Il freno …. questo sconosciuto

Buongiorno slottisti, chi mi sa spiegare per favore come funziona il potenziometro applicato alla presa magic che regola la frenata?
Quando la resistenza è a zero freno o freno quando la resistenza è al massimo valore.
Grazie
Michele (GE)

8 commenti su “Il freno …. questo sconosciuto

  1. Hai più frenata quando la resistenza (il potenziometro) è a zero, in pratica è come se non ci fosse!
    Quando il potenziometro è al massimo (di solito una decina di ohm), l’effetto è quello di limitare l’azione della frenata; talvolta è utile per aiutare a far scorrere la macchina nelle curve.
    Mi dicono (io non le faccio) che nelle gare rally è molto in uso, ed alcuni arrivano anche ad escludere del tutto il freno.
    Penso che altri “più dentro di me” possano essere più precisi.
    Ciao, MarcoC

    • Quando il potenziometro è a zero c’è eccome !!! La sua resistenza è uguale a zero per ci si trova con un corto circuito il parallelo al collettore delmotore. se non ci fosse la sua resistenza avrebbe un valore tendente all’infinito.
      ciao, Andrea

  2. La regolazione del freno è molto diffusa sui modelli metallici, dove si usano motori con magneti alquanto “forti” e rapporti corti. Capita spesso che la macchina freni troppo. Questo su piste tortuose può far si che la guida risulti troppo nervosa e quindi inefficace. Basta togliere un po’ di freno e per incanto la macchina diviene più scorrevole e la guida redditizia.
    Ovviamente il discorso non vale se bisogna fare una staccata secca in fondo ad un lungo rettilineo…
    Di regola però sui modelli metallici si usano al massimo potenziometri da 1 ohm.
    Ho provato qualche volta anche sulla plastica ed in alcuni casi può essere utile ridurre il freno, ma di regola le macchine di plastica frenano poco ed il problema non sussiste.

    Ciao

    Marco

  3. Il principio è, sommariamente, che il motore elettrico funziona anche in modo reversibile, ovvero se “trascinato” genera corrente, ma in senso inverso: pertanto, cortocircuitandolo, si “autoalimenta” al contrario, quindi si frena.
    Il potenziometro non fa altro che limitare la corrente frenante soprattutto nel momento di picco all’inizio della frenata è ciò è molto utile.
    Pertanto, più la resistenza del freno è alta, minore è la corrente in rilascio, minore è la frenata.

    Per gli effetti sulla guida ti hanno già risposto degnamente, si può solo aggiungere che, personalmente, con più freno avrai migliori prestazioni grazie al ritardo nella staccata, ma nel complesso la guida sarà molto più impegantiva: ad esempio, se stacchi troppo presto, ti troverai FERMO in entrata di curva e dovrai riaccelerare con decisione con relativi problemi.
    E’ spesso meglio una macchina scorrevole anche se poco efficacie in staccata.

    Saluti

    Emilio

I commenti per questo articolo sono chiusi.