La sede dello Slot Palace a Milano

AVVENTURA AL C.S.O. “PORTINERIA”, OVVERO COME REGALARE UNA NUOVA SEDE AL TUO CLUB.

Introduzione: si sente dire spesso, è quasi un luogo comune, nelle grandi città è difficile avere a disposizione spazi adeguati; già chi vive in appartamento, di solito, ha difficoltà a reperire spazi accessori per la propria vita domestica, figuriamoci poi montare una pista, ci sono dei prezzi!

Ok, è necessario (ancora) che io metta la mia esperienza a vostra disposizione, seguitemi passo passo e, con poco sforzo, la vostra pista avrà finalmente una sede adeguata.

a – Se abitate in appartamento in una grande città, dedicate qualche minuto al giorno alle solite chiacchiere da ascensore o da cortile, sostenete tranquillamente l’idea che l’amministratore del condominio è incompetente, disonesto, sgarbato, indisponibile e indisponente.
Coefficiente difficoltà: 0, i vicini si convinceranno subito!

b- Alla prima riunione di condominio, intervenite armati di santa pazienza e convinceteli a cambiare amministratore.
Coefficiente difficoltà: 4, ci vuole molta pazienza per sopportare una riunione di condominio, ma poi, passato il peggio, il resto sembra una passeggiata.

c- Quando obbietteranno che comunque gli amministratori sono tutti uguali, “e dove lo troviamo un altro”, candidatevi con entusiasmo (non ci vuole nessuna capacità), voi siete il tipo giusto!
Nota incredibile: vi daranno dei soldi per questo!
Coefficiente difficoltà: 1, la riunione di condominio, ormai, avrà bollito il cervello anche ai vostri vicini e condomini; se si dimostrano recalcitranti, vi siete candidati troppo presto!
N.B.: in questa fase ci vuole la cravatta!

d- Una volta nominato amministratore, togliete pure la cravatta, intimate al portinaio di restituire le chiavi dell’abitazione del custode, tanto lui abita già altrove.
Coefficiente difficoltà: 2, dovrete sopportare minacce, aggressioni, vi spaccano il parabrezza dell’auto e tentano di incendiarvi la casa, ma voi, in fondo siete stati capaci di sopravvivere ad una riunione di condominio.

e- Preso possesso del locale, la prima pietra è posta, cominciate pure a prendere le misure!
Coefficiente difficoltà: 0.

f- Cospargete tutto il quartiere di volantini “sgombero cantine e solai”, poi fregatevene di tutto e raccattate soltanto vecchie confezioni di pista Polistil, vecchi tavoli e batterie d’automobile.
Sembra pazzesco, ma anche per questo vi daranno dei soldi, ancora più di prima!
Coefficiente difficoltà: 0.

g- Avete il locale (con bagno e cucina, mica paglia!), avete la pista (con tanto di alimentazione), la bolletta dell’elettricità la paga il condominio.
Cominciate ad avvertire gli amici: si può iniziare a montare.
Coefficiente difficoltà: 1.

h- Attaccate i pulsanti e, come diceva un mio amico, macinate gente, macinate!

Se ci sono riuscito io, può farlo chiunque!

Riguardo

Slot racing

9 commenti su “La sede dello Slot Palace a Milano

  1. Caspita…veramente complimenti…ma non credo che a Milano sarebbe così facile…
    Ciao
    Gabriele

  2. Il problema (grosso) e’ abitare in un condominio con portiere: io, per esempio, abito in una palazzina senza appartamento del custode…sigh!

    Buona l’idea, comunque!
    Alessandro

  3. Noooo….noi di Milano siamo troppooo indietro!!
    Purtroppo la nostra fantasia si blocca con la nebbia! Ma ora che ci hai dato la dritta…..andrò in oratorio e faccio inquisire il prete, mi candido come portinaio e custode dell’oratorio e acchiappo tutta la struttura della parrocchia. Qui a Milano in molti fanno le RIUNIONI CONDOMINIALI nelle mega stanze della parrocchia….VADOOOOO!!!!!

    Ezio
    Team Amazing

  4. Vorrei proporre all’ANSI queste righe di Mimmo come Bibbia da leggere per chi avesse l’intenzione di fondare un Club.
    Dovranno essere poste come premessa, davanti allo statuto.

    Minchiaaaaaa!!!!! Mimmoooooo!!!!!

    tu si che hai idee giuste e dai consigli precisi per divulgare ed incrementare lo sviluppo dello slot.

    Sei un gallo

    Giacomo
    Amazing

I commenti per questo articolo sono chiusi.