Trofeo Guman

Lo scopo del “TROFEO GUMAN” è quello di promuovere la competizione slottistica in tutte le sue forme.

Da una osservazione della tipologia di punteggio adottata dall’”IRN” si può notare quanti piloti (dato l’alto numero di partecipanti) sono esclusi dalla zona punti.

Proprio in relazione a questa realtà la “GUMAN H.T.S.” ha deciso di dar vita ad un trofeo “GUMAN”, che parallelamente al campionato “IRN”, (dal quale si adotteranno le classifiche), applicando una distribuzione dei punteggi in millesimi, tende a portare a punti 56 concorrenti anziché 18.

Altra particolarità, punto principale e fondamentale del trofeo, è che si vuole premiare la costanza e la caparbietà di coloro che con difficoltà entrano nella parte alta della classifica (prime 18 posizioni), a questo fine chi dovesse acquisire punti nelle prime diciotto (18) posizioni, non potrà tenerne conto nella classifica “GUMAN”, questa variante tende ad escludere automaticamente coloro che sono in testa al campionato “IRN” e quasi automaticamente tutti coloro che mediamente navigano a metà classifica e che fortuitamente o per altre varie condizioni sono riusciti ad entrare nella parte alta della classifica, a vantaggio di coloro che hanno partecipato costantemente alle varie prove di campionato e che si sono piazzati mediamente più a ridosso dei primi 18.

Riportiamo qui di seguito la suddivisione dei punteggi:

La classifica ad oggi dopo la seconda prova del campionato “IRN”, visualizzabile anche sul sito www.guman.it, ottenuta con l’applicazione di quanto precedentemente detto è la seguente:
Classifica

6 commenti su “Trofeo Guman

  1. veramente una gran bella iniziativa , grande rizzi finalmente in testa ad una classifica , mi fa piacere per Cicci dopo tutti i suoi sforzi.
    Giacomino secondo? nnnooooo!!!!!!

    • Iniziativa interessante ma…. CHE cosa fa la suddetta “GUMAN” (ok, “specializzata ecc. ecc.” ma chi l’ha mai sentita?
      MarcoC

      • Ciao Marco.
        Se vai su Slot Bazar trovi tutto quello che per ora le Guman produce.
        Lorenzo.

I commenti per questo articolo sono chiusi.