INTERREGIONALE CENTRO ITALIA GT OPEN

Dopo lunga gestazione finalmente è ai nastri di partenza il primo Interregionale Centro Gt Open, ovviamente sotto l’egida dell’Ansi.
Il regolamento da seguire sarà disponibile entro breve, al massimo nei primi giorni della prossima settimana.
Le date previste sono:
20 Luglio Perugia
21 Settembre Rieti
26 Ottobre Forlì/Ravenna
09 Novembre Arezzo
Il campionato parte un pò in ritardo, a causa di piccoli problemi tecnici organizzativi oramai risolti; pertanto la prima gara si disputerà presso la nuova pista del Gruppo Slottistico Perugino, situata a Passaggio di Bettona, a circa 15 kilometri da Perugia e 6 Km. dalla vecchia sede di Santa Maria Degli Angeli.
Potete visionare la pista, che è una veloce Polistil da 42 metri al sito www.slotpg.tk
Per ulteriori informazioni e chiarimenti contattatemi pure al 340 8368999
Il club ha le sue giornate di attività al lunedì e giovedì; chi fosse interessato a provare la pista in queste serate o in altri giorni,magari nel fine settimana, può contattarci senza problemi.

Walter Merulli

Riguardo

running, F1, musica, calcio

18 commenti su “INTERREGIONALE CENTRO ITALIA GT OPEN

  1. Finalmente non vedevo l’ora, mi sono dato a correre anche con la plastica per fare la categoria GT, poi inizia il 2003 e niente GT, quindi mi sono dovuto “adattare” a correre con DTM e CLASSIC. Comunque stò scherzando perchè mi stò divertendo un sacco, a me personalmente basta correre e stare possibilmente anche con gli amici. Non nego che molte regole dei vari campionati non le condivido, ma da buon slottista mi adatto, sperando che nel futuro si riesca ad arrivare a quei parametri che sono nel mio pensiero. Un pò come nella politica. Anche se davanti a me non abbia molto tempo.
    Cari ragazzi del centro allenatevi perchè ho intenzione di farvi vedere i sorci verdi in specialmodo a quel fetentone di Sergio che fà le foto di gruppo aspettando che io non sia presente.

    Nicco

    • Foto o non foto, a Germignaga i sorci verdi te li abbiamo fatti vedere noi!!!!!!!!!!!!!
      Allenati, caro vecchio, allenati, anche perchè, sono sicuro, di tempo avanti a te ne hai molto di più di quanto dici!

      A presto riabbracciarti.

      P.S. Però mica sarebbe male conoscere il “Nickopensiero” circa i regolamenti!

      • Ma!! i sorci verdi forse li hai fatti vedere ai miei compagni, a me personalmente ne sà qualcosa Luponinco vero!!!!!
        Per quanto riguarda i “Nickpensieri” dei regolamenti stò preparando un’articoletto un pò pepato ma ho paura di suscitare animosità, daltronde quando si dice la verità (ed io come sai la dico), lo dice anche la canzone “la verità fà male lo saiiiii”. Vedrò quando sarà il momento giusto di pubblicarlo.
        Un abbraccione Paolo

      • Sergio, fai attenzione a chiedere queste cose al Nicco !!!!!!
        Ti farebbe vedere il progetto di un Toyota con telaio in acciaio flexi e snodi e con gomme in spugna !!!!!!!!!!!
        Emilio

  2. Il buon Luca mi ha detto della gara di Perugia, alla quale non potrà partecipare. Io sto contattando qualche altro amico romagnolo per organizzare una nostra partecipazione da Forlì, anche se per noi, con esperienza uguale a zero sia nelle gare GT che nella preparazione dei modelli, sarà più una gita che una competizione. Però è interessante fare nuove esperienze, specie se l’occasione è nell’accogliente e disponibile slot club perugino, anche perchè (sono interessato) se poi riusciremo a partire con la pista anche in Romagna, dovrete ricambiare la cortesia di una visita!
    Carissimi saluti e, spero, arrivederci a presto!
    Andrea Gulminelli

