12/01/2003 – Gara Endurance Protoslot Racing

Dopo le prove libere disputate per tutta la mattinata e la pausa per il pranzo alle 15 iscrizioni e parco chiuso.
Il parco partenti è il seguente:
Club Squadra Pilota1 Pilota2 Pilota3
A.S.C. CT A.S.C. CT Milazzotto Platania Sparatore
Catania Slot Catania Slot Mirone Motta Mangano
Flavi’s SR Flavi’s 1 Lo Monaco La Gioia
Flavi’s SR Flavi’s 2 Calvo Cavallo
Protoslot PA Flash Comito Battiato
Protoslot PA Perugina Guarnaccia Ricca Trapani
Protoslot PA Strombecker Ammirata Sciascia
Sciacca Amodeo Amodeo P. Amodeo F.
Sciacca Kamikaze Sabella G.nni Cucchiara
Sciacca Sciacca 4 Marretta Fed. D’Angelo
Sciacca Sdirubbo Sabella Gasp. Marretta Fil.
Sciacca Zio Lillo Savatteri Alcamisi
Considerato l’elevato numero di partecipanti si preferisce per disputare una gara di 2 ore, con manche di 20 minuti, e di determinare lo schieramento di partenza per sorteggio.

La prima batteria vede al via sulla corsia rossa la Flash, sulla bianca Flavi’s 1, sulla verde la squadra “Perugina” (per l’originale colorazione della Porsche simile ad un tubo di baci Perugina), sulla arancio i fratelli Amodeo di Sciacca, sulla blu Catania Slot e sulla gialla Flavi’s 2.
Il maresciallo Guarnaccia fa capire subito le sue intenzioni ed esordisce con 154 giri, lo seguono a 151 i fratelli Amodeo, si difende la squadra Flash con 146 giri sull’esterna rossa, con un giro di distacco troviamo la prima squadra di Siracusa, con 141 giri conclude la manche Catania Slot, fanalino di coda Flavi’s 2 con 133 giri sull’ostica interna gialla.
Nella seconda manche svetta la squadra Flash con 155 giri sulla verde, segue la Perugina con 149 giri sulla blu, a 146 giri troviamo a pari merito i fratelli Amodeo sulla bianca e Catania Slot sull’interna gialla, con 138 sulla arancio conclude la manche la seconda squadra di Siracusa.
Nel computo complessivo di giri dopo 40 minuti abbiamo in testa Perugina con 303 giri, seguita a 301 giri da Flash e a 297 giri da fratelli Amodeo.
Nella terza manche ci sono ancora 155 giri sulla centrale arancio per Catania Slot (migliore risultato di batteria su questa corsia), 152 giri sulla blu per la squadra Flash, ben 148 sull’esterna rossa per i fratelli Amodeo (migliore risultato di batteria su questa corsia) altrettanti ne fa la prima squadra di Siracusa sulla centrale verde.
Per la squadra Perugina è il momento di Trapani: il veloce ma anche irruento Francesco, rendendosi conti di essere in difficoltà, forza l’andatura con il risultato di perdere la giusta concentrazione e compie qualche uscita di troppo e conclude la sua manche con 141 giri sulla “tagliola” gialla, fanalino di coda ancora una volta Flavi’s 2 con 140 giri sulla bianca.
Dopo un’ora di gara le posizioni sono:
Flash 453 giri, Amodeo 445 giri, Perugina 444 giri, Catania Slot 442 giri, Flavi’s 1 424 giri, Flavi’s 2 411 giri
Nella quarta manche i fratelli Amodeo insistono con 152 giri sulla centrale verde, la squadra Flash non si fa cogliere impreparata e stacca 148 sull’interna gialla (migliore risultato di batteria su questa corsia), seguono a 146 giri la squadra Perugina sulla corsia arancio, Catania Slot ne fa 137 sulla bianca, Flavi’s 1 compie 132 giri sulla blu, ancora una volta ultimi Flavi’s 2 con 129 giri sulla rossa.
Nelle quinta manche nuovo exploit dei fratelli Amodeo che sulla blu compiono 150 giri, un giro di meno segna il contagiri per la squadra Flash sulla arancio mentre la Perugina si difende con 147 giri sulla bianca, a 144 giri si ferma Catania Slot sull’esterna rossa, per le 2 squadre di Siracusa abbiamo 141 giri sulla gialla per la prima e 137 giri sulla verde sulla seconda.
Ad una manche dalla fine abbiamo: Flash 750 giri, Amodeo 747 giri, Perugina 737 giri.
Nella manche finale prova d’orgoglio della Flash, che sulla corsia bianca stacca 153 giri (migliore risultato di batteria su questa corsia), in questa manche seguita da Catania Slot con 148 giri sulla verde, quindi a 146 giri troviamo la Perugina sulla corsia rossa, i fratelli Amodeo subiscono la corsia gialla ma non di meno compiono 144 giri, seguono Flavi’s 1 con 138 giri sulla corsia arancio e Flavi’s 2 con 131 sulla blu.
Dopo 2 ore di gara la classifica è la seguente:
Flash 903 giri, Amodeo 891 giri, Perugina 883 giri, Catania Slot 871 giri, Flavi’s 1 835 giri, Flavi’s 2 808 giri.

