Campionato Italiano ANSI 2003

Ciao a tutti,

come è noto, ormai, la fisionomia del Campionato Italiano ANSI ha subito un cambiamento radicale: accantonata la formula del campionato itinerante, quest’anno è prevista l’organizzazione di un appuntamento unico durante il quale verranno assegnati diversi Titoli in palio.
Anche se la località non è stata ancora stabilita, la data per quest’evento è già stata fissata: tenetevi liberi, quindi, per i prossimi 6-7-8 dicembre, per sfidare i piloti provenienti da tutta Italia per l’assegnazione del Titolo di Campione Italiano 2003.

La formula di quest’anno è particolarmente articolata, studiata per favorire, in primo luogo, lo sviluppo locale dello slot attraverso la promozione dei diversi Club sparsi sul territorio italiano, vera linfa vitale del nostro hobby-sport, favorendo quindi gli spostamenti minimi necessari per raggiungere club presenti in zone vicine del territorio, e poi per concentrare in un unico appuntamento tutti gli slottisti Italiani in un week-end all’insegna dell’amicizia e della sana competizione agonistica.
A tal fine, è stato modificato anche il criterio di iscrizione all’ANSI: sarà il singolo Club ad iscriversi all’Associazione versando una quota iniziale uguale per tutti, successivamente, superato il numero minimo di iscritti ( 5 ) che danno diritto al voto in Assemblea, il Club verserà una quota minima per ogni suo nuovo tesserato aumentando così il numero di voti a cui ha diritto; i singoli piloti, invece, iscritti ai diversi Club sparsi sul territorio, saranno tesserati all’ANSI al fine di praticare l’attività agonistica.
Verranno organizzati dei Campionati Interregionali nei quali sarà assegnato il Titolo di Campione Interregionale ANSI 2003 per le diverse categorie e che serviranno anche, per un numero ristretto di partecipanti, a staccare il biglietto per l’accesso diretto al tabellone finale della gara di C.I.: tutti gli altri potranno comunque partecipare all’evento del C.I. e potranno tentare di qualificarsi per l’accesso alla finale attraverso una gara di selezione che vedrà impegnati coloro che non hanno avuto accesso diretto al tabellone finale.
È la prima volta che si organizza una cosa simile, per cui la mappa geografica dello slot Italiano appare ancora incompleta: al momento, i Campionati Interregionali sono previsti in 4 zone: Nord-Ovest grazie all’ormai collaudata organizzazione dell’IRN, Nord-Est attraverso lo sforzo non indifferente del Gruppo Modellistico Triestino, Centro-Sud con la partecipazione di Umbria, Toscana, Campania e …. forse qualcun altro, e la Sicilia che, dato l’elevato numero di club presenti, è in grado di fare zona a sé.
Le categorie selezionate per il Campionato Italiano 2003 sono le più conosciute e praticate in Italia: parliamo del GT, massima forma dello sviluppo tecnologico dello slot Grande Serie, e la Ninco DTM diffusa e apprezzata in tutta Italia, caratterizzata dalla presenza di auto che siamo abituati a vedere tutti i giorni sulle nostre strade.
Per gli amanti delle sensazioni d’altri tempi, è prevista poi la categoria Fly Classic, un tuffo nel passato con modelli dalle accattivanti livree, senza dimenticare l’ormai collaudata Fly Avant, vera scoperta della stagione passata e concludendo, infine, con la categoria Ninco F1 che sta riscontrando sempre maggior consenso.
In realtà le Categorie GT e DTM assegneranno ben quattro Titoli dato che, almeno per quest’anno, entrambi le categorie saranno regolamentate ciascuna in due diverse configurazioni: a parità di tutto il resto, cambieranno solo i motori utilizzabili, e ciascun pilota potrà partecipare a tutte le gare in programma.
Naturalmente, l’ANSI si riserva la possibilità di organizzare la gara, e quindi assegnare il Titolo di C.I., anche per le altre categorie, nell’ordine sopra indicato, augurandosi che gli sviluppi organizzativi dell’evento del 6-7-8 dicembre prossimo lo consentano, dandone comunicazione entro tempi ragionevoli.
A conclusione di quanto detto, ci tengo a fare una precisazione: se lo slot Italiano ha raggiunto gli attuali elevatissimi livelli tecnici, molto è dovuto alla frequenza con cui sono entrati in contatto e si sono sfidati in pista piloti provenienti dalle più diverse parti d’Italia, e non v’è dubbio che il Campionato Itinerante ha favorito questo sviluppo: la scelta di passare ad un Campionato Italiano in prova unica è dettata esclusivamente dall’esigenza di ridurre i costi di gestione (in termini economici e di tempo ad esso dedicato) e per consentire a tutti, ma proprio a tutti, di partecipare all’assegnazione del Titolo finale.

Nella sezione “regolamenti” del sito ANSI troverete, a breve, le norme tecniche per tutte le categorie, nonché i riferimenti necessari per individuare il Campionato Interregionale a voi più vicino.
Per quanto riguarda il regolamento sportivo e, soprattutto, le modalità di accesso diretto al tabellone della finale nonché i criteri per l’organizzazione dell’evento finale, l’ANSI chiede ancora qualche momento di pazienza per meglio definire alcuni particolari organizzativi.
Da parte mia e dell’intera Commissione Tecnica Grande Serie, nonché dall’intero staff ANSI, l’augurio è per tutti di una stagione agonistica 2003 ricca di divertimento e soddisfazioni.

Francesco Gala Trinchera
Napoli Slot Promotion
Responsabile G.S. ANSI

Riguardo

Vari

5 commenti su “Campionato Italiano ANSI 2003

  1. francesco..
    molto bene tutto,ma proprio tutto.
    massima disponibiita’ da parte mia e del mio club
    ror

  2. leggo sul sito ANSI:
    motori limitati a 23.000 se side-winder…….
    va intesa come cotegoria a parte?
    ciao a tutti
    Max 1991

    • Credo che quella riportata nel verbale dell’assemblea ANSI sia una ipotesi di regolamento poi non andata in porto.
      Credo che sia opportuno specificare che il regolamento sia frutto del lavoro (e dei sacrifici) dei membri della Commissione Tecnica che mi permetto di ringraziare pubblicamente.
      Alla prossima
      Paolo

      • Vorrei specificare che bisogna ricordare anche che qualunque regolamento farà contenti e scontenti.
        In ogni caso, mi sembra che lo spirito del 2003 sia dei migliori.

        Emilio

I commenti per questo articolo sono chiusi.