  3. Ho visionato il sito, per vedere la pista, ma nonostante le numerose foto non si capisce bene come si sviluppa il tracciato nella sua interezza. Non è che sul sito potete anche inserire il disegno del circuito o, almeno, una foto panoramica che faccia vedere tutto? Giusto per capire quante curve, se vi sono rettilinei lunghi… ecc., per poter avere più elementi per il “settaggio” del modello, sennò come facciamo a darvi paga?
    Cordialmente, Andrea

  4. Ke regolamenti state approntando? Gomme con le scritte obbligatorie anke sul battistrada, motori da 50.000 giri su audi r8 e toyota gt1 e irregolarità vistose sulle macchine di qualke concorrente ke meritano però solo un WARRING (Ke nessuno ha mai capito cosa vuol dire sia nel senso della parola stessa ke nel senso del regolamento!!!!!!?!!!!) :-))))

    • ti sbagli, è WARNING, vale a dire ATTENZIONE, cartellino giallo, alla prossima viene il ROSSO e sei squalificato. Normalmente viene usato come. FIRST WARNING, prima ammonizione alla prossima salta la squalifica. Questo metodo è iniziato qualche anno fà circa il 1986 in gare internazionali per poi adottarlo pure noi nelle gare nazionali.
      Bisognerebbe usarlo un pò più spesso ma senza abusarne.
      Ciao

      Nicco

  5. Se ci riesco, domani (domenica) vado alla pista e vedo se riesco a fare qualche foto un po’ panoramica (saliro’ sopra una sedia per farla dall’alto) e poi la metto subito nel sito cosi potrete vedere meglio la pista.

    Gianluca

  6. Ho ricevuto i regolamenti e le relative tabelle di omologazione, grazie. Peccato che anche in questo regolamento sia stata seguita pedissequamente la “filosofia” (ANSI ?) già intravista nei regolamenti del Nord Italia, con limitazioni ed esclusioni che francamente non hanno molto senso, se non quello di favorire qualche produttore (Slot.it in primo luogo). Mi sarebbe piaciuto vedere almeno qualche segnale “controcorrente”, anche dopo le innumerevoli considerazioni e proposte lette su questo portale. Io ho circa 30 modelli, dei quali circa la metà sono fra quelli “omologati”, purtroppo non ho l’Audi R8C di Slot.it e faccio veramente fatica a preparare una delle mie macchinine senza essere costretto a sostituire quasi tutto di ciò che è di serie o, viceversa, a modificare e “rovinare” il modello. Faccio l’esempio del Toyota Gt One Pro-Slot, preso “da scatola” con l’Evo-4 (che fra l’altro sviluppa a malapena 26.000 giri, almeno il mio). Devo incollare il supporto motore ma non posso usare la colla per fissare il motore, devo buttare l’Evo-4, le gomme e gli assali (perchè sui cerchi Pro-Slot le altre gomme calzano male). Su questo e su tutti gli altri modelli, per avere un motore che sia competitivo, devo comperare e montare il V12/29 K (o almeno il V12/26K), anche perchè l’unico “non Slot.it” che posseggo e che potrei usare è un Evo-3 “rodato” che fa circa 27.100 giri, con il quale, se cresce ancora 200 giri sono “fuorilegge” (anche se in pista uno può girare con un 29K da 30.000 giri!). Io parteciperò lo stesso a questo campionato, anche se per alcune trasferte devo fare 250 km. e più. Mi diverto a “girare”, gradisco molto la compagnia di altri appassionati e se prendo paga non è un dramma; non lamentiamoci se però, come sta avvenendo in parte nel DTM (con la Bmw M3), ci troveremo di fronte a gare praticamente “monomarca” e “monomotore”.
    Datevi da fare ragazzi a colorare un po’ di Audi (io non sono capace), altrimenti saranno tutte auto grigio-nere! Un cordiale saluto a tutti e scusatemi per queste brevi considerazioni personali che, mi auguro, non sollevino polemiche ed inutili diatribe. Ragioniamo semmai, pacatamente, su cosa fare e/o cambiare nel prossimo futuro per migliorare le cose.
    Chaparral-Andrea