Caricati i settori e qualche giro di prova parte la batteria successiva.
Questa batteria è caratterizzata dalla presenza di alcune vecchie volpi del mondo dello slot accanto a giovanissimi alle prime esperienze o quasi, a fare da spartiacque chi scrive e il proprio compagno di squadra.
Nella prima manche lo schieramento di partenza vede la fortissima squadra “Zio Lillo” sulla rossa, il Team Strombecker sulla bianca, la quotata squadra del ASC Catania sulla verde, quindi sulla arancio il simpatico team Sdirubbo di Sciacca, quindi i giovanissimi Kamikaze sulla blu e il quarto team di Sciacca sulla gialla.
Nei primi venti minuti sono indicativi sull’andamento di tutta la gara: Antonio Savatteri esordisce con 156 giri sull’esterna rossa e annichilisce tutti, si difende con 149 giri l’ASC sull’arancio, seguita a 146 giri da Ammirata (Team Strombecker) sulla bianca, quindi Sdirubbo e Sciacca 4 a 141 giri rispettivamente sulla arancio e sulla gialla, seguono staccati a 129 i giovani Kamikaze sulla blu.
Nella seconda manche debutta in gara chi scrive e si distingue subito per il “botto” alla prima curva, unica scusante l’avere effettuato con questa vettura solo 3 giri prima della gara, e conclude il suo turno di guida con 129 giri sulla rossa (record negativo per corsia), non si smentisce invece lo zio Lillo Alcamisi con 155 giri sulla corsia verde, si distingue ancora la squadra ASC con 150 giri sulla blu, quindi con 144 giri abbiamo Sciacca 4 sulla arancio, con 138 giri il team “Sdirubbo” (per la traduzione rivolgersi a Filippo…), fanalino di coda i Kamikaze con 119 giri sulla gialla.
Ritorna Savatteri in cattedra e dimostra di non essere da meno al compagno di squadra staccando 155 giri sulla blu. Nel team Strombecker si vede che è tornato il caposquadra al “volante”, per lui il contagiri segna 149 giri sulla verde seguito dal team ASC con 142 giri sull’interna gialla.
A 135 giri troviamo Sciacca 4 sulla bianca, con un giro in meno il team Sdirubbo sulla rossa quindi i giovani Kamikaze concludono a 130 giri sulla arancio.
Dopo un’ora di gara le posizioni e i giri sono:
Zio Lillo 466 giri, ASC CT 441 giri, Strombecker 424 giri, Sciacca 4 420 giri, Sdirubbo 413 giri, Kamikaze 378.
Nella quarta manche il team Zio Lillo si deve “accontentare” di 149 giri sulla gialla (record assoluto sulla corsia), l’ASC stacca ben 154 giri sull’arancio, Sciacca 4 si distingue con 144 giri sulla rossa, il tema Sdirubbo di 2 giri in meno sulla verde, mentre il team Strombecker, complice un pitstop per sistemare una vite, si deve accontentare di 130 giri sulla blu, ancora fanalino di coda i kamikaze sulla bianca con 122 giri.
Nella quinta manche il team “Zio Lillo” afferma il proprio potenziale con 156 giri sulla corsia arancio, seguito a 145 giri dal team Strombecker sull’interna gialla, con un giro in meno troviamo l’ASC sulla bianca, quindi con 143 giri Sciacca 4 sulla verde. Il team Sdirubbo, nonostante evidenti problemi tecnici, continua e per loro il contagiri si ferma a 134 giri sulla blu. Staccati a 123 giri i kamikaze sulla rossa.
Nell’ultima manche per il team Zio Lillo il contagiri si ferma a 144 giri sulla corsia bianca, a 141 giri troviamo l’ASC sulla rossa, quindi a 138 giri il team Strombecker sulla arancio, a 136 giri Sciacca 4 sulla blu, con un giro in meno i Kamikaze sulla verde quindi in profonda crisi tecnica il team Sdirubbo sulla gialla con 119 giri.
La classifica di batteria dopo 2 ore è la seguente:
Zio Lillo 915 giri, ASC CT 880 giri, Sciacca 4 843 giri, Strombecker 837 giri, Sdirubbo 808 giri, Kamikaze 758 giri.

