Ferrari 275GTB - 312P N.A.R.T.

Italia Slot

     Menù
· Home
· Invia Articolo
· Archivio Articoli
· Argomenti
· Downloads
· FAQ
· Forums
· Galleria Immagini
· Il tuo Account
· Lista Utenti
· Private_Messages
· Prove, Reportage, etc.
· Top
· Web Links

     International
English
Español
Deutsch
Français

     Slot Clubs

Piste permanenti
Slot Clubs


     Regolamenti

Regolamenti


     Chi è Online
Benvenuto Anonimo
Se ancora non hai un account clicca qui per registrarti

Nickname:
Password:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza
Digita il codice di sicurezza:

[ Password persa? ]

Utenti registrati:
Ultimo: FIREMAN69
Oggi: 0
Ieri: 0
Totale: 6157

Persone Online:
Visitatori: 59
Iscritti: 3
Totale: 62

Online Adesso:

01: Guarda il profilo di Deiv  Invia un messaggio privato a Deiv  Deiv
02: Guarda il profilo di Peterr  Invia un messaggio privato a Peterr  Peterr
03: Guarda il profilo di Fabert  Invia un messaggio privato a Fabert  Fabert

Abbiamo avuto
pagine viste dal
Marzo 2001

     Rotazione Articoli

TTS
[ TTS ]

·Simca 1000 e NSU TT in scala 1/24

     Visitatori unici
free counters

     Disclaimer
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Il gestore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi all’immagine o all’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi al gestore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.
Leggere tutte le condizioni d'utilizzo del sito QUI

     Contatti
Se vuoi contattarmi, (Paolo)


Italia Slot
online da Marzo 2001

     RSS








     Visitatori

 Ferrari 275GTB - 312P N.A.R.T.

RacerLe novità Racer di questo mese sono due: la Ferrari 275GTB della serie Silver Line e la Ferrari 312P N.A.R.T.



continua...

SL24
Ferrari 275GTB
Maranello Concessionaire
Le Mans 24hrs 1966
P.Courage/R.Pike



Da Wikipedia
La Ferrari 275 GTB è una berlinetta prodotta dalla Ferrari (da cui la B nella sigla) ed è stata presentata per la prima volta nel 1964 al Salone dell'automobile di Parigi, insieme alla versione spyder denominata Ferrari 275 GTS. Quest'ultima si differenzia per il disegno della carrozzeria priva dei fari carenati.



Il corpo vettura della berlinetta è costruito da Scaglietti di Modena ed era disponibile in acciaio con elementi in alluminio oppure completamente in alluminio. La spyder è stata prodotta a Torino dalla Pininfarina. Nel 1966, sempre al Salone di Parigi, viene presentata una versione con 4 alberi a camme, chiamata GTB/4. La GTB/4 si distingue facilmente per il rigonfiamento presente sul cofano motore. La Ferrari 275 GTB è stata l'ultima berlinetta costruita dalla Ferrari a montare un solo albero a camme in testa per bancata.





Su commissione della NART di Luigi Chinetti vennero costruite, tra il 1966 e il 1967, dieci vetture in versione spider ma con carrozzeria identica alla berlinetta GTB/4, salvo ovviamente per quanto riguarda il tettuccio in tela.
Fu anche preparata una versione per le competizioni, la 275 GTB Competizione.



RCR69
Ferrari 312P N.A.R.T.
Daytona 24hrs 1970
S. Posey / M.Parkes



La 312 P è stata una autovettura da competizione costruita dalla Ferrari e che ha debuttato nel Campionato del Mondo Sport Prototipi del 1969 nella categoria Gruppo 6 cioè prototipi senza alcun obbligo di un numero minimo di esemplari da produrre per l'omologazione e senza sostanziali vincoli di peso o dimensionali.



Dopo aver boicottato il Campionato del Mondo del 1968 per protesta contro le nuove regole che avevano di fatto vietato di poter schierare la 330 P4 da 4 litri, vincente nel Mondiale 1967, la Ferrari costruì un altro prototipo da 3.000 cc nell'inverno del 1968, denominata “312 P”. Il V12 di quest’ultima era direttamente derivato dal 3 litri della 312, che gareggiava in Formula 1. Fu allestita da prima una versione tipo barchetta (numeri di telaio 0868 e 0870) ed una chiusa berlinetta (numero di telaio 0872). A metà Campionato anche la seconda barchetta (0870) fu trasformata in berlinetta. Furono costruiti in totale tre esemplari che comportarono una spesa complessiva di circa 60 milioni di Lire e l'impiego di oltre 10.000 ore lavorative.



La Ferrari schierò una sola vettura nella maggior parte delle competizioni, tranne che alla 1000 km di Monzae alla 24 Ore di Le Mans dove furono schierati due esemplari. La Ferrari 312 P fronteggiò una folta schiera di Porsche 907, di 908 e di Porsche 917, sia della Casa costruttrice tedesca, sia di piloti privati. Completavano lo schieramento dell'anno altri prototipi da 3.000 cm³ come la Matra MS650 o l'Alpine A220 e vetture sport da 5 litri di cilindrata, come la Lola T70 MK III e la Ford GT40 Mk1 di John Wyer.



La 312 P era potente e veloce, ma il tentativo della Ferrari di vincere il Mondiale schierando una, o al massimo due vetture, fu perdente contro avversari più organizzati e con maggiori disponibilità economiche. A dimostrazione della difficoltà di emergere nella competizione mondiale, basta ricordare come la Ford P68 con motore Ford Cosworth DFV da Formula 1, che era una delle dirette concorrenti, fallì completamente la stagione 1968 e si ritirò a metà del 1969.



Alla fine della stagione le due 312 P rimanenti furono vendute alla N.A.R.T., la scuderia automobilistica di Luigi Chinetti importatrice di Ferrari negli USA, anche perché la Casa automobilistica del Cavallino rampante puntava sulla potente 512 S. Con la N.A.R.T., le 312 P furono lanciate nelle competizioni automobilistiche americane da prima nella serie Can-Am nella gara di Bridgehampton (un solo esemplare con alla guida Rodríguez) e quindi nel Mondiale Marche 1970, sia nella 24 Ore di Daytona, dove si piazzarono quarta e quinta, che nella 12 Ore di Sebring dove un solo esemplare terminò la corsa al sesto posto. La Ferrari 312P tornò in Europa per la 24 Ore di Le Mans del 1970, dove solo un esemplare fu presentato al via nella classe prototipi da 3 litri di cilindrata. Con la concorrenza di non meno di undici Ferrari 512 S, di numerose Porsche 917 cinque litri, Alfa Romeo e Matra, la 312 P non tenne il ritmo, ma fu tra le 16 vetture che completarono la corsa abilmente guidata da Tony Adamowicz e Chuck Parsons.



 
     Links Correlati
· Inoltre Racer
· News by staff


Articolo più letto relativo a Racer:
Ford P68


     Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


     Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


"Ferrari 275GTB - 312P N.A.R.T." | Login/Crea Account | 1 commento | Cerca Discussione
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: Ferrari 275GTB - 312P N.A.R.T. (Voto: 1)
di gilles il Giovedì, 23 ottobre @ 12:10:37 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
entrambe favolose!









Generazione pagina: 0.09 Secondi