  7. Caro Andrea,
    perdonami, ma non capisco il problema.
    Nel Gt nord hanno deciso di limitare il motore e i pesi carrozzeria, tutto al fine di consentire l’utilizzo di più modelli e rendere la guida più semplice.
    Nel Gt centro hanno scelto una via più “libertina” tipo vecchio stile: quale segnale dovevano dare Merulli & C. ?
    Gira gira, le cose stanno così: Slot.it produce una macchina che, di scatola, ha bisogno di poche (o niente) spese in più per essere competitiva se non la migliore.
    Per giunta è affidabile e omogenea (un’Audi vale l’altra).
    Mi sembra che non si vuol dire una cosa: “io ho il Toyota e voglio usare ancora quello!!!”
    Bene, del Toyota di scatola salvi telaio e carrozzeria, che, peraltro, si spaccano spesso.
    Compra 10 Toyota e trovane uno che va come l’altro.
    Comunque, lo spirito del GT centro è “vinca il migliore” e , attento, il Toyota con il peso di 17 grammi di carrozzeria è il favorito, se poi è un cesso in altre cose……………

    Il risultato è sempre quello: chi fa le regole (C.T.) non è sprovveduto e ritengo non abbia interessi personali (chi ha prove contrarie lo dica chiaramente).
    Ma inevitabilmente ogni regolamento penalizza o favorisce qualcuno, e questo succederà sempre.
    Cosa si può fare diversamente?
    Quale segnale “controcorrente” doveva dare la CT centro?

    Emilio
    GAS La Spezia

  8. Scusa la precisazione ancora (sempre e solo per ragionare insieme), ma è una cosa che succede anche qua da noi:
    esmpio:
    -Chaparral ha un Toyota con l’Evo4= Chaparral vuole un regolamento che lo faccia correre con l’Evo4
    -Emilio ha l’Audi con il 23k= Emilio vuole un regolamento che lo faccia correre con il 23k
    -Antonio ha una Ninco con l’Evo2= Antonio vuole un regolamento che lo faccia correre con la Ninco e l’Evo2

    I regolamenti si fanno sulle esigenze di ognuno oppure le Commissioni Tecniche studiano delle formule che preseguono filosofie comuni ?

    Emilio

  9. Paolo vorrebbe un motore con il quale si potrebbe correre con tutti i modelli, nel modo tale che in pista si possa vedere oltre alla Audi R8, la GT ONE, anche modelli FLY, SCX, ecc. ecc. in parole povere un solo motore magari 29000 giri ma per tutti i modelli. Non vi basta????

    • Ciao Paolo,
      il problema è che più aumenti la prestazione del motore, più amplifichi, sia in valore assoluto che relativo, le differenze di macchina.
      E’ una cosa che abbiamo verificato.

      A presto !!!!!!!!!

      Emilio

    • Forse hai ragione tu Paolo: usiamo un solo motore per tutte le macchine di una medesima categoria. E’ lo Slot.it V12/29K? Bene. Se la Mabuchi dichiara per questi motori una tolleranza di costruzione del 10%, allora si usino i 29K con un “range” 26100 – 31900 rpm. Ma la domanda che mi pongo io è un’altra: posto che il limite “minimo” dice poco, per quello massimo perchè il motore deve essere per forza uno Slot.it? Rispondendo anche ad Emilio, non è che io voglio usare il Toyota e l’Evo-4 perchè ho solo quelli; ma se i limiti sono 31900 rpm, e poi 19 gr di carrozzeria, e ancora 65 mm. di carreggiata ecc. ecc. non sarebbe sufficiente rispettare quei limiti “qualunque” sia la marca del modello e del motore? (Ovviamente senza uscire dalla gamma dei prodotti in commercio e dalla tipologia dei modelli individuati per quella categoria).
      Detto questo, tranquillizzatevi, parteciperò alle gare anche se non condivido integralmente i regolamenti. Apprezzo molto lo sforzo e l’impegno di quanti cercano, nelle cosidette “commissioni tecniche” di trovare soluzioni che siano un buon compromesso per tutti, se faccio qualche critica è solo per alimentare il confronto ed il dibattito, in una ottica costruttiva e mai polemica.
      Ciao a tutti, Andrea (Chaparral)

I commenti per questo articolo sono chiusi.