Al di là della classifica finale c’è da domandarsi se il fatto che i primi 2 equipaggi siano costituiti da “metallari” doc sia un caso fortuito o meno, di certo il ritmo, specie della squadra vincitrice, è stato impressionante.
Il terzo posto dei fratelli Amodeo c’era da aspettarselo, nelle occasioni precedenti su questa pista hanno dimostrato il loro valore e da quello che so in casa hanno piu’ volte dato del filo da torcere a tutti.
Il quarto posto della squadra “Perugina” è da un lato un successo, d’altro una delusione. Con piu’ concentrazione e meno errori il distacco poteva essere piu’ contenuto ma a questo punto è inutile recriminare.
Le due squadre di Catania hanno per certi aspetti deluso le aspettative ma non bisogna dimenticare che c’è stato poco tempo per assettare le macchine e che per alcuni piloti si trattava della prima gara sulla nostra pista che, per quanto semplice, deve essere conosciuta a fondo per essere sfruttata bene.
Delle due squadre di Siracusa c’è soltanto da ricordare che sono da ammirare per la sportività, hanno fatto una trasferta non indifferente e nonostante una conoscenza approssimativa della pista e una preparazione non accurata dei mezzi, hanno accettato il confronto con le altre squadre e questo non è da poco.
Delle altre squadre di Sciacca c’è solo da dire che se le premesse e il potenziale sono quelli fatti vedere in gara, specie dall’equipaggio “Sciacca 4”, forse è il caso che qualcuno appenda il pulsante al chiodo.
Concedetemi di spendere qualche parola in piu’ sulla mia gara. Ovviamente devo ringraziare Aldo Ammirata per avermi scelto ancora una volta come compagno, nell’ottica di divertirci insieme al di là dei risultati finali.
Ho pagato lo scotto di una macchina che conoscevo poco (praticamente l’ho conosciuta in gara…) e del avere, forse, degli eccessivi timori reverenziali nei piloti piu’ veloci (comunque avrei voluto vedere voi al posto mio nel punto piu’ critico della pista con a sinistra Filippo Milazzotto e a destra lo zio Lillo Alcamisi….), ma non devo nascondermi dietro scuse inutili, quello che ho fatto è quello che riesco a dare per adesso come pilota, quando anche io scenderò sotto gli 8 secondi ne riparliamo…
Classifica finale:
Squadra Giri set GPV corsia
Zio Lillo 915 17 7,35 verde
Flash 903 16 7,41 bianca
Amodeo 891 24 7,62 verde
Perugina 883 20 7,57 verde
Asc CT 880 15 7,51 arancio
Catania Slot 871 30 7,52 arancio
Sciacca 4 843 63 7,68 arancio
Strombecker 837 64 7,73 verde
Flavi’s 1 835 45 7,80 verde
Sdirubbo 808 62 7,85 verde
Flavi’s 2 808 30 8,00 verde
Kamikaze 758 43 8,12 arancio

Riguardo

Slot, Libri, videogiochi, viaggi

2 commenti su “12/01/2003 – Gara Endurance Protoslot Racing

    • Come al solito dettagliatissimo “Paliddo”, grazie dell’ospitalità, a presto

      Ciao
      Felice

I commenti per questo articolo sono chiusi.