimo.
    A presto

  9. Ringrazio tutti per i complinenti.
    L’esperienza è stata “illuminante”. Aiutare gli altri è sempre bello, ma credo che questa volta siano stati gli altri, senza saperlo, che mi hanno aiutato. Sono sicuro che “vivrò” lo slot molto meglio.
    Alla prossima. Ciao.
    Maglios

    p.s. x Antonio: grazie per quello dici. Per il prossimo anno magari mi metto a cercare uno sponsor, così faccio una pista a quattro corsie……

    p.s. x Tanuzzo: adoro gli impegni di mia moglie, in spiaggia o altrove. Tutto tempo che posso dedicare allo Slot…..

    p.s. x Claudio: io in ufficio ho altre foto, però i gusti sono gusti……

    p.s. x Ezio: in effetti il rischio c’è, ma dipende anche da noi…..

    p.s. x Franz e Valter: direi che il vostro esempio e il vostro comportamente forse hanno fatto scuola. Voi siete grandi …….. e quindi dico grazie a voi.

    p.s. x Beppe: adorabile sciocca …..

I commenti per questo articolo sono chiusi.